Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Godox SL-60w: luce continua LED

    Sign in to follow this  

    5a1a91a7978d2_lampa60MaxAquilaphoto(C).jpg.704c75c2382a64ffbe71131473ba3ecc.jpg Una lampadina da 60w, questo il consumo del mio nuovo:

    5a1a90d43d942_00826112017-_D8X5228MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.6b2fdf5ffe10bed56c77ec80afe0d462.jpg

    Godox SL-60w, illuminatore LED a luce continua della stessa serie del già testato SL-200w, del quale è il fratellino più piccolo ed economico (oltre che parsimonioso)

    5a1a91118af5f_00126112017-_D8X5188MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.3a4417756f340bc98c250025a7e0cc67.jpg

    Accreditato di 4100 lumen ad 1metro, (equivalenti a 950W di luce al quarzo) e di 8000 lumen di massima propagazione,

    5a1a914040b1f_00326112017-_D8X5201MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.5fe3ffcce93d8eecf833e85ab009e39f.jpgfornito di un monoled solidale con la piastra di alimentazione ed il dissipatore (esiste anche una versione portatile alimentata a batteria da...8700 mAh O.o e autonomia di 60') esattamente uguale nella strutturazione ai fratelli più potenti (da 6500 e 12000 lumen/1m) e nei comandi

    5a1a914ee6e8d_00426112017-_D8X5205MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.12c8954fe4b603924f951fb4f9b1ebf0.jpg

    che consistono di un potenziometro di regolazione della potenza in attenuazione dal 100% al 10%, il selettore gruppo/canale, che consente regolazioni wireless attraverso il telecomando RC-A5

    5a1a90c229c72_00726112017-_D8X5219MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.431c55b85b1a446139ea1e17c18f2bbd.jpg

    5a1a90a3436db_00526112017-_D8X5213MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.80bc0addcb7578f19b44a5d7e1bf4c5a.jpg da CH1 e gruppo A

    fino a CH16 e gruppo F 5a1a90b107033_00626112017-_D8X5215MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.22d617b7c0839bbd7f41a3b2a203a825.jpg

    Compatibile con ogni modificatore ad attacco Bowens, quindi facilmente reperibili e mai eccessivamente costosi

    5a1a90eaadf75_00926112017-_D8X5237MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.f0f999907b9b3437a6ce0c07e9fd7b31.jpg

    questo illuminatore oltre ad essere costato un'inezia, grazie anche al BlackFriday di logo.png.11fb0eeb607b925468c7d5d27a4a56d2.png consuma davvero poca energia elettrica, grazie alla struttura a led, pesa solo 1,6kg e ritengo quindi che mi sarà di grande aiuto nella veloce riproduzione di piccoli oggetti a distanza ravvicinata, come le foto per i test di Nikonland agli obiettivi e alle macchine fotografiche, quando non avrò voglia di allestire set di illuminazione flash

    5a1a9a09af3da_01026112017-_D8X5240MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.a226ae78f3d12872c9f99bdda802a6a3.jpg e Godox ci illumina una volta di più...

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2017

     

     

    Edited by Max Aquila

    Sign in to follow this  


    User Feedback

    Recommended Comments

    Ciao. Vado, entro certi limiti, fuori dai temi del sito. Dicendo fare sempreverde video, Mauro e Max, ritenete adatto questo tipo di illuminatore? Se la risposta alla prima domanda fisse affermativa, non volendo, per ora, fare la figura intera, ma quasi esclusivamente mezzo busto, e posto che sicuramente la potenza della Luca non é mai abbastanza, il 60 sarebbe sufficiente o assolutamente indispensabile il 200? Grazie per l'attenzione. Luca

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Si, credo che poi questo SL60 sia stato proprio pensato per schiarire il video, dove lavorando con tempi lenti non c'è necessità di grandissime potenze.
    Va bene in interni, non in esterni.

    Meglio se davanti alla parabola fissi un pò di carta da forno oppure un pezzo di tenda, per ammorbidire la luce.
    Un softbox o un ombrellino sarebbe meglio ancora ma a parte il costo, tende ad assorbire un paio di stop.
    Bisognerebbe provare.

    In uno studio è largamente ... insufficiente per fare foto ma per videointerviste va benissimo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie Mauro. Al momento penso di girare solo in interno, ma per portarmi avanti, ritieni che per gli esterni il 200 sia adatto? 

    35 minuti fa, Rudolf dice:

    In uno studio è largamente ... insufficiente per fare foto ma per videointerviste va benissimo.

    Perché è insufficiente per la foto in studio?

    Grazie

    Luca

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Perchè alle distanze da studio, la scarsa direttività della luce LED richiede potenze nominali maggiori o un riflettore nudo.
    Se piazzi una luce del genere a 50cm dal soggetto, quello 20 secondi dopo si alza e ti insulta ad alta voce.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Come illustrato nell' articolo un SL60 da solo può illuminare, se diffuso, oggetti di piccole dimensioni da distanze non superiori a 1metro oppure, se non diffuso,  accompagnato da un secondo sl60 a poco più di quella distanza, o da altra sorgente luminosa più contrastata usata come luce principale alla quale l' SL60 farebbe da schiarita 

    Difficile, come detto, considerare il tutto come set da ritratto per soggetti più  ampi come già è una ripresa a mezzo busto

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...