Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nikon : bilancio 2021-2022 e previsioni 2023

    Immagine 2022-05-12 084906.jpg

    in Giappone l'anno fiscale si chiude il 31 marzo ed entro maggio si devono presentare i dati.
    Oggi è la volta di Nikon (ma in questi giorni sono usciti anche i dati annuali e trimestrali di Canon, Sony e Fujifilm).
    Che confermano alcune cose che sapevamo e ne anticipano altre per l'anno in corso che si completerà, fiscalmente, non il 31/12/2022 ma il 31/3/2023.

    Sostanziale crescita

    1323966313_Immagine2022-05-12085112.thumb.jpg.016d1e7f968a0a72843444650ee0574b.jpg

    come anticipato dalle trimestrali precedenti, il bilancio 2022 chiude con crescite sostanziali.

    In particolare il fatturato si porta a quasi 540 miliardi di Yen, dai precedenti 451. Ancora inferiore al 2020 (erano 591) ma con un utile operativo nettamente migliore di quasi 50 miliardi di Yen.
    Ricordiamo che nel 2021 si erano registrate perdite di 56 miliardi e tutti gli youtubers si erano messi a scrivere che Nikon stava fallendo e che nel 2020 pur con un fatturato superiore, l'utile era stato di poco più del 1%. Come dire che se gli azionisti avessero comprato buoni del tesoro, avrebbero guadagnato di più ...

    1750096572_Immagine2022-05-12085602.thumb.jpg.b6eeb26d2e503bb435b532dd97819b1f.jpg

    lo spaccato per Business Unit dimostra che tutte le divisioni sono in utile e in particolare il recupero è avvenuto per l'Imaging e per il comparto della microlitografia.
    Mentre i componenti (per l'industria) hanno avuto un balzo significativo, praticamente partendo dal nulla.

    Per quanto riguarda Imaging, quello che più ci interessa è che da una perdita di 36 adesso c'è un guadagno di 19 miliardi. Con un fatturato che cresce di circa 30 miliardi (+18.7%).

    935077850_Immagine2022-05-12085836.thumb.jpg.6be62332e9cc7b9af0d8b7a7c6f07fe0.jpg

    detto in altre parole, "Crescita delle vendite di mirrorless a professionisti e entusiasti. "La nuova ammiraglia Nikon Z9 e gli obiettivi hanno beneficiato di ottime recensioni e altrettanto solide vendite"

    In termini generali Nikon ha venduto 700.000 fotocamere su un totale di 5.120.000, ovvero un 13,6% di quota di mercato globale (tutti i segmenti) mentre gli obiettivi venduti sono stati 1.270.000 su 9,4 mln (sempre 13,6%). Entrambi i valori in termini assoluti sono inferiori a quelli dell'anno precedente. A dimostrazione che sono nettamente cresciuti i prezzi medi, visto il fatturato.

    Previsioni per il 2023

    661471398_Immagine2022-05-12090421.thumb.jpg.d7cc967b4af91fa2f0a4d742bb274454.jpg

    per il nuovo esercizio, iniziato lo scorso 1° aprile e che terminerà il prossimo 31/3/2023 e durante il quale Nikon prevede di lanciare nuovi prodotti come da roadmap, le previsioni sono di forte incremento del fatturato (+80 miliardi, +15%) che con questi chiari di luna è un traguardo molto ambizioso che riporterebbe Nikon sui valori pre-pandemia con un buon margine, a sostanziale tenute dell'obiettivo di utile operativo. Nikon conta di pagare agli azionisti un dividendo doppio rispetto all'anno appena concluso.

    I tassi di cambio fissati sono pari a 120 Yen per dollaro e 130 Yen per Euro (in questo momento 128 e 135).

    60935816_Immagine2022-05-12090859.thumb.jpg.2ea126d941f845a28e24da5977a0734a.jpg

    nel dettaglio del "nostro" segmento, è prevista una ulteriore crescita del 18% nel fatturato e di 3 miliardi nell'utile operativo.

    1180654787_Immagine2022-05-12091031.thumb.jpg.a9e473300bf16e58024968010a810781.jpg

    da conseguire a parità di unità vendute (tranne le compatte, che si dimezzeranno), facendo crescere il valore unitario delle vendite continuando la transizione verso modelli di fascia più alta.

    Il margine è previsto più contenuto per l'incremento delle spese di sviluppo per mantenere competitivi i nuovi prodotti

    1650900931_Immagine2022-05-12091324.thumb.jpg.b1e6bea0030add308e855c9c0154e104.jpg

    la ripartizione delle vendite vede una crescita già evidente nel semestre in corso che è vista in ulteriore rialzo nel semestre che andrà da settembre 2022 a marzo 2023.
    Come dire che possiamo aspettarci l'effetto di trascinamento di nuovi prodotti "Importanti" nella seconda parte dell'anno fiscale.

    510022930_Immagine2022-05-12091512.thumb.jpg.48cb0aee08e3c36e3e09e68910984242.jpg

    la ripartizione per segmenti merceologici del fatturato e per aree geografiche.
    A stabilità di incidenza del segmento immagini, vediamo un calo dell'Europa a favore di Giappone e Cina, sempre più il primo mercato per Nikon.

    120573939_Immagine2022-05-12091759.thumb.jpg.9921afaf872396294e9dbb3036fe5b1f.jpg

    sottolineo la cresciuta dell'incidenza delle spese di ricerca e sviluppo nel nostro segmento immagini rispetto al resto delle Business Unit.

    939051652_Immagine2022-05-12092121.thumb.jpg.007b9bbf9df7dc49658fa142273a38d0.jpg

    infine, il dettaglio dell'allocazione di capitale che continua a prevedere forti investimenti in ricerca, acquisizioni esterne e capitale umano.

     

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Nikonlander Veterano

    Ottimo numeri di chiusura.
    Li vedo molto ottimisti per il futuro nonostante un mercato ancora in forte affanno.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Il bilancio conferma - sebbene con una piccola riduzione dei volumi rispetto alle ultime previsioni, a causa della perdurante carenza di componenti - i già lusinghieri dati trimestrali esibiti durante il 2021 e ci permette di archiviare definitivamente il malaugurio gettati dai sedicenti espertoni di Youtube che per quasi tutto il 2021 hanno cantato la morte di Nikon.
    Insomma, i tempi cupi sono passati e dal 2022 si ritorna a volume pre-pandemia con utili netti tali da consentire di raddoppiare i dividendi per gli azionisti.

    Ma guardando alle previsioni (forecast) per il 2023, dove abbiamo ancora svariati obiettivi da lanciare previsti in roadmap, è confermato un incremento del fatturato, praticamente a numeri invariati (700.000 fotocamere, 1.300.000 obiettivi) del 18%.
    Come dire che crescerà del 18% il prezzo medio del venduto.

    Smarcata la Z9 che come numeri può spostare le cifre ma non poi così tanto (leggere : pochi pezzi sul totale di 700.000) è da mettere in conto l'uscita anche di nuove fotocamere.
    Che dalle previsioni di incremento fatturato tra settembre-marzo2023, dovrebbero comparire nell'ultimo trimestre del 2022, come da aspettative.

    Se queste saranno le due Z6 e Z7 di terza generazione o la Z8, lo scopriremo solo ... vivendo :sorriso:

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ottimo articolo e grazie x le info. Sarei solo ancora curioso di sapere quante unità di Z9 sono state ad oggi vendute ma tale dato non l'ho rinvenuto da nessuna parte

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    18 minuti fa, Alex79 ha scritto:

    Ottimo articolo e grazie x le info. Sarei solo ancora curioso di sapere quante unità di Z9 sono state ad oggi vendute ma tale dato non l'ho rinvenuto da nessuna parte

    Non esistono dati ufficiali di produzione di fotocamere Nikon in sede storica.

    Possiamo ipotizzare che a partire da settembre/ottobre ne siano state prodotte 3500 pezzi al mese, quindi circa 30.000 in totale.
    In Europa quelle consegnate sono ~5200, che vista la quota di mercato Europa/Mondo del 16% ci autorizzerebbe a pensare che siamo a circa 32.500.
    O giù di li.

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    17 minuti fa, Alex79 ha scritto:

    Ottimo articolo e grazie x le info. Sarei solo ancora curioso di sapere quante unità di Z9 sono state ad oggi vendute ma tale dato non l'ho rinvenuto da nessuna parte

    la mia di seriale fa 6008570 e presupponendo che Nikon non sia partita da 6000000, ma probabilmente da 6001000 (io propendo per 6002000...come da abitudini vecchie) il conto è presto fatto... a meno che non utilizzino numerazioni differenti tra Europa e resto del mondo

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 minuto fa, Max Aquila ha scritto:

    la mia di seriale fa 6008570 e presupponendo che Nikon non sia partita da 6000000, ma probabilmente da 6001000 (io propendo per 6002000...come da abitudini vecchie) il conto è presto fatto

    In Europa la numerazione è partita da 3000~3219

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 minuti fa, M&M ha scritto:

    In Europa la numerazione è partita da 3000~3219

    ecco...  Perchè allora pensi a numeri di produzione a cinque cifre?

    Abbiamo notizia di seriali sotto 6000000?

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    14 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    ecco...  Perchè allora pensi a numeri di produzione a cinque cifre?

    Abbiamo notizia di seriali sotto 6000000?

    e si:

    quella di Ken Rockwell comincia da 300xxxx e non da 600xxxx

    InkedD3S_9298-flipping-lcd_LI.thumb.jpg.a2d1ea0edf1eb18651a5462f2cf0bfde.jpg

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    C'era un sito che faceva calcoli sulla base dei numeri di serie segnalati da rivenditori e amatori.
    Però non so quanto possa essere affidabile con un modello così recente.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, SGAMBI ha scritto:

    Mauro, quando puoi mi piacerebbe un tuo commento /analisi su questa presentazione Nikon.

    Grazie!

    23_irday_imaging_e.pdf

    Grazie a te della domanda :)

    la diapositiva che ho pubblicato nel piano a medio termine 2025-2030 viene da questa presentazione di Ikegami.

    riassumo in pochi punti :

    • il segmento immagini di Nikon adesso contiene anche binocoli, telemetri laser, cannocchiali, mirini da caccia, telescopi e microscopi
    • è previsto che nel 2023 (cioé l'anno in corso) e a seguire fino al 2026 il fatturato si stabilizzi sui 200 miliardi di Yen (1,47 miliardi di Euro)
    • con un utile operativo di 22 miliardi (160 mln di Euro) che sarà a tendere l'11% del fatturato
    • la strategia di fondo prevede la concentrazione delle risorse verso prodotti ad alto valore aggiunto (visto in crescita del 20% a parità di fatturato)
    • da raggiungere espandendo la gamma mirrorless a discapito di quella reflex (nel 2025 prevedono che solo il 5% delle entrate saranno dovute a reflex ed obiettivi da reflex, contro un 35% che erano nel 2021)

    164898927_Immagine2022-05-28102640.thumb.jpg.595e67d8140b56d4228a14e92b390b93.jpg

    la transizione avverrà in questo modo 

    1905628088_Immagine2022-05-28102602.thumb.jpg.2530901e726231e531781abbd4ae00c7.jpg

    all'insegna della riduzione dei modelli entry-level (tipo D3000-D5000 e Coolpix) verso modelli di fascia media e alta/altissima per professionisti e ricchi fotoamatori.

    E' confermato il numero di obiettivi Z, da 29 a 50 e il trasferimento della tecnologia della Z9 su tutta la gamma.

    In poche parole :

    1. il business si deve consolidare sui 200 miliardi per essere remunerativo
    2. e produrre il 10% di margine stabilmente
    3. con lo spostamento verso la fascia alta e altissima e un aumento dei prezzi del 20%
    4. le reflex resteranno a listino finché la clientela le comprerà ma difficilmente ci saranno nuovi prodotti
    5. sul piano del focus saranno orientati su cose tipo il video, la condivisione delle immagini, la tecnologia di riconoscimento di oggetti anche in 3D e 4D e tutte le altre cosette che al nikonlander medio interessano quanto una seduta di 6 ore dal dentista.
    6. saranno posti in essere un rafforzamento dell'offerta di prodotti e servizi per i giovani e i videoamatore (vedi sopra)
    7. e per incentivare la crescita di fanboy Nikon

    Solo così Mitsubishi Bank consentirà di incentivare il top management con benefit e azioni riservate :sorriso: e noi a godere dei migliori prodotti Naeekkon :medicina::fotografo:

     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Grazie Mauro, sempre puntuale e chiarissimo!

    Diciamo che questa presentazione non fa che mettere nero su bianco, in modo assolutamente ufficiale e trasparente la realtà dei fatti...un naturale declino della fascia entry-level a favore degli smartphone, 

    una totale concentrazione sul mondo Z.

    Impressionante il dato del calo delle  entrate dalle reflex, dal 2021 alla previsione del 2025, sempre più di nicchia.

    Mi chiedo se queste valutazioni di così ampio respiro, scontino già la crisi mondiale dell'approvvigionamento chip/componentistica e la guerra Ucraina...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    19 minuti fa, SGAMBI ha scritto:

    Mi chiedo se queste valutazioni di così ampio respiro, scontino già la crisi mondiale dell'approvvigionamento chip/componentistica e la guerra Ucraina...

    Io sto oramai trascurando accuratamente ogni cassandra che presagisce catastrofi economiche, iatture cosmiche, pustole vaiolose e bomba_fine_di_mondo.
    Temo che servano solamente a riorientare la domanda su prodotti di cui si è fatta incetta.

    Business is Business, perché si faccia business ci vogliono due cose : che qualcuno abbia da vendere ed altri da comprare.
    Se manca anche uno solo dei due elementi si ferma la catena e Soros, Gates, Musk, Zuckemberg, Bezos etc. etc. finiscono di guadagnarci sopra.

    "Lo so, sono un incurabile romantico" (cit. Yves Montand, Let's Make Love)

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    4 ore fa, M&M ha scritto:

    Io sto oramai trascurando accuratamente ogni cassandra che presagisce catastrofi economiche, iatture cosmiche, pustole vaiolose e bomba_fine_di_mondo.
    Temo che servano solamente a riorientare la domanda su prodotti di cui si è fatta incetta.

    Business is Business, perché si faccia business ci vogliono due cose : che qualcuno abbia da vendere ed altri da comprare.
    Se manca anche uno solo dei due elementi si ferma la catena e Soros, Gates, Musk, Zuckemberg, Bezos etc. etc. finiscono di guadagnarci sopra.

    "Lo so, sono un incurabile romantico" (cit. Yves Montand, Let's Make Love)

    Guarda che non sono Cassandre: quotidianamente leggo e ascolto commenti di persone che mi comunicano le frottole messe in giro da negozianti e "intenditori" (di solito agenti di commercio).

    Secondo cui Nikon ha i giorni contati, Lexar produce spazzatura, le reflex sono ancora insuperate dalle mirrorless, il refresh del mirino della prossima sonia sarà migliore di quello dell'attuale Nikon e via dicendo.

    Che le pause di distribuzione siano un chiaro sintomo di tutto questo etc etc

    Poi se, come me, vanno a comprare i medicinali contro le infestazioni da peronospora delle viti e simili, pagandoli due volte e mezza più dell'anno scorso in questo periodo (ehhhh...c'è la guerra in Ukraine)  poi fanno benzina araba e la pagano al netto del contributo di solidarietà statale il 30% in più di tre mesi fa, oppure se si lasciano dalla scimmia con cui si accoppiavano omosessualmente, quello non conta e dipende dal mercato...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Si, penso anche io che sia campagna di disinformazione interessata e finalizzata e non il frutto di generico pessimismo.
    A me quel documento, la dinamicità industriale nel completare il catalogo di lenti, la volontà di farlo attraverso design nuovi ed ottimizzati per la nuova piattaforma ed il fatto che abbiano più domanda dal mercato di quanto non riescano a coprire in produzione mi fanno pensare ad un'azienda in salute. A cui auguro di riuscire ad accelerare i ritmi produttivi perché quello che stanno facendo loro - perché loro lo sanno fare - non ha uguali e se producessero di più venderebbero di più.

    Che poi la nostra sia ormai una nicchia e che lo scendere dei volumi verrà accompagnato dal salire dei costi unitari credo che non solo non ci sia dubbio ma neppure alternativa. Giusto poco fa ero ad una premiazione di un concorso - niente di particolare - filmata e fotografata scopo diffusione sui social: col telefono.....
     

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Molto interessante l'articolo ,che dimostra la difficoltà del mercato fotografico rispetto all'andamento generale della fotografia , ma sembra che Nikon si stià risollevando .

    Gli smrtphone hanno modificato la fotografia ,e visto che i grandi numeri di vendita li facevano le fotocamere compatte e entry level  ora avere sempre con te uno strumento abbastanza performante e diventato più facile per chiunque scattare ,filmare e condividere (mentre prima si stampava )

    Secondo me solo una eccellente qualità del prodotto potrebbe garantire un futuro a molte case fotografiche ,e vedo che Nikon stà puntando a quello ,certo che questo momento mondiale non aiuta .

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Il consiglio di amministrazione di Nikon ha dato mandato alla gestione finanziaria di operare sul mercato per riacquistare fino a 36.000.000 di azioni proprie per un controvalore massimo di 30.000.000.000 di Yen (circa 220 mln di euro).

    Nel mese di luglio sono state acquistate azioni per 2.5 mld il che porta l'ammontare di azioni riacquistate per oltre 4.5 milioni (controvalore di oltre 7 miliardi).

    Le azioni proprie vengono acquistate a mercato aperto ed a quotazioni di mercato utilizzando liquidità in eccesso. Il programma dovrà essere completato entro il 31/3/2023.

    Nikon ad oggi capitalizza sul mercato circa 574 mld di Yen (~ 4,2 mld di euro)

    Fonte Nikon (qui)

    ***

    Si tratta di una pratica comune per le società quotate che può avere differenti scopi.
    Ad esempio :

    • liquidare soci interessati a cedere la propria quota, senza che questa finisca in mani non gradite
    • ridurre il carico di dividendi da distribuire 
    • ridurre il capitale azionario eliminando le azioni acquistate con una partita di giro tra dare ed avere in bilancio (non mi sembra il caso nostro però non si sa mai)
    • investire liquidità in previsione di un incremento del valore delle azioni, per poi
      • cedere di nuovo sul mercato le azioni, oppure
      • fare acquisizioni di altre società, pagando la parte cash in azioni proprie prelevate dal portafoglio titoli, acquistate a prezzi più convenienti della cassa/contante/debito

    in ogni caso, non si può procedere a programmi del genere se non si gode di salute solida sul piano finanziario.

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Nikon ha presentato i dati trimestrali al giugno 2022 e rivisto gli obiettivi (forecast) annuali per il 31/3/2023.

    Giusto per informazione sono state vendute 200.000 fotocamere (ex 220.000), 340.000 obiettivi (ex 390.000), 40.000 compatte (ex. 70.000). 4 nuovi impianti per microlitografia e 4 ricondizionati (ex 13).
    Tutte le divisioni generano profitti.

    Commento sulla gestione commerciale (traduzione automatica)

    (1) Informazioni qualitative sui risultati operativi consolidati


    Nel corso del trimestre conclusosi il 30 giugno 2022 (dal 1 aprile 2022 al 30 giugno 2022), nel Business Imaging Products,
    nonostante i continui vincoli all'approvvigionamento di componenti per il mercato delle fotocamere digitali, dovuti in parte alla scarsità di
    semiconduttori,
    le quantità spedite di prodotti hanno mostrato un leggero trend di recupero. Nel settore delle apparecchiature di precisione,
    sono rimasti gli investimenti di capitale nel campo relativi agli FPD, inclusi sia pannelli di dimensioni medio-piccole che pannelli di grandi dimensioni
    solido. Anche gli investimenti di capitale nei settori legati ai semiconduttori sono rimasti solidi. Nel settore sanitario, la vita
    i mercati delle soluzioni scientifiche e delle soluzioni per la cura degli occhi sono rimasti in gran parte forti. Nel business dei componenti, le soluzioni digitali
    L'attività ha continuato a registrare una solida tendenza nei mercati relativi alle parti e componenti ottici e agli encoder. Nel Personalizzato
    Products Business, i mercati legati all'EUV sono rimasti vivaci.
    In queste circostanze, durante i tre mesi chiusi al 30 giugno 2022, i ricavi sono aumentati di 13.367 milioni di yen (10,1%)
    anno su anno a 145.648 milioni di yen, l'utile operativo è diminuito di 4.605 milioni di yen (23,1%) anno su anno a 15.357 milioni
    yen, l'utile prima delle imposte è diminuito di 4.619 milioni di yen (21,9%) anno su anno a 16.507 milioni di yen e l'utile attribuibile a
    i proprietari del genitore sono diminuiti di 3.995 milioni di yen (25,2%) anno su anno a 11.866 milioni di yen.
    Le prestazioni per segmento sono le seguenti.
    Come affermato in “2. Bilancio consolidato trimestrale abbreviato (5) Note al bilancio consolidato trimestrale abbreviato
    Bilancio (Informazioni di settore)” i segmenti oggetto di informativa sono stati modificati rispetto alla chiusura dei tre mesi
    30 giugno 2022. Di conseguenza, i risultati operativi dell'anno fiscale precedente utilizzati nei confronti anno su anno di seguito
    sono stati riclassificati in linea con i segmenti di attività rivisti.
    Nell'Imaging Products Business, il Gruppo ha continuato ad avere forti vendite del modello di punta, la mirrorless full frame Z 9
    telecamera
    . Il Gruppo ha anche cercato di espandere le vendite di prodotti di fascia medio-alta e obiettivi intercambiabili ai professionisti
    e hobbisti. Di conseguenza, le vendite di tali prodotti sono rimaste solide nonostante alcuni vincoli nell'offerta causati principalmente dal
    carenza di semiconduttori
    e il segmento di business ha registrato incrementi anno su anno sia dei ricavi che dei profitti in parte
    a causa dell'aumento dei prezzi unitari medi di vendita e degli effetti positivi del deprezzamento dello yen.
    Nel Business Precision Equipment, il settore dei sistemi litografici FPD ha registrato diminuzioni sia dei ricavi che degli utili dovuti
    alla diminuzione delle vendite unitarie
    dei sistemi sia per pannelli di dimensioni medio-piccole che per pannelli di grandi dimensioni. Il semiconduttore
    il settore dei sistemi litografici ha registrato un aumento dei ricavi dovuto all'aumento delle vendite unitarie di sistemi nuovi e ricondizionati;
    registra tuttavia un decremento dell'utile operativo dovuto al calo dell'utile dell'attività di servizi. Di conseguenza, il
    il segmento di business nel suo insieme ha registrato diminuzioni anno su anno sia dei ricavi che dei profitti.
    Nel settore sanitario, mentre uno stretto equilibrio tra domanda e offerta di semiconduttori e altri componenti elettronici
    ha continuato a incidere sulla produzione, il Gruppo ha cercato di ridurre al minimo tale impatto nelle soluzioni per le scienze della vita e nella cura degli occhi
    campi delle soluzioni. Di conseguenza, il segmento di attività nel suo insieme ha registrato incrementi anno su anno sia dei ricavi che dei profitti
    il retro di ordini forti ricevuti.
    Nel Business Componenti, il Business Soluzioni Digitali ha registrato incrementi sia di ricavi che di utili come vendite di ottica
    parti e componenti e codificatori sono rimasti attivi. Allo stesso modo, l'attività di prodotti personalizzati, che appartiene anche a questa
    segmento di business, ha registrato incrementi sia dei ricavi che dei profitti, sostenuti da una forte crescita delle vendite di componenti legati all'EUV.
    Di conseguenza, il segmento di attività nel suo insieme ha registrato incrementi anno su anno sia in termini di ricavi che di profitti.

    ***

    Vi allego gli elaborati pubblicati.

    Se interessa, approfondiamo :)

     

    23_1qf_d_e.pdf 23_1qf_c_e.pdf

    23first_all_e.pdf

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Una conferma a quanto diciamo da tempo, se il 200-600 non è ancora arrivato è perché non hanno abbastanza pezzi per soddisfare la prevedibile forte richiesta.
    Bene comunque se stiano lavorando in utile e con leggera crescita dei volumi.
    Sperando che nel 2023 la situazione viri verso una buona disponibilità di parti elettroniche.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Come Nancy Pelosi è sbarcata a Taiwan infatti, oltre ai cinesi, ha fatto incazzare pure i giapponesi: avranno pensato... "e questa che fa, si va a trattare le prossime forniture di semiconduttori per le armi da mandare in Ukraina?"

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Non è il mio mestiere ma mi sembra di aver capito che il reparto fotografico è in crescita sia come fatturato che come utile.
    Più o meno Nikon è in fase positiva, a parte il settore dei macchinari di precisione che sembra essere in leggera flessione.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    11 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

    Non è il mio mestiere ma mi sembra di aver capito che il reparto fotografico è in crescita sia come fatturato che come utile.
    Più o meno Nikon è in fase positiva, a parte il settore dei macchinari di precisione che sembra essere in leggera flessione.

    Si. Aggiungerei che i comparti "emergenti", stanno crescendo a vista d'occhio e che, se continua così, caratterizzeranno Nikon come società di componentistica e del comparto medicale (stile Olympus dopo la vendita delle fotocamere). La parte foto è circa un terzo del fatturato globale e mentre il mercato viene dato in crescita, la previsione di Nikon è di rimanere stabile (del resto, senza novità, mi meraviglierei del contrario :( )
    Nel valutare i numeri bisogna porre la giusta attenzione all'effetto indotto dalla forte svalutazione dello Yen che premia la contabilizzazione interna, quando loro vendono in valute occidentali.
    Cioé incassano più Yen del previsto per prodotti venduti allo stesso prezzo in $ o in €.

    Infine, c'è una nota sull'aumento delle spese per sostenere le vendite (promozioni, sconti etc.) in un mercato competitivo.

     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Il commento di Thom Hogan (traduzione automatica), in larga parte condivisibile :

    "

    Come mi aspettavo, ieri Nikon ha annunciato risultati migliori del previsto per l'Imaging Group nella presentazione finanziaria del secondo trimestre fiscale (luglio-settembre). E ora prevedono risultati ancora più elevati per l'intero anno (che termina il 31 marzo 2023). 

    Continuo a chiedermi se Nikon introdurrà presto una nuova fotocamera. La mia risposta ultimamente è stata che non mi aspetto un annuncio di una nuova fotocamera fino al CP+ nel 2023, che è appena prima della fine dell'anno fiscale di Nikon. La mia risposta è cambiata circa un mese fa, quando ho avuto sentore dei risultati finanziari del primo semestre insieme ad alcuni brevi commenti sulla catena di approvvigionamento. Credo che Nikon non abbia intenzione di affrettare una nuova fotocamera e spingere la catena di approvvigionamento quando sta andando meglio di quanto si aspettasse. In effetti, penso che ora si stiano preparando per un prossimo  anno fiscale davvero forte. 

    Per mettere i numeri su di esso, Nikon aveva precedentemente previsto 215 miliardi di yen di entrate per l'anno fiscale. Ora è stato aumentato a 230 miliardi di yen. Prevedono inoltre un utile di 27 miliardi di yen per l'anno fiscale. Anche questo è aumentato, ora a 33 miliardi di yen. (Si noti che quelle previsioni erano ancora attivamente promosse fino a circa sei settimane fa.) Ciò che non è cambiato è il numero di fotocamere con obiettivi intercambiabili che Nikon prevede che produrranno (700.000). Quindi questi aumenti provengono dalla vendita di più tipi di prodotto Z6/Z7/Z9/D850/D6 e meno tipi Zfc/Z30/Z50/Z5/Dxxx. Il prezzo medio di vendita di Nikon è in aumento e anche lo yen più debole ha avuto un effetto, in particolare da quando Nikon ha spinto molte scorte negli Stati Uniti, dove il dollaro è forte.

    Quelle 700.000 unità mettono Nikon a una quota di mercato del 13% per ILC, il che dovrebbe continuare a chiarire che non stanno perseguendo una strategia di quota di mercato. Stiamo ottenendo prodotti di fascia alta man mano che si sentono a proprio agio che sono pronti. Semplice come quella. Non mi aspetto una sorpresa natalizia con la fotocamera (anche se ciò non esclude che uno degli obiettivi della Road Map salti fuori all'improvviso).

    "

    Link to comment
    Share on other sites




    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...