Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikon AF-S TC-20E III : IL teleconverter 2x

    021   -_Z5O4588  30.5 mm  1-40 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.JPG Quando si possiede un teleobiettivo potente,
    ci si sente padroni della situazione da fotografare, salvo che... il soggetto non ci faccia lo scherzo di andarsene ancora più lontano della sua portata :lingua: facendosene un baffo della nostra capacità di inquadratura.

     

    Allora il teleconverter diventa una ciambella di salvataggio che in taluni casi consente di continuare a scattare, facendo un compromesso di qualità, più o meno grande, con l'obiettivo che con grande sacrificio ci eravamo procurati.

    Oggi voglio parlare di un mio punto di arrivo, dopo decenni di prove e tentativi di tenere in opera teleconverter sia Nikon sia di altri marchi universali, quali Kenko, Tamron, Sigma, quasi sempre fallimentari.

    Sto parlando dell'unico duplicatore di focale che mi stia dando dei risultati di somma soddisfazione, in quasi tutte le condizioni di luce (altra variabile da considerare sempre, in questo ambito)

    E' il caso della terza serie del Nikon TC20, quello AFS, dedicato ad una determinata serie di teleobiettivi, nella fattispecie anche per il mio Nikkor AFS 500/4 G VR ED.

    982043556_023-_Z5O459564mm1-40secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d1742a5bfd8ffbd394e92c9c404498fc.JPG
    il Nikon AF-S TC-20E III

    1607342465_026-_Z5O460349mm1-25secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.63074988c2771d406226fcbfba208523.JPG
    uscito nel lontano 2009, 330grammi di peso per 4,8cm di spessore

    1119312203_WhatsAppImage2022-03-01at12_59_41.thumb.jpeg.6329e6e0c0f4a2b045ea2a542a5a2391.jpeg
    1720139428_Resizeof2189__Construction.jpg.bb241dadd62fafe2ea54a3e1a7654787.jpg
    schema da 7 lenti (una asferica) in 5 gruppi 

    337544264_022-_Z5O459064mm1-40secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.5db0b7c4bf1b33e4f252ad7248c7abad.JPG
    contattiera da 10 pin, utile al mio 500/4 G ed a molti obiettivi AF-S ed AF-I

    Cattura.JPG.16453395da9c00aa5db1b6f555fe5639.JPG

     

    compatibili con la protrusione della lente anteriore dello schema, fuori dalla baionetta di montaggio dell'ottica da duplicare,
    535588322_024-_Z5O459850mm1-40secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.7c5eaff8a4fd46a15acebe78ee31b07b.JPG
    dotata di una provvidenziale palpebra di gomma, fondamentale nel delicato montaggio tra obiettivo e fotocamera, per evitare di produrre graffi sulla lente molto esposta

    471349511_020-_Z5O458692mm1-80secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.0a0f6100afeac1b78ed317071e0a3bf4.JPG

    1778807360_019-_Z5O458445mm1-80secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d439ac9904c630c610ed65072a58013e.JPG

    Ne sto parlando su Nikonland solamente adesso, come sempre mi accade quando un componente della mia attrezzatura acquista il ruolo di utensile, proprio come questo TC20EIII è per me diventato negli ultimi due anni.

    Tanto da averlo appena ricomprato dopo aver venduto il mio precedente esemplare quando ho provato a vendere il tele: senza successo...tranne che per la vendita del TC20 !!

    Recuperatolo l'ho appena rimontato dietro il rientrato 500/4 e, sotto la pioggia ho scattato qualche foto che mi ha rimesso immediatamente di buon umore...

    2010287323_014-_D5K31241000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.32a6d14df41c3b3857fac6c7c40453f0.JPG

    con la D500 a 1.000mm (1500mm-eq)  f/8 t/3200 iso tra 3600 e 4000

    412199481_016-_D5K31571000mm1-2500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.358471e93540db7d9887f6fc460326e1.JPG

    1083283758_017-_D5K31611000mm1-2500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.e4387d34fac141ef7e913a755beb4321.JPG

    747378604_018-_D5K31711000mm1-2500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.073cc7cd949d9a331abc5c640e3907c0.JPG

    e qui con la D500 croppata 1,3x  (1950mm-eq)
    1477326877_015-_D5K31301000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.4778d54c515cb74fd35f8ff4a3d02a30.JPG

    per poi andare a recuperare scatti random degli ultimi due anni in questo stesso outfit, oppure con la Z6II come fotocamera

    1945650039_009-_D5K24631000mm1-500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.cc2f0f7819492cbb8c9595e10c117fc0.JPG

    329117180_011-_D5K25001000mm1-500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.fb79bb67bd42c3aeb537f1f23a19cce3.JPG

    Siloso, che lo sapete... il mio target con i miei tele sono le foto a mare, specificatamente di vela e surf:

    184001062_101-_Z6H76471000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.ba6add9542c59d9529b675dd95e899c4.JPG

    per le quali un 500mm riesce ad essere efficace, quando il soggetto si avvicina abbastanza... diversamente, il TC-20 E III diventa importante

    40024429_104-_D5K30661000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.23aa60dadb6dec8a10b390ac99ade595.JPG

    1326563888_103-_Z6H84781000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.46d10967a7f62903a006d751b9ef68b4.JPG
    anche nelle inquadrature strettissime, molto difficili da gestire per il ridottissimo angolo di campo145506101_102-_Z6H81501000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f4f2604a98a9b203fbb3cb6561abf4b6.JPG

    e a riprova di quanto tutto sia relativo, ecco come nemmeno un mille mm a mare riesca ad essere sufficiente :sono_muto:1246342968_005-_Z6H88541000mm1-4000secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.a7c7bd063ac92132498a473affe30b2d.JPG

    E quando in questi momenti il soggetto si allontana, il mio 1000mm diventa uno strumento prezioso per isolare inquadrature altrimenti impossibili944639826_013-_D5K30871000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.0891cf36e7e27fc81cd49766839d57cf.JPG

    2138634503_002-_Z6H69431000mm1-2500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.164fc2f5e4e4e486984b09e757cd96a7.JPG

    325687530_001-_Z6H68161000mm1-5000secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.a8cff9f21b2ed3cb70eb520f8d1df7df.JPG

    mantenendo, in condizioni ideali, tutte le prerogative dell'obiettivo cui è collegato

    943072571_008-_Z6H98801000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.b8f49898d6734e8576317b27698baf33.JPG

    1727368835_007-_Z6H97201000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.bce0b0135c40e142a5ba8a7a802f217d.JPG

    grazie alla enorme latitudine di posa dei moderni sensori, che possono lavorare tranquillamente ad ISO a quattro cifre

    108308017_003-_Z6H77411000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f85805d372eb9d54a14164cdeeab0c84.JPG

     

    Beninteso, non è tutto oro ciò che luccica: 

    283920550_112-_D5K55551000mm1-2000secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.e1672d1d1295190d4c44b0e46c28d08d.JPG
    come ho già scritto non solo prima, ma sopratutto in tutti questi anni su Nikonland, l'uso indiscriminato di un moltiplicatore si presta a commettere prima o poi degli errori di sopravvalutazione: come nella foto qui sopra, affetta da una desaturazione prodotta da una fortissima componente UV, spesso derivante (come in questo caso) da una pessima scelta del punto di ripresa, ma molto frequente a mare nelle ore centrali delle giornate estive.

    1836200336_113-_D5K56771000mm1-2500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.64d62863d7e1b859fc6b896618d9f85c.JPG
    dominante correggibile entro certi limiti, ma prevalentemente condizionante anche la nitidezza risultante.

    In questi casi ed altri, come il controluce diretto, la foschia nebbiosa, e le luci indistinte e tremolanti crepuscolari, l'uso del miglior teleconverter (come ritengo essere questo Nikon) nulla potrà fare se non peggiorare le caratteristiche di nitidezza e contrasto dell'obiettivo in uso.

    Inoltre c'è da considerare la gran differenza che intercorre tra un moltiplicatore collegato ad una reflex oppure ad una mirrorless: nel primo caso possono entrare in gioco delle differenze sostanziali di settaggio della messa a fuoco, con possibili marcati rear o front focusing, che su di una mirrorless non gravano più.

    In altre parole: l'utilizzo del moltiplicatore di focale non può e non deve essere indiscriminato: ma quando le condizioni di luce ed inquadratura lo consentono, eccolo diventare arma letale nella moltiplicazione della focale del nostro teleobiettivo.

    423860079_006-_Z6H96111000mm1-3200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.ac1eb5eaa3804f09ec4ec5745d79163b.JPG
     

    E sono ben contento di aver recuperato al mio corredo questo Nikon AF-S TC-20E III

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2022

    461781509_012-_D5K26061000mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.f04d0c244c73f1629a553a5341075e73.JPG

     

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator

    Io ho avuto anche il TC 20E II e confermo il salto di qualità di quest'ultimo, l'unico 2x degno di essere posseduto (almeno in campo Nikkor F, perchè il TC 2.0x Z è di un'altra dimensione).
    Non ne ho mai parlato perché lo considero un oggetto di emergenza (usato sia con il 300/4E che con il 500/5.6E ma acquistato in "omaggio" insieme al 300/2.8 VR per cui è stato costruito all'origine).

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ho avuto i TC Nikon di ogni ordine e grado, da quelli MF agli ultimi AF-S e tra quelli AF tutte e tre le serie, Tc14, TC14EII, TC 14EIII che sono stati sempe i più "facili", poi il TC-17EII che ho detestato, come il TC20: mentre già col TC20EII si scorgevano segnali di netto miglioramento.

    Costosi: ma a dire il vero neppure tanto, se si considera il trucchetto che ha appena fatto Canon di inserire in due suoi mega tele, 400/2,8 e 600/4, un duplicatore, allungandoli fisicamente ed otticamente ad ottenere rispettivamente un 800/5,6 ed un 1200/8.

    Con un aumento di prezzo che non sono i 600 euro circa della serie III dei TC Nikon...a questo punto, soluzione economica per raggiungere il medesimo risultato.

    E' uno strumento di emergenza si, ma anche i venditori di auto parlano degli airbag...che nulla aggiungono alle prestazioni dell'autovettura, se non sicurezza in situazioni di emergenza.

    Ecco tutto...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Bellissimo articolo Max... e che foto! 1500mm fanno davvero impressione. Questo duplicatore con il tuo 500 sono davvero una grande accoppiata!

    Una delle mie immagini preferite è proprio quella dove dici che i 1500m non sono sufficienti. Quel soggetto piccolino in quel mare che all'orizzonte appare tutto storto compongono una foto di mare bellissima!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    25 minuti fa, cris7 ha scritto:

    Bellissimo articolo Max... e che foto! 1500mm fanno davvero impressione. Questo duplicatore con il tuo 500 sono davvero una grande accoppiata!

    Una delle mie immagini preferite è proprio quella dove dici che i 1500m non sono sufficienti. Quel soggetto piccolino in quel mare che all'orizzonte appare tutto storto compongono una foto di mare bellissima!

    ne ho un casino !!!! :x3x:

    ecco perchè mi fa gola l'800mm f/6,3 

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    14 ore fa, cris7 ha scritto:

    Bellissimo articolo Max... e che foto! 1500mm fanno davvero impressione. Questo duplicatore con il tuo 500 sono davvero una grande accoppiata!

    Una delle mie immagini preferite è proprio quella dove dici che i 1500m non sono sufficienti. Quel soggetto piccolino in quel mare che all'orizzonte appare tutto storto compongono una foto di mare bellissima!

    e da liscio questo 500/4 è un obiettivo stratosferico: aspettiamo analoghe realizzazioni in Z:

    serenamente...

     

     

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ottima disanima,concordo appieno con quanto scritto.In talune situazioni favorevoli di luce,ha un’ottima resa e per l’uso che ne faccio col 400mm mi da soddisfazione. Il discorso cambia al variare della luce in cui il suo utilizzo,per me almeno,si limita solo a portare a casa una testimonianza dell’evento. Guardando in prospettiva futura al sistema Z,nutro un grande interesse per l’800mmf6,3 che ben si adatta al mio genere di foto.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 ore fa, Tanker ha scritto:

    Ottima disanima,concordo appieno con quanto scritto.In talune situazioni favorevoli di luce,ha un’ottima resa e per l’uso che ne faccio col 400mm mi da soddisfazione. Il discorso cambia al variare della luce in cui il suo utilizzo,per me almeno,si limita solo a portare a casa una testimonianza dell’evento. Guardando in prospettiva futura al sistema Z,nutro un grande interesse per l’800mmf6,3 che ben si adatta al mio genere di foto.

    Senz'altro e l'ho anche evidenziato con foto specifiche: troppo facile e ipocrita mettere solo le foto ben riuscite, come si vede sempre in giro.

    Un moltiplicatore è un'accessorio da utilizzare solo nelle condizioni ideali nelle quali possa aiutare senza farsi notare.

     

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...