Jump to content
  • MM!
    MM!

    Lettore CFexpress Lexar

    MM!

    Ringraziamo Nital Spa - distributore italiano di Lexar - per averci inviato a tempo record il primo lettore di schede CFexpress di Lexar. Diventerà compagno abituale di ... letture delle nostre schede di memoria.

    Message added by MM!

    Z7X_7985.thumb.jpg.39426a08b72c8dfc9e23573d527792c6.jpg

     

    Presentato praticamente ... ieri e arrivato già sui nostri banchi di prova.
    E' il nuovo, atteso lettore per CFexpress di Lexar.

    Già, perchè con le nuove schede i vecchi lettori di XQD non vanno più bene e ci vogliono nuovi lettori compatibili con i nuovi protocolli.
    L'occasione è anche valida per salire di livello passando dalle porte USB 3.0 alle 3.1 che promettono di estrarre maggiore velocità dalle superiori performance dei nuovi supporti di massa che ci accompagneranno per gli anni a venire.

    Le CFexpress sono il nuovo standard ad alte prestazioni per le fotocamere ... ad alte prestazioni.
    La loro robustezza e l'utilizzo di standard di lettura/scrittura allineati con il PCI Express 3.0 dei computer le pone al di sopra delle ubique SD e anche se si intravedono all'orizzonte, da lontano, le SD Express, queste seppur veloci non saranno mai robuste quanto le CFexpress le vere eredi delle indistruttibili Comact Flash con cui abbiamo iniziato la nostra avventura in digitale oramai venti anni fa.

    In quanto alle precedenti XQD, sono superate in termini di prestazioni dalle nuove schede e sostanzialmente sono fuori produzione. Quelle che trovate in negozio, ovviamente sempre prestazionali, sono da considerare dei NOS (new old stock : ovvero ... fondo di magazzino in gergo dispregiativo).

    Di fatti Lexar ha deciso di abbracciare il nuovo standard scartando la produzione di XQD.

    Ma le nuove schede di memoria Lexar che abbiamo già avuto modo di provare non potevano essere utilizzate senza il nuovo lettore (salvo connettere la fotocamera al PC via cavo, pratica sempre sconsigliata per i tempi lenti e la necessità conseguente di tenere illuminata la fotocamera inutilmente a lungo).
    E quindi è certamente benvenuto il nuovo lettore.

    Z7X_7987.thumb.JPG.28fb98e20729d4fa38c2bdf97dc74879.JPG

    la confezione in cartoncino è la solita di altri componenti del marchio.
    La produzione è a Taiwan.

    Z7X_7988.thumb.JPG.07c9eee29adc917766af29872ee43a13.JPG

    l'interno racchiude un guscio plastico con il lettore e, sottostante, un cavetto USB-A > USB-C, in standard USB 3/3.1

    Z7X_7989.thumb.JPG.046c7d4226e471d6854b743a64ab9a95.JPG

    Z7X_8000.thumb.JPG.d90a063d87f329a43365fde79f636ce1.JPG

    infatti l'unica connessione del lettore è USB-C.

    Di fronte l'ingresso per la scheda di memoria :

    Z7X_7999.thumb.JPG.00337f152153e49eedaa563e221b4011.JPG+

    il tutto in un fattore di forma estremamente snello, appena più grande della scheda di memoria che dovrà leggere :

    Z7X_8012.thumb.JPG.4f7787fd5c63dd34fc8d24eadc51a027.JPG

    923770504_2020-06-0306-37-25(CSmoothing1).thumb.jpg.c90ce3c24a579acd3e93a91241ff99f6.jpg

    sono solo 21 grammi e soltanto 56.2 x 47.28 x 12.85 mm.

    A confronto con il pur compatto vecchio lettore Lexar per XQD che uso senza alcun problema oramai da anni :

    Z7X_8011.thumb.JPG.8a7d5e2569c1a9ce2d5942db1f846891.JPG

    a sinistra la scheda CFexpress Lexar da 256 GB, in mezzo il lettore Lexar per CFexpress e a destra il lettore Lexar per XQD con sopra una scheda Lexar XQD 2933x. La nuova generazione e la vecchia.

    L'impressione di compattezza fa ... effettivamente impressione.
    E' piccolo, compatto leggero. Tanto che nella confusione totale del mio studio rischierà di perdersi.
    Ma posso capire che sarà la felicità dei fotografi viaggiatori che lo useranno con il loro notebook.

    In tal senso, il mio unico appunto riguarda il cavo, troppo corto per le mie esigenze di desktop (ma in casa ne ho a iosa di cavi USB-C da 3 metri).
    Una lacuna a mio avviso importante, rispetto al lettore Lexar per XQD è la mancanza di un LED di conferma del funzionamento del sistema e del corretto inserimento della scheda.
    Altro, prima di misurarne le prestazioni sul mio pc non avrei da aggiungere.

    Le misure :

    189811479_SnapCrab_CrystalDiskMark700x64ADMIN_2020-6-3_7-7-14_No-00.jpg.eadf7ff5c129f04ad628eea2664d14ae.jpg

     

    il collegamento al pc avviene senza alcun intoppo, scelta una porta USB 3.1 libera, basta infilare il cavetto.
    La misura delle prestazioni in scrittura e lettura con CrystalDiskMark 7.0 ha riportato dati coerenti con quelli che già avevo visto con la scheda Lexar da 256 Gigabyte.

    Con l'occasione ho verificato anche la compatibilità con la mia scheda ProGrade Cobalt da 325 Gigabyte riscontrandone il perfetto funzionamento e con prestazioni in lettura e scrittura del tutto analoghe a quelle della scheda Lexar.

    Mi riservo ovviamente di utilizzarlo a fondo nei prossimi giorni per verificarne anche l'affidabilità ma la prima impressione è molto positiva.

     

    Prime impressioni :

    PRO

    • piccolo, compatto, leggero, funzionale, specie per installazioni mobili e in viaggio
    • relativamente economico rispetto ad altri apparecchi del genere (Sony e ProGrade Digital)
    • compatibile anche con schede CFexpress di altri produttori oltre che Lexar (io ho provato una ProGrade senza problemi)
    • non richiede driver o altro per funzionare

    CONTRO

    • manca un led di conferma del funzionamento del sistema, in caso di inserimento parziale o di qualsiasi altro inconveniente di collegamento, non si avrà la conferma visiva
    • per i miei usi il cavetto in dotazione è troppo corto. Ma di cavetti USB-C di tutte le lunghezze è pieno il mondo
    • nell'utilizzo il lettore scalda moltissimo la scheda. Ma è una costante anche con altri lettori (le prestazioni si pagano ! Queste schede vanno a velocità riscontrabili solo negli hard-disk SSD di tipo NVMe con cui condividono la tecnologia PCI Express).
    • come altri lettori di questo tipo non è compatibile con le schede XQD
    • naturalmente per avere le massime prestazioni possibili, il vostro pc dovrà avere una porta USB 3.1, perchè con una USB 3.0 lo sfrutterete solo marginalmente

    Edited by MM!

    • Like 1


    User Feedback

    Recommended Comments

    Che pizza però, le fotocamere Nikon dopo aggiornamento SW potranno accettare ed utilizzare XQD e CFe ma i lettori restano incompatibili.:pollice_verso:

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Nella realtà i lettori per CFe/XQD ci sono. Di fascia un pò più alta di questi ed invariabilmente con attacco Thunderbolt 3.

    Io ne sto provando uno con successo, quello in mezzo tra questi tre :

    Z7X_8022.thumb.jpg.9192f5c0e6b6b96f063c2a2306ef3929.jpg

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ecco vedi c'è sempre spazio per i buchi lasciati dagli altri, all'inizio a caro prezzo e poi tutto si allinea.
    Il prezzo di quello che stai provando sarà 1.5 la somma dei due lettori?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    L'altro ieri costava 115 euro, normalmente 145.
    Gli altri, sono sui 70-80 euro, salvo offerte speciali.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    15 minuti fa, MM! dice:

    Nella realtà i lettori per CFe/XQD ci sono. Di fascia un pò più alta di questi ed invariabilmente con attacco Thunderbolt 3.

    Io ne sto provando uno con successo, quello in mezzo tra questi tre :

    Z7X_8022.thumb.jpg.9192f5c0e6b6b96f063c2a2306ef3929.jpg

    a me dispiace il fatto che questo Lexar, nella ricerca a tutti i costi della compattezza, non abbia anche (come il prograde più smart dei tuoi due) anche uno slot SD per poter gestire efficacemente i due formati Nikon attuali.

    Porterà a tre elementi la torre dei lettori schede sul mio desktop: uno per sd (e le vecchie CF), l'altro per le XQD residue ed il terzo per le CFxpress

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Confronti :

     

    credo che Nikonland ad oggi sia il sito al mondo che ha provato più lettori e schede CFexpress ... siamo proprio nerds ! :leo:

     

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Direi che siamo unici nell'aver sollevato il problema relativo a questa fase di transizione, tra schede di formati diversi e loro prestazioni: ora anche con i lettori di marche differenti.

    Peccato Sony Europe non abbia ritenuto (nonostante il listino delle loro CF Express) di mettercene a disposizione per i test

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    3 minuti fa, Max Aquila dice:

    [...]

    Peccato Sony Europe non abbia ritenuto (nonostante il listino delle loro CF Express) di mettercene a disposizione per i test

    troppo impegnati a programmare (per domani) e poi rimandare (a data da destinarsi) il lancio della Playstation 5 !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    A livello mondiale non so a livello italiano sicuramente visto anche che capita di trovare rimandi alle vostre prove su altri siti italiani.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Io ho la versione XQD di questo lettore e mi trovo decisamente molto bene. Effettivamente come dice Mauro è molto comodo anche perché lo porto in viaggio con il portatile, per cui la compattezza è un vantaggio. Ma è anche molto veloce e affidabile, quindi sicuramente quando le CFexpress saranno tra le mie schede, questo lettore sarà il principale candidato... E il cavetto, per quanto corto, è un miglioramento rispetto a prima, che ne era sprovvisto e aveva direttamente la porta USB integrata, ma che lo rende un pelo più scomodo. Il fatto che il cavetto sia troppo corto per alcuni è perché secondo me l'idea di questo lettore è che venga utilizzato solo al momento del bisogno, per riandare nel cassetto una volta finito!

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Arrivato anche a me il lettore Lexar per CF Express: col suo cavetto USB-C / USB-A da viaggio (corto 20cm) in dotazione.

    Siccome vorremmo dare completezza di dati circa le caratteristiche di lettura/scrittura di questo apparato, distribuito da Nital, ritengo di rappresentare informaticamente l'utente medio in quanto a dotazione hardware, rispetto le attrezzature High-End di cui dispone Mauro, che proprio nei primi mesi di quest'anno ha aggiornato con un consistente investimento il comparto hw relativo a scheda madre/processore/scheda video/hard disk.

    Il mio PC è un Intel i5Core del 2014, con 32GB di RAM e scheda video AMD Radeon serie 7700, dotato di prese USB 3.0 ed inferiori. Uso Windows 10 Home.

    Non posso quindi sfruttare appieno le prestazioni velocistiche della nuova Cf Express sul lato del trasferimento veloce dei dati, non quanto almeno Mauro ha ben identificato con la molteplicità di schede e lettori di cui già adesso dispone.

    La mia CF Express è una Lexar da 128 GB e attraverso lo stesso software usato da Mauro ne ho misurato le caratteristiche dinamiche in abbinata al suo lettore.

    Disponendo oltre che di tre prese USB 3.0 sul retro del PC, anche delle repliche anteriori e di un hub USB 3.0 alimentato , marca Aukey, ho anzitutto fatto delle prove a confronto delle diverse uscite 3.0 e ho riscontrato minime differenze tra quelle posteriori ed anteriori del PC, lievemente inferiori quelle dell'hub, anche a causa di una tensione all'ingresso delle prese (misurata grazie al mio specifico tester), lievemente più bassa.

    Ecco Lexar 128GB CF Express + Lexar reader su USB 3.0 (cavetto originale)

    2142606576_cavoreadersufrontUSB3.0.JPG.1cbc3538bd7e0fa8db650f7033499b83.JPG

    ho appena ritirato da Amazon un cavetto AUKEY da 1metro 1771833032_Resizeof61IUC8N-BiL._AC_SL1500_.jpg.4579b70511cffc6bdeb6f023561df607.jpg ottimizzato per carica rapida per notebook e apparati ad alto assorbimento, sia per riuscire a portare dalla USB3.0 , dignitosamente, sulla scrivania il lettore, sia per vedere di quanto possa influire il cavo e la sua lunghezza sulle misurazioni specifiche (molto...! ne avevo uno a casa davvero scarso rispetto alle misurazioni effettuate con il corto cavo originale Lexar)

    Anche con il cavo AUKEY  le misurazioni che ne scaturiscono sono soddisfacenti:

    Ecco Lexar 128 GB CFExpress + Lexar reader su USB 3.0 (cavetto AUKEY CB-CD2)

    1917553041_cavoAukeysurearUSB3.0.JPG.ce6c966a27d79c8079dbc085d0a9a656.JPG

    così come con altro cavo, specifico per trasferimenti ad alta velocità, marca Nimaso, sovrapponibile al precedente...

    880185594_cavoNimasosufrontUSB3.0.JPG.d7e855abc9aac9fa9a6e003d9a21d5cd.JPG

     

    Delusi?  Non ce n'è motivo: non siamo al doppio di prestazione della configurazione in USB 3.1 di Mauro, ma il vantaggio è tangibile.

    A questo scopo, lo stesso test con scheda XQD:

    Ecco Lexar 64 GB XQD + Lexar reader su USB 3.0 (cavetto originale)

    718504357_lettorelexarusb3.0front.JPG.96fe7868b034b2e0c8ff6bdd960a5af8.JPG

    SOPRATUTTO in scrittura il dato è eminente.

    Vogliamo vedere ancora una volta che differenza passi tra schede di questo tipo ed una normale scheda SD come la Lexar 64Gb della mia Z50, di ultima generazione? (667X 100 Mb/s promessi?)

    Ecco Lexar 64 GB SD XC I + Lexar reader su USB 3.0 (cavetto originale)

    996932326_sdlexarsulettorecavousb3.0.JPG.44ad118d1625b37a21d922611d695d47.JPG

     

    Adesso tra high-end e low-end abbiamo la forbice delle prestazioni di queste schede.

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Direi che sono prestazioni eccellenti.

    Ricordo che la velocità di lettura della scheda è ininfluente se poi scarichiamo le foto su un disco fisso di scarse prestazioni : sarà quello il collo di bottiglia e il trasferimento sarà plafonato al suo livello di scrittura, non alla velocità di lettura della scheda di memoria o dell'interfaccia.

    Un sistema informatico per essere efficiente oggi, deve essere equilibrato in tutte le sue componenti, altrimenti sarà potente quanto il suo componente più debole.

    Riguardo le SD spero sia chiaro a tutti quanto siano inferiori a XQD e CFexpress, anche le più veloci non si discostano di molto da questi valori, nella realtà.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

×
×
  • Create New...