Vai al contenuto
  • Parsifal
    Parsifal

    Siamo al colpo di pistola ?

    Nikon ha presentato le sue mirrorless full-frame.
    Canon ha presentato le sue mirrorless full-frame.

    Ci si aspettava una reazione forte a livello di vendite, vista la forza commerciale e il forte attaccamento al brand della loro clientela.

    Eppure a livello globale, il mercato delle fotocamere a gennaio 2019 ha visto una ulteriore compressione.

    cipa.thumb.jpg.0f772a339a902b5e02b1dab958d9036c.jpg

    i dati in volume (numero di pezzi spediti) parlano di :

    - reflex digitali - 21.8%
    - mirrorless : -14.8%
    - compatte : -31.6%
    cipa2.thumb.jpg.d062b0e49812a5ac6629c8d7c15f864b.jpg

    - obiettivi intercambiabili per sistemi più piccoli del 35mm : - 26.6%
    - obiettivi intercambiabili per sistemi 35mm : - 4.9%

    peso del medio formato ancora non significativo.

    La realtà è leggermente differente se andiamo a vedere i numeri per controvalore in Yen ma il quadro resta funereo.

    - reflex : -38.7%
    - mirrorless : +12.1%
    - compatte - 30%
    - obiettivi per fotocamere più piccole del full-frame : -35%
    - obiettivi per fotocamere full-frame : + 0.8%
     

    Questi sono dati CIPA, certificati, delle spedizioni di materiale nuovo dal Giappone destinazione intero mondo (Giappone compreso).
    Fermiamoci alla tendenza senza andare a spacchettare i dati per singola area geografica. Il trend non muta nella sua globalità.

    Per il prosieguo dell'anno, con l'effetto stagionale e quello delle campagne di incentivazione in corso (che proseguiranno nelle rottamazioni anche per le prossime stagioni) il trend a mio parere non cambierà (parlo del differenziale rispetto agli anni precedenti) ma replicherà più o meno l'andamento del 2018.
    Io sono certo che la Canon EOS RP venderà tantissimo ma sarà frenata dal prezzo del suo kit (il Canon 24-105/4 venduto in abbinata è di fascia superiore al corpo proposto e può fermare l'acquirente interessato al prezzo più che alle prestazioni della RP).
    E che non ci saranno lanci di modelli in grado di invertire il trend che è destinato a continuare nei prossimi due-tre anni.

    Canon prevede una riduzione del 50% rispetto ai livelli di vendita del 2018. E' possibile, anzi, possibilissimo.

    Intanto ci sono altri rumors di mercato. Uno che vede gli azionisti di Olympus molto spazientiti dalla volontà della stessa di mantenere un impegno nel settore della fotografia che genera costantemente perdite operative, nonostante il posizionamento di Olympus, specie in Giappone, sia premiante, più che altro per la fascia meno costosa.

    Quello che confermano questi numeri è che :

    - le case stanno reagendo alla compressione del mercato (le cui cause sono arcinote : qualità adeguata dei prodotti già in mano ai clienti; crescita degli smartphone; maturità del settore) diversificando il mix di prodotti : 

    • meno apparecchi, di prezzo e fascia più alta
    • cercando di spostare l'attenzione dei clienti verso prodotti di maggiore qualità pretesa, come quella permessa dai formati più grandi, a partire dal full-frame per andare al medio formato per taluni marchi
    la nascita del consorzio Leica L è un tentativo che va in questa direzione, ha anche ragioni di natura tecnologica (non si può fare l'8K facilmente partendo da un sensore 4/3 e l'8K è oramai il nuovo standard in Giappone).
    Ma io non credo che ciò sposterà l'asse del mercato.
    Auguro il massimo successo a Panasonic e ai suoi alleati (in particolare all'amica Sigma) ma temo che non ci sarà margine per un successo significativo.
    E Panasonic è abituata a numeri che oramai il mercato fotografico non è più in grado di dare.
     
    Più in generale cosa vedremo nei prossimi anni partendo da queste premesse ?
     
    1. una ulteriore compressione dei volumi
    2. una ulteriore diversificazione del mix (spostamento di fasce della clientela verso il premium)
    3. una riduzione dei formati più piccoli con la progressiva scomparsa del formato da 1'' e subito dopo del 4/3
    4. un aumento delle proposte in medio formato
    5. l'uscita dal mercato fotografico di 3 o 4 degli attori attuali (Ricoh, Pentax, Olympus, Panasonic)
     
    e più avanti ancora ?
     
    La scomparsa dell'intero mercato fotografico di massa come lo abbiamo conosciuto noi negli ultimi 40 anni, destinato a dividersi definitivamente in due tronconi :
     
    • uno puramente consumer, composto da dispositivi non esclusivamente fotografici (smartphone, tablet, droni, videocamere, oggetti indossabili smart)
    • uno decisamente high-end di nicchia, composto da apparecchi altamente prestazionali, venduti in poche migliaia di pezzi a prezzi MOLTO alti
     
    con larga parte della fotografia professionale (specie sport, cronaca e wildlife) sostituita integralmente dal video.
     
    head.jpg.58c9d6b8d946fa1a72f50638c4758770.jpg
     
    quindi siamo al colpo di pistola ?
     
    Non ancora.
     
    Ci arriveremo ?
     
    Non è affatto detto.
     
    Viviamo in un'era in cui ogni strumento fotografico è in grado di dare tante soddisfazioni per relativamente molto tempo, anche il meno sofisticato di oggi permette di fare grandi fotografie come quando eravamo ragazzi non ci sognavamo di fare.
    E nessuno ci impedirà di continuare a fare quello che ci piace fare - fotograficamente parlando - come vogliamo fare.
     
    Tranne tornare ragazzi.
     
    Già ragazzi. Perchè i ragazzi di oggi della fotografia non fanno più quella malattia che ci ha benignamente infettati tanti anni fa e che ancora oggi ci tiene appassionatamente febbricitanti tanto da occuparci ancora di queste cose.
     
    Domani non sarà più così.
     
    Ma in fondo, che ci importa ?
     
    Finchè avremo voglia di fotografare (e soldi da spendere) ci saranno opportunità per divertirci a fotografare. Che poi è il fine ultimo della nostra passione.
    Mai più nella nostra vita, vivremo un altro momento di transizione verso le meraviglie che ci stanno permettendo le nuove tecnologie perchè più avanti non ci sarà nessuno intenzionato ad investire in questo settore.
    E poi amen.

    Modificato da Parsifal



    Feedback utente

    Recommended Comments



    19 minuti fa, Roby C dice:

    Na meraviglia, davvero... e poi biascicate tanto sulle serie D 5 xxx.. ma quelle sono Rolls- Royce a confronto.

    Sicuro.
    Ma pensa solo a Nikon: dal 2008 al 2018 ha prodotto 6 modelli D3xxx e 6 modelli D5xxx (tralasciamo tutti gli obiettivi 18-xxx). E questo per parlare solo degli ultimi 10 anni. Roby, credimi, solo un "rientro" importante poteva giustificare la spedita di tali risorse (in parte sottratte al mercato professionale che, tanto per dire, ha dovuto aspettare 10 anni per vedere l'erede della trapassata D300). Sbilanciamento niente male no?

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    5 minuti fa, Gabriele Castelli dice:

    E' diminuita la quantità di gente che può permettersi di spendere 5000€ / anno per stare appresso all' ultimo corredo.

    Che stranezza, eh? 

    Gabriele.. non mi ero accorto affatto della cosa, ne terrò presente..    :S    e se andiamo avanti di questo passo, non saranno le uniche cose.. da ripensare..

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    4 minuti fa, Gabriele Castelli dice:

    Roberto, una Fuji Instax costa 90€, e una posa circa 8 centesimi.

     Il/La ragazzino/a di 15/16/18 anni cosa si comprerà mai? Quella o la Z7 ?

    vabbè.. 

    Non è chiaro allora il senso di questa discussione...

    Signori, siamo dinosauri in via di estinzione.

    I tuoi ragazzini, Gabriele, che non comprano la Z7 vituperata, acquistano di continuo beni di consumo voluttuario che nessuno di noi si sarebbe potuto permettere (mentalmente.. non economicamente) alla loro età .

    A partire dai cellulari, tablet, macchinine under 16, spese estetiche, (chirurgia inclusa)...

    Ma siete fuori dal mondo?

    • Sono d'accordo 3

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    E non è ancora finita. Le vecchie tecnologie si possono anche vendere... ai cinesi, giusto per recuperare qualcosina.
    Avete mai sentito parlare delle Protax Polo? Che, peraltro, si fregiano di sigle a noi ben note...

    Vi presento la Polo D7200, ben 33 megapixel

    POLO-D7200-33MP-1080P-HD-Digital-3-Lens-Kit-1280x720-Camera-Camcorder-2-Battery-5-768x768.thumb.jpg.82eb6bdab2b9f37215c6d9e449489144.jpg

    In kit completo la si può avere per poco più di 200 euro

    Ma esiste anche una versione più economica, la D3000 da 16 megapixel, che non arriva a 160 euro.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Sul primo punto mi sa tanto di "difendiamo il fortino senza farci troppo male, che ci teniamo al valore affettivo..." sul secondo mi sfugge lo shifting to B2B areas... ? Chevvordì?

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Trasferimento di risorse oggi dedicate alla fotografia, verso i servizi e forniture ad altre aziende. Quindi dal consumer all'ingrosso, sostanzialmente.
    Quello che fanno Sony Semiconductor (non Imaging) e Samsung con il resto del mondo.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    E anche chiaro da quel grafico che :

    - tra le tante reflex sono scomparse (perchè fuori produzione) le due Canon 5DS/5DSr, macchine da 50 megapixel che hanno avuto veramente POCHISSIMO successo
    - mentre il triangolo vuoto in giallo al vertice della piramide delle mirrorless, nella postazione delle macchine professionali

    autorizzano a credere al rumor, piuttosto insistente dell'arrivo per fine estate 2019, fine 2019, della vociferata Canon EOS R "pro" con IBIS e alta risoluzione (>60 megapixel).

    Se così fosse - ed io ci credo fermamente - il processo di shift da reflex a mirrorless coinvolgerà più o meno tutta la linea di produzione, con l'esclusione - per ora - della 1DX.
    Il modello Mk III è effettivamente atteso per le Olimpiadi 2020, modello difensivo, non aggressivo.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Il grafico conferma i contenuti di un'intervista del CEO Canon di poche settimane fa, l vendite totali del settore fotografico sono in calo e l'arrivo delle mirrorless non compensa le perdite. Da qui la necessità di riorganizzare e riallocare le risorse su aree più redditizie.
    Fatto salvo il numero di modelli lo schema non è poi tanto diverso da quello Nikon se pensiamo di aggiungere una Z6 low budget in arrivo entro l'anno.

    Per quanto riguarda le relfex, secondo me, il destino è già segnato, si tratta solo di capire come vorranno gestire la transizione, ma se le vendite del nuovo vanno come vedo nei pochi negozi che frequento mi aspetto che questa 1DX MKIII sia l'ultima reflex pro Canon prima dello switch totale.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    A mio avviso il mondo delle DSLR non è desinato a calare, ma frantumarsi del tutto.... forse sarà in agonia solo per i modelli entry quelli da discount al di sotto delle 300 euro, ma quello superiore si frantumerà definitivamente a favore delle mirrorless. Chi è che oggi comprerebbe nuova un D5 invece di attendere una mirrorless pro? chi una canon 1D X Mk2?.

    Il problema resta per gli obiettivi, perchè non è solo un problema di attacco superabile con un aggiuntivo, ma per il parco circolante degli obiettivi validi con attacco  reflex per nikon e canon, che in ambito mirrorless  mostrano il fianco.

    • Mi piace ! 1

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Si Bernardo, sono d'accordo.

    Ma la questione di indirizzo più generale è che già oggi, per molti (moltissimi, anche qui sopra) ciò che hanno  "is good enough" é buono abbastanza per quelle specifiche esigenze (nel 99% per fotografia di viaggio, paesaggio, famiglia), e, anche per questioni di ordine budget/età/approccio_all'informatica, c'è meno propensione al cambio epocale come è quello delle mirrorless.

    Tu puoi anche dimostrare - come cerchiamo di fare qui su Nikonland per puro spirito di servizio - che i nuovi obiettivi Z/X/GF/G/GM non sono semplicemente obiettivi accorciati per il differente tiraggio ma che rendono anche davanti allo stesso sensore, come nessun obiettivo da reflex può rendere e che anche le foto più normali con queste nuove potenzialità acquistano un livello superiore.

    Ma se quello che si può fare con la macchina comprata qualche anno fa, ai nostri occhi basta (e avanza) non c'è necessità di destinare altri soldi a questo settore.
    E magari se ne andranno in viaggi o in altre necessità (smartphone ed altri aggeggi elettronici polivalenti inclusi o in primis).

    Per questo il mercato intero della fotografia sta inesorabilmente restringendosi ai pochi ultimi mohicani di cui, speriamo, Nikonland conserverà sempre la miglior parte :)

     

    • Mi piace ! 3

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    23 ore fa, Parsifal dice:

    Ma se quello che si può fare con la macchina comprata qualche anno fa, ai nostri occhi basta (e avanza) non c'è necessità di destinare altri soldi a questo settore.
    E magari se ne andranno in viaggi o in altre necessità (smartphone ed altri aggeggi elettronici polivalenti inclusi o in primis).

    Esatto. E' esattamente quello che volevo dire sopra. Tra cambiare la mia D800 per la Z7 e tenere la D800 e andare in Islanda, preferisco decisamente la seconda opzione. Certamente la Z7 mi permetterebbe foto migliori ma quelle che fa la D800 possono soddisfarmi comunque (figuriamoci poi se avessi una D850). E poi aggiungerei che nel caso di Nikon (e Canon) essendo un sistema appena messo sul mercato non c'è alcun dubbio che tra un anno o due si potrà fare comunque il cambio, magari per una Z7 usata a metà di quello che costa ora.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    Il 13/3/2019 at 11:58, Parsifal dice:

    Si Bernardo, sono d'accordo.

    Ma la questione di indirizzo più generale è che già oggi, per molti (moltissimi, anche qui sopra) ciò che hanno  "is good enough" é buono abbastanza per quelle specifiche esigenze (nel 99% per fotografia di viaggio, paesaggio, famiglia), e, anche per questioni di ordine budget/età/approccio_all'informatica, c'è meno propensione al cambio epocale come è quello delle mirrorless.

    Tu puoi anche dimostrare - come cerchiamo di fare qui su Nikonland per puro spirito di servizio - che i nuovi obiettivi Z/X/GF/G/GM non sono semplicemente obiettivi accorciati per il differente tiraggio ma che rendono anche davanti allo stesso sensore, come nessun obiettivo da reflex può rendere e che anche le foto più normali con queste nuove potenzialità acquistano un livello superiore.

    Ma se quello che si può fare con la macchina comprata qualche anno fa, ai nostri occhi basta (e avanza) non c'è necessità di destinare altri soldi a questo settore.
    E magari se ne andranno in viaggi o in altre necessità (smartphone ed altri aggeggi elettronici polivalenti inclusi o in primis).

    Per questo il mercato intero della fotografia sta inesorabilmente restringendosi ai pochi ultimi mohicani di cui, speriamo, Nikonland conserverà sempre la miglior parte :)

     

    Concordo Mauro, ma permettimi, se non è un problema economico per uno spostamento verso mirrorless e ci si accontenta di quello che si ha, non è una passione fotografica vera al 100%. Si è comprata la macchina fotografica, è stato acquistato qualche obiettivo.... si è avuta una passione momentanea, ma si sta considerando l'attrezzatura fotografica come un elletrodomestico, che si cambia quando si rompe. e tu mi dirai che un'altissima percentuale è fatta di gente così e io debbo darti ragione. Se poi aggiungiamo le fiammate di coloro che oggi la macchina fotografica, domani la bici in carbonio, dopodomani  gli orologi ecc ecc...si vive di sensazioni che ci facciano sentire vivi, ma qualcuno forse ancora non sa che strada prendere:lehoprese:

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    qualcuno forse ancora non sa che strada prendere:lehoprese:

    non credo di far parte di simile categoria.. e con me tanti ma tanti che conosco.. ( per fortuna.. )

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    11 minuti fa, bergat dice:

    Rob noi due ormai la strada l'abbiamo presa e anche volendo non possiamo cambiarla9_9

    appunto.. posso forse modificarla un pochino, ma non troppo..

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Ospite
    Aggiungi un commento.

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...