Jump to content

Ciao !

Nei commenti, dimmi quanto disgusto provi per la mia proposta qui :

 

 

M&M M&M
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Viltrox AF 33/1,4 su Nikon Z fc : unboxing e test

    Arrivato in prestito breve, il primo marchio di terze parti di obiettivi Autofocus per attacco Nikon Z.

    321360677_001-_D5K578640mm1-50secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.53b05fce57c07cf22cd4a3f6c86d75fb.JPG

    Sulla mia Nikon Z fc vedete montato un Viltrox APS-C 33mm f/1,4

    Il perchè di questa inconsueta focale?  Ma ricreare con l'effetto moltiplicatore del formato, uno standard, un 50mm f/1,4 equivalente.

    E' una prima anche in questo senso: su Z non abbiamo ancora obiettivi di questa luminosità, dagli f/1,8 si passa agli f/1,2 ed oltre, dei nostri fantastici standard Z

    1105797613_016-_D5K581040mm1-50secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.30edd4c5bee907483f9d774ea55a6ebe.JPG Arriva così...

    ...in una scatola che...ne contiene una seconda

    1579563119_014-_D5K580840mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.1638a2b652b1e17057896679c46b7d99.JPG

    32853017_013-_D5K580740mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.33220bc893fbbf5d1afe4092ef66226b.JPG

    aperta la quale...spunta il faraone nel suo sudario, corredato da sacchetto in microfibra (in puro stile Z), pieghevole e cartoncino di garanzia

    1106269934_012-_D5K580640mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.6a6c17aec6fa49bc849f2b080cf04abe.JPG

    carino già a prima vista, nella gommapiuma che l'ha tenuto al riparo di una delle solite botte da trasporto

    1899135865_011-_D5K580540mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.67ac00b5f908e67fda9d2d18a5dc66c7.JPG

    1562376728_015-_D5K580940mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.da7303ad82ed43f1552edfaf4b5cbf09.JPG

    Shenzen Jueying Technology Co, ovviamente made in China... e dove se non...?

    590529891_017-_D5K581540mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.53416d167a8bc2c06ab4e78275439c28.JPG

    1426547720_005-_D5K579340mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.12bf30d38dec0f693959263719add336.JPG

     

    Viltrox-AF-33mm-f1.4-mirrorless-lens-design.png.7e3d68b15b572fd16bbac7ecfe94f10a.png
    lente ED in giallo, ad alto indice di rifrazione in azzurro

    1357056681_008-_D5K579840mm1-40secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.e2334534c3319f27c135f1cfcadc1468.JPG

    dotato di coppia di tappi identici a quelli Z per Nikon e paraluce in metallo massiccio, come tutto l'obiettivo

    824370070_009-_D5K580040mm1-80secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.8c71bd5e20f61b3938753e2762de7da1.JPG

    realizzato in alluminio, pesante solo 310 grammi (per il materiale), schema di 10 lenti in 9 gruppi, maf minima di 40 cm, lungo 7,2cm e largo 6,5: ghiera dei fitri da 52mm.
     Dotato di ghiera di maf manuale e... DI UNA VECCHIA AMICA: la ghiera dei diaframmi !!!

    Senza click (ottima per i vlogger) e con la posizione Auto oltre il diaframma più chiuso

    Subito messa alla prova sulla Z fc, la ghiera trasmette perfettamente alla macchina i rispettivi valori e ha prevalenza di funzionamento rispetto alla ghiera diaframmi della fotocamera (se imposto sulla ghiera obiettivo un valore, disabilito la ghiera fotocamera): un plus rispetto le attuali ottiche Z native, che denota quanto Viltrox sia riuscita a penetrare l'hw di Nikon. Chissà se vedremo in commercio anche ottiche Nikon dotate di questo utilissimo strumento !

    1093982424_004-_D5K579240mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.401c3de81c3e6476fabc2a16cfb2c98f.JPG

    direi che faccia la sua bella figura sulla vintage Z fc e finalmente immune da critiche estetiche

    970715213_006-_D5K579440mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.aae1c42b1ad362f7a9c542edea7ebe26.JPG
    diaframma a nove lamelle... e contatti elettrici per dirsi...tutto ciò che ci sia da discutere con la fotocamera...
    838324188_007-_D5K579640mm1-60secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.24a2419bde2768d17cff6dbc43c01689.JPG

    965688793_002-_D5K578740mm1-50secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.fda3ad292542a97f443ae867be700ff7.JPG

    paraluce a petalo, finalmente anch'esso in metallo dopo anni di policarbonato nipponico.... Tanto in metallo, da dover essere rodato le prime volte:

    1686997646_Inked010-_D5K580140mm1-80secaf-80MaxAquilaphoto(C)__LI.thumb.jpg.f69b4a0ce011b167d70b99b1aa54297a.jpg
    non stupitevi se vedrete qualche ricciolo di alluminio che viene... trafilato dal blocco di fine corsa...:sono_muto:

    Come funziona questo Viltrox ?

     

    Il prezzo attuale di 315 euro ne fa un competitor addirittura più costoso del meno luminoso e più leggero Z Nikkor 40/2 appena annunziato.

    Ma non è il prezzo a caratterizzare un obiettivo, specie se le differenze siano esigue: nell'utilizzo di qualche giorno di questo obiettivo DX, nato per misurare lo stesso angolo di campo di uno standard in FX mi sono dovuto ricredere riguardo la prevenzione che confesso avere nei confronti di un produttore che fino all'altroieri si occupava (così sapevamo) di anelli di adattamento e tubi di prolunga economici.

    In abbinamento alla Zfc i risultati sono stati sempre al di sopra delle iniziali aspettative, sia in termini di nitidezza, quanto di uniformità di esposizione centro/bordi, anche al diaframma più luminoso che fa di questo obiettivo, al momento, il più luminoso standard per un corredo Z DX.

    Di fronte alle foto scattate nello straordinario sito archeologico del Tempio/altare di Accoddi (a 11 km da Sassari, altare prenuragico dalla forma simile agli ziqqurat centroamericani, unica testimonianza in Europa di simile monumento), in condizioni di luce ben contrastata, tipicamente estiva (nonostante sia già autunno) dove aiuta, come ogni obiettivo standard deve essere in grado di fare, a meglio definire ciò che si percepisce a vista, sia negli sguardi d'insieme,

    288615258_62122092021-_ZFC2073MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.c7283866cb5cb3a15cf3c2e881338888.JPG

    sia incentrando l'attenzione sui particolari

    1340441636_62222092021-_ZFC2075MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.0373ba1d45193f293168f2bbc7fd4339.JPG

    con le sue figurazioni del Sole, della Luna, nei menhir circostanti, sia nei bassorilievi antropomorfi, dedicati al culto della Prosperità

    884581292_62322092021-_ZFC2084MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.a553d7a6e39e104e03e912bc857c69fa.JPG

    in questa magnifica "stairway to heaven" di 5mila anni fa, della quale il Viltrox 33/1,4 contribuisce a rendere pienamente il senso1731603475_62022092021-_ZFC2070MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.216df0392bc202e57278f66f09638beb.JPG

    Motorizzazione dell'autofocus stepless, come di regola sugli obiettivi altisonanti attuali, silenziosissimo e rapido alla pari degli obiettivi nativi per Z.

    1395541929_62422092021-_ZFC2095MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.33b4ba56a34e3a98c6efc0f1f97015f9.JPG

    indistorto, poco vignettante ai diaframmi più aperti, dà il meglio di se a quelli intermedi, a partire da f/4, risponde in maniera perfettamente lineare anche a quelli più chiusi (qui a f/11) nel tentativo di tenere a fuoco per pdc anche l'abside della chiesa di San Gavino a Porto Torres.

    Perfettamente efficiente a tutta apertura in condizioni di luce disponibile,
    sia al centro immagine 1349647701_62522092021-_ZFC2211MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.8e6cd5e9dae9e4466c3901651a595c89.JPG

      quanto ai bordi estremi dell'inquadratura, qui fortemente croppati 1066455782_77722092021-_ZFC2211MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.65d1fac011d47a24e82cb45c47e0c061.JPG

    in grado di mantenere un buon contrasto cromatico anche in luce attenuata715119447_62722092021-_ZFC2238MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.5c197c604152829dd00bb355b482d613.JPG

    1668103153_61921092021-_ZFC2042MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.83cc207d90b21e725d5ce9f819ad8fff.JPG

    512066523_61820092021-_ZFC1952MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b2f80649c9a4c8d2a280a50a7ec4dc35.JPG suggestivo in controluce

    per quanto afflitto (finalmente) da qualche piccolo difetto di tenuta dell'antiriflesso (rispetto obiettivi di altra caratura e fascia di prezzo)1688575808_61620092021-_ZFC1942MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.8e1642ef06322bb3ccdbb749c85bc738.JPG

    a suo agio, direi con ogni temperatura colore della luce ambiente, anche artificiale471440710_62823092021-_ZFC2296MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.4d14200deb6cf9e7025bd50bcef03767.JPG

    netto, definito sul soggetto, dotato di uno sfuocato morbido e piacevole, grazie anche alle nove lamelle del diaframma838914898_62923092021-_ZFC2298MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.38fb4255071d92bc17828e3dbffdfa39.JPG

    Dotato di una sua brillantezza costante, anche quando non sia assistito da luce diurna altrettanto interessante, anzi, poco contrastata

    1760923404_61417092021-_ZFC1870MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.0594c8ef6f953a54131a758262478c2f.JPG

    nella quale si predispone a evidenziare la gamma cromatica del soggetto, senza caricarla inutilmente 

    1104628516_61517092021-_ZFC1874MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.aea34bfa98c780020fbd30c3187c44b6.JPG

    un obiettivo con cui poter scattare tranquillamente a tutta apertura
    1093936760_60317092021-_ZFC1817MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b2f4182f5a3742ae5902fb46e9d450b4.JPG

    mantenendo intellegibilità del contesto, grazie anche alla focale che non dà mai l'impressione del grandangolo tagliato dal formato DX

    2036217893_60417092021-_ZFC1818MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.434a20f6ee4893a3a3045c80e6b8d839.JPG

    2043374162_60817092021-_ZFC1832MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.a8e3bf1c4f618bcab5bec626c1dbee36.JPG

    modulato nei chiaroscuri anche in evidente sovraesposizione, per non chiudere le ombre
    1104770253_60917092021-_ZFC1833MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f3e3fba23ae95bfc034dd52dc8456203.JPG

    1675260762_60517092021-_ZFC1826MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.de854d6dde399707ac8e757a858a5e16.JPG

    1238019878_60717092021-_ZFC1830MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f485aca76f825592afce3e8f06a4c938.JPG

    un obiettivo poliedrico, luminoso, affascinante per la sua costruzione tutta in metallo e le sue proporzioni ideali937776412_60617092021-_ZFC1829MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.3e3325d7cfb8c00cc506cfea99c11ef1.JPG

    un obiettivo...tra due Mondi (come Garibaldi) quello degli obiettivi nativi e quello degli universali MF

    1921235042_61117092021-_ZFC1852MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.658a3f4f5f760c6fadf7ef4b68ed7eb1.JPG

    tra i quali spicca non solamente per essere la prima casa che riesca a produrre una linea AF per fotocamere NikonZ, ma sopratutto per le qualità intrinseche che ne fanno un best-buy in funzione di prestazioni e luminosità massima.

    Ed anche per la continuata assenza ingiustificata di progetti DX specifici, di casa Nikon, auspicati davvero da troppo tempo...

    1236999420_61217092021-_ZFC1860MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.1dcb072d6006ebd340790dc8b4fbe6e9.JPG

    Ci è piaciuto tanto...

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2021

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator

    Bellissimo. Specie per la ghiera diaframmi funzionale che completa - al posto di Nikon - il paradigma di funzionamento "vintage" e "parlante" della Zfc.

    Lo trovo solo un "filino" costoso per un "affare cinese" senza alcuna rete di assistenza locale.
    Penso che anche gli altri due in catalogo, 23/1.4 e 56/1.4 saranno altrettanti fascinosi.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ho concluso l'articolo e voglio soggiungere come questa nuova linea di Viltrox AF per Nikon Z DX costituita per adesso da  tre obiettivi: questo 33mm, un 23mm ed un 56mm, anch'essi f/1,4 che si aggiungono ai tre FX 24,35 e 50mm (questi tre f/1,8), venduti senza distributori ufficiali, disordinatamente e a prezzi mediamente variabili sempre nella fascia attorno ai 300-400 euro, se allineati per qualità e funzionamento a questo qui testato, possono facilmente diventare la prima scelta per chi desideri far ruotare sulla sua mirrorless Z obiettivi fissi, costruiti nel rispetto dei materiali di qualità, senza dover spendere cifre molto più elevate.

    Chiaramente in competizione di prezzo con le ottiche di fascia bassa native... costruite però in simil Moplen...

    Una possibilità di scelta in più: anche se per confermarlo dovremmo provarne anche altre.

    La Zfc si è sentita ben a suo agio con questo Viltox davanti: non si è offesa per nulla...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Del 23/1.4 Viltrox si parla altrettanto molto bene, almeno in altri attacchi (Sony e Fujifilm) e devo dire che mi solletica.
    Per questa focale, penso che attenderò la proposta 32/2.8 di TTArtisan. Siamo già d'accordo ;)

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Un ottima bella sorpresa! Lo sfocato dell'ultima foto poi mi piace un sacco, brava Viltrox. :bravo:

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    5 ore fa, M&M ha scritto:

    Del 23/1.4 Viltrox si parla altrettanto molto bene, almeno in altri attacchi (Sony e Fujifilm) e devo dire che mi solletica.
    Per questa focale, penso che attenderò la proposta 32/2.8 di TTArtisan. Siamo già d'accordo ;)

    Il fascino immortale del 35mm. Se un giorno dovessi acquistare una Zfc mi arriverebbe inseme al 23mm, ci puoi scommettere.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    13 ore fa, Max Aquila ha scritto:

    Ho concluso l'articolo e voglio soggiungere come questa nuova linea di Viltrox AF per Nikon Z DX costituita per adesso da  tre obiettivi: questo 33mm, un 23mm ed un 56mm, anch'essi f/1,4 che si aggiungono ai tre FX 24,35 e 50mm (questi tre f/1,8), venduti senza distributori ufficiali, disordinatamente e a prezzi mediamente variabili sempre nella fascia attorno ai 300-400 euro, se allineati per qualità e funzionamento a questo qui testato, possono facilmente diventare la prima scelta per chi desideri far ruotare sulla sua mirrorless Z obiettivi fissi, costruiti nel rispetto dei materiali di qualità, senza dover spendere cifre molto più elevate.

    Chiaramente in competizione di prezzo con le ottiche di fascia bassa native... costruite però in simil Moplen...

    Una possibilità di scelta in più: anche se per confermarlo dovremmo provarne anche altre.

    La Zfc si è sentita ben a suo agio con questo Viltox davanti: non si è offesa per nulla...

    Hai fatto un'ottima recensione Max e da quello che ho visto è una bella lente. Devo dire che Viltrox sta sorprendendo, non ha proprio l'atteggiamento da outsider. Insomma, si impegnano e ottengono risultati più che apprezzabili. Penso che col passare del tempo cresceranno. Consideriamo anche che il sensore della Zfc è di ultima generazione ed è particolarmente portato ad evidenziare eventuali difetti delle lenti... ma questo 33, a parte i limiti nel trattamento antiriflesso, mi pare che difetti ne abbia veramente pochi. E poi c'è la fascia di prezzo, difficilmente aggredibile.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...