Jump to content

Lasciate un commento

Commenti e feedback sono fondamentali per indirizzare la redazione nella stesura degli articoli.
Lasciare un commento significa lasciare un segno del vostro passaggio, è un gesto nei confronti dell'autore, un segnale utile per gli articoli successivi.
Noi decidiamo le linee editoriali di Nikonland anche in base ai vostri commenti e feedback.
Non fate mancare il vostro apporto !

M&M M&M
  • M&M
    M&M

    Vedo e prevedo : prossimi passi di Nikon

    nikon_mirrorless_camera_hub_benefits_from_f_to_z.jpg.1ab9d20b0f0c8ce608c99bca3a975393.jpg

    avrei preferito evitare l'ennesimo articolo di ... anticipazioni senza prove a sostegno sui prossimi passi di Nikon.
    Ma siamo alla vigilia della fiera fotografica del Giappone e pare oramai certo che sia Nikon che Canon non porteranno novità.
    E quindi "tocca metterci una pezza" per evitare i soliti ... mugugni.

    Che per carità, i mugugni ci stanno perchè sinceramente la difficoltà a comunicare dimostrata da Nikon si sposa con la mania tutta giapponese di tenere segrete le caratteristiche dei futuri prodotti, come se conoscerle in anticipo, visto che i tempi di sviluppo si misurano in anni, potessero in qualche maniera aiutare i concorrenti.

    Ma questi non sono tempi adatti ai mugugni : la terza ondata Covid è alle porte e ci toccherà trincerarci di nuovo come le reclute russe a Stalingrado per resistere quanto resta dell'inverno e un pezzo di primavera all'offensiva dei veterani tedeschi, prima di poter uscire dalle nostre buche scavate tra le macerie.

    Ecco perchè mi attardo di nuovo ad anticipare ciò che può essere anticipato.
    Sono tutti rumors e voci carpite nel light-web. Nessuna crudeltà é stata inflitta ad essere inermi e innocenti per scrivere questo articolo :)

    ***

    Nikon sta lavorando alla prossima generazione di sensori e anche a quella successiva.
    Investire in un sensore costa tanti soldi e tanto tempo. E deve essere fatto pensando a più modelli di fotocamere perchè il costo di un sensore sia industrialmente sostenibile.

    E' il motivo per cui il sensore della D850 - intrinsecamente non proprio versato per farci mirrorless - è stato riciclato in tre fotocamere e probabilmente verrà aggiornato anche per la prossima.
    O quello - sempre tutto Nikon - della D500 che oramai data 2014-2015, è stato tenuto in servizio fino ad oggi su tutta una serie di fotocamere in formato DX, sia reflex che mirrorless.

    La prossima generazione di mirrorless - ma anche la prossima generazione di reflex ibride, capaci di lavorare a specchio alzato come una mirrorless - dovrà avere sensori aggiornati, soprattutto abbastanza veloci da mitigare gli artefatti del rolling shutter.

    Stesso discorso per il contesto processore-bus-mirino elettronico.
    Non è pensabile che le prossime Z abbiano raffiche tossicchianti come quelle attuali, né che abbiano oscuramento a mirino durante la raffica.
    O, almeno, potrebbero anche avere questi limiti, ma ciò ne limiterebbe la diffusione, come pare stia capitando alla Nikon Z5, non una cattiva macchina ma che sta avendo decisamente una cattiva performance commerciale.

    Sensori-processori-software. Sono tutti fronti su cui Nikon opera in casa ed ha capacità industriali e progettuali di livello mondiale per farlo.
    La sfida è condensare tutto in una famiglia di prodotti con un prezzo sostenibile per la media dei potenziali acquirenti.
    E farlo in un tempo che consenta di avere un time-to-market compatibile con l'offerta dei competitor.

    Che è il vero punto debole di Nikon dal 1948 ad oggi ...

    ***

    Con queste necessarie premesse (invito i distratti o i visitatori occasionali a leggere gli altri editoriali recenti sulle capacità tecnologiche all'avanguardia di Nikon e di ignorare con decisione ogni chiacchiera circa il presunto stato di decozione dei conti aziendali di Nikon : il titolo in borsa è salito del 50% da inizio anno, segno che gli investitori sanno che Nikon può solo crescere da adesso in poi) Nikon sta lavorando più rapidamente del solito e, soprattutto, su molti (ma veramente molti, moltissimi, oserei dire : troppi !) prodotti tutti insieme.
    Per cui tra oggetti finiti, oggetti allo stadio pre-industriale, prototipi e design ancora da realizzare in 3D, c'è una pipeline che li terrà occupati per i prossimi 5 anni.

    Restando solo al periodo prossimo venturo, erano previsti lanci già in febbraio ma poi sono stati posposti i primi a marzo.
    In atto c'è penuria di componentistica elettronica (causa grosso incendio nella fabbrica di uno dei principali fornitori di chip che servono praticamente tutto il mondo : dalle Audi alle Playstation 5) e il mercato stenta intanto a ripartire perchè pur nelle premesse, il Covid continua a comprimere la domanda dei paesi evoluti, tranne la Cina (motivo per cui i tecnici Nikon sono stati  inviati a parlare con i giornali cinesi : tenerli a bada).

    Per cui non solo Nikon ma anche Canon hanno dovuto rivedere i piani : non fare annunci che poi non abbiano seguito in termini di prodotto.
    C'è infine grande incertezza sulla connotazione da dare al segmento DX.
    Scomparse le reflex d'attacco, con la sola D7500 di fatto a catalogo insieme alle residue D500 fondi di magazzino, si sta cercando di decidere se replicare le D3000 e le D5000 in formato Z con qualche cosa di più scarso della Z50 o se lasciare la Z50 come base e proporre modelli più sofisticati a partire da quella.
    La gamma lascia spazio nel prezzo ma io ho anche il sospetto che la Z5 stenti a trovare una vera collocazione e che a breve ci sarà eccesso di modelli Z più o meno sovrapposti.

    Quindi :

    • oltre agli obiettivi in roadmap, ci sarebbero altri sei nuovi obiettivi in stadi avanzati di progettazione e destinati ad uscire entro il 2022.
      La decisione di lanciare questo o quello viene lasciata aperta fino all'ultimo momento. Ancora non si sa cosa sarà presentato a marzo.
      Ma ritengo che sostanzialmente tutti gli obiettivi in roadmap siano già pronti.
    • è possibile che questi altri Nikkor Z siano oggetti che mostrano chiara assenza di se nella roadmap.
      Quindi 70-200/4, 70-300/4.5-5.6, 500/4, un fisso DX, un 10-20 DX, probabilmente anche un 300 mm che potrebbe essere f/2, il 35/1.2
      Naturalmente non pronti tutti insieme, non annunciati tutti insieme, diluiti nel tempo a distanze di annuncio di 50-60 giorni tra loro
    • per il primo semestre 2021 era previsto il lancio della D860 (pare che i due 88 non piacciano, non chiedetemi perchè) ma per il momento non se ne parla più, insieme alla mitica Z30 che è ora in stand-by. La Z30 sarebbe la Z DX sempre da 20 mpx, senza mirino di costo da attacco e margine ZERO.
      Perchè produrla ? I dont saccio !
    • per il secondo semestre 2021 sarebbe prevista la Z professionale che invece doveva essere pronta appena chiuso il bilancio (cioè aprile-giugno).
      Questa macchina dovrebbe avere :
      - corpo professionale, più grande di Z6/Z7, più comandi, mirino nuovo, processore nuovo, 8K, risoluzione simile alla Z7, raffica tipo Canon R5 ma senza sensore stacked (come la Canon EOS R5). Prezzo superiore alla Z7, probabilmente simile a quello della Canon R5, molto meno costosa della Sony a1 (con cui non avrebbe nulla in comune se non il video 8K24p).
      Facilmente questa macchina dovrebbe avere anche il pixel-shift che ... altrettanto facilmente non sarà implementato sulla Z7 II.
      In pratica sarà la prima Z professionale e una sorta di D850 mirrorless o una super Z7 II, vedetela come vi pare.

    Ma ci sono prototipi già in lavorazione con i sensori stacked fatti con tecnologia nuova, come quella del sensore da 1'' appena presentato (non a 1000 fps, ovviamente, con prestazioni e dissipazione di calore compatibili con una fotocamera portatile, non una sonda della Nasa), che seguirebbero nel lancio durante il 2022.
    Si parla a regime della standardizzazione su sensori di diverso formato da 20-24-45-80/96 megapixel, capaci chi del 4K60p chi del 8K24p chi del 12K (che non si deve leggere ... vade retro Saragat, come macchine video ma in termini di paragone di capacità di lettura dei dati del sensore).
    Regime che potrebbe essere raggiunto anche prima del 2024.

    Naturalmente ogni decisione sull'effettiva commercializzazione di ogni prodotto è lasciata all'analisi delle condizioni del mercato e all'accoglimento da parte dello stesso dei prodotti.
    E' certo che oggi nessuno dei prodotti nuovi di Nikon è di immediata disponibilità a scaffale, segno che l'offerta è inferiore alla domanda.
    Seguiranno questo trend cercando di mantenere quel 30% di markup di margine sulle vendite rispetto al triennio precedente che gli sta consentendo di sostenere il conto economico pur con vendite largamente inferiori a prima.

    Ovviamente negherò in ogni momento di aver scritto e anche solo pensato ogni singola sillaba di quanto ho scritto qui ...

     

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Administrator

    manca infatti al titolo, il terzo pilastro:

                               PROVVEDO

    peraltro il più interessante per l'utente destinatario di tanto engineering...

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Si, più che altro perché non è mica detto che ciò a cui stanno lavorando i tecnici Nikon sia quello che i fotografi Nikon richiedono (ma pure i videografi Nikon che pretenderebbero cose cui quelli di Nikon non danno alcuna importanza, a sentire loro).

    Per esempio a me di una 35mm da 90-100 megapixel non interessa assolutamente nulla (ma la faranno), così come di una 50 megapixel che per tenere il passo di marcia veloce è costretta a "cimare" la dinamica ad alta sensibilità :pollice_verso:

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, M&M ha scritto:

    Si, più che altro perché non è mica detto che ciò a cui stanno lavorando i tecnici Nikon sia quello che i fotografi Nikon richiedono (ma pure i videografi Nikon che pretenderebbero cose cui quelli di Nikon non danno alcuna importanza, a sentire loro).

    Per esempio a me di una 35mm da 90-100 megapixel non interessa assolutamente nulla (ma la faranno), così come di una 50 megapixel che per tenere il passo di marcia veloce è costretta a "cimare" la dinamica ad alta sensibilità :pollice_verso:

     

    a me comunque, una ML da 30-50Mpx, che parta da 25 ISO e abbia il suo plateau entro i 1600 ISO, da affiancare alla mia Z6II per gli alti ISO, mi fa molto sangue.

    Per utilizzare con comodità in luce ambiente (la mia) gli obiettivi superluminosi, con i quali per fotografare, oggi, devo uscire poco prima del tramonto: i 64 ISO della Z7II sono ancora troppi.

    Guardate che le pellicole da 25 ISO le producevano ancora, fino all'epoca delle prime DSLR

    :lingua:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    E' molto più facile fare sensori che partono da 200 o da 1600 ISO che tenere l'amplificazione così bassa da avere 25 ISO nativi.

    Farli via software è già possibile ma non porta alcun vantaggio pratico.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    46 minuti fa, M&M ha scritto:

    E' molto più facile fare sensori che partono da 200 o da 1600 ISO che tenere l'amplificazione così bassa da avere 25 ISO nativi.

    Farli via software è già possibile ma non porta alcun vantaggio pratico.

    Infatti. Senza alcun incremento prestazionale

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Sono state registrate presso l'ente russo per le telecomunicazioni 2 nuove fotocamere Nikon :

    Nikon-cameras-registered-N2014-N2016.jpg.da5ba25d3d1ee8143cec0c8eb8c67e1e.jpg

    i codici N1932 ed N1929 corrispondono a Nikon Z6 II e Nikon Z7 II, registrate già il 3 giugno 2020.

    I restanti due codici N2016 e N2014 dovrebbero essere relativi a due nuovi modelli di cui è effettivamente prevista la commercializzazione.

    Probabilmente Z30 - attesa a questo punto per giugno 2021 - e Z9/Z8 - attesa entro la fine del 2021.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    13156b4090b0fd48b220e2048b31976b753928eabd322ed8cfa51f6f6c836140.jpg.2c972c72aa8ffdd90f2f22f54a69567c.jpg

    (c) Broxi Bear per Nikonrumors.com

    segnalo che lo scorso anno la registrazione di Z6 II e Z7 II è avvenuta il 3 giugno 2020.
    Mentre le due fotocamere sono state annunciate il 14 ottobre 2020, cioé 4 mesi dopo.
    Il che in se non significa nulla, ovviamente.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    In effetti si può dire poco da delle sigle, ma la vicinanza dei numeri mi fa più sperare verso una Z8 e Z9, che una Z30... Ovvero due macchine uguali che come Z6 e 7 si differenziano per la dimensione del sensore. Chissà!

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    3 minuti fa, Leo ha scritto:

    In effetti si può dire poco da delle sigle, ma la vicinanza dei numeri mi fa più sperare verso una Z8 e Z9, che una Z30... Ovvero due macchine uguali che come Z6 e 7 si differenziano per la dimensione del sensore. Chissà!

    Speriamo che ti ascoltino.
    La Z30 ci interessa quanto chi vincerà il Festival di Sanremo.

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Intervista di oggi :

    DSC_0972.jpeg.283f1047e87f9880adbdb456c4eaa9ff.jpeg

    Quanto dista una mirrorless equivalente alla D6?

    Una fotocamera mirrorless Nikon serie Z di punta è prevista entro l'anno, ed è in fase di sviluppo con l'obiettivo di superare la D6. Risponderà alle esigenze avanzate dei professionisti. Il modello in arrivo farà il suo debutto con un sensore CMOS a stacked ad alta risoluzione di nuova concezione. Sebbene questa fotocamera rappresenterà un importante balzo tecnologico per i fotografi di un'ampia varietà di generi, i nostri ingegneri stanno prendendo in considerazione potenti funzionalità video come l'8K che rispondono alle esigenze di tutti i tipi di creatori di contenuti e professionisti.

    • Like 4
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Mi pare che un 105 AFS non sia mai stato fatto... (o sbaglio?) però non pensavo riproponessero il defocus control che mi pare non sia ritenuto così utile....

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    3 ore fa, Alberto73 ha scritto:

    Mi pare che un 105 AFS non sia mai stato fatto... (o sbaglio?) però non pensavo riproponessero il defocus control che mi pare non sia ritenuto così utile....

    il 105/2 DC era AF-D  e dopo di lui, per decenni null'altro.

    Poi, all'improvviso il miracolo

    Ne ho appena comprato un esemplare da NOC, usato (poco, come vengono usati oggi gli obiettivi fissi) a 1200 euro

    Questo Z aveva da combattere per la supremazia, stritolato alla nascita dal mio qui sopra...

    Chiaro che debba venire alla luce con un quid che motivi all'acquisto, invece di...

    1416475855_101-_85K0106135mm1-200secaf-40ISO2500MaxAquilaphoto(C)_.jpg.1a00519ac8ffaafd94ef06eeb6be3b2f.jpg

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Altri brevetti :

     

    100 mm f / 1,4
    Lunghezza focale: 101,665 mm
    Numero F: 1,449
    Angolo di campo: 23,912
    Altezza immagine: 21,600 mm
    Lunghezza obiettivo: 150,819 mm
    Fuoco posteriore: 39,283 mm

    40 mm F2,8
    Lunghezza focale: 40 mm
    Numero F: 2,9
    Angolo di campo: 54
    Lunghezza obiettivo: 50,2 mm
    Fuoco posteriore: 9,4 mm

    50 mm F2,8
    Lunghezza focale: 50 mm
    Numero F: 2,9
    Angolo di visione: 48
    Lunghezza obiettivo: 60 mm
    Fuoco posteriore: 19,4 mm

    16-34 mm F2,8
    Rapporto zoom: 2,061
    Lunghezza focale
    : 16,500 34,000 mm Numero F: 2,910 2,910
    Angolo di campo: 105,504
    Altezza immagine: 20,787 21,700 mm
    Lunghezza obiettivo: 157,563 147,452 mm
    Fuoco posteriore: 14,914 34,732 mm

    18-50 mm F2,8-4 Rapporto
    zoom: 2,609
    Lunghezza focale: 18,549 48,400 mm
    Numero F: 2,910 4,120
    Angolo di campo: 98,952
    Altezza immagine: 20,449 21,700 mm
    Lunghezza obiettivo: 156,976 145,902 mm
    Fuoco posteriore: 20,533 50,882 mm

    16-50 mm F4 Rapporto
    zoom: 2.933
    Lunghezza focale: 16.500 48.400 mm
    Numero F: 4.120 4.120
    Angolo di campo: 105.504
    Altezza immagine: 18.820 21.700 mm
    Lunghezza lente: 156.081 146.333 mm
    Back focus: 17.312 53.242 mm

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ufficialmente ... non ci sono ancora piani ufficiali per la Nikon Z8.

    Ma io sono propenso a pensare che sarà una piccola Z9 lanciata dopo una opportuna finestra di vendita della Z9.
    Come fu la D700 per la D3 in una sorta di ripetizione del passato glorioso degli anni 2007-2008.
    Perchè per il suo costo e ingombro la Z9 non può essere destinata a fare milioni di vendite mentre un corpo di costo tra i 3500 e i 5000 euro avrebbe più mercato.

    Non sono sicuro che a Nikon convenga sviluppare molti sensori stacked di taglio inferiore a quello della Z9, forse uno solo.

    Per questo ho anche l'impressione che a tendere Z6 e Z7 si fonderanno, e ci sarà una sola macchina di fascia intermedia, con la Z5 II a fare da entry-level.

    Ovviamente mi sbaglierò :)

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano
    35 minuti fa, M&M ha scritto:

    Ovviamente mi sbaglierò

    Speriamo di no, attenderei volentieri una Z 8.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Come già detto in altri post, quando dovrò sarà il momento di cambiare passerò a ML,  e se tutto va come state prevedendo :shhht: avrò di che scegliere. :lingua:

    Edited by Giannantonio
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    E le parole di Oishi di venerdì scorso :

     

    "Ora che la trinità F2.8 è completa, la nostra prossima missione è rilasciare obiettivi essenziali per un sistema di fotocamere, come micro e teleobiettivi.

    Inoltre, riconosciamo che i clienti richiedono lenti più piccole e più economiche, una necessità che miriamo anche a soddisfare. Abbiamo condiviso la roadmap e la risposta dei consumatori è stata positiva per le lunghezze focali e i tipi di obiettivi in arrivo, inclusi obiettivi compatti a focale fissa, micro e teleobiettivi. Inoltre, la roadmap viene costantemente aggiornata e rivista per adattarsi alle voci dei nostri utenti, quindi rimanete sintonizzati per futuri aggiornamenti!"

    • Like 1
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Naaa bravi! non solo dichiarano che ascoltano i desideri dei clienti, ma addirittura comunicano che lo fanno!
    Una bella svolta.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Fatte le indagini di mercato e letto quanto possibile sulle statistiche di vendita - in evaporazione - del segmento basso delle macchine APS-C, sinceramente io adesso mi sento di escludere del tutto che ci sia spazio per una Z30 (versione economica della Z50).

    Mentre credo che Nikon stia concentrandosi su un aggiornamento stile Z6 II della Z50.
    La macchina per l'estate 2021 :)

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Forse ci siamo.

    Forse ... forse, preparano un annuncio multiplo di obiettivi Z.

    Fino a quattro obiettivi che io selezionerei tra : 105/2.8, 28 e 40 compatti, 100-400.

    Più o meno come annunciato da Oishi la settimana scorsa.

    Forse entro fine mese (che poi è la settimana prossima).

    I due compatti, come detto, farebbero da traino anche per la prossima Z50 II.

    Link to comment
    Share on other sites



×
×
  • Create New...