Vai al contenuto
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikon 24mm f/1,8 AF-S G ED : il wide per tutti !

    Questo AF-S 24mm f/1,8G ED è uno degli obiettivi a focale fissa Nikon della serie a luminosità f/1,8 (ossia un terzo di stop in più che f/2 e 2/3 di stop meno luminoso di un f/1,4).

     235413989_00803062018-_85K0520MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.cab4499f67e59a199549abe817d551f4.jpg  419556027_00403062018-_85K0508MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.81273b4136d7181456f8cd6cbdf84db7.jpg

    Di questa serie f/1,8 fanno parte anche altri obiettivi di cui abbiamo già scritto, come il 20mm, il 28mm (non l'abbiamo ancora usato), il 35mmDX (ma c'è anche un FX), il 50mm e l'85mm del quale oltre all'articolo del 2015 di Mauro Maratta, vi annuncio una reprise a breve.

    Abbiamo piacere di parlare di questo obiettivo, a nostro avviso un pò sottostimato nella semplice considerazione che la minore luminosità gli valga solo un prezzo di vendita pari ad un terzo di quello del fratello più luminoso, (spesso unico argomento di discussione in proposito), ma piuttosto per le sue potenzialità che secondo noi prendono origine proprio dalla sua luminosità massima, per lungo tempo dimenticata da Nikon, che invece mantiene ancora in catalogo il 24/2,8 AF-D del 1993, figlio della prima versione AF del 1988, non certo un catalizzatore di interesse per i tanti fotografi interessati a questa focale, la quale su FF produce un angolo di campo di 84°, quasi un angolo retto (con i vantaggi geometrici del caso), mentre montato su sensore DX si comporta come un 35mm-eq, costituendo a mio avviso uno dei pochi esempi di ottiche wide efficacemente utilizzabili su entrambi i più diffusi formati.

    L'ultimo 24mm di luminosità analoga a questo risale invece all'era AiS (1981) e costituiva un elemento di indubbio interesse per le notevoli prestazioni in termini di pdc e di sfuocato alla massima apertura... ma è rimasto fino ad oggi figlio unico:  guardacaso io ne ho ancora uno...😋 1212711469_00116072017-_DSC0669MaxAquilaphoto(C)-2.thumb.jpg.f05a461c2454d4888f39c03fd2f54c70.jpg 

    541839724_00103062018-_85K0494MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.7cb663ea897430e2b308d9665b1544e9.jpg
    Ebbene dopo 22 anni dall'ultimo 24/2,8AF ecco che nel 2015 Nikon presenta questo f/1,8G a cinque anni di distanza dalla versione f/1,4 pietra miliare del suo tempo per luminosità e prestazioni. 

    30085236_00603062018-_85K0516MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.486765511401b5a557750a06b38dce88.jpg

    Grazie alla collaborazione con Nikon Italia, rappresentata da Nital, abbiamo avuto a disposizione questo compatto e leggero grandangolare, facile nell'impiego e luminoso quanto basta per stupire, utilizzandolo ai diaframmi più aperti, senza detrimento per quelli più chiusi che in questo obiettivo si fermano ad f/16.

    20057_Lens_Construction_en.jpg.be13476cbd493e22b5c61e84f318e119.jpg 12 lenti in 9 gruppi e quattro elementi pregiati
    355 grammi di peso solamente, per dimensioni da 8,3cm di lunghezza per 7,8 di larghezza: filattatura filtri da 72mm e ampia ghiera di messa a fuoco (i diaframmi si regolano dal corpo macchina, come in tutti i G-lens)

    1641055693_00303062018-_85K0502MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.39069c850cce1bbf42840d3c0f8dda6b.jpg messa a fuoco minima a 23cm dal piano di maf e come unico comando, il selettore fuoco manuale/AF ed M senza intralcio per il motore SWM che in questa realizzazione è particolarmente efficiente e silenzioso, come già riscontrato su 50/1,8 e 20/1,8
    627595186_00703062018-_85K0519MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.986bbf5a8e1f71024423c43c513768c1.jpg

    rivestimento antiriflesso ai Nano Crystal  2126995890_00503062018-_85K0512MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.7e03061ac1d9870e4104a8b7d036f149.jpg
    e costruzione Made in China, come per gli altri obiettivi già menzionati,  della stessa classe di luminosità e di qualità materiale: fragilina, senza utilizzo di materiali pregiati.

     Accreditato però di un MTF interessante... 20057_MTF_01_en.jpg.81c4f62cf6dc435123377713ddeb95ff.jpg

    Un grandangolare di questa lunghezza focale può essere utilizzato davvero per tante cose, una delle quali di certo quella di ottenere un'immagine a tutto nitido, usando i suoi diaframmi più chiusi

    952603615_024-_85K949424mm1-50secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d438783aa764de49e24d1d84f8545dad.jpg (f/16)

    ma un 24mm da f/1,8 di luminosità lo si acquista certamente per sfruttare i diaframmi più aperti e staccare nettamente il primissimo piano dallo sfondo, cosa che non riuscirebbe con il vecchio (e ancora in vendita) 24/2,8

    470309180_011-_85K927924mm1-3200secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fcbd5067c4ec3f43964fbab125daae80.jpg(f/1,8)

    Minore sia la distanza dal soggetto su cui si pone a fuoco il soggetto inquadrato, maggiore sarà l'effetto di stacco prospettico che un obiettivo di questo genere consentirà

    1204804409_021-_85K934224mm1-5000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b643bf0b0c14a1f7816cb1aeaf19d52e.jpg(f/2)

    2135749971_020-_85K930624mm1-1600secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0e0a3f94901ae4d46c3cc624f47466dd.jpg(f/2)


     impressionante la differenza del senso della foto, aprendo il diaframma da f/16 in su... papaveri16-1.8.thumb.jpg.e48d4d365ba9de0268df5fa2c055624e.jpg

    Decisamente interessante la qualità dello sfuocato che determina il vero spartiacque tra le ottiche super luminose, tra un obiettivo ed un altro: in questo caso graduale tra un diaframma e l'altro e pastoso: mai eccessivamente nervoso/vibrante, cosa che determina in qualche modo disturbo alla piacevolezza percettiva dell'immagine prodotta.

    Da un'immagine anonima ed inutile, se ripresa a diaframma chiuso, come in questo caso1689680646_042-_85K004224mm1-40secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3c379bcfae82052fbe8584291338a73f.jpg

    solo aprendo all'estremo opposto della ghiera dei diaframmi, si dà un senso differente al soggetto
     295643181_041-_85K003524mm1-3200secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d51a2e9a95c197a3139c9eac006de067.jpg
    sia in luce...

    1621801565_040-_85K003324mm1-2000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.87cd38ffb73ac8b6482b15b1944a2213.jpg
    sia in controluce, dove questo obiettivo dal costo contenuto, manifesta un comportamento quasi sempre coerente e corretto,

    2038356638_043-_85K004924mm1-6400secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0730032f4005bd52c3cc83af78531da3.jpg
    solo includendo in inquadratura la sorgente luminosa, specie se intensa, capita che si scomponga creando più che flares o ghosts, strisce di luce in corrispondenza del "buco di luce"

    7459853_044-_85K005524mm1-8000secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.49c0f532992f210d047e3f4e4b076953.jpg
    o, al massimo, anche qualche riflesso puntiforme

    667391788_045-_85K005824mm1-8000secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2f7b0cff4063125359ec7de00f95ebe1.jpg che sparisce prontamente mascherando la sorgente in controluce col soggetto stesso.

    Ottima la resa in termini di contrasto, anche nelle ombre, sulle parti del soggetto sulle quali si sia messo a fuoco, anche alle aperture maggiori1731987665_022-_85K934924mm1-500secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fedd09bf4a4d5d660d4a1219639cdbdd.jpg(f/2)

    1647511782_023-_85K934924mm1-500secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.91fc2c1b93e5461892a7d6f78387ac4f.jpg(crop)

    Distorsione accettabile per un 24mm (che non costi 2mila euro...), sia alle distanze maggiori di ripresa1881393811_111-_85K095424mm1-2000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e303820cbbb36dbb9de29e9e7ad39294.jpg

    641359675_107-_85K091124mm1-800secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.58dd5f8e84e1e2fd48fe46fbfbe5293c.jpg

    1931452528_108-_85K091624mm1-160secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c165cea48ed399cc953b7da6e22741c7.jpg
    anche inclinando verso l'alto, moderatamente, la fotocamera...

    508466514_110-_85K094424mm1-2000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d4fb0dde6c131ee11ecf486d07748961.jpg sia sulle diagonali, in inquadrature verticali ed orizzontali430125938_112-_85K096324mm1-6400secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.56e538cd0744e29a099e26b77c76194c.jpg

    sia nelle inquadrature con elementi fortemente ortogonali307822351_113-_85K098324mm1-8000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3b1ce426e4b84bd4addcad1b9e76cdc5.jpg

    ed anche alle brevi distanze 1607248139_109-_85K092224mm1-1000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1788c3247df6c170837f8f08f8e0981f.jpg

    dove ovviamente, arrivando alle minori distanze di maf, si finisce per individuare la distorsione a cuscinetto che non permette, con questo obiettivo, di riprendere impunemente soggetti come quadri o pagine di libri, per realizzarne riproduzioni230407370_106-_85K090424mm1-60secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.29552d9969448fa8112d366805d5b831.jpg

    ma un 24mm non si compra per far foto per cataloghi... 1363622445_115-_85K098924mm1-6400secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.aed1f384290ec79165ad2862456bc687.jpg

    Approfittando della mostra personale di una scultrice, Alba Gonzales, esposta nel giardino di villa Malfitano a Palermo, cerco di far comprendere quanto prezioso strumento possa diventare un grandangolare luminoso e dell'angolo di campo di un 24mm in occasioni simili,

    dove, oltre a riprese documentali, in asse al soggetto, meramente rappresentative 24858580_025-_85K989624mm1-2000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bcc7a490e1ebcd0e9ac07cf3b658b61a.jpg

    meglio si può, avvicinandosi e scandendo i piani prospettici 600116779_026-_85K989824mm1-2000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b9c992d2e8de3cddada4a82b8509b387.jpggrazie all'elevata luminosità intrinseca del 24/1,8 704522688_027-_85K990224mm1-4000secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a5d1ba1ebe66dd6af8c483f336d3f46c.jpg riuscire a ricreare l'intento compositivo dell'artista, stringendo l'inquadratura sul dettaglio e sui particolari che nella visione di insieme potrebbero andare perduti

    926418685_028-_85K991024mm1-1250secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.356ecb9ed58b756677b6eb0918e532f3.jpg

    questo e molto altro un obiettivo del genere consente, specie se abbinato, (come nel corso di questa prova), ad un sensore capace di latitudine di posa come quello della D850

    734612925_029-_85K991324mm1-200secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3999030fc1f7ee3723080d5caca7719c.jpgf/41165295602_030-_85K992424mm1-2500secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.eba0092d97ce1a71204e6451ecd340b7.jpgf/2
    selezionare il piano di messa a fuoco e schiarire/scurire primo piano e sfondo sono opportunità che abbinate DSLR/obiettivo del genere consentono.
    1631349545_032-_85K996524mm1-30secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f11c2af50f4b8999208545fd2230cbf4.jpg  1807953383_031-_85K995624mm1-500secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b0d74e716922feefa943263d10d58062.jpg

    Ancora...
    un soggetto tradizionalmente da riprendere a diaframmi medi, per consentirne una intellegibilità globale...
     425380749_033-_85K997624mm1-25secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.215812912cd9c7287578fb08102ab2d8.jpgf/8

    se ripreso (e non per motivi legati alla bassa luminosità), a diaframmi molto aperti che lo stacchino con decisione da uno sfondo, pur se espressivo
    1496101167_034-_85K997724mm1-400secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.16b71c9883ab9f20a21abc19de8f27d0.jpg f/2

    specie variando il punto di ripresa, viene del tutto reinterpretato,
    1735695175_035-_85K998324mm1-400secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.8d3e7746351681e7aff5df8bce27ab05.jpg
    indipendentemente (o non del tutto) dal contesto circostante che si voglia comunque tenere in considerazione

    1069109314_037-_85K998924mm1-200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b4200128d700324656aa2cf343125203.jpg
    510541309_036-_85K998824mm1-320secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.33532c8c97cdf9ecf969a72827edb264.jpg471288726_039-_85K000224mm1-320secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.564dde309f1c8357dc5cbdfb06064397.jpg
    12449875_038-_85K999324mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.032a5a05062a116dc0ff9f2adcec4ead.jpg

    Dal punto di vista cromatico, in situazioni anche meno complesse di quelle fin qui illustrate, questo obiettivo è proprio figlio della serie di ottiche cui appartiene, tutte quante caratterizzate da una certa esuberanza della saturazione, in funzione della qualità della luce:

    dando per buona la prova con la riproduzione di tinte difficili come sono quelle più vicine al bianco, sempre facili da esser influenzate cromaticamente dai colori circostanti,
    1764989737_046-_85K008124mm1-1600secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c6d8717cf538d0e3fa9ecd45dd5fcce4.jpg

    1378790594_048-_85K011424mm1-100secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fe33578c5204c42cec6e5effcd5f4e91.jpg (f/11)1643448347_047-_85K010824mm1-3200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.eedb64b2baa80f30bd0cf6ef6b41ee01.jpg (f/2)

    è sempre ben netto nella separazione dei colori complementari ma abbastanza "brusco" nella transizione tra le sfumature degli stessi

    668039076_049-_85K012624mm1-60secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.229051eae7eaf720e23aef3aac260165.jpg223007082_053-_85K021424mm1-200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.64abda227def89900eb76815669aad2a.jpg specie se assistite da un lampo di rischiaramento di un flash

    2046744731_066-_85K033824mm1-200secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3939d2681d28b9aabc7916b2e1258074.jpg1086835370_067-_85K038224mm1-400secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6b05db61b43f8f6fd1c24d6f39d9fa96.jpg170352179_065-_85K032824mm1-200secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6f72ac43b974341dc6e2c2c76c9179c3.jpg

    giocando, all'Orto Botanico di Palermo, a fare Gulliver a ...Brobdingnag (l'opposto di Lilliput, nei suoi viaggi), ossia uno gnomo di fronte a soggetti maestosi, attività che con un 24mm come questo riesce congeniale :rotfl:...grazie ad una bella lente addizionale acromatica come la Marumi DHG 330 e la  ulteriormente diminuita pdc...

    1181467469_054-_85K022824mm1-640secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7c153d3f00b4c49ad3ea3c261fdcb1f6.jpg730833502_055-_85K023924mm1-200secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a5aba8653db2e6300ad911e1a82c0bd9.jpg

    2138854312_057-_85K025324mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.90b3dfda87a7d7f6675316ff89d01e34.jpg

    1057745240_050-_85K013924mm1-640secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.590b0ee2f2939e9a4c28bad6bb349578.jpg
    contestualmente osservando quanto variabile possa essere l'effetto dello sfuocato, a seconda della tipologia della luce che vi incida...
    1235169179_051-_85K015124mm1-3200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c3e1867aa46d48002e7325776c41f0ab.jpg1102112305_052-_85K017424mm1-500secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.66c0596a0f3fc1254887206584ba848f.jpg

    effetti condizionati dalla ripresa in luce o controluce, nonostante il paraluce che, come ogni paraluce a petalo, funziona a ... petalo !180586184_059-_85K026724mm1-250secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.58617ea5a3911e09300ff7ed58fc1c49.jpg

    1503718597_061-_85K029324mm1-80secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ab72e8f6fc1cd5cd964cb37ac5a2808b.jpg Non è solo la prospettiva ricreabile con questo wide
    ma anche la resa delle textures, quando evidenziate appunto dalla luce flash 71426496_060-_85K028724mm1-60secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.195d24726c504a044c358e36ec6a7de7.jpg a dare il senso del valore dell'obiettivo di cui stiamo parlando
    222008687_062-_85K030624mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.95b5558df7da8a16c831986d71b36a89.jpg
    davvero tridimensionale anche alle distanze più brevi dal soggetto, già solo inclinando diversamente la sorgente di luce in oggetto ...
    484828262_063-_85K031324mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0421a8f562a1b226128ea5bbe5bc814a.jpg

    15025119_073-_85K058824mm1-1250secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.63e4c4cc97ff5e2f3bd5986bbaf40a4d.jpg E lo street?

    Certamente uno dei banchi di prova di ogni grandangolare, nella "fotografia vagante di soggetti sconosciuti" il Nikon AF-S 24mm f/1,8G si distingue dagli altri, meno luminosi, per la maggiore duttilità in questo ambito, dove la cura dell'inquadratura è di solito superiore alle aspettative sulla qualità assoluta dell'immagine in termini di nitidezza/contrasto/tridimensionalità

    1851634786_074-_85K059924mm1-640secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.360156be0183607064443b359141d1a6.jpg

    La vignettatura, sempre più evidente a f/1,8...  663846182_087-_85K067824mm1-4000secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.40ed1a85a13a40640a094e5fdde1292f.jpg

    1305992297_086-_85K067624mm1-3200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9ae043c2e3b164149eb84fa86086505e.jpg ...piuttosto che già ad f/2

    diminuisce diaframmando ulteriormente
    1328882402_079-_85K063624mm1-5000secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.230bed3631a3a6393d8eb608b5d81a4d.jpg254854857_078-_85K063224mm1-1250secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.21bdebbad8556b1b2331691f14f7eec9.jpg(f/4)

    l'ampia apertura massima aiuta sempre a staccare con decisione548551998_084-_85K066124mm1-5000secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b6a5ebf632a5d2b4627b88df900067a9.jpg

    ma...non bisogna esagerare con inquadrature troppo ardite, su soggetti cromaticamente meno dotati di contrasto...1026551785_083-_85K065924mm1-2500secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bf6f6164e421f4f284b77c46a2366441.jpgf/2
    meglio chiudere, non l'ha prescritto il dottore di stare sempre a TA...:lehoprese:1428045358_082-_85K065524mm1-125secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9ad330439852642a785713800a4fb667.jpg

    Infine, a riprova delle capacità interpretative di quest'ottica (fin qui) non abbastanza celebrata ...un ingresso della sposa in chiesa...

    dagli invitati in attesa, fuori... 1024652847_088-_85K068524mm1-250secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.263f72ce2a20e6510501f007b6f8bdfc.jpg
    712626882_090-_85K073124mm1-500secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1b42bf832f98da431dd3b080508552f4.jpg (mangiare senza sporcarsi...come lo capisco!)

    1068264045_089-_85K072024mm1-800secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f35eaa4ab34a25d731b27a3ad77f59cd.jpg (che ne sarà dei miliardi di foto scattate con i cellulari?)
    eccola...
    154881310_091-_85K078624mm1-160secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a748f5d787c923bdaea165b67e78e076.jpg

    1332053365_092-_85K080524mm1-1000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.22cc89357342961849dba8c924adcd36.jpg  447224976_093-_85K081024mm1-1000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6efe24ecf6b6876ff31ab5bd8e39443c.jpg1799004335_094-_85K081224mm1-1000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.8cf01050fda89e5d0ef72782b801c72d.jpg  perchè sia chiaro che il soggetto per me sono le bimbe, ho messo a fuoco su di esse tenendo il diaframma aperto a f/4 che a mio avviso è comunque un diaframma intermedio per questo obiettivo

    74690563_095-_85K084124mm1-60secaf-25MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.827428162411966bd5c8a2ccfa450555.jpg1509614396_096-_85K084624mm1-60secaf-25MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7e7212b6c220bec339af928f223c5943.jpg
    tornando ad aprire a f/2,5 seguendo l'ingresso (oltre che tirando gli ISO a 2000, rispetto i 640 dell'esterno)

    7301519_097-_85K086124mm1-125secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e9d10fa119f62b1f8fb506390b660a96.jpg382230060_098-_85K086424mm1-160secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.dba95d229b24985d8d68b354d98c4cb2.jpg (amo il 3D feeling di questo 24mm Nikon)

    E nella convinzione che le migliori foto all'ingresso della chiesa di questa sposa saranno le mie (considerata l'operatività dei fotografi ufficiali presenti) :supermarameo: grazie all'abbinata D850/24-1.8, nel modo in cui si è materializzata, in available light e fotografando con inquadrature inconsuete per non nuocere al lavoro altrui, ho scattato anche qualche immagine degli interni, per completezza di informazione sulle potenzialità dell'obiettivo in questione, a mano libera e senza troppi riguardi per evitare distorsioni prospettiche, poi corrette in entrambe le foto della navata, con un semplicissimo intervento possibile anche su LR che ovviamente riconosce questo obiettivo...
    2129670923_101-_85K088524mm1-320secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.07f41c48d5967af22e27ef3dbeceadf1.jpg428064513_100-_85K088124mm1-500secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.dfb6d56321b49df8cefdd5ab7ba9ebdb.jpg

    31736777_102-_85K089224mm1-40secaf-28MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.5a128b974af4ccede4aee00451848135.jpg1059022113_103-_85K089424mm1-200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.8917086d7cad862fd233f6dd94dd6453.jpg1481810901_104-_85K089424mm1-200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7ad3d5710c9601ab9960f66e6a47e04e.jpg(crop)1474519985_099-_85K087824mm1-160secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.fbe2263b06e30493f61a3dab796440ec.jpg1438549016_105-_85K089524mm1-250secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.5d74a8d7edee7770cee3fbe6144e6e6c.jpg

     

    Se ne derivano, a mio avviso, i seguenti aspetti da tenere nella dovuta considerazione, in funzione della scelta del suo acquisto:

    pregi

    • luminosità e bokeh
    • spazialità tridimensionale
    • saturazione secondo gusti correnti
    • precisione del motore SWM
    • peso/dimensioni
    • prezzo accessibile

    difetti

    • distorsione a cuscinetto avvertibile, ma facile da correggere via software
    • vignettatura evidente ai diaframmi più aperti
    • materiale di costruzione

     

    Non sono tanti i 24mm f/1,8 (o f/2) sul mercato; considero questo Nikon un must per chi voglia comporre un corredo "advanced" senza voler spendere le cifre necessarie per procurarsi un f/1,4 non per forza un obiettivo f/1,4 è superiore qualitativamente ad uno meno luminoso, spesso è solamente...più luminoso !

    1320785794_114-_85K098624mm1-5000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9a6e60324d7365511ab65d77e2cca66d.jpg

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2018

     




    Feedback utente

    Recommended Comments

    Bell’articolo, come tuo solito. 

    Io l’ho comprato giusto una settimana fa e finora usato solo lo scorso fine settimana, entrambi i giorni facendo street, per cui ne ho solo impressioni preliminari che comunque coincidono con le tue. Avessi avuto avuto prima questo tuo supporto avrei risparmiato un mucchio di tempo nel decidere di comprarlo!

    • Sono d'accordo 1

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, Massimo Vignoli dice:

    Bell’articolo, come tuo solito. 

    Io l’ho comprato giusto una settimana fa e finora usato solo lo scorso fine settimana, entrambi i giorni facendo street, per cui ne ho solo impressioni preliminari che comunque coincidono con le tue. Avessi avuto avuto prima questo tuo supporto avrei risparmiato un mucchio di tempo nel decidere di comprarlo!

    Massimo, facce vede' le foto! Mi fa piacere che fai street :bravo:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Max,

    complimenti per il test, sempre chiaro e documentato. Poi... scatti in luoghi dove ho trascorso tante estati negli anni '60 e '70: Mondello. Ma la "scena" adesso è diversa. Mancano le centinaia di cabine e il teatro delle piazzole, l'omino con le ciambelle e quell'altro con le meravigliose bottiglie di latte freddo con la bocca larga. Prometto che, appena riesco a isolarmi per 15 giorni con scanner e attrezzi vari necessari, carico qualche centinaio di foto fatte da mio padre a Mondello con la Leica.

    :sayonara:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 ore fa, DarioC dice:

    Max,

    complimenti per il test, sempre chiaro e documentato. Poi... scatti in luoghi dove ho trascorso tante estati negli anni '60 e '70: Mondello. Ma la "scena" adesso è diversa. Mancano le centinaia di cabine e il teatro delle piazzole, l'omino con le ciambelle e quell'altro con le meravigliose bottiglie di latte freddo con la bocca larga. Prometto che, appena riesco a isolarmi per 15 giorni con scanner e attrezzi vari necessari, carico qualche centinaio di foto fatte da mio padre a Mondello con la Leica.

    :sayonara:

    Dario,

    se ti andasse di vedere foto di street realizzate a giringiro tra Mondello, Palermo e gli altri posti in cui scatto, basta che leggi i miei articoli/test: ne sono pieni, tanto da stufare chi ha dovuto cambiare sito per evitare di vederne ancora.

    Io riprendo dal vivo persone, spose, frutta e fiori.😀

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    OT

    Di fresco ritorno da alcuni giorni in Sicilia, la curiosità di vedere le foto di Mondello è tanta. Mi sono fatto l'idea che sia l'equivalente del Leblon (quartiere di Rio de Janeiro di fianco a Ipanema)  specialmente fino agli anni 50 prima che costruissero gli edifici più alti. Sono tra i posti più belli al mondo... e credo anche più cari. Per curiosità ho dato un'occhiata ai prezzi delle villette "belle" in prima o seconda parallela a Mondello ...Gulp!! Gasp!!

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    22 ore fa, Max Aquila dice:

    Dario,

    se ti andasse di vedere foto di street realizzate a giringiro tra Mondello, Palermo e gli altri posti in cui scatto, basta che leggi i miei articoli/test: ne sono pieni, tanto da stufare chi ha dovuto cambiare sito per evitare di vederne ancora.

    Io riprendo dal vivo persone, spose, frutta e fiori.😀

    Si Max, le tue foto degli articoli e test le conosco e non mi stufano 😉

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    18 ore fa, Spinoza dice:

    OT

    Di fresco ritorno da alcuni giorni in Sicilia, la curiosità di vedere le foto di Mondello è tanta. Mi sono fatto l'idea che sia l'equivalente del Leblon (quartiere di Rio de Janeiro di fianco a Ipanema)  specialmente fino agli anni 50 prima che costruissero gli edifici più alti. Sono tra i posti più belli al mondo... e credo anche più cari. Per curiosità ho dato un'occhiata ai prezzi delle villette "belle" in prima o seconda parallela a Mondello ...Gulp!! Gasp!!

    Non conosco il quartiere di Leblon, mi piacerebbe visitare quei posti e credo che tornerei con tante foto interessanti. Le ville e villette di Mondello sono sicuramente costose, lo sono sempre state: è una zona esclusiva.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Articolo interessante; è anche uno degli oggetti che mi interessa maggiormente, isieme al fratello 35mmm per completare un corredo più portabile di 3/4 fissi

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 ore fa, RikyM dice:

    Articolo interessante; è anche uno degli oggetti che mi interessa maggiormente, isieme al fratello 35mmm per completare un corredo più portabile di 3/4 fissi

    e stiamo proprio chiudendo il cerchio, cominciato con 50/1,8 e 20/1,8 con questo articolo sul 24/1,8 ed una ripresa dell'85/1,8 che sto provando in questi giorni. Del 35/1,8 ho testato il DX: prima o poi anche l' FX per esplorare tutto il catalogo Nikon ad f/1,8

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    4 minuti fa, Max Aquila dice:

    e stiamo proprio chiudendo il cerchio, cominciato con 50/1,8 e 20/1,8 con questo articolo sul 24/1,8 ed una ripresa dell'85/1,8 che sto provando in questi giorni. Del 35/1,8 ho testato il DX: prima o poi anche l' FX per esplorare tutto il catalogo Nikon ad f/1,8

    Bellissima serie allora 😀.

    L'85/1.8 ce l'ho e, sebbene non ,o usi spessissimo, mi soddisfa appieno. Come 50 ho l'1.4... mi mancherebbe (almeno) un wide

    R.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    A differenza di Massimo io la mia scelta l'ho fatta (GRAZIE A NIKONLAND) nel 2016, ed ha avuto un esito diverso.

    Rammento la bella giornata di giugno 2016, il Nikon Open Day organizzato da Nital con Newoldcamera. Qui ho avuto la possibilità di metter in canna il 24 /1.8 per alcune ore

    28_NIK_0233.thumb.jpg.1b89af0b70d7f07cf92cf39c91e59c5a.jpg

    28_NIK_0231.thumb.jpg.7f22744e4d10c6e86ff12b533032d5cc.jpg

    28_NIK_0236.thumb.jpg.bbe4a631d6a09172a6e9d96867b7d3fc.jpg

    28_NIK_0237.thumb.jpg.c33d46d47a2d8228ca98d34c679ce010.jpg

    28_NIK_0241.thumb.jpg.601fd6ad00c4654a61037c44d0f56d34.jpg

     

    Effettivamente è un ottica pratica maneggevole e (soprattutto) in grado di offrire ottime immagini nitide e corrette (distorsioni a parte e comunque correggibili).

    Purtroppo nel mese di maggio dello stesso anno, il signore sulla destra in questa ultima foto, mi diede in prova un'ottica della concorrenza, una della serie come quella che tiene in mano il signore di cui si vede solo il ginocchio e la mano (con fotocamera) sempre nella foto di cui sopra, un signore che peraltro è l'autore di questo bel pezzo di "Nikonland prove sul campo".

    Ebbene la mia scelta si è orientata sul prodotto della concorrenza, non tanto per 1/3 di stop in più, ma per le caratteristiche complessive che fanno di quel 24 mm "alternativo" uno strumento estremamente solido, a differenza di questo ottimo 24mm qui in prova che mi tentava moltissimo, ma...
    A distanza di due anni confermo le scelte fatte, senza dubbio alcuno.

    Modificato da Valerio Brustia

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    35 minuti fa, Valerio Brustia dice:

    A differenza di Massimo io la mia scelta l'ho fatta (GRAZIE A NIKONLAND) nel 2016, ed ha avuto un esito diverso.

    Rammento la bella giornata di giugno 2016, il Nikon Open Day organizzato da Nital con Newoldcamera. Qui ho avuto la possibilità di metter in canna il 24 /1.8 per alcune ore

    ........

    Effettivamente è un ottica pratica maneggevole e (soprattutto) in grado di offrire ottime immagini nitide e corrette (distorsioni a parte e comunque correggibili).

    Purtroppo nel mese di maggio dello stesso anno, il signore sulla destra in questa ultima foto, mi diede in prova un'ottica della concorrenza, una della serie come quella che tiene in mano il signore di cui si vede solo il ginocchio e la mano (con fotocamera) sempre nella foto di cui sopra, un signore che peraltro è l'autore di questo bel pezzo di "Nikonland prove sul campo".

    Ebbene la mia scelta si è orientata sul prodotto della concorrenza, non tanto per 1/3 di stop in più, ma per le caratteristiche complessive che fanno di quel 24 mm "alternativo" uno strumento estremamente solido, a differenza di questo ottimo 24mm qui in prova che mi tentava moltissimo, ma...
    A distanza di due anni confermo le scelte fatte, senza dubbio alcuno.

    Ed è grazie a Nikonland che chi ci legge ha la possibilità di fare le sue considerazioni, almeno visive, sui risultati ottenibili con ottiche tanto differenti per classe di appartenenza, come le due che tu paragoni, un 24/1,8 di costruzione/impostazione/luminosità economica con un 24/1,4 che vuole sfidare gli dei dell'Olimpo 🤸‍♂️

    Perchè gli obiettivi si confrontano per classe progettuale, non guardando al portafogli... 

    Non finiremo mai di ricordarlo che per Nikonland il prezzo è una variabile soggettiva: entra oggettivamente in campo solo tra prodotti omogenei per categoria.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Infatti, sono due ottiche vicine solo nel costo. Io il 24 1.8 l'ho preso come grandangolo da tasca, a far coppia con il cinquantino per uscite disimpegnate o street. Ancora l'ho usato poco, per ora devo dire che fa bene il suo lavoro. A breve farò parlare un po' di foto...

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    32 minuti fa, Massimo Vignoli dice:

    Infatti, sono due ottiche vicine solo nel costo. Io il 24 1.8 l'ho preso come grandangolo da tasca, a far coppia con il cinquantino per uscite disimpegnate o street. Ancora l'ho usato poco, per ora devo dire che fa bene il suo lavoro. A breve farò parlare un po' di foto...

    E' questo il senso della mia rassegna di ottiche Nikon f/1,8 (20-24-28-35-35dx-50-85)

    Per il livello superiore ci sono (ove ci siano) i più ambiziosi f/1,4  (24-28-35-50-85-105)

    Direi anzi che il senso di questa rassegna stia a significare che negli ultimi anni le novità di Nikon stiano rivoluzionando il versante inferiore (quello che prima era appannaggio di fissi f/2,8) piuttosto che quello dei gioielli di casa che segnano il passo proprio su due di quelle lunghezze focali, 50 ed 85mm f/1,4 dei quali aspettiamo ardentemente progetti aggiornati, che si riprendano lo scalino più alto del podio (cui erano abituati).

    Fatti salvi i due ultimi capolavori, ossia il 28 ed il 105/1,4 ...

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Okkio, non è vero che i due obiettivi sono vicino solo nel costo: nella fattispecie è proprio la l'inesistente differenza negli ingombri e lo scarto nei pesi relativo che non mi hanno fatto scegliere il Nikon.

    Il concorrente, di tutta la serie A, è quello più compatto e contenuto. Non vale per gli altri del set, assolutamente no.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    6 ore fa, Valerio Brustia dice:

    l'inesistente differenza negli ingombri e lo scarto nei pesi relativo che non mi hanno fatto scegliere il Nikon.

    Insomma..

    - il Nikon pesa 355gr, ha attacco filtri da 72 e dimensioni senza paraluce 78x83 

    - il Sigma pesa 665gr, ha attacco filtri da 77 e dimensioni senza paraluce 85x90

    per me significa peso e volume, in particolare con il paraluce, quasi doppio. La differenza tra stare o non stare in tasca / in un piccolo marsupio. Che poi se ti porti 10kg di attrezzatura tutto questo perda significato siamo d’accordo, sul fatto che quel sigma art sia il piu compatto della serie pure: ma non li considererei fisicamente sovrapponibili.

    Sul merito delle differenze di prestazioni, oltre l’ovvia differenza di luminosità e di quello che ne consegue sull’isolamento del soggetto a fuoco a tutta apertura,  non riesco a scendere perché non li ho confrontati, ma a me questo Nikon non mi sembra per nulla male.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Assoluamente! È un ottimo obiettivo questo nikon, ed il 1/3 di stop di differenza fa ridere, non è dirimente.

    Lo hai scritto : il sigma pesa due etti in più ed e' 7 mm più abbondante in tutte le dimensioni. E questo mi è bastato.

    Voglio dire: chi passa di qui e legge può anche farsi un'idea comparativa perche' i talleri gli "altri " li contano e se due cose costano uguale qualche riflessione val la pena di farla. Per questo sono intervenuto, non per fare il guastafeste ma per segnalare che anche chi  non mollerà  mai  nikon (io), ha preferito altro e lo ha fatto non perché accecato  da fette di mortadella sugli occhi, ma per ragionamento sulle esigenze personali. Tu hai dato valore estremo a dimensioni e pesi, io ho fatto notare che nel caso non parliamo di un kg contro 200g e di 15cm contro 5. 

    Modificato da Valerio Brustia

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Diciamo che la verità sta nel mezzo e siamo anche in mezzo ad un paradosso.

    Al momento, gli obiettivi del catalogo Nikon - tolti gli ultimissimimissimi - allettanti, lo sono più per ragioni di praticità che non di qualità assoluta.

    Nel senso che la linea f/1.8 (abbastanza completa, visto che va dal 20 al 85mm) rappresenta la scelta compatta o economica, rispetto alle corrispondenti focali, non Nikon (certamente più costosi) ma Sigma Art.

    Insomma, se uno lo vuole più piccolo e compatto (20-24-85) o più economico (50-85) perchè é di quello che ha bisogno : comprerà Nikon.
    Chi cerca la massima qualità, invariabilmente comprerà Sigma Art.
    Chi ha bisogno di un 28mm lo comprerà per forza Nikon perchè altri non ce ne sono.
    Ma chi ha bisogno di tutte le focali, con il 24-35/2 farà l'affare del secolo ...

    Lo possiamo dire per prova provata !

    PS : a mio avviso il Sigma Art 24/1.4 è il meno "abbagliante" della serie, il che la dice lunga. Sulle altre focali la differenza è più grande sul piano qualitativo (imbarazzante sul 35/1.4 Art vs 35/1.8 Nikon, per tacere del 50mm).

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, Mauro Maratta dice:

    Diciamo che la verità sta nel mezzo e siamo anche in mezzo ad un paradosso.

    ....

    PS : a mio avviso il Sigma Art 24/1.4 è il meno "abbagliante" della serie, il che la dice lunga. Sulle altre focali la differenza è più grande sul piano qualitativo (imbarazzante sul 35/1.4 Art vs 35/1.8 Nikon, per tacere del 50mm).

    Assolutamente e rincaro la dose: è quello riuscito peggio. Non a caso è il più compatto ergo questo tipo di parametro porta in dote un compromesso importante. Questo lo rende, dal punto di vista ottico, assolutamente sovrapponibile al 24/1.8 Nikon, il sigma distorce poco poco, ma per il resto entrambe gli obiettivi non richiedono interventi significativi da parte di LR. Fine delle similitudini

    Modificato da Valerio Brustia

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    You need to be a member in order to leave a comment

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×