Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nikon Z5 : fashion/ritratto (prova sul campo)

    Ecco alla prova dei fatti la freschissima Nikon Z5 che abbiamo in visione  (E' in esemplare ancora di preserie, quindi non chiedeteci i soliti test di rumore sottoesposti di 1.000.000 di stop perchè non vi accontenteremo)
    Perchè è uscita abbastanza in sordina ma tra meno di un mese sarà in negozio e sarà il caso di parlarne, no ?

    Domenica ho detto al mio amico Rossano Rinaldi, professionista abituato a dirigere set con più modelle, "lascia la tua D750 in borsa ed usa questa macchina nuova".
    Lui usa Nikon da 15 anni ma tutta la sua esperienza con le Nikon Z è stata una mezz'ora con la Z50 e il Nikkor Z 50/1.8S.

    Qui invece ha avuto a disposizione oltre alla Z5, il Nikkor Z 70-200/2.8 S, il Nikkor F 70-200/2.8E FL, il Nikkor Z 24-70/2.8 S, il Nikkor Z 24-70/4 S e persino il Nikkor Z 24-50/4-6.3 in dotazione alla Z5.

    Z7X_4016.thumb.JPG.707b0feb18b6abe578c1f8866699c76e.JPG
    La nuova Nikon Z5 accetta schede SD, due schede SD per ridondanza o per backup, sia UHS-II che UHS-I

    "Ma aspetta", mi chiede," la mia scheda qui dentro non ci va, vero ?"
    "Sbagliato, guarda", gli dico io aprendo il vano memorie della Z5, "c'è già dentro la mia SD, aggiungi la tua che la macchina è già impostata per fare il backup in automatico ad ogni scatto".

    Abbiamo due ore di noleggio al Cross+Studio di Milano, usiamo luce naturale dai grandi finestroni e in qualche caso la schiarita di un LED con un ombrello gigante.

    Rossano mi chiede qualche informazione sulle modalità di messa a fuoco. Gli dico di non insistere con le sue abitudini e di sfruttare le caratteristiche della macchina, per lo più il riconoscimento dell'occhio e le qualità delle ottiche.
    Lui scatta in manuale puro e generalmente ha impostata la visualizzazione dello scatto appena fatto con la D750.
    Qui non ne ha bisogno perchè vede la foto ancora prima di scattare.

    Z5A_1146.thumb.jpg.f0595ed0f08c5d458a62e062193db9ef.jpg
    Nikon Z5 + Nikkor Z 24-70/2.8 S

    "Guarda", gli dico io, "puoi cambiare la sensibilità con questa ghiera interna dell'obiettivo" (nei due zoom f/2.8) così se ti serve puoi schiarire o scurire il tono dell'immagine senza toccare tempo e diaframma.

    Z5A_1103.thumb.jpg.5825a9b47d0001b985bb2aa94585c735.jpg
    Nikon Z5 + Nikkor Z 24-70/2.8 S

    Dopo una decina di minuti lo lascio da solo mentre io mi dedico all'altra modella.
    Ogni tanto mi chiede qualche altra cosa ma vedo che ci si mette d'impegno.

    Z5A_1127.thumb.jpg.ac80df49987f32ff7626d5d00d4cdd4c.jpg
    Z5A_1301.thumb.jpg.89bbd441ca9a7068d2036dfb7d19aa4a.jpg

    Nikon Z5 + Nikkor Z 70-200/2.8 S

    Morale niente del suo corredo esce dalla sua borsa e fotografa solo con la Z5 e perlopiù con i Nikkor Z.

    Ci spostiamo all'esterno, per qualche scatto di fashion per strada.

    Z5A_1702.thumb.jpg.b2342ad6a70da40485c68ed45e5548e9.jpg
    Nikon Z5 + Nikkor Z 70-200/2.8 S a 120mm

    Z5A_1667.thumb.jpg.71ba6b36442e91f0056c2e46f73bcecd.jpg
    Nikon Z5 + Nikkor Z 70-200/2.8 S a 200mm

    Z5A_1650.thumb.jpg.ba5730da28d67fae94c625dd5fcb73bd.jpg

    Nikon Z5 + Nikkor Z 24-50/4-6.3 a 44mm

    Z5A_1635.thumb.jpg.4c01a67a92619ee1e429202964bca483.jpg

    Nikon Z5 + Nikkor Z 24-50/4-6.3 a 50mm

    Il risultato non programmato e non commissionato potrebbe tranquillamente essere pubblicato in un editoriale su una rivista senza troppi problemi. La mano c'è ma gli strumenti lo seguono anche nella lettura "a prima vista".

    Alla fine ci fermiamo per qualche considerazioni insieme.

    Sulle modalità di uso della macchina.

    - il riconoscimento dell'occhio va bene e le foto vengono quasi sempre perfettamente nitide anche in condizioni abbastanza al limite.
    Ma riusciamo a mettere in difficoltà la macchina facendo foto "creative" attraverso un plexiglass.
    Il limite del sistema però è l'instabilità della messa a fuoco che oscilla tra un occhio e l'altro, a seconda - immagino io - della ricerca del miglior contrasto tra i due.
    Sarebbe indispensabile per avere risultati omogenei, che la macchina si fissasse sempre su quello visibile più prossimo al fotografo e all'osservatore perchè è proprio brutto avere foto con il primo occhio sfuocato mentre il secondo è nitidissimo

    - il corpo macchina è compatto, l'otturatore è silenzioso, tutto sommato i comandi ci sono ma qualche combinazione porta a fare strani contorsionismi innaturali. Ma soprattutto mancano un paio di centimetri sotto per avere una presa più comoda.
    Il battery-pack aiuta (ce l'ho io sulla Z6 e glielo faccio provare) ma la mancanza dei comandi è un handy-cap

    Niente altro da dichiarare.

    Z5A_1000.thumb.jpg.5db4b5c4143f050803140e9b039d71cf.jpg

    Nikon Z5 + Nikkor Z 24-50/4-6.3 a 24mm

    Tanto che andiamo sui consigli per gli acquisti.

    "I miei clienti mi chiedono oramai quasi sempre il video in formato 4K60p, é diventato standard".
    "Per farlo stavo pensando di acquistare una videocamera (Panasonic) ed affiancare una Nikon Z per tutto il resto con cui sostituire la mia D750, che oramai non è più all'altezza"
    Quale scegliere a questo punto non dovrebbe essere un problema, ma ... :

    - Nikon Z5 in modo da non dover spendere gli ulteriori soldini per una o due schede CFExpress e il relativo lettore (uno scherzo da 400 euro ai prezzi attuali) che pur non avendo formati video evoluti, si integra bene con la videocamera
    - oppure Z6 ma ad un costo superiore e nella prospettiva che in autunno esca una Z6s con il video 4K60p che né la Z6 né la Z5 fanno ?
    La Z5 sul video va bene ma limitandosi al formato 2K, mentre il 4K è croppato e anche abbastanza malamente.

    Per il resto il buffer, la "raffica", l'autofocus, sono sufficienti tranne situazioni particolarmente limite per il genere di lavoro che fa Rossano.

    Solo, gli raccomando io, "abituati - tu e le tue modelle - ad impiegare l'otturatore elettronico, perchè un pò per sicurezza un pò perchè la macchina ti invita, scatterai tanto di più, appena avrai comprato una Z e gli obiettivi che ti servono:)

    Z5A_1683.thumb.jpg.e6838539e4ce9e6a70aa123788322357.jpg

    Nikon Z5 + Nikkor Z 70-200/2.8 S a 200mm

    Z5A_1119.thumb.jpg.a8378aecd3231912cb4e14e81e8ebae8.jpg

    Nikon Z5 + Nikkor Z 24-70/2.8 S a 55mm

    [foto (c) Rossano Rinaldi 2020, conversione on-camera dei jpg dal NEF, profilo Portrait]

    Edited by M&M

    • Like 5


    User Feedback

    Recommended Comments

    Grazie della segnalazione, Mauro.

    Test davvero niente male, e che è riuscito ad ingolosirmi ancora di più verso questa Z5. 

     

    Solo una cosa: questo

    Cita

    "Guarda", gli dico io, "puoi cambiare la sensibilità con questa ghiera interna dell'obiettivo" (nei due zoom f/2.8) così se ti serve puoi schiarire o scurire il tono dell'immagine senza toccare tempo e diaframma.

    significa che gli obiettivi hanno una ghiera per gli ISO ?

    Edited by Gabriele Castelli

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    1 ora fa, Gabriele Castelli dice:

    Solo una cosa: questo

    significa che gli obiettivi hanno una ghiera per gli ISO ?

    A seconda della serie dell'obiettivo, c'è una o due ghiere completamente programmabili (e in alcuni modelli anche dei tasti funzione).

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Che dire, quanti produttori, di qualsiasi oggetto, possono passare attraverso una rivoluzione come quella da DSRL a ML senza disorientare l'utilizzatore? 

    E' un po' come il salto da un'auto turbodiesel con il cambio meccanico ad un'elettrica con il cambio continuo!

    La Z5 darà delle belle soddisfazioni a tutti i futuri proprietari, esattamente come le altre Z.
    La prova ultima? cercate una Z7 usata..... 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    E' disponibile in versione beta l'Adobe DNG Converter compatibile con la Nikon Z5 (qui)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

×
×
  • Create New...