Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M
  • Max Aquila
    Max Aquila

    il bello del 暈け (sfuocato): Nikon AF-S Nikkor 500mm f/4G ED VR

    883171688_03329122020-2020-12-2922-45-09(BRadius16Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.5831667d73f10ced9001788910d46caa.JPG

    telephoto_prime_af-s_nikkor_500mm6.png.522b447408f6f3634acd982f4efcc999.png

    Più bella cosa non c'è...

    di teleobiettivi come questo 500/4 e tutti gli altri che appartengono alla categoria delle superlenti: disegnate, strutturate, realizzate per primeggiare su aria e luce, prima ancora che rispetto i concorrenti stessi.

    Ho il mio totem Nikon da appena dieci mesi e ha già scattato con me quasi 30k fotogrammi la maggior parte dei quali a mare, per le fotografie per cui l'ho lungamente desiderato.

    Quasi quattro kg di peso, diventa una piuma se gestito attraverso treppiede e testa livellante montata su gimbal, punta come un molosso la preda, azzanna con l'AF e non molla se non per stanchezza del padrone che allenti il guinzaglio, sfinito dalle potenzialmente infinite raffiche che le mia Nikon Z ormai consentono.

    Di sfuocato/bokeh si parla non sempre in modo proprio, ma sicuramente sentito: è una delle caratteristiche che possono determinare all'acquisto o meno di un mediotele da ritratto, di uno standard, di un wide, fisso o zoom che sia.

    Difficilmente si parla di qualità dello sfuocato su di un supertele: prima di tutto perchè le caratteristiche di fisica ottica determinano una fascia strettissima di pdc tanto più distante sia il soggetto dal fotografo (ed un supertele assolve quasi sempre a questa condizione)

    Poi anche, perchè la ratio alla base della scelta di un teleobiettivo è quasi sempre, in prima istanza, la capacità di inquadrare un soggetto delle dimensioni più prossime a quelle che si desidera comporre in inquadratura, per cui soltanto dopo potrebbe entrare in campo una potenziale scelta tra due lenti in funzione delle caratteristiche complementari, come il suo sfuocato: ma la concorrenza in questo ambito di solito e poca e questo parametro si mette spesso in secondo piano rispetto a quello del...prezzo da pagare.
    Che è poi il principale scoglio prima dell'acquisto di simili obiettivi. (il cui prezzo si aggira ormai attorno a somme drammaticamente vicine alle cinque cifre)

    Per capirci: a me che destino principalmente a mare il suo utilizzo, interessa principalmente di poter coprire interamente il lato corto del fotogramma con l'intero soggetto posto ad una distanza media... più o meno così: 

    1831762518_01728122020-_Z6H0423MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.ead3f44d5cd36b2482e85f3c8443238f.JPG

    1527899339_01228122020-_Z6H8717MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.0c733ff04036cba2196e78ffd350a91a.JPG o così...

    ...se girassimo il soggetto sul lato corto: se si avvicina, riempio ancora il fotogramma, se si allontana...è fuori dal mio campo d'azione a meno che non faccia ricorso (come a mare capita spesso) a moltiplicatori di focale corrispondenti alla esigenza di ripresa.

     Certe volte a condizioni di ripresa simili, il fatto di ricomprendere in inquadratura soggetti fuori fuoco, in quanto più o meno distanti dal soggetto su cui teniamo il fuoco, potrebbe risultare fastidioso oppure addirittura nocivo se si trattasse di un tele che trattasse in maniera nervosa i piani ulteriori rispetto quello di maf.

    Ecco... la scuola di eccellenza dei supertele Nikon non finisce mai di stupirci, anche in ambiti come questo, dove la mutevolezza della luce e del contrasto, non sempre giocano a favore del fotografo.

    Ecco infatti come si comporta il mio 500/4G ED VR del 2017

    1389180580_01628122020-_Z6H9508MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.1193764aaa6fd3dd46d5825bb51f26e2.JPG

    il wingfoil a trenta metri dal soggetto principale, assolutamente fuori dalla pdc del diaframma di TA utilizzato, resta definito, per quanto sfuocato, riconoscibile, non deformato, arrotondato e ammorbidito dalla micidiale ricetta di cui è composto il vetro ottico, l'antiriflesso combinato con la forma delle lamelle del diaframma in uso, a 9 lamelle, come nella migliore tradizione delle lenti da ritratto...che però di solito sono mediotele.

    Anche aumentando il divario di distanza tra soggetto a fuoco e non a fuoco le prestazioni non decadono, se non per una cristallina nitidezza del soggetto a fuoco, quanto più sia vicino al punto di ripresa
    903342261_01428122020-_Z6H9462MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.98f9f27d48ceabfc923fb730aacb08ab.JPG

    1739778213_01528122020-_Z6H9463MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.969e33fc7937f52206b7078b5866665c.JPG

    ciò si nota quando invece i due soggetti (a fuoco e fuori fuoco) siano più vicini tra loro di quanto non lo siano rispetto al fotografo1035255485_00228122020-_Z6H8206MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.4017d07d5238da74b1946fd3f763eecb.JPG

    705476782_00428122020-_Z6H8211MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.4c3d9c6b24ed5475587cd5716d9c45e7.JPG

    405108224_00728122020-_Z6H8216MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.c3ceba81c690bf353d2ad293e8f964ad.JPG

    l'accortezza in questi casi di tentare di tenerli in linea aiuta a diminuire il divario di nitidezza con cui la radiazione UV condiziona i soggetti ritratti

    204293530_01828122020-_Z6H0880MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f1b4ab342f4b5eea8ca865d120f3fc94.JPG la non osservanza di questo accorgimento, provoca finalmente :sono_muto: una differenza di rendimento rispetto il concetto opposto:

    quello dei soggetti vicini tra loro ed anche alla fotocamera, dove, annullando i deleteri effetti della sospensione di salsedine e degli UV, principali avversari della fotografia a mare, questo meraviglioso cinquecento millimetri si esprime al massimo della sua condizione...


     

    890796525_00928122020-_Z6H8521MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.751a725bec83d72b00283c4a599501a6.JPG

    118690549_00828122020-_Z6H8351MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.25bda8905ef0a46daa3f72e57c5a903c.JPG

    in un tripudio di colore, nitidezza, contrasto... 926794513_01328122020-_Z6H9426MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.4b8a997591c7ad3ba215905966ad3dca.JPG

    :emoji_love::emoji_love::emoji_love:

     

    :fotografo:Ecco...tutto questo prima di molto altro è il mio agognato 500/4 Nikon96829907_07729122020-IMG_20200206_220654.jpg.7d63374738aa23f0f12406d8ce246acfMaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f4c29b97ec18b2528b7000a6b89eb239.JPG
    (qui nella prima foto che gli ho scattato, dopo averlo comprato usato a febbraio scorso, prima del lockdown)

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2020

    • Like 4
    • Thanks 8


    User Feedback

    Recommended Comments

    Il 500 Nikon è un lente talmente speciale da essere difficile da raccontare, qui ci sei riuscito. 

    E stai facendo delle foto di surf decisamente spaziali!

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    57 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Il 500 Nikon è un lente talmente speciale da essere difficile da raccontare, qui ci sei riuscito. 

    E stai facendo delle foto di surf decisamente spaziali!

    Grazie del complimento: fotografare lo sport che hai praticato è un vantaggio che si mantiene inalterato nel tempo: avessi avuto un obiettivo così bello allora, forse la mia vita sarebbe stata uno sliding doors differente.

    Nel 1992 sarei potuto andare a fotografare alle Olimpiadi a Barcellona: invece restai a Palermo a riprendere le catene umane dopo le stragi di mafia.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Avendolo da anni posso confermare, si tratta di un obiettivo speciale e tu lo hai spiegato benissimo, con le parole e con le immagini.

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Una lente meravigliosa, nelle mani giuste. Bellissime immagini, bellissimi colori e sfuocato perfetto. :)

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    2 minuti fa, effe ha scritto:

    Una lente meravigliosa, nelle mani giuste. Bellissime immagini, bellissimi colori e sfuocato perfetto. :)

    m3860_crop11015_2048x2048_proportional_1608368047AEEB.jpg

    ...ahhh se...!!!!

    :emoji_love:

    E nonostante l'elicottero a disposizione Borlenghi continua a tagliare i piani velici :emoj_pirata:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Adesso, Max Aquila ha scritto:

    m3860_crop11015_2048x2048_proportional_1608368047AEEB.jpg

    ...ahhh se...!!!!

    :emoji_love:

    E nonostante l'elicottero a disposizione Borlenghi continua a tagliare i piani velici :emoj_pirata:

    Sto seguendo Borlenghi su Instagram. Diciamo che ne azzecca parecchie, ma ogni tanto gli scappa il crop criminale. Secondo me ad Auckland si sta divertendo come un matto.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    11 minuti fa, effe ha scritto:

    Sto seguendo Borlenghi su Instagram. Diciamo che ne azzecca parecchie, ma ogni tanto gli scappa il crop criminale. Secondo me ad Auckland si sta divertendo come un matto.

    bastardo!  Lo odio :emoji_love:

    StudioBorlenghi

    Gli avranno regalato una Sony e non riesce a tenerla in verticale col 600mm

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Gran ottica dalla resa eccezionale.Se ho capito bene lo usi con una mirrorless,quindi il peso complessivo non è elevato,hai provato ad usarlo anche a mano libera? Anche se dalle foto che realizzi,vedo che il treppiede o monopiede sia scelta primaria.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    4 minuti fa, Tanker ha scritto:

    Gran ottica dalla resa eccezionale.Se ho capito bene lo usi con una mirrorless,quindi il peso complessivo non è elevato,hai provato ad usarlo anche a mano libera? Anche se dalle foto che realizzi,vedo che il treppiede o monopiede sia scelta primaria.

    La mia schiena e le mie protrusioni mi fanno desistere da questo insano proposito: peraltro in quest'ultima sessione di 66minuti ho scattato la bellezza di 3682 files: finita l'epoca dei rullini da 36, qui ne avrei dovuti utilizzare 103... ! :emoj_pirata:

    Il 500/4 lo uso quasi sempre su questo ensamble:

    che mi ero premunito a comporre quando avevo avuto per due settimane in prestito, l'anno passato, questo altro capolavoro Nikon

    e a rivederlo nelle mie foto, mi corre un brivido lungo C1-C5.... :x4x::medicina:

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Io il 500/4 lo uso a mano libera solo se non è possibile usare il treppiede o il monopiede. Il motivo è che con questo tipo di lenti, da treppiede, si fotografa meglio!  
     

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    3 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

    Io il 500/4 lo uso a mano libera solo se non è possibile usare il treppiede o il monopiede. Il motivo è che con questo tipo di lenti, da treppiede, si fotografa meglio!  
     

    E non ci si stanca. Un fotografo stanco fa fotografie pessime anche con una attrezzatura da 100.000 euro. Anzi, il più delle volte nemmeno gli viene voglia di scattare, quando è realmente stanco (parlo per esperienza).
    E' il secondo motivo per cui ho del tutto rinunciato a questi supertele-capital-ship ;) (il primo è che fanno molta più gola ai malintenzionati di obiettivi poco vistosi).

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Sullo stancarsi con ottiche lunghe non c'è dubbio alcuno.Mi chiedevo se il peso complessivo del sistema in oggetto accoppiato ad una mirrorless, permettesse un brandeggio a mano libera non particolarmente difficoltoso,questo perchè (parlo di fotografare aerei) nel mio caso è spesso essenziale il brandeggio a mano libera. Utilizzo sporadicamente un monopiede Manfrotto e un treppiede Berlebach con testa Gimbal,ma data la particolarità del genere,l'utilizzo a mano libera è essenziale nel 90% delle foto. 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    25 minuti fa, Tanker ha scritto:

    Sullo stancarsi con ottiche lunghe non c'è dubbio alcuno.Mi chiedevo se il peso complessivo del sistema in oggetto accoppiato ad una mirrorless, permettesse un brandeggio a mano libera non particolarmente difficoltoso,questo perchè (parlo di fotografare aerei) nel mio caso è spesso essenziale il brandeggio a mano libera. Utilizzo sporadicamente un monopiede Manfrotto e un treppiede Berlebach con testa Gimbal,ma data la particolarità del genere,l'utilizzo a mano libera è essenziale nel 90% delle foto. 

    In questo caso, secondo me il 500/5.6 PF è da preferirsi. Anche perché, parlo per esperienza, un conto è usare il 500/4 a mano libera in piedi o in ginocchio, ma mirando dritti davanti a se e quindi potendo scaricare parte del peso attraverso i gomiti sul corpo o la gamba. Tutt'altro è invece inquadrare verso l'alto. 
     

    • Thanks 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    29 minuti fa, Tanker ha scritto:

    Sullo stancarsi con ottiche lunghe non c'è dubbio alcuno.Mi chiedevo se il peso complessivo del sistema in oggetto accoppiato ad una mirrorless, permettesse un brandeggio a mano libera non particolarmente difficoltoso,questo perchè (parlo di fotografare aerei) nel mio caso è spesso essenziale il brandeggio a mano libera. Utilizzo sporadicamente un monopiede Manfrotto e un treppiede Berlebach con testa Gimbal,ma data la particolarità del genere,l'utilizzo a mano libera è essenziale nel 90% delle foto. 

    ho capito il senso della tua domanda e ti rispondo:

    nel bilancio di peso fotocamera / teleobiettivo, la fotocamera gioca un ruolo fondamentale in funzione dell'ergonomia e non deve per nulla esser più piccola o più leggera.

    Anzi !

    Qua su Nikonland, io e Mauro auspichiamo che si laurei in Nikon un ingegnere che progetti una D5 senza specchio da adattare alle ottiche x mirrorless.

    • Thanks 2
    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

×
×
  • Create New...