Jump to content
  • Bilbo
    Bilbo

    E' sempre una lotta a tre al vertice (focus sul mercato)

    bythom_bcn_2019_med-2.jpg.ec682c3c12d4fd79b7f0db30a7e8dbe6.jpg

    Dati relativi al solo mercato giapponese, secondo BCN.
    Nei due grafici a torta qui sopra (rielaborazione di Thom Hogan su dati BCN) si vede a sinistra la composizione percentuale delle fotocamere full-frame vendute da Canon, Sony e Nikon tra il novembre 2017 e l'ottobre 2018.
    A destra, i dodici mesi successivi terminati lo scorso mese di ottobre 2019.

    Secondo queste cifre, Sony ha sopravanzato Canon crescendo di 6 punti di market share mentre Nikon è scivolata più in basso, perdendo una quota di mercato di 5 punti.

    Gli altri (sostanzialmente Leica e Panasonic) sono stazionari e marginali.

    Resta una lotta a tre, con i due marchi ancora "troppo" legati alle reflex che cedono posto a Sony. Ma in un mercato calante dove oramai anche Sony cala, sebbene meno di quanto non calino gli altri due.

    Gioverà ricordare però che le full-frame sono una piccolissima parte dell'intera torta (che cala di un 25-30% l'anno complessivamente da oramai svariati anni).

    bythom_bcn_ilc_med-2.jpg.4e2e9399dea07e966aff86c7ed76c918.jpg

    infatti rappresentano circa il 10% del totale (con prevalenza di mirrorless rispetto alle reflex in proporzione di 3 a 2).
    Mentre il restante 90% è composto da mirrorless e reflex in formato APS-C (la rilevazione tiene conto solo dei formati di sensore più grandi).

    La tendenza resta quella, con le reflex cedenti e le mirrorless preminenti. Ma anche le mirrorless calano come numero di pezzi venduti (è diverso il loro valore di vendita complessivo, rispetto alle reflex, scontatissime altrimenti invendibili).

    Ribadisco, sono dati relativi al solo Giappone.

    I mercati di Europa e USA sono un pò più tradizionalisti e le reflex costituiscono ancora una forte attrattiva di vendita ma personalmente non credo che ci sia una situazione troppo discosta.

     

    Analizzando le quote di mercato e limitandoci alla sola Nikon, credo che le ragioni del calo vada essenzialmente cercate tra queste due concause :

    - disaffezione del pubblico rispetto alle reflex, considerate il vecchio
    - mancanza di una proposta Nikon nelle mirrorless in formato APS-C che come vediamo rappresentano la più grande fetta del mercato intero

    all'ottobre 2019, come sappiamo, la Nikon Z50 non era ancora uscita. Mentre adesso è ai primi posti nelle vendite, certamente lo è per controvalore complessivo di vendita.

    Per l'anno prossimo io sinceramente vedo un trend abbastanza simile per quanto riguarda le full-frame.
    Le due ammiraglie reflex di Canon e Nikon non credo che sposteranno gli equilibri e semmai, ci sarà un ulteriore ricambio di modelli da parte di Sony che facilmente lancerà la versione IV della A7 e la versione III o IV della A7s.

    Se Canon e Nikon saranno in grado di lanciare la versione II delle loro mirrorless full-frame o qualche altro modello in quel segmento al momento non è dato saperlo.

    Credo che però Nikon dovrà ulteriormente allargare la proposta nel segmento APS-C, sia con almeno un altro se non due corpi (uno senza mirino, uno con mirino di fascia più alta della Z50) e qualche obiettivo adatto.
    Solo così potrà difendere/conservare ... non dico accrescere la propria quota di mercato.

    L'eventualità che esca, come si rumoreggia, la sostituta della Nikon D750 sinceramente la vedo del tutto fuoristrategia.

    Però ci sono segnali di ripresa del diesel in Europa nonostante l'onda verde.
    Vai a capirci qualche cosa .... !

    Edited by Bilbo



    User Feedback

    Recommended Comments

    Appunto, malgrado i diagrammi, a volte  " Vai a capire qualche cosa " Se poi Nikon come anche da te predetto, esce con almeno un paio di ML Dx e ottiche performanti, probabile che l'anno prossimo in questi tempi possa segnare ancora fette di mercato decenti..

    Ma.. non eri in letargo?

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    26 minuti fa, Marco63 dice:

    Il diesel in Europa cresce perché COSTA MENO. Credo non serva dire altro...

    Anche perché Greta è tornata in classe: troppe assenze!

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    il dato è chiaro: 

    della FotograFia con due effe maiuscole ...non gliene importa un baffo ai giapponesi, come anche qui, probabilmente, agli occidentali.

    Se il 90% delle vendite si concentra sul formato piccolo APS-C o simili, spartito a metà tra reflex ormai del tutto inutili e mirrorless da vorreimanonposso, ne deriva che il freno all'acquisto di macchine fotografiche più prestazionali sia sempre e soltanto, oggi come ieri...

    IL PREZZO

    E quindi sprechiamo tempo ad analizzare le mosse del tutto conservative (ovviamente) di Nikon, cui chiediamo oggetti che per essere prodotti (ML Pro come le D5) la porterebbero sull'orlo (oppure oltre) del fallimento.

    Siediamoci e guardiamo scorrere il fiume !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Concordo con Mauro sul fatto che Nikon paghi molto l'assenza nel settore DX delle mirrorless.
    Una Z40 senza mirino ed una Z70 con stabilizzatore e buone prestazioni video sono probabilmente il 90% di quello che manca loro per essere competitivi oggi sul mercato.
    Anche se io considero una Z8 pro ed un paio di lenti adeguate molto importanti per dare il segno delle capacità ed intenzioni di Nikon di competere per il posto che gli spetta.
    Vedremo a gennaio, con i primi report di vendita quanto la Z50 è riuscita ad invertire le tendenze al ribasso.

    Al netto del fatto che, secondo me, per molti ambiti l'oggetto macchina fotografica in ogni sua forma sta perdendo progressivamente appeal verso il grande pubblico.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    Il 2/12/2019 at 08:44, Sakurambo dice:

    ...

    Al netto del fatto che, secondo me, per molti ambiti l'oggetto macchina fotografica in ogni sua forma sta perdendo progressivamente appeal verso il grande pubblico.

    assolutamente: chiedi a uno  "mi mandi una foto dei due oggetti accanto così ci capiamo?"  e ti risponde "se vuoi ti faccio un video"

    Certo che poi riprese da 30' sembrano un limite, quando invece sono una diarrea di immagini.

    Sommersi da un'orgia di filmati su youtube inutilmente pieni di riprese del soggetto narrante.

    Il cinema per questa gente non ha alcun senso: i tempi, il montaggio, il ritmo.

    E' una continua declinazione di selfie: in video ed in foto.

    Suicide is painless (MASH)

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...