Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nikon annuncia la cooperazione con Nissin e Profoto Japan

    Nikon Inc. è lieta di annunciare che Nikon Corporation collaborerà con Nissin Japan Ltd. (Presidente e CEO: Chikara Goto) e Profoto AB (CEO: Anders Hedebark, sede centrale: Stoccolma, Svezia) su prodotti speedlight e prodotti per l'illuminazione da studio.

    Nissin Japan Ltd. è un produttore di speedlight con una storia di oltre 60 anni dalla sua fondazione nel 1959. Profoto AB è il produttore leader mondiale di apparecchiature di illuminazione per fotografi professionisti. Ad oggi, entrambe le società hanno rilasciato un gran numero di prodotti speedlight compatibili con le fotocamere Nikon. Questa collaborazione con ciascun marchio aumenterà ulteriormente la compatibilità reciproca delle fotocamere mirrorless Nikon e dei marchi di prodotti Nissin Japan Ltd. Nissin Digital e Profoto di Profoto AB.

    Oltre ai prodotti Speedlight Nikon nativi, la maggiore compatibilità con i prodotti Nissin Digital e Profoto aumenterà ulteriormente le opzioni affidabili per gli utenti di fotocamere Nikon, ampliando le possibilità di espressione delle immagini.

    142.jpg

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Nikonlander Veterano

    Anche se non utilizzo nessuno dei due marchi è bene che Nikon provveda a garantire maggiore integrazione con i sistemi flash terzi.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    sono davvero triste: speravo in un legame con Godox, che questi due se li magna in un boccone, per rapporto tra qualità e validità/innovazione dei progetti

    Ma la nobiltà Profoto si tradurrà in costi inavvicinabili rispetto la concorrenza di Shenzen

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Max questo giro la penso all'opposto di te...
    Godox che si mangia Profoto? Speriamo di no per gli utenti Godox, perchè nel giro di qualche anno morirebbe anche Godox visto che la sua fonte principale di copiatura (quando non sono addirittura degli scandalosi copia/incolla) verrebbe a mancare.
    :-))) 

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Questo genere di operazioni sono difficili da decifrare. Bisogna vedere se Godox era davvero fuori dai giochi. Per Nikon credo che sia molto importante avere a che fare con aziende disposte ad investire molto denaro in linee di produzione che Nikon non vuole allestire. Le idee e i progetti li fornisce la casa giallonera. Parte di questi progetti saranno esclusivi e saranno marchiati Nikon altri saranno ad uso e consumo di Profoto e Nissin. Almeno non saranno più costretti a copiare...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, cris7 ha scritto:

    Max questo giro la penso all'opposto di te...
    Godox che si mangia Profoto? Speriamo di no per gli utenti Godox, perchè nel giro di qualche anno morirebbe anche Godox visto che la sua fonte principale di copiatura (quando non sono addirittura degli scandalosi copia/incolla) verrebbe a mancare.
    :-))) 

    Non mi sono spiegato:

    Cita

    rapporto tra qualità e validità/innovazione dei progetti

    dove Profoto è la parte nobile dell'amicizia e Nissin quella operaia.

    Godox ha sempre imitato da Profoto, scegliendo una strada di compromesso a vantaggio del prezzo di apparecchiature che se marcate svedesi...semplicemente le guardavamo dai depliant.

    Godox realizza prodotti (per la fascia bassa di utenza) che Profoto non ha neppure intenzione di disegnare, perchè non li può prezzare quanto (fanno ritenere) lo debbano essere...

    Ora che Nikon mi costruisca un flash con l'engineering di Profoto mi sta bene, basta che costi quanto un Nissin.

    Se no, continuo a preferire Godox.

    E non credo di restare il solo a...

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    C'è chi sta ricamando su questo annuncio.

    Che Nikon sia uscita dal mercato dei flash e che i prossimi eventuali flash marchiati Nikon saranno dei Nissin con la faccia di un Nikon, frutto di questa collaborazione.

    Sarebbe plausibile, così come accettabile la decisione di mantenere i rapporti con alleati Nato (Giappone per Nissin e Svezia per Profoto), essendo impensabile una collaborazione alla luce del sole con società cinesi in questa situazione geopolitica.

    Ma il fatto che già sussiste è che l'ultimo flash Nikon risale oramai al lancio della D5 (SB-5000, 9 gennaio 2016), è enorme, costoso, macchinoso, non aggiornato alle necessità delle mirrorless.
    E Nissin non mi pare che sia così più frizzante in materia di proposte e novità. Anzi ...

    Su Profoto sappiamo tutto il bene possibile, anche che ci sono prodotti similari od equivalenti a quelli della svedese, a costi di un terzo o anche meno.
    Ma almeno Profoto è uno standard, come Elinchrom o Broncolor. Quindi affidandosi a loro almeno si fa l'interesse degli studi professionali con budget adeguati.

    Il risultato oggi è che se uno vuole un flash adatto alle Zetine, si prenderà un Godox TT350, se uno vuole un flash di potenza adeguata adatto anche per gli esterni, si prenderà un Godox AD600 con attacco Bowens, uno standard molto più abbordabile dei modificatori con attacco Profoto, rari e costosissimi.

    PS : il Cross+Studio dove vado spesso a fotografare usa solo Profoto. Ma spesso io preferisco portarmi il mio Godox AD600Pro che è più rapido da dispiegare ed altrettanto veloce.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Suggerisco V350 al posto del TT per la presenza di alimentazione al litio al posto delle due insufficienti stilo del tt

    Link to comment
    Share on other sites


×
×
  • Create New...