Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nikon : bilancio 2021-2022 e previsioni 2023

    Immagine 2022-05-12 084906.jpg

    in Giappone l'anno fiscale si chiude il 31 marzo ed entro maggio si devono presentare i dati.
    Oggi è la volta di Nikon (ma in questi giorni sono usciti anche i dati annuali e trimestrali di Canon, Sony e Fujifilm).
    Che confermano alcune cose che sapevamo e ne anticipano altre per l'anno in corso che si completerà, fiscalmente, non il 31/12/2022 ma il 31/3/2023.

    Sostanziale crescita

    1323966313_Immagine2022-05-12085112.thumb.jpg.016d1e7f968a0a72843444650ee0574b.jpg

    come anticipato dalle trimestrali precedenti, il bilancio 2022 chiude con crescite sostanziali.

    In particolare il fatturato si porta a quasi 540 miliardi di Yen, dai precedenti 451. Ancora inferiore al 2020 (erano 591) ma con un utile operativo nettamente migliore di quasi 50 miliardi di Yen.
    Ricordiamo che nel 2021 si erano registrate perdite di 56 miliardi e tutti gli youtubers si erano messi a scrivere che Nikon stava fallendo e che nel 2020 pur con un fatturato superiore, l'utile era stato di poco più del 1%. Come dire che se gli azionisti avessero comprato buoni del tesoro, avrebbero guadagnato di più ...

    1750096572_Immagine2022-05-12085602.thumb.jpg.b6eeb26d2e503bb435b532dd97819b1f.jpg

    lo spaccato per Business Unit dimostra che tutte le divisioni sono in utile e in particolare il recupero è avvenuto per l'Imaging e per il comparto della microlitografia.
    Mentre i componenti (per l'industria) hanno avuto un balzo significativo, praticamente partendo dal nulla.

    Per quanto riguarda Imaging, quello che più ci interessa è che da una perdita di 36 adesso c'è un guadagno di 19 miliardi. Con un fatturato che cresce di circa 30 miliardi (+18.7%).

    935077850_Immagine2022-05-12085836.thumb.jpg.6be62332e9cc7b9af0d8b7a7c6f07fe0.jpg

    detto in altre parole, "Crescita delle vendite di mirrorless a professionisti e entusiasti. "La nuova ammiraglia Nikon Z9 e gli obiettivi hanno beneficiato di ottime recensioni e altrettanto solide vendite"

    In termini generali Nikon ha venduto 700.000 fotocamere su un totale di 5.120.000, ovvero un 13,6% di quota di mercato globale (tutti i segmenti) mentre gli obiettivi venduti sono stati 1.270.000 su 9,4 mln (sempre 13,6%). Entrambi i valori in termini assoluti sono inferiori a quelli dell'anno precedente. A dimostrazione che sono nettamente cresciuti i prezzi medi, visto il fatturato.

    Previsioni per il 2023

    661471398_Immagine2022-05-12090421.thumb.jpg.d7cc967b4af91fa2f0a4d742bb274454.jpg

    per il nuovo esercizio, iniziato lo scorso 1° aprile e che terminerà il prossimo 31/3/2023 e durante il quale Nikon prevede di lanciare nuovi prodotti come da roadmap, le previsioni sono di forte incremento del fatturato (+80 miliardi, +15%) che con questi chiari di luna è un traguardo molto ambizioso che riporterebbe Nikon sui valori pre-pandemia con un buon margine, a sostanziale tenute dell'obiettivo di utile operativo. Nikon conta di pagare agli azionisti un dividendo doppio rispetto all'anno appena concluso.

    I tassi di cambio fissati sono pari a 120 Yen per dollaro e 130 Yen per Euro (in questo momento 128 e 135).

    60935816_Immagine2022-05-12090859.thumb.jpg.2ea126d941f845a28e24da5977a0734a.jpg

    nel dettaglio del "nostro" segmento, è prevista una ulteriore crescita del 18% nel fatturato e di 3 miliardi nell'utile operativo.

    1180654787_Immagine2022-05-12091031.thumb.jpg.a9e473300bf16e58024968010a810781.jpg

    da conseguire a parità di unità vendute (tranne le compatte, che si dimezzeranno), facendo crescere il valore unitario delle vendite continuando la transizione verso modelli di fascia più alta.

    Il margine è previsto più contenuto per l'incremento delle spese di sviluppo per mantenere competitivi i nuovi prodotti

    1650900931_Immagine2022-05-12091324.thumb.jpg.b1e6bea0030add308e855c9c0154e104.jpg

    la ripartizione delle vendite vede una crescita già evidente nel semestre in corso che è vista in ulteriore rialzo nel semestre che andrà da settembre 2022 a marzo 2023.
    Come dire che possiamo aspettarci l'effetto di trascinamento di nuovi prodotti "Importanti" nella seconda parte dell'anno fiscale.

    510022930_Immagine2022-05-12091512.thumb.jpg.48cb0aee08e3c36e3e09e68910984242.jpg

    la ripartizione per segmenti merceologici del fatturato e per aree geografiche.
    A stabilità di incidenza del segmento immagini, vediamo un calo dell'Europa a favore di Giappone e Cina, sempre più il primo mercato per Nikon.

    120573939_Immagine2022-05-12091759.thumb.jpg.9921afaf872396294e9dbb3036fe5b1f.jpg

    sottolineo la cresciuta dell'incidenza delle spese di ricerca e sviluppo nel nostro segmento immagini rispetto al resto delle Business Unit.

    939051652_Immagine2022-05-12092121.thumb.jpg.007b9bbf9df7dc49658fa142273a38d0.jpg

    infine, il dettaglio dell'allocazione di capitale che continua a prevedere forti investimenti in ricerca, acquisizioni esterne e capitale umano.

     

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    Ottimo numeri di chiusura.
    Li vedo molto ottimisti per il futuro nonostante un mercato ancora in forte affanno.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Il bilancio conferma - sebbene con una piccola riduzione dei volumi rispetto alle ultime previsioni, a causa della perdurante carenza di componenti - i già lusinghieri dati trimestrali esibiti durante il 2021 e ci permette di archiviare definitivamente il malaugurio gettati dai sedicenti espertoni di Youtube che per quasi tutto il 2021 hanno cantato la morte di Nikon.
    Insomma, i tempi cupi sono passati e dal 2022 si ritorna a volume pre-pandemia con utili netti tali da consentire di raddoppiare i dividendi per gli azionisti.

    Ma guardando alle previsioni (forecast) per il 2023, dove abbiamo ancora svariati obiettivi da lanciare previsti in roadmap, è confermato un incremento del fatturato, praticamente a numeri invariati (700.000 fotocamere, 1.300.000 obiettivi) del 18%.
    Come dire che crescerà del 18% il prezzo medio del venduto.

    Smarcata la Z9 che come numeri può spostare le cifre ma non poi così tanto (leggere : pochi pezzi sul totale di 700.000) è da mettere in conto l'uscita anche di nuove fotocamere.
    Che dalle previsioni di incremento fatturato tra settembre-marzo2023, dovrebbero comparire nell'ultimo trimestre del 2022, come da aspettative.

    Se queste saranno le due Z6 e Z7 di terza generazione o la Z8, lo scopriremo solo ... vivendo :sorriso:

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ottimo articolo e grazie x le info. Sarei solo ancora curioso di sapere quante unità di Z9 sono state ad oggi vendute ma tale dato non l'ho rinvenuto da nessuna parte

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    18 minuti fa, Alex79 ha scritto:

    Ottimo articolo e grazie x le info. Sarei solo ancora curioso di sapere quante unità di Z9 sono state ad oggi vendute ma tale dato non l'ho rinvenuto da nessuna parte

    Non esistono dati ufficiali di produzione di fotocamere Nikon in sede storica.

    Possiamo ipotizzare che a partire da settembre/ottobre ne siano state prodotte 3500 pezzi al mese, quindi circa 30.000 in totale.
    In Europa quelle consegnate sono ~5200, che vista la quota di mercato Europa/Mondo del 16% ci autorizzerebbe a pensare che siamo a circa 32.500.
    O giù di li.

    • Thanks 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    17 minuti fa, Alex79 ha scritto:

    Ottimo articolo e grazie x le info. Sarei solo ancora curioso di sapere quante unità di Z9 sono state ad oggi vendute ma tale dato non l'ho rinvenuto da nessuna parte

    la mia di seriale fa 6008570 e presupponendo che Nikon non sia partita da 6000000, ma probabilmente da 6001000 (io propendo per 6002000...come da abitudini vecchie) il conto è presto fatto... a meno che non utilizzino numerazioni differenti tra Europa e resto del mondo

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 minuto fa, Max Aquila ha scritto:

    la mia di seriale fa 6008570 e presupponendo che Nikon non sia partita da 6000000, ma probabilmente da 6001000 (io propendo per 6002000...come da abitudini vecchie) il conto è presto fatto

    In Europa la numerazione è partita da 3000~3219

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    2 minuti fa, M&M ha scritto:

    In Europa la numerazione è partita da 3000~3219

    ecco...  Perchè allora pensi a numeri di produzione a cinque cifre?

    Abbiamo notizia di seriali sotto 6000000?

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    14 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

    ecco...  Perchè allora pensi a numeri di produzione a cinque cifre?

    Abbiamo notizia di seriali sotto 6000000?

    e si:

    quella di Ken Rockwell comincia da 300xxxx e non da 600xxxx

    InkedD3S_9298-flipping-lcd_LI.thumb.jpg.a2d1ea0edf1eb18651a5462f2cf0bfde.jpg

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    C'era un sito che faceva calcoli sulla base dei numeri di serie segnalati da rivenditori e amatori.
    Però non so quanto possa essere affidabile con un modello così recente.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, SGAMBI ha scritto:

    Mauro, quando puoi mi piacerebbe un tuo commento /analisi su questa presentazione Nikon.

    Grazie!

    23_irday_imaging_e.pdf

    Grazie a te della domanda :)

    la diapositiva che ho pubblicato nel piano a medio termine 2025-2030 viene da questa presentazione di Ikegami.

    riassumo in pochi punti :

    • il segmento immagini di Nikon adesso contiene anche binocoli, telemetri laser, cannocchiali, mirini da caccia, telescopi e microscopi
    • è previsto che nel 2023 (cioé l'anno in corso) e a seguire fino al 2026 il fatturato si stabilizzi sui 200 miliardi di Yen (1,47 miliardi di Euro)
    • con un utile operativo di 22 miliardi (160 mln di Euro) che sarà a tendere l'11% del fatturato
    • la strategia di fondo prevede la concentrazione delle risorse verso prodotti ad alto valore aggiunto (visto in crescita del 20% a parità di fatturato)
    • da raggiungere espandendo la gamma mirrorless a discapito di quella reflex (nel 2025 prevedono che solo il 5% delle entrate saranno dovute a reflex ed obiettivi da reflex, contro un 35% che erano nel 2021)

    164898927_Immagine2022-05-28102640.thumb.jpg.595e67d8140b56d4228a14e92b390b93.jpg

    la transizione avverrà in questo modo 

    1905628088_Immagine2022-05-28102602.thumb.jpg.2530901e726231e531781abbd4ae00c7.jpg

    all'insegna della riduzione dei modelli entry-level (tipo D3000-D5000 e Coolpix) verso modelli di fascia media e alta/altissima per professionisti e ricchi fotoamatori.

    E' confermato il numero di obiettivi Z, da 29 a 50 e il trasferimento della tecnologia della Z9 su tutta la gamma.

    In poche parole :

    1. il business si deve consolidare sui 200 miliardi per essere remunerativo
    2. e produrre il 10% di margine stabilmente
    3. con lo spostamento verso la fascia alta e altissima e un aumento dei prezzi del 20%
    4. le reflex resteranno a listino finché la clientela le comprerà ma difficilmente ci saranno nuovi prodotti
    5. sul piano del focus saranno orientati su cose tipo il video, la condivisione delle immagini, la tecnologia di riconoscimento di oggetti anche in 3D e 4D e tutte le altre cosette che al nikonlander medio interessano quanto una seduta di 6 ore dal dentista.
    6. saranno posti in essere un rafforzamento dell'offerta di prodotti e servizi per i giovani e i videoamatore (vedi sopra)
    7. e per incentivare la crescita di fanboy Nikon

    Solo così Mitsubishi Bank consentirà di incentivare il top management con benefit e azioni riservate :sorriso: e noi a godere dei migliori prodotti Naeekkon :medicina::fotografo:

     

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Grazie Mauro, sempre puntuale e chiarissimo!

    Diciamo che questa presentazione non fa che mettere nero su bianco, in modo assolutamente ufficiale e trasparente la realtà dei fatti...un naturale declino della fascia entry-level a favore degli smartphone, 

    una totale concentrazione sul mondo Z.

    Impressionante il dato del calo delle  entrate dalle reflex, dal 2021 alla previsione del 2025, sempre più di nicchia.

    Mi chiedo se queste valutazioni di così ampio respiro, scontino già la crisi mondiale dell'approvvigionamento chip/componentistica e la guerra Ucraina...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    19 minuti fa, SGAMBI ha scritto:

    Mi chiedo se queste valutazioni di così ampio respiro, scontino già la crisi mondiale dell'approvvigionamento chip/componentistica e la guerra Ucraina...

    Io sto oramai trascurando accuratamente ogni cassandra che presagisce catastrofi economiche, iatture cosmiche, pustole vaiolose e bomba_fine_di_mondo.
    Temo che servano solamente a riorientare la domanda su prodotti di cui si è fatta incetta.

    Business is Business, perché si faccia business ci vogliono due cose : che qualcuno abbia da vendere ed altri da comprare.
    Se manca anche uno solo dei due elementi si ferma la catena e Soros, Gates, Musk, Zuckemberg, Bezos etc. etc. finiscono di guadagnarci sopra.

    "Lo so, sono un incurabile romantico" (cit. Yves Montand, Let's Make Love)

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...