Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Nikon Z50 superkit: trousse da viaggio !

    1686496691_10203062021-_Z6H7806MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.e4a8e7828700016dfa6c7ffec8998f80.JPG

    Gialli o bianchi che si sia, questa estate di certo abbiamo deciso in qualche maniera di evadere dalle città nelle quali siamo vissuti rinchiusi più di un anno per Decreto governativo.

    Partire e fotografare, che sia vicina o lontana la destinazione, si pone sempre il problema in termini di compattezza e prestazioni delle attrezzature con cui spostarsi, specie dovendo sintetizzare tutto in un bagaglio a mano, per evitare il rischio di furti o danneggiamenti.

    Nikon tiene a catalogo, già da fine 2019 il doppio kit del quale ho già scritto articolo di presentazione a quel tempo: pochi mesi dopo ho comprato una Z50 corredata del solo 16-50DX, essendomi reso conto della validità intrinseca di questa macchinetta DX dotata dello stesso sensore della eccellente D500, top reflex DX .

    Ma in questi due anni abbiamo invano atteso che Nikon completasse il suo doppio kit sul lato wide, per esempio con la rivisitazione in abito Z del già esistente AF-P 10-20mm (del quale abbiamo compiutamente parlato su queste stesse pagine), a realizzare in pochi etti un 15-30mm equivalente che ...in vacanza sarebbe per molti l'obiettivo chiave.

    Non ci perdiamo in discorsi, abbiamo chiesto a Nital in prestito un AF-P 10-20 ed un telezoom Z 50-250 per usarli in queste settimane in tutte quelle occasioni utili, dall festa in famiglia alla giornata in campagna, fino al viaggetto di tre giorni in moto: tutte occasioni nelle quali questo trio di ottiche e gli accessori connessi, trasformano un doppio kit già convenientissimo di prezzo (specie in occasione delle ultime campagne di sconto e negli Outlet Nikon) in un superkit da trousse da viaggio... 

    109  03062021 -_Z6H7845  Max Aquila photo (C).JPG

    Di fatto: una Nikon Z50, i tre obiettivi DX (più l' FTZ per il 10-20), una batteria di scorta (la si può ricaricare col charger dello smartphone o con un powerbank collegato alla presa della Z50), un minitreppiede per ogni esigenza e due lenti addizionali (Nikon 5T e 6T da 62mm) per le prerogative in close-up del 50-250  

    001  06052021 -2021-05-06 09-09-09 (B,Radius15,Smoothing6)  Max Aquila photo (C).JPG

    Nel mini zaino, schede di riserva ed accessori di pulizia

    764877535_12003062021-_Z6H8183MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.1c90ccc143117242931b7c3bdf3c539a.JPG per un ingombro complessivo irrisorio

    966148876_11903062021-2021-06-0323-21-14(BRadius15Smoothing6)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.d53a1b199363b0b9eeff0afe0b34b518.JPG

    La Nikon Z50 è una mirrorless dotata di sensore da 20,5Mpx, analogo a quello della reflex D500 anche nei comportamenti dinamici, quindi ben contento di salire di ISO, senza soffrirne in maniera particolare, fino anche a 5-6000, quindi ben adatta ad ogni condizione di utilizzo variabile, come accade nelle gite e nei viaggi, facilmente.

    D'altro canto, per scelta commerciale, pur essendo dotata di una dignitosa frequenza di scatto e di un adeguato buffer, quindi idonea ad un utilizzo in scatto continuo, durante avvenimenti sportivi o, secondo le abitudini dei fotografi specifici, anche nel wildlife, purtroppo manca della stabilizzazione del sensore, che hanno le sue Zorelle: poco male, se la dotiamo di ottiche a loro volta stabilizzate e, guarda caso, oltre ai due zoom del doppio kit, anche il 10-20 AF-P ha stabilizzazione interna ! Purtuttavia, il peso aggiuntivo ed i cm in più del necessario (quanto efficace) FTZ, ci fanno ancora recriminare, ritenendo fattibile una conversione in Z di questo economico ma prestazionale zoomino.

    115  03062021 -2021-06-03 22-59-08 (B,Radius15,Smoothing6)  Max Aquila photo (C).JPG

    116  03062021 -2021-06-03 23-18-16 (B,Radius15,Smoothing6)  Max Aquila photo (C).JPG

    Mentre sui due plasticotti DX, ancora una volta, resteremo stupiti delle loro prestazioni.

    114  03062021 -2021-06-03 22-57-50 (B,Radius15,Smoothing6)  Max Aquila photo (C).JPG

    Tutti quanti, prima o poi, passiamo dalla richiesta di realizzare un reportage di una festa familiare: se lo faremo anche una sola volta, mai più nulla e nessuno ci scrollerà mai di dosso questa incombenza, qualunque sia l'evento, proprio come avviene ai "tagliatori di torte": ABILE ED ARRUOLATO !!!

    un bambino è sempre alla ricerca di divertimento e la sua prima fase di apprendimento, passa obbligatoriamente dal gioco, cui...devono partecipare tutti quanti i soggetti presenti...
    per staccare il festeggiato dallo sfondo,
    576011248_008-_Z5L0064NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR110mm1-500secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.80e7419a3d0e203fcab137136658aaef.JPG 

    ma al contempo evitare rischi come urti e ditate nei vetri, meglio un 50-250 a debita distanza, ma che riesca a concedere selezione di inquadratura e dia risalto al soggetto

    tre.thumb.jpg.eb911aa8947a5fe092f440e07c568d54.jpg

    e spesso risulta utile anche per isolare soggetti estemporanei, che con la festa non abbiano proprio nulla a che vedere; un telezoom come questo da 75-300mm equivalente (sul pieno formato) è esattamente quello che in questo momento manca a Nikon Z sul...pieno formato :supermarameo:

    1872746564_038-_Z5L1450NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR250mm1-320secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.2497d60f0b3c3e12a9c8bcd3edc39abd.JPG

    Una giornata in campagna a sorvegliare sui lavori già fatti e quelli ancora da fare, in questa stagione preparatoria dei raccolti estivi è altrettanto utile a testare anche gli altri due zoomini, che si comportano come vogliamo che sia: per esempio saturi di colore primaverile, come in questi due scatti con il Nikon AF-P 10-20mm:1034993861_001-_Z5L995810.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-1600secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.cb046ae27b7c2ede40a071fef7815e9c.JPG

    2084920881_002-_Z5L997710.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-2500secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.de40a2661621f4b29352e6971986378c.JPG

    ed in questo, realizzato col DX trans standard, il Nikon Z 16-50mm

    908051148_002-1-_Z5L9870NIKKORZDX16-50mmf-3.5-6.3VR31.5mm1-1600secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.877f426320086d127832d671648273ce.JPG

    sorprendente come sempre per la gamma di sfumature cromatiche che lo contraddistinguono, specie utilizzando un colpo di flash di schiarita (anche l'incorporato della Z50, se uno si ricordi della sua esistenza xD)

    Ovviamente anche qui il Nikon Z DX 50-250mm trova modo di esprimersi in una delle sue principali prerogative, la fotografia ravvicinata, aiutato da una delle mie lenti addizionali Nikon, qui la 5T da 1,5 diottrie, doppietto acromatico di indiscutibile valore anche dopo decenni dalla sua apparizione...

    1819079480_003-_Z5L9982NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR135mm1-200secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.e6a6962a67fc7508f6febebc162d08a2.JPG

    ed in questo crop 2x della immagine precedente, tutto lo stupore della mosca colpita dal lampo del flash mentre bombava afidi verdi come sono ancora le mie prugne...

    604445108_004-_Z5L9982NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR135mm1-200secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.de5b05aa04e453fc576a4d9207717400.JPG

    se troviamo poi insetti di colore diverso dai posatoi, diventa tutto più facile (sempre 50-250 + flash e lente addizionale)

    400857726_007-_Z5L0027NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR145mm1-200secaf-18MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.430d116c7b9d330fa1b61dff4fa74e6b.JPG

    1641473582_006-_Z5L0018NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR155mm1-200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.7d34effdf3f92dc16882a8b1c5aa6aa1.JPG

    Attenzione alla polvere ed allo sporco durante i cambi di obiettivo.... portarsi appresso sempre accessori per soffiare via e per eventualmente ripulire il sensore, molto attrattivo, e privo anche dello shaker, della Z50...: a pena di 56019528_005-_Z5L0002NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR50mm1-200secaf-22MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.a2a584303d0eb5274d124ebe774a4216.JPG

     

    Caricate le moto, si parte...! 1275095957_012-_Z5L1205NIKKORZDX16-50mmf-3.5-6.3VR17.5mm1-250secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.005ed8c2e4b4913d7ccac1ce2ef6cbfd.JPG

    e lo zainetto occupa neppure metà di una borsa laterale, perfettamente ammortizzato dal materiale con cui lo isolo da ogni vibrazione: destinazione Sicilia occidentale

    293864439_023-_Z5L1378-ModificaNIKKORZDX16-50mmf-3.5-6.3VR16mm1-500secaf-10MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.872864935f3b7f003ec83bb289ef4c07.JPG

    il 16-50 ed il treppiedino consentono agevoli selfie, grazie anche al display basculante a 180° verso il basso, della Nikon Z50, utile anche a mano libera

    la differenza di resa tra il 16-50 Z ed il 10-20 AF-P sulle rispettive focali più larghe, parla fotograficamente lingue differenti:

    312936688_010-_Z5L1197NIKKORZDX16-50mmf-3.5-6.3VR16mm1-640secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.60f8fe9886a584b0290f10aede821654.JPG 16-50

    10-20 54907590_011-_Z5L119910.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-250secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.4f0d4b05708913d0ee1f534634c9c809.JPG

    ma rende in ogni modo il senso compiuto di un'inquadratura nella quale si accentui il senso della prospettiva usuale: un genere molto praticato dal foto turista

    265732552_024-_Z5L1386NIKKORZDX16-50mmf-3.5-6.3VR16mm1-500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.937701e331d783bbdeac77f7b086dfd6.JPG

    anche perchè dipende essenzialmente dall'uso che del wide si voglia fare: questa sopra è un'immagine in controluce pieno del 16-50 @16mm f/8, 
    mentre questa sotto, apparentemente meno distorta prospetticamente, è stata ripresa col 10-20 @10mm f/4,5.... comprendete...?

    1948123246_025-_Z5L139210.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-2000secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.6d0bd61543e5b2239360c333a65536d1.JPG

    1462350471_026-_Z5L139910.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.6b57cb54cbc89acdfbfe1b924c59860d.JPG 10mm f/8

    con questi zoomini si possono fare foto che un tempo scattavo solo con obiettivi fissi dal costo stratosferico, restando soddisfatti

    118973591_037-_Z5L1448NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR66mm1-2000secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.418351bc2523389120453fe99b9ac168.JPG 66mm f/8

    1674280484_027-_Z5L140310.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-640secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.a27d75d3e7475d8d40f0228ecf92817c.JPG 10mm f/11

    103637997_028-_Z5L140910.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-500secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d542e01726410028ae7fb7778b74d423.JPG

    e se si voglia, si può giocare con i profili colore della Z50: vividezza e fumetti per chi li apprezzi

    35078160_013-_Z5L1215NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR68mm1-640secaf-90MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.54196aab94023c5fd90ddfc80320a7d3.JPG

    parallelamente adottando i formati più consoni alle riprese in questione, già on camera, per rendersene conto subito1285393427_014-_Z5L1250NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR130mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.5f93c8579cc18e58012136b8e76c69ba.JPG

    la capacità di contrasto anche in presenza di forte emissione UV, si riesce a dominare egregiamente, con l'aiuto della facile postproduzione attuata in queste mie foto pubblicate

    743528381_017-_Z5L1293NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR170mm1-250secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.64315fab47843ffba3bf53fa6aabd117.JPG

    questa serie di gabbiani, mentre ci spostavamo velocemente in barca, col 50-250, grazie alle doti dinamiche della Z50, non castrate come hanno fatto nella Z5

    1556304252_016-_Z5L1282NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR200mm1-250secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.84bf674fa61570c430d42006221b566c.JPG

    1756151946_018-_Z5L1304NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR240mm1-800secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.7405ad73536d5ff37abc844511c31fe3.JPG

    1576740297_019-_Z5L1313NIKKORZDX50-250mmf-4.5-6.3VR250mm1-800secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.add85936b2336b8f70533dfd658db4e4.JPG
     

    il selfie, col 10-20... 495400235_015-_Z5L125410.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.8ceba5b30efc504dea56c4b910412dac.JPG

    Questa foto di Piazza della Repubblica di Mazara del Vallo è uno stitching di quattro fotogrammi orizzontali, ripresi col 16-50 @16mm f/81181251900_022-101062021-_Z5L1339-PanoMaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.ec1fca4d440950a6539818d46e5fabb1.JPG

     

    il Satiro danzante, invece, è ripreso col 10-20mm @15mm con ISO tra 6400 e 14400

    1962231469_020-_Z5L135610.0-20.0mmf-4.5-5.610mm1-40secaf-45MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d52e80857d1f7e025ab2f7e8feec5565.JPG  1892097699_021-_Z5L135910.0-20.0mmf-4.5-5.615mm1-40secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.16f0b54f793f933b3b040f57f55527f6.JPG

    1356400619_022-_Z5L136410.0-20.0mmf-4.5-5.615mm1-40secaf-50MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.382148a905ae0d52987232ca49097eb4.JPG

    All'interno del Museo di Selinunte, i reperti, tutti contenuti in teche di vetro e illuminati da luce mista ambiente, neon e led, sono ripresi col 50-250 con e senza lente addizionale a ISO variabili tra 1400 e ...  25.600 a mano libera e con tempi da 1/25" ad 1/100" fidando nel VR incorporato all'ottica

    029 -_Z5L1419 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 165 mm  1-100 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    030 -_Z5L1422 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 100 mm  1-100 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    031 -_Z5L1424 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 52 mm  1-100 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG52mm

    032 -_Z5L1426 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 250 mm  1-100 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.JPG 250mm

    033 -_Z5L1431 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 84 mm  1-100 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    034 -_Z5L1435 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 91 mm  1-25 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.JPG

    035 -_Z5L1438 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 145 mm  1-400 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.JPG

    frammento di iscrizione (sopra) e sua trascrizione (sotto)

    036 -_Z5L1441 NIKKOR Z DX 50-250mm f-4.5-6.3 VR 54 mm  1-60 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.JPG

     

    Insomma, direi che ...fin che la barca va...

    109067969_10703062021-_Z6H7840MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b3b510b846e38f06992b3a92f54ace6d.JPG

    non dobbiate farvela scappare: per quest'anno, per cambiare, questa trousse la porto al mare...

    1179222380_11303062021-_Z6H7864MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.590b1c57033eec458ee2a2e0b91600b9.JPG

    Scherzi a parte, ritengo che sul mercato fotografico al momento, su questo ordine di prezzi di listino (spesso scontabili)

    50.JPG.53d28e63b31bd414651dc15584dea430.JPG1020.JPG.f387bee37d597fd759c280b16ffc5fd2.JPG

    non esistano kit a totale copertura tra 15 e 300mm-eq dalla qualità e dalle propensioni allo sviluppo con nuove ottiche, più convenienti di questo Superkit Nikon da viaggio ...

    E che se Nikon si sbriga a rifare Z il 10-20 AF-P allo stesso prezzo che ha in questo periodo, eliminando dallo zaino anche l' FTZ (utile quanto incongruo su un corpo DX), non potremo che esserne entusiasti !

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2021

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    E' vero l'ho preso pure io alcuni mesi fa non per viaggi, c'erano le chiusure, ma per fare foto "senza peso" , mi manca il 10-20 ma il Kit della Z50 è ottimo....quando esco con Binocolo Cannocchiale Adattatore Svarowski, D500 e Nikkor 500mm f5,6 PF aggiunge possibilità di far foto di ogni genere senza aumentare ingombro e peso.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Eccellente disamina di cosa si possa fare oggi con questi moderni strumenti, e quale sia la loro qualità ottica per avere la quale qualche anno fa occorreva investire dei bei soldi, senza godere però della leggerezza e portabilità di essi.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Bravo Max !

    Personalmente ho comperato il valigione Z50 + 16-50 + 50-250 + FTZ (che non avevo più in casa). Ed io non viaggio mai, nemmeno per le feste comandate.
    Credo che oggi la Z50 offra il miglior rapporto prezzo/prestazioni dell'intero "guardaroba" Nikon Z e rappresenti sia un punto di ingresso "intanto provo" in questo mondo che un interessante punto di approdo per chi abbia onestamente fatto una vera valutazione delle sue necessità.
    Di fatto ho pagato il corpo macchina 250-300 euro e i due obiettivi uguale.

    Lo stesso costo a cui si trova il 10-20, in attesa che lo trasformino in attacco Z e a cui - spero - si troveranno 28/2.8 e 40/2 durante l'estate, per completare il corredino con obiettivi luminosi.

    Con la Z50 si può fare di tutto ed ha un sensore che è del segmento superiore con prestazioni assolutamente all'altezza di ogni confronto, anche con le full-frame.
    Persino il flash si rivela eccellente anche in esterni per schiarire o rendere interessanti situazioni di luce scialba.

    Tra Z5 e Z50 non avrei mai dubbi : 100 volte meglio la Z50, nonostante la mia idiosincrasia per l'alloggiamento della scheda di memoria in tandem con la batteria.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Beh.. a vedere sto bianco in contrasto con il nero.. mi fà un pochino piangere..  quante aspettative per la Serie 1 naufragate, vabbè.. è andata..  ora vediamo cosa combina Nikon sul DX, poi decideremo.. comunque sia, un secondo corpo Dx Z 50, o migliore è in attesa d'acquisto..  

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    28 minuti fa, Roby C ha scritto:

    Beh.. a vedere sto bianco in contrasto con il nero.. mi fà un pochino piangere..  quante aspettative per la Serie 1 naufragate, vabbè.. è andata..  ora vediamo cosa combina Nikon sul DX, poi decideremo.. comunque sia, un secondo corpo Dx Z 50, o migliore è in attesa d'acquisto..  

     

    Le lacrime le abbiamo già piante...magari di sangue erano.

    Adesso però siamo ad un livello nettamente superiore di performance.

    Sfruttiamolo scattando fotografie

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    41 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    Le lacrime le abbiamo già piante...magari di sangue erano.

    Adesso però siamo ad un livello nettamente superiore di performance.

    Sfruttiamolo scattando fotografie

    Infattamente. Direi che non si possa nemmeno porre il paragone.

    Tutto sommato Nikon ha fatto bene a tirare una riga sul passato e a ripartire da zero, impiegando il miglior sensore DX che abbia mai realizzato.

    Con la Z50 fare foto orribili richiede a chiunque uno sforzo di gran lunga superiore a quello di farle almeno decenti :x3x:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Roby C ha scritto:

    .. comunque sia, un secondo corpo Dx Z 50, o migliore è in attesa d'acquisto..  

    Comincia a sfruttare (bene e molto) quella che hai.
    A che ti serve un secondo corpo, per fare compagnia al primo ? :sono_muto:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    3 ore fa, M&M ha scritto:

    Comincia a sfruttare (bene e molto) quella che hai.
    A che ti serve un secondo corpo, per fare compagnia al primo ? :sono_muto:

    No assolutamente, ma per non rimanere a piedi se dovesse.. rompersi.. poi ho sempre avuto due corpi simili..  

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Finisco il ragionamento..  dato che mentre scrivevo la risposta vi è stata una piccola emergenza in casa mia per la nipotina, poi risolta.. ma i momenti di tregua sono veramente pochini..

    Se sono dell'idea di fare un'uscita fotografica ( spero di poterne fare ancora di tanto in tanto ) l'ideale per me, visto le caratteristiche globali delle Z 50, su una metterci il 10-20, anche se onestamente storco un pochino il naso per l'FTZ, e il secondo tenerlo con il 50-250, poi altro caso.. se stò facendo un lavoretto particolare, come ripresa e, voglio far vedere il piccolo set composto, che macchina fotografica uso?

    La D 5300, non è in casa.. è pur sempre mia ma per ora è stazionaria a casa della figlia e del genero..  i quali la usan...  beh lasciamo perdere..

    La Coolpix S 640? non se ne parla..  mi è andata bene in ospedale nel 2013..  

    Il cell?...   spero di no..

    Nella mia vita ho quasi sempre avuto due corpi +/- intercambiabili..  se si rompe uno, continui con l'altro.. quindi a ragion veduta, almeno per me..  alla prima occasione reale un secondo corpo Z 50 o simile me lo prendo..  ovviamente ad un costo non faraonico..

    Non mi pare poi una cosa così assurda.. in fondo quando avevo la Serie 1 ho provato molte volte a uscire con una V3 con montato il grandangolo, e il secondo corpo V 3 con il 10-100..  

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    54 minuti fa, Roby C ha scritto:

    Finisco il ragionamento..  dato che mentre scrivevo la risposta vi è stata una piccola emergenza in casa mia per la nipotina, poi risolta.. ma i momenti di tregua sono veramente pochini..

    Se sono dell'idea di fare un'uscita fotografica ( spero di poterne fare ancora di tanto in tanto ) l'ideale per me, visto le caratteristiche globali delle Z 50, su una metterci il 10-20, anche se onestamente storco un pochino il naso per l'FTZ, e il secondo tenerlo con il 50-250, poi altro caso.. se stò facendo un lavoretto particolare, come ripresa e, voglio far vedere il piccolo set composto, che macchina fotografica uso?

    La D 5300, non è in casa.. è pur sempre mia ma per ora è stazionaria a casa della figlia e del genero..  i quali la usan...  beh lasciamo perdere..

    La Coolpix S 640? non se ne parla..  mi è andata bene in ospedale nel 2013..  

    Il cell?...   spero di no..

    Nella mia vita ho quasi sempre avuto due corpi +/- intercambiabili..  se si rompe uno, continui con l'altro.. quindi a ragion veduta, almeno per me..  alla prima occasione reale un secondo corpo Z 50 o simile me lo prendo..  ovviamente ad un costo non faraonico..

    Non mi pare poi una cosa così assurda.. in fondo quando avevo la Serie 1 ho provato molte volte a uscire con una V3 con montato il grandangolo, e il secondo corpo V 3 con il 10-100..  

    Per il secondo corpo, pensa a una Z6 usata (mi pare che hai già il 50/1,8) che con il tuo FTZ monterebbe eventuali rimanenze Nikkor AF G

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Max.. in primis, non ho il 50 mm f 1.8, secondo.. l'FTZ a mme sta su.. lo uso se devo..  e poi non ho rimanenze di AF G..   

    grazie comunque per il consiglio.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Nei prossimi giorni restituirò a Nital i due zoom utilizzati in questo ulteriore test, il 10-20 ed il 50-250

    Per il secondo ho il valido rimpiazzo nel 24-200.

    Mi mancherà la copertura wide del 10-20: nell'attesa dell'analogo Nikon Z dx metterò in borsa un fisheye artisanale...

    Ma certamente spero in Nikon 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Certo che se Nikon si mette a produrre il 10-20 con attacco Zeta..  darei via il mio per quello. sempre che non lo facciano pagare un rene.. visto che Nital nuovo è stato pagato 290€..

    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...