Vai al contenuto
  • Mauro Maratta
    Mauro Maratta

    Sigma 100-400mm F5-6.3 Contemporary (test/prova)

    Ho ricevuto questo obiettivo in prova da Mtrading, distributore nazionale del marchio Sigma, in qualità di SIgma Ambassador

     

    Noi di Nikonland, l'avrete letto spesso, ci lamentiamo da anni della mancanza di disponibilità sul mercato di obiettivi tipo 70-300mm di primo equipaggiamento (e quindi di prezzo abbordabile) ma di caratteristiche adeguate ai sensori moderni.
    Purtroppo tutti gli obiettivi di questa categoria sono scarsi e datati. Il Nikon 70-300, ottimo e di prezzo assolutamente onesto, andava bene con le macchine di 10 anni.
    Il Sigma, un tempo un vero cavallo di battaglia della casa, è anche esso superato dagli schemi ottici moderni e assolutamente inadatto ad utilizzi seri.

    Ciò ha di fatto costretto i fotografi ad alzare il budget a livelli considerevoli, spesso andando ad acquistare obiettivi inadatti allo scopo, corti (e moltiplicati) oppure grossi e pesanti (70-200/2.8) e più che altro pensati per scopi specifici.

    E' con grande entusiasmo che abbiamo accolto l'annuncio di questo nuovo Sigma 100-400mm F5-6.3, giustamente inserito nella serie Contemporary (caratterizzata dal rapporto prezzo/prestazioni, pur con qualche compromesso) lo scorso mese di febbraio ed andato in distribuzione ad inizio estate ad un prezzo suggerito al dettaglio intorno agli 800 euro IVA incluso.
    Entusiasmo che è stato doppiato anche dall'annuncio più recente del Nikon 70-300mm F4.5-5.6, obiettivo che non è un esatto concorrente di quello in prova ma che in un certo qual modo si va a sovrapporre per qualità e prezzo.

     

    Come è fatto

     

    D8X_2722.thumb.jpg.ab3d936e5f9206788a888e75b29afcc7.jpg
    eccolo, appena tolto dall'imballo, montato sulla mia Nikon D5

    D8X_2747.jpg
    di fianco al nuovissimo Sigma 24-70/2.8 Art (che non è un piccoletto)

     

    D5H_4230.jpg
    la classica confezione bianca con la C di Contemporary

    D5H_4231.jpg
    Con il paraluce in posizione di trasporto

    D5H_4232.jpg
    qui già ben "rodato" (si notano le mie ditate sulla carrozzeria ...)

    D5H_4233.jpg
    la bottoniera, oltre ai consueti interruttori di messa a fuoco, di distanza minima (selezionabile entro gli 1.6-6 metri) e lo stabilizzatore (posizione 1 e 2), dispone anche di due tasti utente programmabili via firmware

    D5H_4234.jpg
    dettagli della scala delle distanze

    D5H_4235.jpg
    modello del 2017

    D5H_4236.jpg
    anello dello zoom e della messa a fuoco

    D5H_4237.jpg
    il comodissimo blocco dello zoom in posizione di riposo. Evita durante il trasporto che l'obiettivo si allunghi (anche semplicemente quando lo si prende dalla borsa)

    D5H_4238.jpg
    eccolo in tutto il suo splendore : non piccolissimo ma nemmeno troppo più grande della mia mano

    D5H_4239.jpg
    altro lato

    D5H_4254.thumb.jpg.792c9bd997c08f11544213d276285343.jpg
    in sequenza, da sinistra a destra, tutto esteso con paraluce, a 100mm con paraluce, a 100mm senza paraluce

    D5H_4240.jpg
    montato sulla D500 : una combinazione fantastica per lo sport e il wildlife

    D5H_4241.jpg
    qui di profilo

    D5H_4243.jpg
    e dall'alto

     

     

    D5H_4248.jpg
    dettaglio della baionetta. L'obiettivo è a diaframma elettromagnetico

    D5H_4249.jpg
    di fronte in trasparenza, il diaframma è tutto aperto, si nota la ridotta luminosità anche alla minima focale

     

     

     

    D5H_4260.jpg
    a confronto, completamente estesi, con il nuovissimo Nikon AF-P 70-300mm F4.5-5.6, i due rivali per il nostro attacco Nikon

    D5H_4265.jpg
    il paraluce montato

     

    D5H_4266.jpg
    che mostra delle belle finestrelle per l'aria

    D5H_4267.jpg
    sul bordo la serigrafia che richiama il modello

     

     

     

    lens-construction-template-100-400..jpg.423511c0533b8ac9e1e26aebf8fe0c33.jpg
    lo schema ottico impiega ben 21 elementi in 15 gruppi ottici. 4 lenti sono a bassissima dispersione SLD.

    Il peso è di 1160 grammi, non pochissimo ma abbastanza da potersi utilizzare tranquillamente a mano libera (non è previsto il collarino per il treppiedi ... giustamente !).

    E' lungo 182mm ed ha un diametro di 86 mm.
    Il passo filtri è di 67 mm.
    Il diaframma è a 9 lamelle.
    La distanza minima di messa a fuoco è di 1.6 metri.
    Il rapporto di ingrandimento è di 1:3.8

    Disponibile come di consueto per gli attacchi Nikon, Sigma e Canon.

    Come va

     

    Uno sguardo al programma Sigma di ottimizzazione che consente di riscrivere il firmware per aggiornarlo in caso di migliorie da parte della casa o per programmarne le qualità a cura dell'utente.

    Untitled-2.jpg

    Untitled-3.jpg
     

    le personalizzazioni sono tante, come di consueto per questi tele-zoom e per gli obiettivi serie Sports.

    Untitled-4.jpg

    Untitled-5.jpg

    Untitled-6.jpg

    oltre alla messa a punto della messa a fuoco a varie distanze e alle varie focali, questo obiettivi si presta alla programmazione secondo gli stili del fotografo di varie caratteristiche di scatto.

    Come mia abitudine per gli obiettivi in prova non vado a scombinare le caratteristiche standard ma sono sicuro che ci si possa divertire andando a starare le qualità impostate in fabbrica, secondo le proprie abitudini fotografiche e i generi praticati.

     

    Una rapida occhiata ai grafici MTF ufficiali :

    geometric-mtf-100-400.jpg.470e52c19df7f6de919527960e2390d3.jpg

    e la prima conferma delle mie aspettative.

    Un tempo questi tele-zoom avevano caratteristiche interessanti alle focali corte per poi perdere visibilmente a quelle più lunghe e diventare quasi inservibili a quella massima.

    Qui è il contrario : a 100mm l'obiettivo è normale, a 400mm sembra un superteleobiettivo da 8000 euro anzichè uno zoom-tele midrange da 800 euro !

    Ed eccone la prova, Premesso che la Nikon D5 non è la campionessa di nitidezza, con i suo i "soli" 20 megapixel :

    D5H_0511.jpg
    crop 1:1

    D5H_0511-2.jpg
    scatto a 400mm, 1/100'', F6.3.

     

    D5H_4078.thumb.jpg.134eea80afe5a6eb7311c57309d6f8e0.jpg
    Il mio classico test dello stabilizzatore : l'occhio di Stana, qui a 400mm, F6.3, 1/6''. Scatto ragionevolmente fermo per questa focale e a questo tempo di scatto. Ad 1/20'' siamo comunque in sicurezza.

     

    Ritratto ?

    E perchè no ?
    Un tele-zoom come questo consente in studio, chiudendo ad F8, di avere tutte le focali che servono per il ritratto, anche quelle più inconsuete oltre i 200mm

    D5H_4083.thumb.jpg.303499a7a9ce31eff810cfac4794d673.jpg
    Nikon F5, F8, flash Godox AD600 in TTL, 100mm, Modella Charlize@MauroLand
     

    D5H_4084.thumb.jpg.1bafe2fdb7cc8eff29a80a2eb603e45e.jpg
    Nikon F5, F8, flash Godox AD600 in TTL, 135mm, Modella Charlize@MauroLand

    D5H_4085.thumb.jpg.27c487236c0f724a3888e8cc9080bb0f.jpg
    Nikon F5, F8, flash Godox AD600 in TTL, 200mm, Modella Charlize@MauroLand

    D5H_4086.thumb.jpg.4a7e2bf4af93ed84d9032ca51d8855cf.jpg
    Nikon F5, F8, flash Godox AD600 in TTL, 130mm, Modella Charlize@MauroLand

    D5H_4087.thumb.jpg.229259ca30dd975d5681243d59c06c1b.jpg
    Nikon F5, F8, flash Godox AD600 in TTL, 400mm, Modella Charlize@MauroLand

    D5H_4109.thumb.jpg.3f61b6b6dcab8f9c1310cf8657aeda9b.jpg
    Nikon F5, F8, flash Godox AD600 in TTL, 400mm, Modella Charlize@MauroLand

    D8X_1920.jpg
    Nikon F5, F6.3, luce disponibile, 400mm, ISO 640, Modella Alessia@EuRossModels

    D5H_0599.jpg
    all'aperto Nikon F5, F5.6, 1/125'', 200mm

    D5H_0761.thumb.jpg.9968086cc4c5f52e5fdb611caf7e7851.jpg
    all'aperto Nikon F5, F5.6, 1/125'', 270mm

    E francamente, basterebbe aprire questa immagine a tutto schermo (è da 3840 punti) per capire come va questo obiettivo.
    Nitidezza, volumi, sfuocato, colori. La perfezione (e a 400mm è meglio !)

     

    D5H_5822.jpg
    all'aperto Nikon F5, F6.3, 1/1250'', 370mm, ISO 720

    D5H_5890.jpg
    all'aperto Nikon F5, F6, 1/1250'', 220mm, ISO 1100

    D5H_5924.jpg
    all'aperto Nikon F5, F6, 1/1250'', 220mm, ISO 1100

    D5H_5929.jpg
    all'aperto Nikon F5, F6, 1/1250'', 200mm, ISO 1100

     

    D5H_4222.jpg
    all'aperto Nikon F5, F6.3, 1/160'', 400mm, ISO 100
     

    D5H_4219.jpg
    all'aperto Nikon F5, F6.3, 1/125'', 400mm, ISO 100

    e anche qui, aprendo, massima nitidezza alla massima focale. Sfuocato dolcissimo.

     

    Mezzi meccanici

    La stagione automobilistica è entrata nella pausa estiva, quindi ho ripiegato su quello che offre il panorama attorno a me.

    A Malpensa, una domenica mattina. Le foto che seguono sono state scattate con la Nikon D500

    D5D_0236.jpg
    250mm

    D5D_0473.jpg
    400mm

    D5D_9799.jpg
    400mm
     

    D5D_9962.jpg
    400mm

    D5D_9967.jpg
    400mm
     

    ad una pista di Kart nel novarese, l'ultima giornata di gare, passando per caso. Sempre Nikon D5 per tutti gli scatti.

    D5H_1282.jpg
    400mm, F6.3, 1/2000''
     

    D5H_1962.jpg
    190mm, F11, 1/160''

    D5H_1976.jpg
    190mm, F11, 1/160''

    D5H_2004.jpg
    400mm, F6.3, 1/2500''

    D5H_2021.jpg
    400mm, F6.3, 1/2500''

    D5H_2027.jpg
    400mm, F6.3, 1/2000''

    D5H_2036.jpg
    400mm, F6.3, 1/2500''

     

    Fauna (all'Oasi la Torbiera di Agrate Conturbia - No)

    Ma immagino che l'utilizzo principale per molti proprietari di questo obiettivo sarà la fotografia alla natura.
    Bene, direi che la prova è ampiamente superata.

    D5H_0626.jpg
    attraverso il vetro corazzato (350mm, F6.3, ISO 1800)

    D5H_0635.jpg

    D5H_0645.jpg
    fauna locale (100mm, F6.3)

     

    D5H_0567.thumb.jpg.185d7dd50447202469ff4bfcc71cfd09.jpg
    pennichella (350mm, ISO 1800)

    D5H_0574.thumb.jpg.4b5a6c875a3bc7998f8a89623c22dd24.jpg
    sempre attraverso il vetro (400mm, ISO 2000)

    D5H_0745.thumb.jpg.df0c628af6db232291dc50d3d93147b6.jpg
    270mm, sfuocato non bellissimo

     

    E raggiungiamo i limiti di questo obiettivo, la scarsa luminosità.

    Che obbliga alla focale più lunga di raggiungere ISO esagerati per poter scattare a tempi tali da congelare il movimento.

    E' il caso del mio piccolo Arthur, semplicemente sotto al portico, sono andato a 28.800 ISO per avere 1/1000''

    D5H_6511.jpg
     

    e questo leopardo, nel suo "ambiente naturale", ripreso a 5000 ISO a 350mm)

    D5H_0590.thumb.jpg.56df3ff96ccccd4bfb537d9de86217ef.jpg

     

    Conclusioni

    Per ora, perchè tra due settimane questo obiettivo verrà con me al Gran Premio di Formula 1 d'Italia per una prova a tutto tondo nelle mie condizioni ideali di impiego.

    PRO

    - esemplare nitidezza tutte le focali, in particolare a quelle più lunghe
    - maneggevolezza adeguata, a mano libera si può fotografare per ore, nonostante i quasi 1200 grammi
    - l'obiettivo è compatto. Francamente non si sente per nulla la mancanza del collarino del treppiedi : sarebbe a mio avviso una inutile complicazione in più, e peso aggiuntivo
    - stabilizzazione efficace fino a sotto al 1/10''
    - velocità autofocus in linea con la classe dell'obiettivo
    - colori naturali
    - funzionamento ineccepibile
    - possibilità di personalizzazione con la USB Dock e il programma gratuito Sigma Optimizzatore Pro

    CONTRO

    - si, lo so, sono incontentabile : io l'avrei preferito F5.6 fisso da 100 a 400mm, anche se ciò avesse comportato il passo filtri a 72mm, poco male, purchè a parità di peso ...
    - da considerare il fatto che si tratta di un obiettivo "estivo", da usare in pieno sole; se non si fotografano soggetti inanimati per congelarli a tempi di scatto rapidissimi, si dovrà facilmente salire di ISO a livelli esagerati se manca la luce
    - qualche scricchiolio nella piastra della bottoniera premendo sui tasti (niente di allarmante, ci sta)
    - peso contenuto ma comunque superiore a quello del nuovo Nikon 70-300mm F4.5-5.6 che è certamente più maneggevole (ma perde 100mm ... e scusate se è poco)
    - costasse un filo meno (si, lo so, è già ad un buon prezzo) diventerebbe rapidamente un best-seller.

    Morale. Penso di dotarmene come zoom unico per usi generali in scioltezza.

    D5H_4244.jpg

     

    Ringraziamo per la solita splendida collaborazione Mtrading Srl, distributore nazionale del marchio Sigma che ci ha consentito la prova dell'obiettivo, gentilmente prestatoci per l'estate.

     

    Modificato da Mauro Maratta




    Feedback utente

    Recommended Comments

    Condivido, quel f/6.3 è proprio duro da digerire, fosse stato 4.5-5.6 avrebbe guadagnato appeal.

    Rimane il fatto che è un obiettivo di elevata nitidezza. Quella rana l'abbiam inquadrata un po' tutti e tutti siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla nitidezza prodotta dallo zoom sigma, nitidezza non raggiunta dal nikon 70-300 a 300mm. Il confronto tra i due obiettivi vede il nikon indietro di un passo. Certo il nikon è più compatto e leggero ma è anche 100mm più corto, mica poco.

    Insomma a me 'sto sigma è piaciuto, ma a differenza di Mauro non lo acquisterò  perché non consente il montaggio su treppiede, un guaio che non ha soluzioni. Non posso concepire uno strumento ottico adatto alla sola ripresa a mano libera, per il mio modo di vedere e di fotografare sarebbe uno strumento incompleto. Peccato.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Ritengo che siano due obiettivi sovrapponibili per lo più perchè hanno più o meno lo stesso prezzo.
    A brevissimo pubblicherò il test anche del nuovo Nikkor AF-P 70-300, e una guida all'acquisto tra i due, con le mie considerazioni al riguardo.
    Entrambi hanno punto di forza e di debolezza. Quasi si compendiano, tanto che sarebbe bello averli entrambi.

    Il tuo amore per il treppiedi è noto. Ma dubito che tu ti faccia scrupoli ad usare il Micro Nikkor 105/2.8 VR su treppiedi, pur senza collarino, o a mano libera quando il treppiedi non ci sta. E ti sfido a fare panning a bordo campo con il treppiedi ... !

    Oppure sei di quelli che portano la manica lunga anche a Ferragosto al mare ? :marameo:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Articolo completissimo, obiettivo interessantissimo, che mi viene voglia di acquistare. Magari in futuro. Il 70-300 se per  sovrapponibile intendi che è un'altra cosa, per usi differenti, posso essere d'accordo e  infatti non mi fa venire nessuna voglia di acquistarlo.

    Tornando al 100-400 e a quel che hai risposto a Valerio, dici che si potrebbe montare su treppiedi fissato al corpo macchina senza timore di danni alla baionetta, all'innesto  o che?

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Grazie Silvio, in effetti è quello che intendevo. A riposo ha la stessa sagoma di un Nikon Micro 105/2.8 VR, mentre esteso, la parte che sporge non sposta il baricentro.
    Quindi non vedo controindicazioni ad usarlo montandolo sul treppiedi per la macchina (qualora il credo o la fede del fotografo non lo vietino severamente ;) ).

    Riguardo il Nikon 70-300, credo sia un obiettivo più generalista, inteso come complemento del proprio equipaggiamento senza velleità specialistiche (che non significa di scarsa qualità ... in fondo siamo li). Mentre questo Sigma si caratterizza eccome (mentre è più scomodo del Nikon per tanti altri versi).

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Mi piace e comunque prima o poi dovrò mandare in pensione il 70-300 VR.  Concordo con Valerio, quel 6,3 mi sta sullo stomaco, ma da quello che vedo nelle immagini del test le prestazioni sono soprprendenti soprattutto in termini di nitidezza. Per quanto riguarda invece il montaggio su treppiede non mi pare una grossa mancanza considerato peso e lunghezza. Dovrei montarlo sulla macchina per rendermi conto.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Manica lunga e pantalone lungo SEMPRE, salvo specifiche condizioni troppo avverse.

    Ma si il 105 lo uso ben su treppiede pur sapendo di poter star sereno solo con alzo specchio + telescatto, per questo sigma invece la vedo un po' più "dura". Comunque la Manfrotto mantiene tutt'ora in catalogo la vecchia piastra a "trampolino" con fermo a fettuccia, accessorio nato per consentire di montare  su treppiede il prestigioso e mai dimenticato zoom a pompa Nikon 80-200/2.8 AF prima serie. Su quell'obiettivo, annessi e connessi, ci vorrebbe un topic, il topic delle rimembranze e delle imprecazioni, e non mi pare il caso di sgranarle qui. Però, data l'ottima sensazione  che mi ha lasciato, questo nuovo sigma mi rimanda degli intensi "dejavu", che non sono però il capolavoro di Crosby, Stills, Nash & Young.

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Ho iniziato da poco a selezionare le foto della Tanzania, in buona parte prodotte con il Sigma. Devo dire che il risultato sembra decisamente al di sopra delle aspettative.

    Certo, difficile proporre un confronto con lenti più luminose, ma il "piccoletto" si difende molto bene.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Sarebbe stato piu' corretto ed avrebbe fornito una migliore informazione riportare le curve MTF ufficiali di diffrazione, non quelle geometriche che son puramente teoriche e non tengono conto, appunto, della diffrazione. Solo queste ultime dicono come "lavora" realmente" un'ottica.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Concordo in linea di principio ed è quanto afferma la stessa Sigma.
    Ma tutte le altre case invece pubblicano le curve MTF "geometriche" e questo non consentirebbe confronti omogenei come nel caso del parallelo tra Sigma 100-400 e Nikon 70-300 (discusso qui), generando più che altro confusione nei lettori.

    In ogni caso facciamo ammenda qui :

    mtf.gif.04dc6d6915909c20c1e4815884098fba.gif

    MTF con diffrazione

    geometrical_mtf.gif.056d712e44349c8918dbc35a1479bddd.gif

    MTF Geometrico

    che comunque letti anche in modo superficiale confermano il trend di questa ottica, di dare migliori caratteristiche generali alla focale più lunga, rispetto ai 100mm.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Scorrendo le ultime foto che ho fatto, coon il 100-400 c'è questa che  non è granchè, è un po' buffa e un po' triste

    coon.thumb.jpg.9ff038512b595c0a8c285022a9e6f723.jpg

    Ma quel che mi interessa mostrare è questo:

     

    cooncrop.jpg.c2e6532a349fe2f8c44f37f22ff926a0.jpg

    Crop 100% senza nessuna pp. Addirittura,  pubblicato sul sito appare  meno inciso che visto a monitor con Nikon view.

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    You need to be a member in order to leave a comment

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×