Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M
  • M&M
    M&M

    Nuovo battery-grip per Nikon Z6 II e Z7 II - Nikon MB-N11

    EkNsDrrU0AAedfr.jpg.50318042731b3952257a7904d841cc6c.jpg.02495d019a2f6c00c0819b050e4eda1e.jpg

    disponibile da novembre 2020, prezzo di $399/€480, compatibile SOLO con Nikon Z6 II e Nikon Z 7 II, ad inserimento nel vano batteria con i contatti in cima (non sul fondello delle macchine).
    Alloggia due batterie EN-EL15a/b/c ed ha una presa USB-C ausiliaria per comunicazione e/o per ricarica

    1778830036.jpg.bfc2976c790aed94bd9f5d5d11602b5a.jpg

    aumenta considerevolmente l'altezza delle macchine e la presa con obiettivi seri.

    Z_6II_MB_N11_original.png

    Z_6II_Z_7II_MB_N11_2_original.png



    User Feedback

    Recommended Comments



    Per me che oramai provo letteralmente dolore ad usare il 70-200/2.8 S con la Z7 torcendo il polso innaturalmente è un must.

    Praticamente già la prima ragione di passaggio ai modelli II.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Era ora.

    Speriamo che ritocchino il prezzo in basso presto, prima che a Meike ed alla pletora di fabbricanti cinesi, venga in mente di replicarlo come fanno con ogni altro battery grip sul mercato....

    La mia tendinite da mirrorless, magari guarirà...ma sopratutto, nelle inquadrature verticali avremo sostegno e riusciremo nuovamente a scattare foto in maniera confortevole e potendo regolare i parametri di esposizione.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Speravo meglio esteticamente, comunque hanno fatto bene a colmare la lacuna dei comandi verticali. Era ridicolo non avere un BG decente sulle Z.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    sembra la differenza tra una F3 nuda e poi col motore MD-4

    Diciamo che se volevano seguire il design della fotocamera avrebbero dovuto dare due, tre colpi di pialla.

    Sono andati sul sicuro: era due anni che gli rompevamo le ossa...

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Senz 'altro utile, sull'estetica non c'è molto da dire, nella norma.

    Avrei preferito i contatti sul fondello della macchina e non l'inserimento nel vano batteria.

    Comunque ci voleva.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Per farlo stile MB-D18 avrebbero dovuto riprogettare del tutto sia la scheda madre che il corpo macchina. Mentre qui hanno modificato solo la contattiera della batteria.

    download.jpg.365d4381f2f2a392a43412dac5137d76.jpg

    Nikon MB-D18
    Probabilmente la profondità del corpo macchina non permette nemmeno di largheggiare molto e per farci stare due batterie in fila (la EN-EL18 su queste macchine oramai non ha più senso) qualche compromesso si doveva accettare.


    Il prezzo delle macchine è addirittura (se non ricordo male) inferiore a quello di lancio dei modelli I : quindi mi pare che abbiano scelto per il meglio.
    Un nuovo corpo avrebbe comportato il passaggio ad un modello successivo.

    Cosa che avverrà, lo sappiamo, nel 2021.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    17 minuti fa, Alberto73 ha scritto:

    A me sembra fatto bene... ma non potevano pensarlo prima? o.O

    Se non si fossero dimenticati di fare i contatti sulla scheda madre dentro al vano batteria (per i comandi verticali) avrebbero potuto farlo anche due anni fa.:dentone:
    Ma ...

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    L'MB-N11 presenta anche una presa migliorata e una protezione da polvere e gocciolamento come quella del resto delle fotocamere della serie Z. Oltre ad alimentare la fotocamera, l'MB-N11 dispone di una connessione USB-C, il che significa che è possibile alimentare le batterie da un caricatore portatile o da un alimentatore CA, anche se collegato a un computer. Oppure carica le batterie all'interno dell'impugnatura tramite USB quando non utilizzi la fotocamera.

    L'MB-N11 è alimentato da due batterie ricaricabili agli ioni di litio della serie EN-EL 15 e può accettare batterie EN-EL 15, EN-EL 15a, EN-EL 15b ed EN-EL 15c. Sebbene il maggior aumento delle prestazioni si vedrà utilizzando due batterie EN-EL 15c, è possibile utilizzare qualsiasi combinazione di batterie per alimentare l'unità. Puoi persino utilizzare l'MB-N11 con una sola batteria inserita, nella camera A o B.

    Quando la batteria nella camera A è esaurita, la fotocamera passa alla batteria nella camera B. Il sistema hot-swap consente la sostituzione della batteria più vicina allo sportello (batteria A) senza interruzioni delle riprese fintanto che la batteria è dentro la camera B ha potenza sufficiente per tenere accesa la fotocamera.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ripreso così, il 50/1.2 sembra un ... Sigma :sono_muto:

    • Like 2

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ma tu dici che il nuovo Battery grip è migliore a livello di presa rispetto al vecchio ?
    A me sembra sostanzialmente uguale tranne che per i comandi in verticale.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    22 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Ma tu dici che il nuovo Battery grip è migliore a livello di presa rispetto al vecchio ?
    A me sembra sostanzialmente uguale tranne che per i comandi in verticale.

    Urka, no, io direi che proprio non ci sono paragoni.
    L'MB-N10 sembra un robo uscito direttamente dagli anni '70, buono nemmeno per la F3, questo è del tutto analogo a quelli delle reflex, a parte il sistema di aggancio :

     

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Nital ha fatto una cosa grande con il Nikon MB-N11, praticamente il prezzo da noi - IVA 22% compresa - è pari a quello in $ negli USA senza tasse $399 = €399. Bravi ! QUI

    358883230_SnapCrab_BatteryPackMB-N11perfotocamereserieZspecifiche-GoogleChrome_2020-10-27_8-21-59_No-00.thumb.jpg.cdcda540f805a8a7c57fc9d753f4ed5c.jpg

    stesso prodotto, senza tasse, da B&H a NY

     

    119760825_SnapCrab_NikonMB-N11PowerBatteryPackwithVerticalGrip27215BH-GoogleChrome_2020-10-27_8-24-8_No-00.thumb.jpg.b18e9a0a9d18b7ec3c7bb5bc64438260.jpg

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    31 minuti fa, M&M ha scritto:

    Nital ha fatto una cosa grande con il Nikon MB-N11, praticamente il prezzo da noi - IVA 22% compresa - è pari a quello in $ negli USA senza tasse $399 = €399. Bravi ! QUI

    ...

    399 euro per un battery grip? Bravi???

    :sono_muto:

    Ok, capisco che è un accessorio che deve essere progettato, costruito e messo in produzione per una stima di vendita di relativamente pochi pezzi rispetto ai corpi macchina che deve servire (peraltro ridotti anche questi rispetto al mercato di qualche anno fa). Capisco anche che chi ne ha bisogno non può rinunciarvi ed è disposto comunque a pagarne il prezzo.

    Però si tratta di un attrezzo fatto di plastica ed assai poca tecnologia, echecacchio!

    A questo punto rivaluto Leica i cui accessori al confronto appaiono addirittura economici ...

    • Sad 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Dovrebbe costare come il Sony, che però ti da una seconda batteria in kit.
    Fortunatamente a me basta la basetta cinese per il mignolo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    10 minuti fa, Pedrito ha scritto:

    399 euro per un battery grip? Bravi???

    :sono_muto:

    Bravi - e lo ribadisco - perchè hanno mantenuto un prezzo più in linea con quello americano, compresa IVA.
    Il battery-grip per D850/D500 costano 480 euro.

    Prezzo che parte dal Giappone, quindi né Nikon USA, né Nikon Europe né tantomeno Nital possono "svenderlo".

    Giusto per chiarire il punto.

    Poi, se a uno non serve, sinceramente perchè criticare ?

    Per la cronaca, il battery-grip per la Leica SL2 costa, al minimo, 875 euro. 
    Il Canon e il Sony, 399 euro, come il Nikon.

    • Sad 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Si, diciamo che fino ad un paio di anni fa mi sarei aspettato che 399 USD sarebbero diventati 450 euro in Italia, come minimo, oggi sono più attenti e questo è certamente positivo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Anche perchè, se proprio vogliamo, se costasse anche 100 Euro sarebbe sempre di più di un (futuro? prevedibilie?) BG cinese sui 40-50 Euro... quindi il conto che fanno TUTTE le grandi case è quello sostanzialmente di non "sbracarsi" a fare concorrenza al cinesino. ("il mio falegname lo farebbe meglio per 30 Euro" :) semicit. - ed è vero senza dubbio ma non è quotato sul Nikkei). Al limite qualche promozione, ma sono sempre accessori di marca. Poi ci sono le "soglie psicologiche": 399Euro... è il mercato purtroppo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    36 minuti fa, M&M ha scritto:

    Poi, se a uno non serve, sinceramente perchè criticare ?

     

    Sono qui ad esprimere un parere come fanno altri: che c'entra se mi serve o no?

     

    36 minuti fa, M&M ha scritto:

    Bravi - e lo ribadisco - perchè hanno mantenuto un prezzo più in linea con quello americano, compresa IVA.
    Il battery-grip della D850 costa 480 euro.

    Prezzo che parte dal Giappone, quindi né Nikon USA, né Nikon Europe né tantomeno Nital possono "svenderlo".

     

    Ma sì, avevo capito il senso del tuo intervento riguardo al mantenimento del prezzo sul mercato internazionale.

    La mia valutazione riguarda invece il presunto valore dell'oggetto in termini assoluti, al pari di altri accessori di Nikon come di Leica, Canon, ecc., e aldilà di quanto stabilito dalla casa madre.

    Il prezzo per un oggetto tutto sommato "semplice" come un battery grip insisto nel dire che sia del tutto  eccessivo se rapportato ad esempio ai costi di sviluppo di una fotocamera in cui sono in ballo aspetti che riguardano l'elettronica, il software, l'ottica, i materiali di costruzione e la loro resistenza, l'ergonomia, ecc., per i quali un corpo macchina dovrebbe costare allora ben più di quanto richiesto. Ma per fortuna (per noi) non è così...

    Sappiamo anche che i produttori, non solo fotografici, si aspettano margini aggiuntivi dalla vendita degli accessori, e va bene così.

    Ma rimango del mio parere.

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    A questo punto il cinese me lo aspetto, anche perché tra mkI e mkII il parco copri Z comincia ad avere numeri interessanti ed un BG da 50/80 euro ( facilmente intercambiabile tra le due serie ) potrebbe anche vendere abbastanza.
    Anche se io non so quanto mi fiderei a montare un dispositivo non originale sulla Z senza un buon numero di recensioni positive.

    In ogni caso è un'accessorio che serviva per tutta una serie di situazioni ( lunghi tele, scatti in verticale, etc... ). Sarebbe assurdo non averlo a catalogo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    10 minuti fa, Pedrito ha scritto:

    Sono qui ad esprimere un parere come fanno altri: che c'entra se mi serve o no?

    Libero di farlo. Per me il 14-24/2.8 S potrebbe costare 100 euro oppure 100.000. So che è meraviglioso ma per me non fanno differenza né il prezzo né le sue qualità perchè non mi servirà mai né mai lo acquisterò.
    Invece per me il Nikon MB-N11 è indispensabile perchè il 70-200/2.8 S io non riesco ad usarlo senza .... senza provare dolore.
    Quindi lo avrei comprato senza nemmeno chiedere il prezzo come faccio per la benzina quando sono a secco. Ecco perché la meraviglia per il prezzo il più possibile onesto mantenuto da Nital.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    I cinesi copiano gli accessori originali.

    Quindi per auspicarsi un battery grip cinese, bisogna prima che esista quello giapponese.

    E come detto, il valore di un accessorio è sancito dalla sua utilità.

    Qua ho letto interventi di persone che di un battery grip non hanno motivo di utilizzo.

    Io la Z6II la compro solo se prima vedo spuntare dallo scatolone l'MB.

    Le batterie le ho già comprate.

    O pensate realmente che altri produttori vi regalino qualcosa?

    :marameo:

    • Thanks 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    E non ci eravamo messi d'accordo con Mauro.

    Semplicemente abbiamo dato il giusto valore ad una delle componenti di miglioramento del sistema Z

    Invece di parlare sic et simpliciter di denaro

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Adesso, Max Aquila ha scritto:

    E non ci eravamo messi d'accordo con Mauro.

    Semplicemente abbiamo dato il giusto valore ad una delle componenti di miglioramento del sistema Z

    Esattamente. Anche per me la Z6 II ha un senso perchè c'è il battery-grip. Il resto viene come gradito omaggio :)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...