Vai al contenuto
  • Mauro Maratta
    Mauro Maratta

    Il corredo ideale senza compromessi per la nostra Nikon (settembre 2017)

    Ogni nikonista doc con qualche anno di esperienza alle spalle saprebbe stilare a memoria il suo proprio corredo ideale senza compromessi per la sua Nikon.
    Qui vogliamo dare il nostro punto di vista a chi invece questa esperienza non ce l'ha ma vorrebbe comunque essere ... illuminato con una lista pronta da leggere.
    Una premessa é comunque d'obbligo, non si tratta di scelte esclusivamente Nikon ma di quanto di meglio offre il mercato oggi, a prescindere dal produttore.
    Su Nikonland, si sa, andiamo a scegliere il meglio senza preoccuparci più di tanto del marchietto !

    ***

    Max Aquila di recente si è calato nei panni del nikonista tipo che vuole essere orientato sulle scelte più opportune da fare oggi per costruire un corredo equilibrato ma soprattutto utile e alla sua portata, dopo aver scelto quale reflex Nikon acquistare.
    E' un compendio della nostra esperienza di questi anni, volutamente soggettivo e per nulla snob o elitario come spesso - e pure giustamente - ci accusano di essere.
    Lo trovate qui : Compro una Nikon, e...gli obiettivi??? e tutto sommato non è necessario accendere una seconda ipoteca sulla casa per arrivare a mete più che ragionevoli, già a partire dal corpo macchina.
     
    Ma ci è stato chiesto di ripetere la carrellata anche per chi volesse invece avere dei punti fermi - non propriamente dei consigli - per la costruzione di un corredo ideale e senza compromessi che non tenga conto del costo.
     
    E' comunque necessaria qualche premessa.
     

    1) escludiamo dal novero tutti gli obiettivi "esotici" pensati per scopi super-specialistici come tutti i superteleobiettivi, necessari per scopi specifici (come lo sport e la fotonaturalistica). Ognuno di quelli ha una sua propria ragione d'essere e non si può prescindere dal prenderli in considerazione anche al di fuori di un corredo "integralmente" senza compromessi (uno potrebbe stabilire che gli serve un 600/4E FL per fotografare i suoi soggetti preferiti mentre per il resto gli basta un superzoom come il 18-300 e magari usa entrambi su una Nikon D500, macchina che è al di fuori del corredo senza compromessi perchè ... rappresenta essa stessa un compromesso, essendo una "formato ridotto")

    2) escludiamo anche tutti gli obiettivi macro (saranno oggetto di un articolo a se) e pure i decentrabili (obiettivi altrettanto esotici e specialistici dei superteleobiettivi)

    3) escludiamo infine di idealizzare un fotografo tipo, perchè in questo caso non è detto che ci sia un fotografo che idealmente abbia bisogno di un ideale corredo senza compromessi per intero.

    Perchè uno che si dedica alla foto di architettura difficilmente avrà bisogno di ottiche dedicate al ritratto (e viceversa) e perchè uno che li vuole tutti a prescindere, beh, li comprerà tutti a prescindere da ogni altra considerazione, anche se poi li userà solo raramente.

     
    Infine un'ultima premessa, NON includerò nella lista obiettivi manual focus, sebbene sul mercato ce ne siano di eccellenti (mi vengono in mente gli Zeiss Otus e gli Zeiss Milvus).
    Obiettivi che io non inserirei nel MIO corredo senza compromessi, perchè ritengo che la messa a fuoco manuale, oggi, sia essa stessa un compromesso.
    Posso ammettere che per taluni fotografi, mettere a fuoco a mano possa invece rappresentare un valore anzichè un limite (o non rappresenti un limite in certi generi, come il paesaggio o la riproduzione di opere d'arte o lo still-life). Ma se si possono avere le due cose, rinunciarvi non sarebbe un compromesso ?
     
    Ma il corredo ideale senza compromessi deve partire necessariamente dal corpo macchina.
     
    E non c'è mai stato un momento come questo in cui sia così facile indicare, così di getto, la migliore fotocamera disponibile da Nikon, per costruire il nostro corredo ideale.

    E' certamente la Nikon D850 che abbiamo potuto testare in anteprima pochi giorni fa.

     

    D5H_6378.thumb.jpg.b890d6fa21223f49997d95c5eeb86ca3.jpg

     

    la Nikon D850, è la prima Nikon capace di ricoprire ogni ruolo, potendo contare su altissima risoluzione, altissima dinamica, buona tenuta al rumore, funzionalità avanzate in live-view e una raffica degna di una ammiraglia dello sport. Senza dimenticare la sua vera motivazione di acquisto rispetto ai modelli precedente, l'autofocus che condivide con la Nikon D5 (macchina di nicchia, che incorpora dei compromessi funzionali e che pertanto non includiamo in questa selezione speciale). 
     
    bene, scelto "il cavallo", cominciamo la carrellata dai più corti !

    I grandangolari


    Il nuovo Sigma 14-24/2.8 Art in mano a ... Max

    14_24.thumb.jpg.91da5e817ec892a3d755c6f21a56e3d2.jpg
     
    che ce ne parla qui nel suo articolo dedicato : Sigma 14-24mm f/2,8 DG HSM Art: e Luce sia !

    E' nuovissimo e già solo per questo va a sostituire il vetusto Nikon 14-24/2.8 che invecchia bene ma dimostra tutti i suoi 12 anni oramai.

    Anche se, lo ammettiamo, la nostra scelta alla ricerca dell'assoluto è certamente il 14mm f/1.8 Art, sempre di Sigma

    59889a2ec69f9_071-_D5K1188105mm1-80secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.481972e345ebe44132b129e0fb0b1fd7.jpg

    Sigma 14mm f/1,8 Art al sapore di Nikon D810

    obiettivo ritenuto unanimente eccellente e di riferimento. Molto luminoso (più di ogni concorrente) e per di più ... autofocus :)
     
    Io però non mi sento troppo a mio agio su queste ... longitudini e quindi con sollievo mi appresto a parlare di focali un pò più comuni e di uso frequente.
     
    A 20mm c'è oggi un campione indiscusso che a qualità ottiche sensazionali, aggiunge la prerogativa di essere l'unico 20mm con luminosità massima di F1.4.
    Dettagli che completano il quadro sono l'essere costruito come dovrebbero essere costruiti tutti gli obiettivi di fascia altissima e, non trascurabile pure per un grandangolare, l'essere autofocus.
     
    Ne abbiamo parlato a fondo in due articoli :
     
    Sigma 20mm F1.4 Art : un pozzo di luce (test/prova)
    Sigma 20mm f/1,4 Art: molto piu' che ad occhio nudo !
     
     
    sua magnificenza il Sigma 20mm F1.4 Art ... nella mia mano !
    Immagine Allegata: 20.jpg
     
    obiettivo nitidissimo, praticamente privo di distorsione, che costa il giusto (o anche meno di quanto dovrebbe !) il cui unico difetto è di essere privo della possibilità di montare filtri tradizionali.
    Un aspetto che per me non conta nulla ma che per molti paesaggisti può essere un limite.
     
    Salendo di focali ... la selezione non cambia ;)
     
    Anche a questo abbiamo dedicato più di un articolo :
     
    Sigma 24mm F1.4 Art : lo sguardo si amplia (test/prova)
    Sigma 24mm f/1,4 Art : qualsiasi luce sia...
     
    Immagine Allegata: 24.jpg
    il Sigma 24mm F1.4 Art .... nella mia mano !
     
    probabilmente non è il migliore dei Sigma Art in catalogo ma resta un 24mm superluminoso di prestazioni che non ha eguali sul mercato, almeno tra gli obiettivi che si possono montare su una Nikon.
    E' bello, abbastanza compatto, prestazionale, senza distorsione né evidenti difetti ottici. Costa ... una stupidata !
     
    Andiamo adesso ad uno dei pochissimi zoom che mi hanno lasciato un ricordo indelebile e mi hanno abbagliato per prestazioni.
     
    un terremoto (buono) tra gli zoom :
     
    Sigma 24-35mm f/2 Art : un terremoto tra gli zoom
    Sigma 24-35mm F2 Art : prime impressioni (test/prova)
     
    tanto che mi sono cimentato ad usarlo decisamente fuori dagli schemi
     
    Sigma 24-35mm F2 Art goes to the nude (test/prova)
     
    Immagine Allegata: 24-35.jpg
    il Sigma 24-35mm F2 Art ... nella mia mano !
     
    Qualcuno obietterà con scemenze del tipo ... si ma ha una escursione ridotta ! (anche un 24mm F2 ha una escursione ridotta, risponderei io, questo però va fino a 35mm, sempre ad F2).
    Però un altro zoom grandangolare 24-25-26-27-28-29-30-31-32-33-34-35mm sempre F2, sempre privo di distorsione, sempre perfetto e prestazionale, sul mercato non c'è.
    C'è questo ed è un campione ;)
     
    Bene, non me ne vorranno quelli che considerano ancora una "leggenda" il Nikon 28/1.4 AF-D con le sue lenti molate a mano e il suo autofocus tremolante. Per quanto costa sull'usato si può comprare un corredo di ottiche Art Sigma.
    Oggi esiste un'altra "leggenda" di quelle che si sussurrano attorno ai fuochi, che io ho potuto provare come in un sogno.
    il nuovo Nikon 28mm F/1.4E

    D5D_9329.jpg

    Nikon 28mm F1.4E : sogno di una notte di mezza estate (test/prova)
     
    Io ne sono rimasto abbagliato, quasi avessi in mano, per sbaglio, il mio Nikon 105/1.4E e non un grandangolare ...
     
     
    Arriviamo infine al più normale dei grandangolari, il 35mm, l'unico obiettivo di questa pagina che è stabilmente nel mio arsenale.
     
    E anche in questo caso :
     
    Sigma 35 mm F1.4 HSM Art : l'imprevisto (test/prova)
     
    Immagine Allegata: 35.jpg
    il Sigma 35mm F1.4 Art ... in mano mia !
     
    E' stato il segnale del fortissimo cambio di passo voluto da Kazuto Yamaki appena presa in mano Sigma dall'eredità del padre. Talmente diverso da quanto proposto da Sigma fino al giorno ... prima da rappresentare una svolta imprevista (e che per fortuna continua a tutt'oggi !)
     
    Semplicemente senza rivali. Mi perdoneranno quelli che credono che il Nikon equivalente abbia un bel bokeh o si convincono che il Samyang si possa usare a mano libera per mettere a fuoco ad F1.4 ...

    I normali
     
     
    Il fuoriclasse dei normali, tanto da essere grande quasi quanto un 135mm e rivaleggiare per dimensioni e peso con certi zoom di oggi, è il fratello più grande del 35mm
     
    Sigma 50 mm F1.4 HSM Art : il fuoriclasse (test/prova)
     
    Immagine Allegata: 50.jpg
    il Sigma Art 50mm F1.4 ... in mano mia !
     
    ha prestazioni mozzafiato in tutto tranne ... nel bokeh dove si può trovare di meglio ma a costo di perdere qualche cosa.
    E' grosso, è bellissimo, è rapidissimo, è precisissimo.
    E' l'imperatore dei normali.
     
     
    Per dotare il suo normale di un bokeh più accattivante Nikon ce l'ha messa tutta ma.
    Purtroppo per farlo si è dimenticata di consentire all'obiettivo di avere un piano di messa a fuoco nitido. In sostanza, pur avendo uno sfuocato fiabesco, il nuovo "noct" Nikkor 58/1.4G non offre nulla di paragonabile ad un 50mm moderno in termini di nitidezza e di velocità/precisione di messa a fuoco automatica.
    Per di più costa uno sproposito in più del 50mm Sigma. Cui potrei rimproverare solamente di avere quei magici 8mm in meno.
    Gli darò una seconda possibilità con la D850 ma per il momento resta escluso dalla lista, a differenza dei "fratelli" 28 e 105.

      
    Escludo naturalmente - mi perdonino i suoi affezionati fans - il vecchio Noct-Nikkor - oggetto pieno di compromessi anche alla presentazione e oramai che viaggia su quotazioni, da usato, che non hanno nulla a che vedere con le sue prestazioni effettive.

    I teleobiettivi
     
    Potrà sembrare un monologo ma se Sigma si è messa in testa di rivaleggiare con Zeiss noi ne siamo solo i testimoni (ma anche le classifiche di vendita con Sigma che supera Nikon per numero di pezzi venduti lo conferma).
    Il Nikon 85/1.4G non è un cattivo obiettivo. Ma tutto sommato è sullo stesso piano del Sigma 85mm pre-Art.
    Oggi però c'è lui, il playboy :
     
    Sigma 85mm F1.4 Art : il playboy (test/prova)
     
    e se volete l'autofocus non c'è da andare altrove :)
     
    Immagine Allegata: 85.jpg
    l'enorme mole del nuovo Sigma 85mm F1.4 Art richiede un corpo macchina adeguato, come la Nikon D5
     
    E' un obiettivo esagerato, sostanzialmente privo di difetti se escludiamo la mole e il relativo peso.
     
    A sopresa e finalmente, ritorna Nikon nella fondamentale focale 105mm per il ritratto.
    Lo fa con un obiettivo che io ho definito immediatamente come "leggendario".
    In questo caso la leggenda non ha nulla di mitico, di distante, di tramandato. Provatelo e non smetterete più di parlarne !
     
    Nikon 105mm F1.4E : è nata una leggenda (test/prova)
     
    Immagine Allegata: 105.jpg
    il Nikon 105/1.4E ... in mano mia !
     
    Questo obiettivo non è il 58/1.4G duplicato (del quale mantiene l'approccio dello sfuocato) è il 200/2 dimezzato. E' realmente uno dei pochi obiettivi in grado di cambiare la vita al fotografo.
    Ha solo due difetti ... per così dire. Il prezzo (ma qui non badiamo a spese e a compromessi) e la necessità di lavorare con un autofocus almeno equivalente a quello della Nikon D5 se vogliamo sfruttarlo - come è giusto - a tutta apertura.
     
      
    Era la focale principe per il ritrattista 20-30 anni fa, è diventata via via desueta perchè sostituita dagli zoom.
    Il 135mm non è un 105mm allungato di 30mm, è tutto un altro punto di vista perchè permette di entrare NEL soggetto e di entrare in sintonia.
    E' indicato per il fotografo consapevole di se, non per il timido.
    In questa focale Nikon propone un fossile mal conservato (il DC-Nikkor 135mm F2 e la sua strana ghiera di modulazione del diaframma), lento e capace di generare un mare di aberrazioni cromatiche.
    Esistono sul mercato soluzioni manual focus per chi se ne sa servire.
    Finalmente Sigma ha proposto la versione definitiva - per quanto mi riguarda - di questa focale con il nuovissimo 135mm Art F1.8, il più luminoso 135mm autofocus sul mercato, oggetto di nostro test su queste pagine :
     
     
    Sigma 135mm F1.8 Art : il mustang (test/prova)
     

    Immagine inserita

     
     
    Il Sigma 135mm F1.8 Art in mano mia !
     
    Più che ad un obiettivo somiglia ad un cavallo selvaggio (un mustang !) che aspetta di essere domato.
    Esuberante, scalpitante, nitidissimo già a tutta apertura tanto da essere spietato verso chi non esente da difetti quanto lui, attende solo una nuova generazione di sensori ad altissima risoluzione per arrivare la dove nessuno ha mai fotografato.

    Rispetto allo Zeiss 2/135mm Apo-Sonnar che questo obiettivo ha sostituito nel nostro soggettivissimo corredo ideale, il Sigma aggiunge un autofocus fulmineo a prestazioni dello stesso livello in termini di qualità ed assenza di difetti rilevabili ad occhio nudo.
     
    A conferma che quando andiamo sui teleobiettivi Nikon ha sempre la sua da dire (dal 200mm in su, non avrei dubbi a consigliare praticamente sempre il campione proposto da Nikon), la soluzione che presento oggi è la cura alla penuria di teleobiettivi fissi moderni disponibili sul mercato.
     
    Il 135/2 DC è un dinosauro estinto. Il 180/2.8 ancora sente risuonare i passi dell'oca al raduno di Norimberga. Le altre soluzioni (che ho provato a lungo) sulle focali nella fascia tra i 105 e i 180mm sono di fatto macro (validi ma lenti e sempre troppo "cattivi" nella resa che non sia ... macro).
     
    Ecco che il nuovissimo zoom Nikon mi ha riappacificato con Nikon.
    In vita mia, si tratta soltanto del secondo zoom (dopo il Sigma 24-35/2mm) a lasciarmi a bocca aperta : io mi esalto solo con i fissi, in generale ;)
     
    Nikon Zoom 70-200mm F2.8E FL VR : e chi ha più bisogno dei fissi ? (test/prova)
     
     
    Immagine Allegata: 70-200.jpg
    il nuovo Nikon 70-200/2.8E FL montato sulla mia Nikon D5
     
    ad 1.1 metri di distanza di messa a fuoco questo obiettivo si permette di darci qualche cosa che somiglia ad un vero 200 mm (diversamente dalla versione precedente) e di ottenere la maschera del soggetto inquadrato.
    Mentre a tutte le focali riesce a chiudere sulla testa dalla distanza minima.
    Ha prestazioni elevate, nitidezza spettacolare, colori brillanti, autofocus velocissimo e stabilizzatore buono fino anche a sotto 1/30''.
    Insomma una vera manna dal cielo che può sostituire tutti i fissi F2.8 che contiene il suo range di focali.
    Io da quando ce l'ho mi sento totalmente "drogato" dalle sue prestazioni ;)
       
    Bene, è tutto. 
      
    >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

    CONCLUSIONI 

    Ebbene, come dicevo all'inizio di questo articolo, ogni nikonista esperto ha i suoi feticci e potrà stilare la sua personale lista di obiettivi senza compromessi per comporre un corredo ideale attuale.
    Magari inserendo vecchie glorie che gli ricordano ... ricordi perduti, oppure perchè le sue abitudini lo portano a fare certe scelte e non altre.
    Mai come in questo campo la soggettività delle scelte regna sovrana.
     
    Noi abbiamo voluto stilare la nostra lista rivolgendoci a chi sia da poco in casa Nikon oppure voglia avere una lista completa da cui partire per le proprie esplorazioni, prove e, perchè no, acquisti.
    Non necessariamente di tutto l'elenco di questi obiettivi che riepilogo per comodità :
     
    - autofocus focale fissa : Sigma 14mm F1.8 Art, Sigma 20mm/1.4 Art, Sigma 24mm/1.4 Art, Nikon 28mm F1.4E, Sigma 35mm/1.4 Art, Sigma 50mm/1.4 Art, Sigma 85mm/1.4 Art, Nikon 105mm/1.4E, Sigma 135mm F1.8 Art
     
    - autofocus zoom : Sigma 14-24mm/2.8 Art, Sigma 24-35mm/2 Art, Nikon 70-200mm/2.8E FL
     
    montati sulla nuovissima Nikon D850 (l'unica macchina, insieme alla Nikon D5, che consente di ottenere il massimo dall'autofocus con il Sigma 85/1.4 Art, il Sigma 135mm F1.8 Art t e il Nikon 105/1.4E a tutta apertura).
     
    A tutti, grazie per la lettura e, soprattutto, eccellenti foto con queste ottiche. Qualunque cosa deciderete di acquistare non vi farà rimpiangere la spesa sostenuta !

    Modificato da Mauro Maratta

    • Primo premio ! 1


    Feedback utente


    Ottimo aggiornamento in funzione della nuova D850, grazie.

    Ormai siamo abituati tutti ma qualche anno fa chi avrebbe scommesso 1 centesimo su un rapporto di 8 a 1 tra Sigma e Nikon in un corredo senza compromessi e limiti di budget?

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    3 minuti fa, Gianni54 dice:

    Niente da dire sulle ottiche citate, ma il Nikon 300 F4 PF, non meritava una menzione?

    Che sia un obiettivo unico non ci sono dubbi.

    Ma senza compromessi ? No, perchè ha una luminosità inferiore ai vari 300/2.8 esistenti sul mercato.
    Obiettivi che nelle premesse abbiamo deciso di escludere dal novero (come tutti i supertele).

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    io non sono convinto della supremazia del vecchio 14-24/2,8 Nikon rispetto il recentissimo (e provato di recente con corpi macchina performanti ed aggiornati) Sigma Art 12-24/4

    Non credo possa essere quel diaframma di luminosita' su focali di quel genere a dare vantaggio ed invece quei 2mm di focale di meno sono una differenza ben piu' eclatante

    Andrebbero prima messi a confronto sulla D850...:fotografo:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Il mio ricordo del 14-24/2.8 è lontano. Bisognerebbe rinfrescarlo. Ma l'impressione fu superiore a quella del pur bello 12-24/4.
    Di certo non vedo in nessun caso in questa lista il Tamron ex-DDR 15.30/2.8.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Quello non esiste sul mercato, non in questa lista ...

    Purtroppo devo ammettere - per prova provata - che Fujfilm per la GFX e Sony per le FE, hanno obiettivi macro (autofocus) di fascia superiore a quelli disponibili per noi nikonisti.
    Ma sono certo che nel 2018 arriveranno novità sensazionali ;)

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    9 ore fa, Mauro Maratta dice:

    Quello non esiste sul mercato, non in questa lista ...

    Purtroppo devo ammettere - per prova provata - che Fujfilm per la GFX e Sony per le FE, hanno obiettivi macro (autofocus) di fascia superiore a quelli disponibili per noi nikonisti.
    Ma sono certo che nel 2018 arriveranno novità sensazionali ;)

    Era quello che volevo sottolineare: i Micro Nikkor in casa Nikon sono sempre stati considerati dei 'nobili' rispetto agli altri vetri: è ora che Nikon sforni un Micro degno della casata !

    xD

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Mauro, una piccola informazione di servizio:

    tranne quattro ("Nikon D850", "Compro una Nikon, e...gli obiettivi???", "Nikon Zoom 14-24/2,8 e 17-35/2,8" e  "Sigma che supera Nikon"), tutti i link agli articoli/test, anche se visualizzati in blu, non funzionano......:)

    Ho provato con tre browser diversi, quindi non dovrebbe essere un problema di visualizzatore.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 ore fa, Lucky dice:

    Mauro, una piccola informazione di servizio:

    tranne quattro ("Nikon D850", "Compro una Nikon, e...gli obiettivi???", "Nikon Zoom 14-24/2,8 e 17-35/2,8" e  "Sigma che supera Nikon"), tutti i link agli articoli/test, anche se visualizzati in blu, non funzionano......:)

    Ho provato con tre browser diversi, quindi non dovrebbe essere un problema di visualizzatore.

    Grazie Lucky,

    riparato tutto...

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Aggiornato.
    Anche per quanto riguarda la nostra preferenza (in termini assoluti per chi non sia ammalato di zumite) per il 14/1.8 Sigma Art.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    You need to be a member in order to leave a comment

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×