Jump to content
  • Redazione
    Redazione

    Prezzi e disponibilità Nikon Z50

     

    1895104855_NikonZ50_16_rid.thumb.jpg.aaa1734fb1804600b5083902ef4d015a.jpg
    La Nikon Z 50, la nuovissima mirrorless in formato DX presentata qualche giorno fa dalla casa giapponese, sarà disponibile da fine novembre.
     
    I prezzi indicativi al pubblico saranno i seguenti:
    Nikon Z 50 + NIKKOR Z DX 16-50mm VR + SD 64GB 667x Pro Lexar: 1.119,00 Euro
    Nikon Z 50 + NIKKOR Z DX 16-50mm VR + FTZ + SD 64GB 667x Pro Lexar: 1.269,00 Euro
    Nikon Z 50 + NIKKOR Z DX 16-50mm + 50-250mm VR + SD 64GB 667x Pro Lexar: 1.390,00 Euro
     
    Ma attenzione alla campagna sconti in corso.

     

    Edited by Bilbo



    User Feedback

    Recommended Comments

    Attenzione.

    Non abbiamo provato se non per pochi minuti alla presentazione alla stampa la nuova Nikon Z50.

    Però riteniamo che possa offrire la qualità dei file di D500 e D7500 insieme all'esperienza d'uso della Nikon Z6.

    Ma è una macchina concepita - come le altre Nikon Z - per dare il meglio di se con ottiche specifiche serie Nikkor Z.
    Dotate di stabilizzatore integrato, visto che la macchina non ce l'ha.

    Per questo motivo consigliamo - visti i prezzi delle varie combinazioni - di puntare direttamente al kittone che comprende il corpo macchina e le due prime ottiche Nikkor Z DX.

    E non pensare di adattare vecchi sifoni magari di altri marchi, che ognuno si ritrova in casa.

    Per completare il corredo, potendo avere ANCHE un FTZ, si può pensare ANCHE ad un Nikkor F 10-20 VR DX.
    E ad un micro come il 40mm.
    E in futuro altri obiettivi Nikkor Z presentati sia in formato FX che DX.

    Nikonland consiglia di puntare all'esperienza completa d'impiego delle Nikon Z anche con questa Nikon Z50, potendo usufruire delle sinergie d'uso - lato hardware e lato software - di obiettivi moderni, progettati espressamente 
    Tanto più visti i prezzi a cui sono offerti i primi due obiettivi del kit.

    Poi, naturalmente, ognuno è libero di buttare i propri soldi nel tritarifiuti e sentirsi così più realizzato per non aver seguito i nostri consigli ...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Concordo pienamente che non sia il caso di montarci "cimeli" o "sifoni" ma, come si scriveva tempo fa, chi già avesse il più che discreto 70-300 P VR (non DX)  al posto dello zoom tele del kit, tenersi quello sarebbe una buona idea? 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Le prime impressioni del 50-250 sono positive. E nel kit costa una cifra praticamente simbolica.
    Certo se uno ha già in casa il 70-300 AF-P formato FX allora le cose si fanno interessanti.
    Ma bisogna valutare bene gli ingombri FTZ + 70-300 e 50-250 senza FTZ ...

    Il potere della Z50 non è soddisfare una voglia o fare il "vorrei ma non posso" (la Z6 non è scomparsa dal listino ed è fortemente scontata rispetto ad un anno fa !) ma quello di ottenere un kit da viaggio/passeggio prestazionale e molto compatto.

     

    LEI ... è proprio piccolina !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Io sono sulla linea di Mauro ma ho a casa anche il 70-300 AF-P fx...

    I consigli erogati valgono per chi non lo abbia e possa dirsi indeciso sull'acquisto o meno del 50-250: che è un VR...ma io su di una Z dx non stabilizzata forse mi sentirei più sicuro dello sperimentato VR del 70-300: che arriva peraltro fino a 300mm piuttosto che a 250.

    Più ingombrante rispetto al 50-250 da chiuso, ma che quando si estende equinamente, non è da meno del cugino.

    In quanto al macro, in attesa di comprare una Z dx, io il Micro40/2,8 me lo sono ricomprato. Usato. A due soldi ....

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    7 ore fa, Bilbo dice:

    Ma 3 cm e 133 grammi di FTZ sulla Z50 pesano più che sulla Z6.

    ma se a Tokyo si sono dimenticati di progettare (non di costruire) i macro...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Io credo che ci saranno abbastanza presto. E saranno per forza più prestazionali dei precedenti.

    A quel punto non sarà più il caso di parlare di FTZ perchè ci saranno pure i superteleobiettivi (almeno quelli zoom, non proprio i fissi più "esotici").

    La questione da sottolineare bene, però, è che tolti i pochi obiettivi F di ultimissima generazione, i nuovi Z appartengono proprio ad una nuova serie a tutti gli effetti, con pochi paragoni nel vecchio catalogo F.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Il kittone potrebbe essere l'ideale per mia moglie, ci pensero' l'estate prossima.
    Al posto di D7200 e Sigma 17-70.
    Certo quel 50 mm f6.3 e' difficle da digerire per gli interni. Il Sigma e' 2.8-4...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    33 minuti fa, Francesco Contu dice:

    ...
    Certo quel 50 mm f6.3 e' difficle da digerire per gli interni. Il Sigma e' 2.8-4...

    Però le Z sono più prestanti agli alti ISO... ^_^

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Il 29/10/2019 at 16:29, Francesco Contu dice:

    Il kittone potrebbe essere l'ideale per mia moglie, ci pensero' l'estate prossima.
    Al posto di D7200 e Sigma 17-70.
    Certo quel 50 mm f6.3 e' difficle da digerire per gli interni. Il Sigma e' 2.8-4...

     

    Il 29/10/2019 at 17:03, Pedrito dice:

    Però le Z sono più prestanti agli alti ISO... ^_^

    Più che altro dovreste vedere la differenza di ingombro che c'è tra la Z50 con il suo 16-50 e la Z50 con l'FTZ e il Sigma 17-70 ...
    Non ha molto senso - secondo me - prendere il corpicino Z più piccino che c'è e poi montarci sopra l'FTZ e un trombone da reflex !

    Ricordiamoci infine che le Z colloquiano con LR per comunicare i parametri già corretti degli obiettivi e generano JPG pronti con queste caratteristiche.

    Secondo voi come si comporterà una Z con un obiettivo non presente nel proprio database, rispetto ad uno pienamente elaborato da Nikon (ovvero un obiettivo originale) ?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    La serie Zeta colloquia con LR, quindi mi aspetto che anche la Z 50, faccia lo stesso.. e mi aspetto anche che Nikon possa attraverso i suoi SW poter gestire i file in maniera adeguata anche se LR non lo hai..  mi sembra il minimo..  o no?

    Ora attendiamo di vendere il materiale e poi si vedrà il da farsi..

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ovviamente si, anche con Nikon Capture NX-D.

    Quello che intendevo è che usare Sigma o altri obiettivi non Nikon espone al rischio di fare foto non corrette via software e quindi buttare a mare la spesa della Z ...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie Bilbo..

    carina la cosa, il manuale in lingua italiana, sono 80 paginette..   quello  british..  un bel 502 sarà anche operativo ma la diff. è tanta..

    Comunque sia.. inizio con calma a vedermelo, se poi mi gira.. lo metto sul tablet e non se ne parla più..

    visto rapidamente quello Italiano, in effetti sono 56 pagine il resto.. per le note.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...