Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M

 

M&M M&M
  • M&M
    M&M

    Nikon Webcam Utility beta 0.9.0

    Nikon-webcam-software.thumb.jpg.3d6b45d87e714e82054ce223864767c6.jpg

    Come già anticipato, Nikon rende disponibile da oggi (qui) l'utility - ancora in beta version - per trasformare una fotocamera Nikon in webcam.

    Il programma è compatibile con Winodws a 64 e a 32 bit e con le seguenti fotocamere :

    Z 7, Z 6, Z 5, Z 50, D6, D850, D780, D500, D7500, and D5600

    Se qualcuno la prova, ci faccia sapere le sue impressioni qui di seguito.

    Grazie !

    Edited by M&M



    User Feedback

    Recommended Comments

    Nessuno l'ha provato ancora ?

    Qualcuno che ci consiglia un software gratis di videoconferenza così lo sperimentiamo Max ed io ?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Potrebbe  essere   interessante per me professionalmente visto che dovrò ancora tenere lezioni a distanza per il prossimo semestre.
    Ad esempio  potrebbe essere la soluzione  per quelle lezioni in cui devo far vedere gli esemplari fossili in quanto potrei mostrarli  con qualità di immagine migliore che una comune webcam, immagino.

    Però dovrebbe poter stare accesa a lungo senza problemi di sorta. 
     

    Altrimenti è più utile farci dei piccoli video da lanciare ogni tanto.
    Si ricarica tramite USB mentre la si usa?

    Se si può usare così, settimana prossima potrei anche fare una prova con Zoom. 

    I software che usiamo noi (università) sono la piattaforma  TEAMS che però passa per l'amministratore di rete,  oppure Zoom che è gratis e di libero uso.  Ce ne saranno senz'altro di più performanti, immagino, ma queste abbiamo noi.

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Per la video conferenza il più noto, anche grazie al lockdown, è Zoom, sul quale però ci sono ombre di sicurezza da accessi non graditi, anche se io l'ho usato più volte sul Mac e non avuto problemi.
    Se lo testate in due o tre persone non vedo grandi rischi. Altrimenti anche Facebook ha implementato la funzione su messenger.

    In generale il problema di questi programmi è la solidità della banda quando si collegano più di 4/5 persone ( alcuni dichiarano di poter gestire fino a 100 utenti collegati in contemporanea ). infatti è abitudine degli amministratori o dei relatori di "mutare" tutti tranne chi tiene la cattedra per evitare blocchi.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    18 minuti fa, Silvio Renesto dice:

    Però dovrebbe poter stare accesa a lungo senza problemi di sorta. 
    [...]
    Si ricarica tramite USB mentre la si usa?

    A lungo quanto ? 8 ore ? Meglio cercarsi una webcam dedicata da pochi euro, da buttare se si guasta.
    Le nostre fotocamere non sono pensate per stare "illuminate" indefinitamente : si squagliano.

    Comunque la EN-EL15c promette di ricaricarsi via USB-C mentre la si tiene connessa al computer.

    In alternativa per Z6, Z7 e Z5 c'è la dummy-batteri EN-EL15 (cioè una batteria finta) collegata via adattatore ad un alimentatore di rete a 220V.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    7 minuti fa, Sakurambo dice:

    In generale il problema di questi programmi è la solidità della banda quando si collegano più di 4/5 persone ( alcuni dichiarano di poter gestire fino a 100 utenti collegati in contemporanea ). infatti è abitudine degli amministratori o dei relatori di "mutare" tutti tranne chi tiene la cattedra per evitare blocchi.

    Sì infatti io parlo a dei "bollini" (gli avatar) che tengono telecamera e microfono spento, a meno che non abbiano qualcosa da chiedere.

    In realtà potrebbero stare facendo qualsiasi altra cosa.

    Frustrante.

    Le lezioni durano due ore circa, ma sono più volte al giorno. Sarà meglio che prepari dei video da 15 minuti sui singoli campioni da lanciare  durante la lezione. Mi seccherebbe molto rompere la "mia" fotocamera per lavorare.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Io ho usato Zoom quasi sempre con gruppi di 8/10 persone, i problemi di collegamento avvenivano sopratutto con gli utenti collegati via smartphone, le connessioni on wire sono generalmente più affidabili.

    Quando invece ho partecipato a conferenze(incontri da 20/35 persone abbiamo visto subito che meglio "mutare" tutti e dare il microfono ai singoli di volta in volta.

    Riguardo la camera, sinceramente, se quella integrata nell'iMac o quelle dei vari portatili Windows vanno bene, sono certo che le Z si riveleranno anche eccessive, a meno di non voler produrre contenuti di livello cinematografico.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ma perchè non il classico Skype, vi fa schifo ?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    3 ore fa, M&M dice:

    Ma perchè non il classico Skype, vi fa schifo ?

    All'Università di Milano è consentito fare esami via skype, non lezioni, come a Varese  per quelle usano TEAMS, penso ci siano motivazioni tecniche, ma sono ignorante in merito.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    12 minuti fa, Silvio Renesto dice:

    All'Università di Milano è consentito fare esami via skype, non lezioni, come a Varese  per quelle usano TEAMS, penso ci siano motivazioni tecniche, ma sono ignorante in merito.

    Qual è la differenza tra Skype, Microsoft teams e Skype for business?

    Skype che si usa a casa è ideale per le piccole imprese di un massimo di 20 dipendenti. È possibile usarla gratuitamente, a meno che non si voglia acquistare credito per effettuare chiamate a telefoni fissi e dispositivi mobili.

    Microsoft teams consente di ospitare conferenze audio, video e Web con chiunque all'interno o all'esterno dell'organizzazione. I team di 10 o 10.000 possono incontrarsi in un'unica posizione, indipendentemente dal numero di posizioni in cui si trova. È possibile condividere facilmente i file, partecipare a chat uno-a-uno e di gruppo e altro ancora, tutti con sicurezza a livello aziendale. Puoi anche usare Skype per partecipare a chat e chiamate uno-a-uno con gli utenti di Microsoft teams.

    Skype for business consente di aggiungere fino a 250 persone alle riunioni online, offre sicurezza a livello aziendale, consente di gestire gli account dei dipendenti ed è integrata nelle app di Office. Microsoft teams sta sostituendo Skype for business.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Bene, ci ha tolto il pensiero.

    Resta la potenzialità di utilizzo per fare meeting virtuali tra nikonlander.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 ora fa, M&M dice:

    Bene, ci ha tolto il pensiero.

    Resta la potenzialità di utilizzo per fare meeting virtuali tra nikonlander.

    O per chi avesse figli in procinto di ricominciare scuola e università a distanza, un' opportunità ulteriore

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Adesso, Max Aquila dice:

    O per chi avesse figli in procinto di ricominciare scuola e università a distanza, un' opportunità ulteriore

    Troppa grazia. Specie per impieghi di ore, sprecare tutta questa qualità ... quando in generale la comunicazione è verso lo studente e, salvo esami, dallo studente :)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Durante il lockdown si sono potute sperimentare diverse piattaforme per streaming, Skype è risultata la peggiore, invece Zoom ha avuto un'impennata di utilizzi, soprattutto di natura professionale, avevo letto una classifica stilata proprio dopo il lock.

    L'associazione TAU Visual utilizza proprio zoom per ogni tipo di conferenza, meeting o quant'altro.

     

    Un pensiero su questa utility....

    A cosa serve avere una fotocamera per una diretta streaming?

    Ad avere lo sfondo sfuocato e fare i fighi, a parer mio, perché ci sono mille altri strumenti più economici che non si scaldano come piastre da grigliata e soprattuto non compromettono la funzionalità di un sensore nel tempo, atto ad usi più nobili.

    Personalmente non trovo molto salutare sprecare così tante risorse per una cosa con banda limitata e qualità ridotta all'osso.

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Per qualcuno la fotocamera potrebbe essere l'unica camera dotata di microfono disponibile in casa.
    E durante il lockdown non si trovavano né webcam né microfoni.

    Potrebbe non essere finita.

    E i produttori di fotocamere hanno dimostrato flessibilità software mettendo a disposizione questi driver.

    Una dimostrazione di potenzialità enorme da parte di gente che fino all'altro ieri faceva scatolette di latta dietro cui si infilavano fettucce di celluloide impregnata di sali chimici.

    Io di notebook con webcam e microfono in casa ne ho tre. Ne uso uno per lavoro. La mia azienda usa correntemente Skype for Business. Gli unici problemi che ho riscontrato riguardano il penoso stato della rete internet italiana e nient'altro.
    Ma qualcuno potrebbe aver scoperto oggi che si possono fare queste diavolerie. Tanto che nel Club dei Fotografi di Nikonland ho invitato la gente ad usare questo strumento per abbandonare la posizione del fenomeno da tastiera per farsi vedere di persona-personalmente.

    Usare una fotocamera da 3500 euro come webcam è una stronzata ?
    Si, più o meno come usare uno zoom da 3000 euro per una istantanea per cui basterebbe un telefonino.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    A me fa piacere incontrarvi virtualmente, fuori orario di lavoro ovviamente. Ma non poniamo condizioni limite dai! Va benissimo qualsiasi mezzo e app.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Anche Sony si aggiunge oggi alla lista dei produttori di fotocamere che hanno reso le loro macchine webcam-compatibili (qui)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    23 minuti fa, M&M dice:

    Anche Sony si aggiunge oggi alla lista dei produttori di fotocamere che hanno reso le loro macchine webcam-compatibili (qui)

    marcatura stretta, eh?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

×
×
  • Create New...