Jump to content
  • Silvio Renesto
    Silvio Renesto

    Gianni e la sua Z50

    Gianni Ragno, amico dai tempi del Liceo e , come ho già scritto più volte, responsabile della mia conversione al nikonismo, da un po' è passato anche lui alle mirrorless con la Nikon Z50, acquistando il kit con i due zoom 16-50mm e 50-250mm. Ho raccolto e pubblicato le sue impressioni sulla piccola Zeta e sulle mirroless in generale. Tutte le foto sono di Gianni Ragno tranne la prima che lo ritrae (ambientato ;) ).

     

    Per inquadrare il Gianni fotografo, posso dire che predilige soprattutto scorci di architetture urbane, poi i paesaggi, dove usa anche la Sigma Sd1 Merrill; ma pratica volentieri anche la macrofotografia, lo street e, a piccole dosi, la "wildlife photography".

    gianni1.thumb.jpg.278563d48ec269af32e4f2527fcc9cac.jpg

     

    Come è avvenuto il tuo passaggio a mirroless?
    Fondamentalmente per curiosità, perchè quando arriva una innovazione tecnologica anche un fotoamatore vuole conoscere le potenzialità offerte dalle nuove attrezzature. Inoltre, il futuro è mirrorless, quindi meglio imparare al più presto a conoscere questo mondo. In passato avevo già potuto apprezzare in una bridge ed in una compatta di poter usufruire del vantaggio di inquadrare e mettere a fuoco in condizioni precarie di luce così come consentito oggi dalle mirrorless. Per quanto riguarda gli obiettivi, sono convinto che potremo avere ottiche più compatte ma ugualmente performanti, soprattutto per il formato APS-C.


    A questo proposito, come mai hai optato per il formato APS-C?

    In passato avevo già avuto modo di apprezzare con la D2x e la D7100, avendole usate a lungo,  i vantaggi del sensore più piccolo, soprattutto nella macro e nella caccia fotografica.

    bee.thumb.jpg.4218c72dfce27f116ea5cd7b24b90004.jpg

     

    civetta.thumb.jpg.154ad251ac603eabfa315068b226e92d.jpg

     

    Già allora come fotomatore ero soddisfatto della qualità dei file che producevano nonstante le critiche comparse in rete. Per le mie esigenze di fotoamatore producevano una qualità di immagine adeguata. Con la D500 la qualità è ulteriormente migliorata e lo stesso vale per la Z50, quindi non posso che confermare che sono soddisfatto della qualità di immagine fornita da questo tipo di formato.
    E' mia opinione che la possibilità di costruire un sistema parallelo al formato pieno, con corpi e ottiche compatti ma di qualità come rivelato già dagli zoom del kit, possa avere un futuro, soprattutto se i costi fossero contenuti.

    Come ti sei trovato con la Z50?
    Mi sono "ambientato" rapidamente con la fotocamera, perchè avevo già utilizzato il mirino elettronico ad es. sulla Nikon P900, qui notevolmente migliorato. Le dimensioni sono adeguate, nè troppo piccole nè troppo grandi ed i comandi anche se un po' diversi da quelli delle DSLR, sono comodamente accesibili. Il peso e l'ingombro contenuti per me rappresentano un vantaggio soprattutto nelle lunghe camminate quando faccio foto "urban".


    milano2.thumb.jpg.63779358612413cae2152c2c6ac4461a.jpg

     

    milano3.thumb.jpg.43ce89fe5d55c0883e6dfc8bada9b0bf.jpg


    La Z50, accoppiata al piccolo 16-50 può diventare un ottimo sostituto di una compatta per tutti gli usi anche occasionali, e spesso mi è capitata di usarla in questo modo, lasciando a casa il corredo reflex. 

    milano1.thumb.jpg.007bd097acb3d9f830391615461e126f.jpg

     

    street2.thumb.jpg.68f7cc33a35c555d3a3d14e07bc27b66.jpg

     

    street1.thumb.jpg.98ebf527a3b10b2a69cd5c6d206f25c4.jpg


    Come per le altre Z, la messa a fuoco è molto precisa ed ho potuto apprezzarlo soprattutto nella macrofotografia in quanto la scomparsa dei problemi di back e front focus ha ridotto considerevolmente gli "scarti".
    Nella fotografia notturna e a luce ambiente ho ritrovato di poter visualizzare l'inquadratura anche in condizioni di luce scarsa o quasi al  buio. Come per tutte le altre mirrorless, la capacità di previsualizzare l'esposizione è un altro vantaggio innegabile, soprattutto in certe condizioni di luce.

    Tu hai  comprato il kit experience,  qual'è il tuo giudizio sugli obiettivi 16-50 e 50-250?

    Sono soddisfatto della qualità di entrambi, per gli usi che devo farne. Soprattutto mi ha sorpreso positivamente il 50-250, accoppiato alla lente addizionale Nikon 5T, nella fotografia macro sul campo.

    libellula.thumb.jpg.00cf2682139915bd6d4e5fbeefb334a4.jpg

     

    crabspider.thumb.jpg.30927eaf2b636fbb968757d6fb5d1a25.jpg


    Penso di aver ottenuto risultati migliori rispetto al precedente corredo sia nella precisione della messa a fuoco che nella sensazione generale della nitidezza. Devo dire che anche la resa cromatica è più che soddisfacente.

    naviglio.thumb.jpg.143aa56611f8efb95f28e72eaeb23652.jpg

     

    A parte gli obiettivi del Kit hai usato altre ottiche con l'FTZ?
    Ho provato nella caccia fotografica il nikon 200-400 f4 e nella fotografia di street il 12-24 Sigma, quando avevo bisogno di un grandangolo spinto, pur non essendo un fulmine, l'FTZ ha funzionato. 

    svassi.thumb.jpg.922752ad135dd05f0dbc575a56d52f32.jpg

    Grazie Gianni, ci salutiamo con un tuo ritratto ai due compagni di uscite, Alberto (con i capelli) ed il sottoscritto (con gli occhiali ;)) . 

    ritratti.thumb.jpg.d252efa20b7ab27cb607ec983a7467e9.jpg

     

     

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator

    Se non conoscessimo già la funzione propulsiva che Gianni Ragno ha dato al nostro Prof. Renesto dovremmo dirci stupiti della bellezza di molte di queste foto allegate all'intervista.

    Ma non potendo stupirci, siamo ben felici della sua soddisfazione per il sistema Z, pur se con l'ingresso dalla porta della cantina: figuriamoci con altro sensore a disposizione cosa potremmo ammirare. 

    Beninteso, anch'io propugno la Z50 per le sue doti che qui vediamo così ben rappresentate.

    Buone foto, Gianni...e tirati più spesso in giro il Prof. se tende a restare casaechiesa...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Bella intervista e che bello avere un amico che condivide la propria passione.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander
    3 ore fa, cris7 ha scritto:

    Bella intervista e che bello avere un amico che condivide la propria passione.

    Concordo su entrambe ( intervista e amico ) , oltre ad avere a disposizione il doppio dell'attrezzatura ( teoricamente ) c'e' uno scambio continuo e proficuo per entrambi.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Uan bella carrellata di immagini accompagnata ad un'interessante disamina della Z50 utilizzata "on the road".

    E mi fa piacere vedere qui le foto di un bravo fotografo che come me condivide l'interesse per gli scorci urbani e lo street.

    :bravo:

     

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...