Jump to content

Ciao !

Nei commenti, dimmi quanto disgusto provi per la mia proposta qui :

 

 

M&M M&M
  • M&M
    M&M

    Nikon Z50 e Nikon Zfc

    ZF2_0131.thumb.jpg.5d628ad6f559c5c63bbf14a5769a2cee.jpg

    Cavolo Mauro, hai ancora Z50 e ben due Zfc per un weekend in casa e non ne scrivi un articolo ?
    Ma sei tutto scemo ?

    Scusa Mauro, hai ragione, devo essermi perso per strada, oppure sto facendo troppe cose insieme.
    E' vero, come perdere un'occasione del genere ?

    Allora vado a fare un pò di foto in studio e poi lo scrivo, va bene ?
    Magari poi faccio anche un video ...

    ***

    foto e video prodotti con la Nikon Zfc e il Nikkor Z 16-50mm. Tutte le immagini sono jpg basic OOC.


    Nikon Z50 e Nikon Zf condividono lo stesso sensore, uno dei migliori sensori APS-C disponibili sul mercato, sebbene non l'ultimissimo grido - risale nella sua prima applicazione alla Nikon D500 del 2016 - e la stessa architettura, anche sul piano elettronico.

    Differiscono però nell'impostazione, nel corpo ovviamente e in altri dettagli di non poco conto.

    ZF2_0126.thumb.jpg.e4c65c26189c172360086d190511d820.jpg

    tanto che sinceramente solo noi nikonisti sapremmo che nella verità la più recente (estate 2021) Zfc è di fatto solo una rielaborazione della precedente (inverno 2019) Nikon Z50.

    Le macchine che presento in questo articolo hanno entrambe una basetta SmallRig, necessaria per non far penzolare il mignolino nella Z50 e indispensabile per aggiungere una protezione al fondello e un filo di grip in più per la Zfc.

    ZF2_0130.thumb.jpg.fcd29e130a6f65197b6e21813e85193c.jpg

    la Z50 - a sinistra - con il Nikkor Z 50-250mm DX e la Zfc - a destra - con il suo 28/2.8 SE dedicato

    Astraendo per un attimo, se è possibile, dall'effetto vintage, nostalgico, hipster della Nikon Zfc, la Nikon Z50 ha una impostazione tradizionale - stile reflex - con impugnatura profonda e coprioculare del mirino ampio e gommato.
    Ha il flash incorporato che, sebbene utile per schiarire ma non per fungere da luce primaria, in molte circostanze ti salve le foto.
    Ha display articolato in una sola direzione (alto, basso).

    La Zfc ha in quadranti in stile Nikon FE2, non ha impugnatura (proprio per niente), ha il coprioculare circolare piuttosto rientrato, più scomodo per chi porta gli occhiali e molto, molto "plasticoso".
    Non ha il pulsante FN2, in compenso ha la presa USB-C, la possibilità di ricaricare la batteria via USB-C, il display completamente rotante con la possibilità di chiuderlo a portafoglio.

    In termini di prestazioni, sfido chiunque a riconoscere foto e video scattati con l'una o con l'altra. Entrambe offrono risultati eccellenti.

    La Zfc ha uno zic di reattività in più nell'autofocus che come funzionalità automatiche è allineata con Z6 II e Z7 II mentre la Z50 è pari con la Z5 e le Z6 e Z7.

    ZF2_0133.thumb.jpg.99a6489750f198a06c70c1f8d412a700.jpg

     

    l'impugnatura più profonda della Z50 meglio si adatta agli obiettivi più impegnativi per lunghezza e peso, anche se entrambe si dovrebbero limitare all'uso con il 50-250 e non tentare la sorte con cose tipo il 70-200/2.8 o affari connessi via FTZ (la Zfc in tutto pesa 395 grammi, voi la rischiereste con un Nikon 200-500/5.6 ? Fatelo, io desisto).

    Anche con la SmallRig dedicata la Zfc resta scomoda da usare per ore.

    ZF2_0134.thumb.jpg.d9e679d8b21e9c7e311e96fb394c8f14.jpg

    i due display si differenziano nettamente per l'articolazione. Quello della Zfc è più piccolo ma non ha la parte laterale occupata da tastini a sfioramento, cosa che invece ha la Z50

    Il fondello della Zfc, come già dicevo, è in vera plastica, quindi meglio proteggerlo bene da graffi e usura.

    ZF2_0135.thumb.jpg.960b6d74e56be4517a527cd0130bb4d8.jpg

    il display della Zfc si chiude anche a portafogli, totalmente protetto e invisibile, tanto da far scambiare la piccola digitale per una vecchia a pellicola.

    Ma naturalmente è nell'architettura - interfaccia utente - che le due macchine si differenziano.

    ZF2_0141.thumb.jpg.6bd70eea43b6f0429c4f2de747c24aec.jpg

    la Zfc richiama le reflex manuali del passato con i quadranti di tempi e sensibilità, insieme alla compensazione dell'esposizione.
    Per cambiare il diaframma dell'obiettivo però si dovrà programmare la ghiera dell'obiettivo stesso, oppure rassegnarsi a controllarlo con la tradizionale rotella orizzontale davanti o dietro al corpo.

    ZF2_0142.thumb.jpg.4c9d345840d0fab8266192f5b8274f23.jpg

    la Z50 ha un'unica torretta con il tradizionale schema PASM + Posizioni Utente + Scenery/Effetti/Auto per modalità che all'utente tipo della Zfc non interessano affatto.
    Anzi, danno un fastidio viscerale ... (io ho giurato : mai più una camera con il PASM !)

    ZF2_0143.thumb.jpg.b9a6c2701b07f231ef80994bdaa5ed3a.jpg

    è una modalità di uso della fotocamera che può essere abbracciata immediatamente da tutti gli 'anta che negli anni '60-70-80 hanno usato Nikon F, F3, FE, FE2, FM etc. etc., mentre fotografi più giovani dovranno fare un pò di scuola guida.

    E' la differenza fondamentale rispetto ai modelli in stile "vintage" degli altri marchi. Quelli hanno solo l'aspetto antico ma i comandi sono moderni.
    Invece la Nikon Zfc è una Nikon nel senso più tradizionale del termine. Prendere o lasciare.

    ZF2_0148.thumb.jpg.564feff4713355ec036477aa3fc79fba.jpg

    bella è bella. Ma comoda da usare ? Non direi. Eppure tanti cuori fa palpitar ... compreso il mio che scettico all'inizio, ha finito per farmene comprare due !

    ZF2_0147.thumb.jpg.76bf297ef3967e2029753467b9085783.jpg

    ognuno ha il proprio senso estetico. L'estetica non fa le foto ma per me la Nikon Z50, insieme alla Nikon Z5, è tra le più brutte Nikon di tutti i tempi ... :x2x:

    ZF2_0151.thumb.jpg.7349394aa24a0db99d8b92aa41fd723d.jpg

    l'oculare della Z50 a sinistra è comodo, morbido, ben dimensionato. Quello della Zfc è rivestito di vera plastica, è scomodo e piccolo per chi porta permanentemente gli occhiali

    ZF2_0149.thumb.jpg.c856aac9f06015c53414989c3a16cc8b.jpg

    ZF2_0150.thumb.jpg.b83a947cf906faabacefb8b290a3b1f3.jpg

    la differenza tra le due impugnature è evidente. La Z50 è poco più in piccolo, quanto offrono Z5/Z6/Z7. La Zfc riporta indietro nel tempo a quando si scattavano rullini da 12 scatti ... in una giornata.

    Ma naturalmente al cuor non si comanda.
    La Zfc ha inaugurato un "cinema" stile Apple (cit. Gabriele Castelli TM) di accessori, mezze borse, impugnature, cinghie in pelle. Per non parlare della finitura colorata disponibile via Nikonstore, con la possibilità di scegliere il colore delle "gomme" della macchina tra tante tonalità.

    Insomma, a ciascuno la sua.
    Da parte mia, dopo aver provato per circa 18 mesi la Z50 e per un mese la Nikon Zfc azzardo delle conclusioni, molto, molto soggettive.

    PRO DELLA NIKON Z50

    • interfaccia tradizionale
    • flash integrato
    • display articolato più grande e probabilmente più protetto
    • impugnatura comodissima anche per obiettivi più grossi del 16-50
    • prestazioni allo stato dell'arte per sensori APS-C Nikon
    • costa un filo meno della Zfc, in kit o superkit è un affarone

    CONTRO DELLA NIKON Z50

    • USB solo in formato mini. Anacronistica !
    • autofocus automatico nello standard della prima generazione di Z
    • più anonima di aspetto, anzi, per qualcuno proprio ... bruttina !
    • pochi obiettivi nativi in formato DX e pochi adatti in formato FX
    • la batteria passa da carica a scarica in un baleno con poco preavviso
    • manca lo stabilizzatore (ma è una macchina del 2019)
    • poco adatta alla foto d'azione, al wildlife estremo, all'uso con teleobiettivi molto pesanti

     

    PRO DELLA NIKON Zfc

    • interfaccia nello stile delle gloriose reflex manuali degli anni '80
    • display totalmente articolato che si chiude a portafoglio/libro (probabilmente più delicato da usare)
    • autofocus automatico nello standard della seconda generazione di Z, leggermente più reattivo di quello della Z50
    • presa USB-C con batteria ricaricabile via cavo
    • prestazioni allo stato dell'arte per sensori APS-C Nikon
    • oggetto fashion e trendy (per chi gradisce lo stile)
    • nessuno sinora ha avuto il coraggio di dire che non sia bella, nonostante la sproporzione dell'enorme bocchettone Nikon Z
    • prezzo adeguato alla qualità dell'oggetto e della proposta
    • disponibile nei kit della Z50 ma anche con il suo 28/2.8 SE dedicato

    CONTRO DELLA NIKON Zfc

    • scomodissima da tenere in mano
    • richiede apprendimento per chi non ha usato in passato macchine Nikon manuali
    • pochi obiettivi nativi in formato DX e pochi adatti in formato FX
    • la batteria passa da carica a scarica in un baleno con poco preavviso
    • manca lo stabilizzatore (colpevolmente nel 2021 !)
    • del tutto inadatta a tutto ciò che non sia fotografia "disimpegnata"

     

    Bene ma a voi, quale piace di più ? Colpiti dal fascino della Zfc o attratti dalla razionalità un pò anonima della Z50 ?

    ZF2_0154.jpg

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator

    Aggiungo una considerazione che ho fatto nel video ma che mi sento di ribadire qui.

    Per il comune fotografo della strada, quello che non fa fotografia sportiva estrema, fotografa solo nei palazzetti dello sport più bui d'Italia e non è uso fare post-elaborazioni estreme delle sue foto, sia la Z50 che la Zfc offrono tutto quanto si può desiderare.

    Io più che spesso fotografo in jpg puro, persino in formato BASIC. E i risultati li pubblico come in tutti questi articoli.

    Z50 prima e Zfc adesso sono le mie camere standard per le fotografie a corredo dei miei articoli, avendo nel tempo sostituito Z7 prima e Z7 II poi, decisamente sovradimensionate in quel ruolo.

    Per fotografia spensierata, vagante, fotografia urbana, vacanze in montagna, al mare o in città, nulla è meglio di una Z50 o di una Zfc.

    Scegliere tra le due è una questione personale.

    Per parafrasare il Duca di Mantova reso immortale da Giuseppe Verdi, "Bionda o Bruna per me pari sono", ma personalmente se è bionda e con gli occhi azzurri, allora non so dir di no.

    Quindi ho scelto due bionde, cioé due Nikon Zfc e più le guardo più me ne innamoro. Per me alla Zfc manca solo la parola ...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Tra i pro della Z50 hai dimenticato di citare che avendo la stessa batteria della Zfc, anche sulla Z50 si può ricaricare via USBmini: che sarà anacronistica, ma talmente comune come standard, da avere sempre una tonnellata di cavetti sottomano anche per ricaricare la fotocamera quando si sia in automobile, oltre che con qualsiasi Powerbank di potenza adeguata.

    Ci tengo perchè è una mia scoperta e credo di essere stato sul web il primo a parlarne

    Cita
    In aggiunta alle sperimentazioni sull'alimentazione esterna delle Nikon Z:

    interrogandomi sulla spia di ricarica presente su fianco sinistro della Z50 ed ipotizzando quindi la possibilità di uso di un alimentatore esterno, sono andato a guardare il libretto di istruzioni in italiano, quello semplificato, che... non ne fa menzione, (pur costituendo questa una caratteristica di fondamentale utilizzo).

    Quello inglese online, si limita ad una riga nella sezione dedicata agli...accessori

    Inkedz54_LI.jpg.4544e6606352a24944e54487c1333bd1.jpg

     

    e alla sua menzione nell'immagine dei comandi

    z55.thumb.JPG.227eefb9c09419c42cb15456c33055c1.JPG

    Fatta la prova (senza bisogno di comprare l'alimentatore di rete) ma con un molto più utile powerbank, utilizzabile anche in esterni, in condizioni di emergenza, per ricaricare una batteria più o meno scarica, collegata alla Z50 con cavetto USB-USB micro,

    IMG_20210429_114043.jpg.2f4d52d4cd3129863c7ad81e9f4922e2.thumb.jpg.4a9e165a6d5d9636dd2bdebf9b0046a3.jpg

    la spia di ricarica (a macchina spenta) si accende e la EN-EL25, nel silenzio delle brochures Nikon... si carica !

    Sono talmente addict della Z50 da averne comprato da Mauro la mia terza (le prime mie due le ho via via rivendute) e da aver venduto la mia Zfc, bellissima tanto quanto inutile per fotografare anche solamente col 24-200

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Razionalmente, a parte il refresh del firmware della Zfc relativamente all'autofocus, forse la Z50 sarebbe più versatile, anche per piccolo flash da usare per schiarire in controluce.

    Ma la Zfc è Nikon pura, non si può non apprezzarla, forse i capelli grigi hanno il loro peso ricordando i bei tempi della FE2 (per la mia età, non per altro).

    Quindi, nel mio caso, non ho mai guardato la Z50 tanto meno ne sentivo il bisogno, ma per la Zfc è stato innamoramento immediato.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    3 ore fa, PaoloBC ha scritto:

    Razionalmente, a parte il refresh del firmware della Zfc relativamente all'autofocus, forse la Z50 sarebbe più versatile, anche per piccolo flash da usare per schiarire in controluce.

    Ma la Zfc è Nikon pura, non si può non apprezzarla, forse i capelli grigi hanno il loro peso ricordando i bei tempi della FE2 (per la mia età, non per altro).

    Quindi, nel mio caso, non ho mai guardato la Z50 tanto meno ne sentivo il bisogno, ma per la Zfc è stato innamoramento immediato.

    il mio problema è che di Nikon reflex dal 1959 al 1985 ne ho una quantità che mi mantiene scuri i capelli.

    Compresa la FE-2 scimmiottata dalla Zfc, la quale fa da tappo ad un Nikkor 800mm (ovviamente munita di MB12, senza il quale sarebbe inimpugnabile anche lei, secondo i correnti canoni)

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Stavo pensando di prendermi una Z50 (sarebbe stata una scelta ragionevole), poi ho preso una Z fc, scelta sentimentale. 
    Sto scrivendo la mia versione della storia, quindi non faccio altre anticipazioni ;) 

     

     


     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    6 ore fa, M&M ha scritto:

    Aggiungo una considerazione che ho fatto nel video ma che mi sento di ribadire qui.

    Per il comune fotografo della strada, quello che non fa fotografia sportiva estrema, fotografa solo nei palazzetti dello sport più bui d'Italia e non è uso fare post-elaborazioni estreme delle sue foto, sia la Z50 che la Zfc offrono tutto quanto si può desiderare.

    Io più che spesso fotografo in jpg puro, persino in formato BASIC. E i risultati li pubblico come in tutti questi articoli.

    Z50 prima e Zfc adesso sono le mie camere standard per le fotografie a corredo dei miei articoli, avendo nel tempo sostituito Z7 prima e Z7 II poi, decisamente sovradimensionate in quel ruolo.

    Per fotografia spensierata, vagante, fotografia urbana, vacanze in montagna, al mare o in città, nulla è meglio di una Z50 o di una Zfc.

    Scegliere tra le due è una questione personale.

    Per parafrasare il Duca di Mantova reso immortale da Giuseppe Verdi, "Bionda o Bruna per me pari sono", ma personalmente se è bionda e con gli occhi azzurri, allora non so dir di no.

    Quindi ho scelto due bionde, cioé due Nikon Zfc e più le guardo più me ne innamoro. Per me alla Zfc manca solo la parola ...

    Come ti capisco.

    A volte ci sono oggetti per cui funzione e design sono perfettamente amalgamati e dipendono l'uno dall'altro in maniera perfetta.
    Magari non è un oggetto top di gamma, ma questi due aspetti sono talmente sinergici da costruire qualcosa di più della mera somma delle parti.

    La Z fc l'è inscì. 

    Perdonate il paragone, ma l'ultima volta che ho provato qualcosa di simile è stato con la Micra del '92 :D

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    andrò controcorrente, ma a me le Z piacciono così come sono. La 5 e la 50 sono obiettivamente sgraziate, il corpo risulta sottodimensionato rispetto al bocchettone, ma le 6 e le 7 non le trovo così orrende come leggo.

    Certo, la fc ha un fascino tutto suo ed è molto più azzeccata dal punto di vista del design (e non mi riferisco solo all'aspetto retrò, ma proprio a quanto sottolinea Mauro nell'articolo: c'è anche qui il bocchettone sproporzionato, ma non risulta così sgraziato come sulle 5 e 50). Insomma una scelta azzeccata di marketing, che dà una botta al cuore e una alla mente.

    Per cui, se il tema è scegliere tra la 50 e la fc, scelgo la seconda, anche per le soluzioni fw aggiornate sul livello delle Z II.

    Edited by cismax
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Silvio Renesto ha scritto:

    Il bocchettone è sì fuori misura, però con un obiettivo montato non si nota quasi.

    veramente ciò che è fuori misura nelle Nikon Z DX è il sensore, per effetto del bocchettone.

    Ma a parte le notazioni estetiche io non ci vedo proprio nulla di sgraziato, in tutta la linea Z.

    Vedo pochissimo sforzo nel voler interpretare le forme in modo da lasciare un'impressione personale: come se si fossero occupati dell'architettura interna e non di quella esterna, quella che va in mano al cliente.

    La dimostrazione opposta del lavoro di team affidato a quattro sbarbatelli magari assunti a tempo determinato, che avrà concorso per realizzare il miglior progetto, dal quale oggi è scaturita la Zfc

    Basta leggerne il processo di formazione qui

    Mentre le Z5,50,6,7 saranno state disegnate da personale che lavorava incatenato al tavolo

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Mi trovo così bene con le Zfc che ieri pomeriggio ho scattato più foto di quante ne ho riprese con le Z50 in un anno e mezzo ...

    7237 scatti di cui 1467 con il 28/2.8, 4546 con il 40/2, 321 con il 50/1.8, 901 con il 50/2.8 MC.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 minuto fa, M&M ha scritto:

    Mi trovo così bene con le Zfc che ieri pomeriggio ho scattato più foto di quante ne ho riprese con le Z50 in un anno e mezzo ...

    7237 scatti di cui 1467 con il 28/2.8, 4546 con il 40/2, 321 con il 50/1.8, 901 con il 50/2.8 MC.

    veramente la tua Z50 ha più di 21k scatti: pedalare...!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    Adesso, Max Aquila ha scritto:

    veramente la tua Z50 ha più di 21k scatti: pedalare...!

    Di cui io, in tre mesi, ne avrò fatto al più 4000.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    22 ore fa, M&M ha scritto:

    Mi trovo così bene con le Zfc che ieri pomeriggio ho scattato più foto di quante ne ho riprese con le Z50 in un anno e mezzo ...

    7237 scatti di cui 1467 con il 28/2.8, 4546 con il 40/2, 321 con il 50/1.8, 901 con il 50/2.8 MC.

    Confermo.

    Ieri, ancora.

    8402 scatti con le Zfc. Di cui 3583 con il 28, 4433 con il 40 e 386 con il 50/2.8 MC. 386 con i flash, le altre in luce ambiente/naturale.
    Solo Bella ha esaurito la batteria durante lo shooting. Ma avevo quella di riserva (~5000 scatti).

    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...