Jump to content
  • Silvio Renesto
    Silvio Renesto

    Tubi di prolunga Meike MK-Z-AF1 per Nikon Z

    La prolifica Meike ha in listino una coppia di tubi di prolunga per Nikon Z, dal prezzo veramente allettante (intorno ai 39 euro) dotati di contatti in grado di trasmettere tutte le informazioni fra fotocamera ed obiettivo. Possono funzionare anche con gli obiettivi Nikon F, interponendo i tubi fra il corpo macchina e l’adattatore FTZ, ma logica vorrebbe che si usassero prevalentemente con gli obiettivi S a cui sono dedicati.

    85meike.thumb.jpg.fbaab728c19c3adf3d33336c5e6afdc9.jpg

    Una prima presentazione del prodotto la trovate  QUI .

    Ne riassumo brevissimamente le caratteristiche:

    Sono venduti in coppia, le lunghezze sono 11mm e 18mm,

    Le baionette sono in metallo, il corpo è in plastica dura. Sono leggeri (pesano in tutto 78 grammi), ma essendo piuttosto corti, la sensazione è di adeguata solidità.

    L’autofocus, con gli obiettivi S da me provati, è sufficientemente veloce.

    Si possono usare da soli o in coppia, per raggiungere un ingrandimento maggiore.

     

    tubimeike.thumb.jpg.755afdf4c1b88ca90c7e4fb4e46f92c2.jpg

     

    Come funzionano i tubi di prolunga l’ho già descritto in diversi articoli su Nikonland, vi rimando a quelli. Ricordo solo che i tubi di prolunga, aumentando il tiraggio, riducono la distanza minima di messa a fuoco di un obiettivo, permettendo di avvicinarsi di più al soggetto ottenendo così un rapporto di riproduzione maggiore. Si possono usare sia per fare vera macro con obiettivi di focali moderate, che nella caccia fotografica per ridurre leggermente la distanza minima di messa a fuoco dei teleobiettivi nel caso di soggetti che risulterebbero troppo piccoli anche se vicini (ad esempio, i piccoli passeriformi).

    I tubi di prolunga riducono la luminosità dell’obiettivo in proporzione alla loro lunghezza, ma nel caso dei piccoli Meike, la cosa è irrilevante.

    Per finire il rapporto di riproduzione ottenibile con i tubi di prolunga dipende dalla lunghezza degli stessi e dalla focale dell’obiettivo: a parità di lunghezza del tubo,  maggiore è la lunghezza focale, minore sarà l’ingrandimento ottenibile.

    Ultima cosa: con i tubi di prolunga si perde la possibilità di mettere a fuoco alle lunghe distanze.

    Li ho provati sul 50mm f1.8 S e sull’85mm f1.8 S, sia da soli che accoppiati. (sul 24-70mm f4 il tubo da 11mm funziona al di sopra della focale da 35mm, al di sotto si va a toccare con la lente frontale, ma sono incline a pensare che sia anche un problema legato alla costruzione dello zoom, è una cosa da approfondire).

    Data la stagione non propizia per insetti e simili, mi sono limitato a soggetti floreali, che comunque  hanno il pregio di non scappare e permettono di ripetere gli scatti in tutta comodità. Ho usato un flash Godox V860 con un diffusore ed un pannello riflettente a lui contrapposto. Se non ho sbagliato i conti :)  ecco i risultati

    50mm f1.8 S

    Il 50mm da solo ha una distanza minima di messa a fuoco di 40cm con un rapporto di riproduzione di 1:6.7

    50mmwe.thumb.jpg.4399c2bde341242fd4ab1991de6c2054.jpg

     

    Con il tubo di prolunga Meike da 11mm

    Si ha una distanza massima di lavoro (ossia distanza dalla  lente frontale) di circa 25cm  per un rapporto di riproduzione di circa 1: 4,5

    5011maxweb.thumb.jpg.743c0a53ee460747be07edb97a9a593f.jpg

     

     

    Si ha una distanza minima di lavoro di circa 13cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 2,5

    5011minweb.thumb.jpg.3466d287c53f64acda766f9e443b699e.jpg

     

    Con il tubo di prolunga Meike da 18mm.

    Si ha una distanza massima di lavoro di circa 17cm  per un rapporto di riproduzione di circa 1: 3 ( qualcosina di più, ma preferisco arrotondare).

    5018maxweb.thumb.jpg.adbe06ea9806b03b1c04ec3352fbff18.jpg

     

    Si ha una distanza minima di lavoro di circa 10cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 2.

    5018minweb.thumb.jpg.c4d2e0918593b74dba71d9fd6894818a.jpg

     

     

    Con entrambi i tubi di prolunga (11+18=29mm)

    Si ha una distanza massima di lavoro di circa 11cm  per un rapporto di riproduzione di circa 1: 1.7

    501118maxweb.thumb.jpg.6ce8c511f829d62e239e1fa081856b5c.jpg

     

     

    Si ha una distanza minima di lavoro di circa 8cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 1

    501118minweb.thumb.jpg.348844c4b838eeaa54dd15a8b5cf6c22.jpg

     

    85mm f1.8 S

    Da solo ha una distanza minima di messa a fuoco di 80 cm per un rapporto di riproduzione di 1:8 (qualcosina meno, 1:8.3)

    85web.thumb.jpg.8ba867214dd7504e5d0c55c5b1fa8467.jpg

     

    Con il tubo di prolunga Meike da 11mm

    Si ha una distanza massima di lavoro di circa 71cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 7

    85m11maxweb.thumb.jpg.c0e628445b5b8a1640862d53334016f6.jpg

     

    Si ha una distanza minima di lavoro di circa 36cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 3.6

    85mm11minweb.thumb.jpg.d09e9bbd29564875ba751dcc5abaed33.jpg

     

    Con il tubo di prolunga Meike da 18mm

     

    Si ha una distanza massima di lavoro di circa 46 cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 4

    8518maxweb.thumb.jpg.ad504ca8feba0ec7ec477db92bd2fd10.jpg

     

    Si ha una distanza minima di lavoro di circa 31cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 3

    8518minweb.thumb.jpg.35c3d5458a95514215f506e0f0cde4e0.jpg

     

    Con entrambi i tubi di prolunga (11+18=29mm)

    Si ha una distanza massima di lavoro di circa 30 cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 2.7

    851118maxweb.thumb.jpg.82c4b3bf3697515b48a07b8130e84a02.jpg

     

     

    Si ha una distanza minima di lavoro di circa 22cm per un rapporto di riproduzione di circa 1: 2

    85118minweb.thumb.jpg.058002c2c68fb14b9416664850a4b46d.jpg

     

    Come ho scritto, ogni funzione della fotocamera è mantenuta; ad esempio questa foto è stata ottenuta con l' 85mm ed il tubo da 18mm, mediante una sequenza di 12 scatti “con cambio di messa fuoco”, per poi ottenere uno stacking con Photoshop.

    8518stackweb.thumb.jpg.dbdd3d9a2bdf261f558477e701fe805b.jpg

    Conclusioni?

    I tubi Meike mantengono le promesse, sta ad ognuno di noi valutare se possono o meno servire, ma a mio parere, dato il prezzo modestissimo, sono senz’altro un ottimo acquisto per fare della macro statica con obiettivi “normali”. Combinati assieme possono essere usati anche nella wildlife con i lunghi tele (su treppiede!), come ho spiegato prima; la leggerezza costruttiva in questo caso non rappresenta un handicap in quanto i tele si fissano al treppiede con il loro collare.

    Silvio Renesto per Nikonland.

    • Like 7
    • Thanks 2


    User Feedback

    Recommended Comments



    Io per esagerare, ci ho messo anche una lente addizionale davanti ;)

     

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    26 minuti fa, Picard dice:

    Io per esagerare, ci ho messo anche una lente addizionale davanti ;)

     

    In teoria, ma anche in pratica,  ogni combinazione è possibile fra tubi, lenti addizionali e moltiplicatori, con abbinamenti diversi e risultati diversi. 

    Ad esempio il terzetto tele, tubo di prolunga e teleconverter da' risultati differenti a seconda di dove monti il tubo (prima o dopo il converter).  :) 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Interessante e ben descritto. Sarebbe utile un confronto fra tubi+obiettivi a fuoco fisso Z vs. obiettvi macro F+FTZ, lasciando intatta l'utilità di utilizzo dei tubi con i teleobiettivi, per cogliere eventuali vantaggi consentiti dalla maggiore qualità degli obiettivi Z e del diametro dell'innesto.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    13 ore fa, Saverio Antinori dice:

    Interessante e ben descritto. Sarebbe utile un confronto fra tubi+obiettivi a fuoco fisso Z vs. obiettvi macro F+FTZ, lasciando intatta l'utilità di utilizzo dei tubi con i teleobiettivi, per cogliere eventuali vantaggi consentiti dalla maggiore qualità degli obiettivi Z e del diametro dell'innesto.

    Silvio hai fatto un gran lavoro, come sempre, e indotto un po' tutti ( me compreso che di macro non ho mai avuto passione/necessita'/stimoli ) o almeno tanti ad avvicinarsi.

    La tua conclusione sul costo/resa di questi meike riassume un po' il tutto, avendo gia' lenti Z con poca spesa si possono ottenere buoni risultati ferma restando l'attesa di un macro dedicato per gli incontentabili ( o chi ne ha davvero necessita' ) e gli eterni paragoni con i macro F su ftz.

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    17 ore fa, Saverio Antinori dice:

    Interessante e ben descritto. Sarebbe utile un confronto fra tubi+obiettivi a fuoco fisso Z vs. obiettvi macro F+FTZ, lasciando intatta l'utilità di utilizzo dei tubi con i teleobiettivi, per cogliere eventuali vantaggi consentiti dalla maggiore qualità degli obiettivi Z e del diametro dell'innesto.

    Sarà la parte 2 della recensione del tubo Fotodiox, che pubblicherò a brevissimo:  85mm f1.8 S + tubo/i vs 105mm f2.8 micro G + FTZ, state sintonizzati ;) .

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    La penultima ha un rapporto di riproduzione interessante, nessun ritaglio e sempre 300mm?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Sempre 300, un pó di ritaglio c'é per mostrare il dettaglio.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    originale

    Z6H_8729.thumb.jpg.4e03ee7b06999ba6502f94d0c4c4e649.jpg

    crop 1:1

    1448837148_Senzatitolo-1.thumb.jpg.6eb467c928318bce2b4d7c049fe8d3b8.jpg

    ne ho una intera sequenza in questa posizione (scatti in H+)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Purtroppo un tubo corto su un tele lungo costringe al crop. Con la lente addizionale avresti invece ingrandimenti sostanziosi..

    Nikon dovrebbe fare un 200mm micro S per Z!!! 

    :( 

    In ogni caso il crop è bellissimo come nitidezza.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Si, è un pò più complicato, anche perchè intanto il sole si è velato.
    La fatica che fa il motore SWM a star dietro alle richieste dell'AF della Z6 (per chi si chiede PERCHé preferire ottiche Zeta di quella multiofocusing ...)

    NO CROP : Z6, MEIKE 28+11m, FTZ, 300/4E PF, Marumi DHG 330

     

    Z6H_8958.jpg

    Z6H_8954.jpg

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Bella serie Picard..  da me, ho provato a scendere prima ma anche le api, almeno qui. stanno o rintanate o sono andate altrove..

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    3 ore fa, Picard dice:

    Qui su Z6, più a suo agio

     

    Z6H_8420.jpg

    Z6H_8419.jpg

    Sempre la penultima, che tempo hai usato per quasi bloccare le ali?  grazie..

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Le mie 4  lenti addizionali vignettano TUTTE sulla Z (logico perchè hanno diametri inferiori a quelli di tutti gli obiettivi che ho adesso,  sul formato Dx  non importava ma sul formato FX e pure largo, non c'è scampo, tranne forse la Olympus,  solo sul 70-300mm P e solo a 300mm ), l'unica che non vignettava era la 500D Canon (diametro 77mm),  ma è ritornata al legittimo proprietario :( .

    Mmmm...  quasi quasi mi prendo  la Sigma AML 01 da 72mm 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    19 minuti fa, Silvio Renesto dice:

    Le mie 4  lenti addizionali vignettano TUTTE sulla Z (logico perchè hanno diametri inferiori a quelli di tutti gli obiettivi che ho adesso,  sul formato Dx  non importava ma sul formato FX e pure largo, non c'è scampo, tranne forse la Olympus,  solo sul 70-300mm P e solo a 300mm ), l'unica che non vignettava era la 500D Canon (diametro 77mm),  ma è ritornata al legittimo proprietario :( .

    Mmmm...  quasi quasi mi prendo  la Sigma AML 01 da 72mm 

    La Marumi da 77mm è troppo potente ?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    28 minuti fa, Max Aquila dice:

    La Marumi da 77mm è troppo potente ?

    Per il 300mm  penso di sì, la Canon 500D (due Diottrie) sul 300 era già troppo forte su Dx, mentre era un buon compromesso ingrandimento/distanza su FX. La Sigma, da 1,8  diottrie dovrebbe essere più o meno lo stesso.
    Per quel che serve a me, naturalmente, non è un giudizio assoluto. 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ottimo articolo complimenti all autore. Sono alle prime armi con la macro in generale, ho comprato anche io i tubi di prolunga Meike abbinandoli insieme sia su 24-70 f 4 S sia su 50 1.8 S ma con scarsi risultati. Cosa mi consigliate di usare tra i due obiettivi in mio possesso? Avrei anche un AF-P 70-300 ma non l ho mai provato anche in virtù del fatto che si sbilancia il tutto con in più FTZ.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...