Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M

 

M&M M&M
  • Silvio Renesto
    Silvio Renesto

    Test Lente Addizionale SIGMA AML 72-01 su Z6

    Quando SIGMA ha presentato il suo superzoom formato APS-C, il 18-300mm HSM OS, recensito QUI da Mauro Maratta, ha commercializzato anche una lente addizionale acromatica dedicata che permetteva di portare il rapporto di riproduzione di quello zoom da 1:3 a 1:2, la SIGMA AML 72-01.  Dello zoom sinceramente non mi è mai interessato ma, memore della qualità delle precedenti lenti acromatiche SIGMA, ho pensato che  la lente addizionale potesse essere un utile accessorio, soprattutto perchè passando alla Z6, mi sono trovato senza lenti addizionali di diametro adeguato; quelle che avevo potevano andare con il formato Dx, ma sulla Z6 vignettavano terribilmente. 
    Così ho acquistato questa Sigma (diametro 72mm, come dice il nome) ed ecco le mie prime impressioni d'uso.

    box.thumb.jpg.6c6acbc0baf896b2e011f784c3538ccc.jpg
     

    Perchè non ho preso una Marumi? Solo perchè preferisco lenti meno potenti per l'uso sul campo, le lenti Marumi DHG partono da 3 diottrie, il che porta la distanza massima di lavoro sui 33-35cm, spesso troppo pochi per la macro sul campo a soggetti inquieti. Questa Sigma invece, essendo da 1,8 diottrie circa, un poco meno della Canon 500D (due diottrie), mi consente di lavorare a partire da quasi 60 cm (56-57) di distanza. Quello che perdo in potenza diottrica lo recupero usando focali lunghe (se volete sapere perchè, cercate i miei numerosi precedenti articoli sulle lenti addizionali, non mi ripeto qui). Considerando poi che costa tre volte meno della Canon, (sui 50 euro da  Amazon, reperibile anche a meno da altri rivenditori) è quello che gli inglesi definiscono un no brainer, non c'è da pensarci sopra. Sempre che la qualità sia adeguata naturalmente, adesso lo vediamo.
     
    La SIGMA non è nuova a iniziative del genere, oltre al vetusto, ma ottimo, life size adapter, in pratica una potente lente addizionale che consentiva di arrivare ad 1:1 con  l'altrettanto vetusto SIGMA 90mm macro, SIGMA ha messo in vendita come accessorio anche una buona lente acromatica, la AML 58  da 1,6 diottrie (paragonabile alla Nikon 5T, però dal diametro di 58mm anzichè 62) per la prima versione del famosissimo ed economicissimo 70-300mm apo macro, ed una lente non acromatica, da 77mm per non ricordo cosa (sempre uno zoom tele), da me provata sul Nikon 80-200mm f2.8 af e rivelatasi di scarsa qualità.
    Senza dimenticare che è stata commercializzata anche la AML-1 per la Sigma DP-1, cara, di diametro 49mm, mai provata, ma ne ho sentito parlare bene.

    lentisigma.thumb.jpg.a3a2a4fe0e37ad53f06e03d31f04d49e.jpg

    Le mie lenti addizionali acromatiche SIGMA 

     

    Torniamo alla AML 72-01. la fattura è buona, anello in metallo opaco, scritte poco appariscenti, più sottile sia della Canon 500D che della Marumi. 

    mano.thumb.jpg.700a4971bd6555557126f37b974276c3.jpg

     

    E' corredata di un foglietto di istruzioni in cui è specificato che va usata  da 80mm a 300mm di focale (come la Canon 500D) e preferibilmente focheggiando ad infinito. I dati sul rapporto di riproduzione e la distanza minima sono riferiti al 18-300mm ma,  dato che  il focus breathing altera le focali effettive in zoom diversi in modo non paragonabile, questi valori non sono applicabili ad altri obiettivi, occorre provare.
      

    contenuto.thumb.jpg.885c194aa2c3d5dfd2c6849d47b45211.jpg

     

    Come va sulla Z6

    Quello che scrivo sulla resa della AML 72-01 sulla Z6 si applica naturalmente anche a qualsiasi DSLR con sensore di pari formato e densità di pixel, quando si usa lo stesso obiettivo.

    Ho provato la lente per curiosità anche con il 24-70mm f4 S  a 70mm, con ottima resa, ma data la focale relativamente corta ed il già buon rapporto di riproduzione dello zoom, non si guadagna gran che, le distanze di lavoro sono molto corte per cui non vale la pena di usarla su questo obiettivo, meglio, se serve, una più potente Marumi DHG.

    unoatre.thumb.jpg.3e88f9f7277fd4af5ead5fa9d9ed0e6a.jpg

    Il 24.70mm f4 da solo arriva ad 1:3

    unodueecinque.thumb.jpg.615d2d2a5ca9d007173aee8019efeb6b.jpg

    Con la lente si guadagna poco

    Dove questa lente addizionale da' il meglio di sè (vale anche per  la Nikon 5T e la Canon 500D) è su focali intorno ai 200mm, fino ai 300mm. Tramite anelli adattatori, l'ho provata sia sul 70-300mm AfP  che sul 300 f4PF.

    I rapporti di riproduzione (RR)  che si ottengono sono questi:

    A 200mm si va da un RR di 1:2,7 a 1:2 (circa).

    70300a200.thumb.jpg.9d1ef76b30a214a4c5ebe3a0f6c19a3c.jpg

     

    A 300mm si va da un RR di 1:2 (circa) a 1:1,5

    70300a300.thumb.jpg.9f7c4e9b5c81b7bd6a3af464aeee8ca9.jpg

     

    Se pensiamo che Il 70-300 da solo arriva ad 1:4, e che si può zoomare a focali intermedie, abbiamo un range continuo di ingrandimenti che vanno da infinito (senza lente, ovviamente!!!) a 1:1,5 (su una Z50 o DSLR Dx il fattore di crop porterebbe ad inquadrature paragonabili al rapporto di riproduzione di 1:1 su Fx!).

    Sul 300f4 PF il risultato è pressochè identico, solo che il rapporto di riproduzione è quello relativo ad una sola focale, per cui meno versatile rispetto allo zoom.

    Sì, ma la qualità?

    Qui arriva la sorpresa, la qualità di immagine dipende anche dall'ottica su cui la lente viene montata; con obiettivi di qualità e avendo cura di chiudere il diaframma intorno a f8-11 (vale per tutte le lenti addizionali, che a tutta apertura ammorbidiscono più o meno i bordi in confronto ad un obiettivo macro) è una piacevole sorpresa.  Ancora più sorprendente, a f8/f11 la qualità rimane quasi inalterata anche alla minima distanza, dove molte altre lenti addizionali cedono sensibilmente.

    Ottima sul 300 f4 PF

    300mm.thumb.jpg.20bafef625c345bdbe15b4d4e72c4452.jpg

    300crop.thumb.jpg.b3e8b232d542f63539492572f6f7aa1d.jpg

    Crop 100% dell'immagine sopra.

    Ma ottima anche sul 70-300 AfP (che la regge benissimo, questo zoom mi piace sempre di più), persino ai bordi.

    modellino.thumb.jpg.fbb4728b2b2dcb6a8d874d1b5dc2f7cb.jpg

    Dimensioni del soggetto ripreso

    270.thumb.jpg.23ddab6dbd128730253f7f64b4c43846.jpg

    a 270mm alla minima distanza

    270crop.jpg.380695ff2d01440c0587eaa89e07fa1e.jpg

    Nitidezza a bordo immagine

    L'uso sarebbe la fotografia ravvicinata sul campo, ma la situazione attuale non lo permette e non ho in casa fiori di mio gradimento,  per cui l'unica libellula che vi propongo (grande in realtà poco più di una zanzara) è questa qui, accontentatevi ;) :

     

    libello.thumb.jpg.1c3e8ea655a160e91c8b460ab73059bb.jpg

    Queste le dimensioni del libretto

    Posso arrivare fino a questo rapporto di riproduzione:300min.thumb.jpg.9f59da823f0a7daab62283e3b5948bde.jpg

     Non vedo l'ora di fare una foto così, ma per davvero.

    E adesso andiamo alle

    Conclusioni

    PRO 
    Leggera e sottile
    Economica
    Ottima resa (sugli obiettivi giusti)

    CONTRO non ne vedo se non cose ovvie, tipiche di tutte le lenti addizionali:
    Non è un obiettivo macro
    Si perde la messa a fuoco alle distanze medio lunghe
    Il range di ingrandimento è limitato (ma nemmeno troppo)

    Conclusione (soggettiva come sempre):
    CONSIGLIATISSIMA per la fotografia ravvicinata in abbinamento ad uno zoom medio tele come il 70-300 AfP (con cui va davvero a nozze) se non si ha o non si vuole portare un vero macro.

    Silvio Renesto

    Edited by Silvio Renesto

    • Like 3
    • Haha 2


    User Feedback

    Recommended Comments

    Bella, la resa sul vagone sopratutto. La libellula dipinta mi pare sia venuta con un pò di micromosso...non lo capisco.

    Considerate le luci utilizzate vedo molto contrasto sulle foto che hai fatto e una bella neutralità (per esempio sul pieghevole Sigma accanto l'astuccio)

    Non è un doppietto quindi (data lo spessore contenuto) ma un solo elemento. Il prezzo infatti è più basso delle Marumi di pari diametro, ma sono certo che le prestazioni non saranno differenti.

    Buone dragonflies allora !!!

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    41 minuti fa, Max Aquila dice:

    Non è un doppietto quindi (data lo spessore contenuto) ma un solo elemento. Il prezzo infatti è più basso delle Marumi di pari diametro, ma sono certo che le prestazioni non saranno differenti.

    In effetti lo spessore fa pensare così, però nel foglietto di accompagnamento c'è scritto due elementi in un gruppo, e a dire il vero  la definizione di lente acromatica implica un doppietto.

    Anche la resa, volendo ;) 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Adesso, Silvio Renesto dice:

    In effetti lo spessore fa pensare così, però nel foglietto di accompagnamento c'è scritto due elementi in un gruppo, e a dire il vero  la definizione di lente acromatica implica un doppietto.

    e allora...onore e merito a Sigma.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    con i 77 mm del nikon 70-200 FL che soluzione c'è? mi sembra che da 77  questa lente addizionale non c'è... grazie

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Io ho usato un anello step down (li vendono su amazon in blocco da 52 a 77 e viceversa) 77-72 e non ho avuto problemi di vignettatura sulla Z6 con il 300 f4 Pf. Probabilmente (ma nota bene: non te lo posso assicurare perchè non ho un 70-200 f2.8) a 200mm non dovresti avere problemi, mentre a 70mm potrebbe essere visibile, cosa irrilevante, perchè da ' il meglio  da 135 in su.

    Se no devi prendere la Canon 500D o la più potente Marumi.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

     

    23 ore fa, Silvio Renesto dice:

    Io ho usato un anello step down (li vendono su amazon in blocco da 52 a 77 e viceversa) 77-72 e non ho avuto problemi di vignettatura sulla Z6 con il 300 f4 Pf. Probabilmente (ma nota bene: non te lo posso assicurare perchè non ho un 70-200 f2.8) a 200mm non dovresti avere problemi, mentre a 70mm potrebbe essere visibile, cosa irrilevante, perchè da ' il meglio  da 135 in su.

    Se no devi prendere la Canon 500D o la più potente Marumi.

    un mondo assolutamente nuovo per me quello delle lenti addizionali,  per cui mi è venuta la voglia di mettere alla prova le eccellenti qualità del 70-200 FL anche sulla macro, per farlo ho optato per la lente Sigma ad una modica spesa preso il noto sito tedesco,  oltre a questo  eviterò di acquistare oggi, ero quasi deciso nel farlo. un' obiettivo macro non Z, con la promessa chequando uscirà il nativo  Z105 di certo non ci rinuncerò.

    Ero incerto tra questa e la marumi dhg330+3 poi grazie al vostro supporto diretto e la lettura di altre informazioni su questo tipo di accessori presenti nei vostri blog all'interno del sito ho preferito la Sigma, sperimentando questa non è escluso che acquisterò anche la Marumi.

    intanto...

    grazie per le dritte

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

×
×
  • Create New...