Jump to content
  • M&M
    M&M

    Nikonland 3.0 : ripartenza

    Andiamo subito al sodo, poi nei commenti che vi prego di leggere, qualche puntualizzazione nello specifico.

    Chi ci conosce e ci segue da tempo sa i trascorsi di Nikonland ed è inutile soffermarci oltre.
    Se invece qualcuno si imbatte qui per caso solo oggi, vuol dire che non è un nikonista maturo.
    Sappia che Nikonland è un sito per fotografi esperti che vogliono condividere e confrontare le proprie esperienze fotografiche. O per chi esperto lo voglia diventare presto, bene, ed impegnandosi a fondo.

    Circa tre anni fa siamo tornati alle nostre origini escludendo dal nostro campo di interesse ciò che non è utilizzabile con una Nikon.
    La ricreazione era finita ed era tempo che lo dimostrassimo nei fatti.

    Oggi il mondo non è più quello di allora. Non è un modo di dire.

    logo3.jpg

    il nuovo logo oltre ad evidenziare il numero 3 del cambiamento (quello della D3, della D3s, della D3x, non a caso) toglie ogni velo dalla bandiera italiana.
    Con vero orgoglio.

    Sappiamo che oggi ci leggono Nikon, Sigma, Nikonrumors e probabilmente altre fonti autorevoli, produttori, distributori, negozianti. Oltre a fotografi italiani e non.
    Molti nostri articoli hanno migliaia di letture.

    Ne siamo orgogliosi perchè abbiamo deciso che questo è il nostro impegno.

    Abbiamo cominciato 16-18 anni fa, pensando di imparare dal mondo del web nel momento della transizione al formato digitale.
    Chi vi scrive all'epoca non sapeva nulla di forum, di siti, di informatica dedicata alla fotografia.
    Abbiamo finito per convincerci che bisognava invece creare contenuti, perchè quello che c'era, non era soddisfacente.
    Ci siamo impegnati duramente, sia in termini di tempo che di investimenti - spesso non del tutto indispensabili - per poterne parlare agli altri.
    E' costata tanta fatica ma continuiamo a farlo. E così sarà, finchè sarà.

    Nessuno ci paga per farlo. Non ci guadagnamo niente. Nessuno ci regala niente.

    Ma Nikonland è totalmente libero e chiunque può leggerne ogni sua parte senza nemmeno iscriversi perchè ci piace che sia così e perchè è così che lo abbiamo creato.

    Non c'è una parola di pubblicità, non c'è alcuno sponsor. E se abbiamo qualche collaborazione con qualche distributore, è solo perchè ci consenta di valutare materiale che con le nostre sole forze non potremmo mai procurarci.

    Negli ultimi 30 gioni pensiamo di aver toccato il massimo del nostro sforzo in termini assoluti.

    Oltre a recensire contemporaneamente il Nikkor 800/5.6 e il Nikkor 180-400/4 TC, abbiamo provato anche per primi la Nikon D780, il Nikkor 70-200/2.8 S e il Nikkor 24-200mm.
    In questi giorni abbiamo in mano il primo esemplare spedito in Italia del Nikkor 20mm f/1.8 S. Se ancora non abbiamo visto la Nikon D6 non è per nostra mancanza di interesse ;)

    Siamo i primi ad aver testato il lettore di schede CFexpress ProGrade con la sua scheda da 120 gigabyte. I primi al mondo. Non i primi italiani.
    Ne siamo fieri. Questo è il nostro impegno. Non lo facciamo per farci dire bravi, né per guadagnarci la pagnotta.

    Z7X_3072.thumb.JPG.8fe4e617308802085823961a57b74421.JPG

    Su Nikonland si possono leggere tutte queste cose in anteprima, sempre con esperienze dirette di fotografi esperti che si fanno il mazzo per dare una visione il più aderente alla realtà di tutto ciò che sono in grado di valutare.
    Lo ripetiamo, è il nostro impegno.

    Iscriversi su Nikonland è possibile, non è obbligatorio per poter leggere. E' gratuito ma non è necessario.
    Immaginiamo che chi si iscrive su Nikonland lo faccia perchè condivide il nostro spirito e il nostro impegno.
    E perchè ha le nostre stesse radici - di fotografi e di nikonisti - cioé vuole condividere con gli altri la propria esperienza.

    Non è obbligatorio, non è a pagamento. Ma iscriversi su Nikonland non è una cosa priva di impegno.

    Iscriversi su Nikonland senza mai scrivere nemmeno una parola non ha senso.

    Ma non ha nemmeno senso scrivere su Nikonland senza avere nulla da dire. O senza aggiungere valore.

    E' questo il prezzo, l'unico prezzo da pagare per essere iscritti a Nikonland.

    Questo non è un social network. Non è un portale. Non è un forum e non è una social chat stile Whatsapp.
    E' un sito serio fatto di gente seria che prende sul serio le cose che fa.

    Chi si iscrive su Nikonland deve essere consapevole che viene preteso che la sua partecipazione abbia il medesimo nostro impegno.

    In ogni cosa, dalla più semplice domanda alla pubblicazione di un album o di un articolo sul blog.

    Nikonland non è una repubblica e non è nemmeno un luogo pubblico. E' una oligarchia di cui gli iscritti detengono il potere e non è ammesso nessun altro tipo di partecipazione che non sia degno ed equivalente a quello di chi si impegna di più per il sito.

    Chi dà poco valore alle parole magari non comprenderà a pieno quanto stiamo scrivendo. Sarà meglio che dia una seconda lettura, prima di iscriversi o prima di continuare a partecipare come magari ha fatto sino ad ora, senza apportare valore aggiunto ad ogni suo contributo, oppure scrivendo cose di poco conto.

    Perchè nulla è più come prima su Nikonland 3.0 e non ci saranno eccezioni per nessuno : né per l'ultimo iscritto, né per chi ci conosce da lustri (e quindi dovrebbe aver capito cosa ci aspettiamo - a maggior ragione - da lui).

    ___________________________________________
    Nikonland

    Edited by MM!

    User Feedback

    Recommended Comments



    • Nikonlander

    Presente.

    Anch'io come altri non sempre sono stato attivo,

    cercherò di fare tesoro di quanto detto,possibilmente provando nel mio blog 

    a scrivere qualche articolo di viaggio,

    e migliorare le mie conoscenze riguardo alle tecniche e

    al modo di esporle con dovizia di informazioni.

    D'altronde come dice Mauro"nessuno nasce imparato"

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Io vedo in tutto questo una enorme opportunità di collettiva crescita, sotto tutti i punti di vista. È nelle nostre mani e dipende da noi come utilizzarla, quanto prendere e quanto dare. Non fermiamoci, nel leggere questo editoriale, a dare l'errata interpretazione a singole parole - come oligarchia - che in contesti diversi e con uso diverso possono essere fuori luogo. Qui non facciamo elezioni, non ci occupiamo di politica e non governiamo paesi.

    Ma chi collabora a costruire - CHI PRENDE DEVE ANCHE DARE! - imprime la propria impronta e la propria spinta in avanti. L' interesse, l'intento, dovrebbe essere comune a priori, siamo tutti qui perché condividiamo una passione. E allora la cosa unica di Nikonland è il nostro tesoro: qui si vuole crescere e migliorare, si vuole conoscere e confrontarsi. Non si cerca il monologo ma il coro. E c'è un modo semplicissimo con cui fare sentire la nostra voce, il nostro dialogo fotografico: caricare le immagini, raccontarne i perché, discuterne insieme. Capire come migliorano.... ma senza caricare gli scarti delle vacanze del secolo scorso!
    Come abbiamo fatto, bellissimo, nell'ultimo contest in BN. Dove per la prima volta ho letto un mucchio di PAROLE IN TEMA, sulle proprie e sulle altrui immagini.

    Dicevo coro, non caciara. Facciamo sentire la nostra voce ma in maniera COSTRUTTIVA. Lasciamo perdere commenti inutili ed off-topic e all'opposto, diamoci dentro con i nostri punti di vista in-topic. Punti di vista personali e basati sull'esperienza, questo si chiede e, io sono convinto, legittimamente: CHI PRENDE DEVE ANCHE DARE! Ma pensando a contribuire ad un coro e non al vociare incontrollato di un mercato rionale. 

    Relativamente al periodo in cui viviamo, anche questo non è ragionevolmente un ostacolo ma un' opportunità. Non possiamo fotografare?
    Evidentemente, o lavoriamo più di prima (che è possibile, a me capita) o abbiamo più tempo libero (e mi capita anche quello visto che non fotografo).  
    Quindi possiamo andare nel nostro archivio e dedicare il tempo che non abbiamo mai potuto dedicare, oppure stiamo leggendo e guardando in giro, spero anche di fotografia. 

    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    Buongiorno.

    Si cercherò di essere presente un pò di più , tempo e stanchezza e/o impegni vari permettendo.

    Per vicissitudini della vita non viaggio molto quindi non ho molto da offrire .

    Hoi letto molto sul 1.0 sul 2.0 e forse non abbastanza .

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    io vorrei ma ...
    capisco il senso di Nikonland 3.0 e ne condivido lo scopo.
    Purtroppo il mio contributo  fino ad ora è stato piuttosto limitato se non inesistente e per le mie competenze
    attuali lo sarà anche per il futuro prossimo. Onestamente non sono in grado di stilare articoli per un pubblico
    competente come i lettori di Nikonland. Certo mi farebbe piacere confrontarmi come nell'ultimo contest del B/N
    per cercare di crescere e eventualmente poter dare in futuro anche un mio contributo più attivo.
    Per non dilungarmi troppo, visto quanto sopra esposto, se la redazione intende cancellare la mia iscrizione, io
    non mi offenderò di certo e continuerò a seguirvi come ospite, ma se mi date la possibilità di continuare a far parte
    di questo gruppo ne sarei orgoglioso.
     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Aggiungo un altro punto in relazione in generale alla qualità di quello che si vorrebbe vedere ed in particolare alla questione INFORMATICA e SVILUPPO DELLE FOTO.

    Mauro è andato molto piatto, ma non se ne può più di vedere immagini mal regolate o non regolate affatto E insieme, quasi un vezzo, il "non so usare photoshop" E insieme nessun interesse ad imparare a farlo. Ancora meno si possono vedere immagini pessime che si è tentato di salvare in qualche modo con raccogliticce regolazioni. Io neppure, per la cronaca, so usare photoshop. L'ho sempre trovato complicato ed eccessivo.

    Ma ho lavorato per imparare ad usare LR, ho cercato la mia strada. Non sono un mago, ma sviluppo le mie immagini e cerco di migliorare nel tempo. Il Web è zeppo di risorse libere, in inglese ed in italiano.

    Ecco, in APPROCCIO COMUNE RIVOLTO ALLA QUALITA' a me piacerebbe vedere qualche bella foto - e non una foto zeppa di difetti che si cerca di salvare dal cestino: se non è venuta bisogna cancellarla e provare a rifarla meglio - una immagine cioè che ha un perché fotografico e che potrebbe essere valorizzata da una regolazione attenta. Io sono disponibilissimo, in quel caso, a vedere insieme come regolarla e a spiegare i passaggi che faccio. E lo farei sviluppando quella al posto di una mia (sempre per la cronaca, ci sono sessioni fotografiche del 2019 che ancora non ho guardato), condividendo quello che ho fatto. Qui avevamo un forum dedicato: chiuso per inutilizzo! 

    Ora c'è domande e risposte, Al vostro giudizio....      

    Capite che così, con il giusto approccio, la giusta domanda ottiene la giusta risposta, la qualità sale, tutti si impara qualcosa....

    Ma se la foto non è venuta.... la si butta e la si rifa meglio! 

    Per tutto questo argomento - qualità degli interventi e delle fotografie - cito, parafrasandola, una frase del Dalai Lama. Che decisamente non è considerabile un fondamentalista: 

    Se qualcuno cerca un cestino per buttare la sua immondizia, fa sì che non sia la tua mente..... ecco, TUA MENTE = TUO NIKONLAND

    • Haha 2
    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione
    9 minuti fa, GiulianoM dice:

    io vorrei ma ...
    capisco il senso di Nikonland 3.0 e ne condivido lo scopo.
    Purtroppo il mio contributo  fino ad ora è stato piuttosto limitato se non inesistente e per le mie competenze
    attuali lo sarà anche per il futuro prossimo. Onestamente non sono in grado di stilare articoli per un pubblico
    competente come i lettori di Nikonland. Certo mi farebbe piacere confrontarmi come nell'ultimo contest del B/N
    per cercare di crescere e eventualmente poter dare in futuro anche un mio contributo più attivo.
    Per non dilungarmi troppo, visto quanto sopra esposto, se la redazione intende cancellare la mia iscrizione, io
    non mi offenderò di certo e continuerò a seguirvi come ospite, ma se mi date la possibilità di continuare a far parte
    di questo gruppo ne sarei orgoglioso.
     

    Vedi Giuliano, la tua foto 25 del contest è potenzialmente un esempio di quello che intendevo più sopra. Mediamente è piaciuta, a me almeno si. La regolazione, il taglio sono stati valutati discutibili da molti.

    In ogni caso, tu l'hai scelta come il tuo meglio, la tua immagine rappresentativa in BN. Ma ne scrivi che origina da un intervento estremamente invasivo di PP (crop verticale da un file orizzontale; personalmente non lo faccio mai) ed è un file ai limiti del possibile o forse più in la (prodotto da una D90 a 3200 ISO), ed il risultato è morbido forse per la lente forse per le regolazioni fatte per togliere il rumore.
    Tu sei soddisfatto? Vorresti sapere se quelle regolazioni sono ragionevolmente il meglio che si poteva fare? 

    Ma ti chiedo anche: quella è una foto del 2015. Ne hai altre? se non sei inciampato in quella immagine - che ripeto per me è interessante - per sola fortuna perché non fai vedere quello che hai fatto negli ultimi 12 mesi? 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Grazie Massimo per la considerazione.
    Riguardo alla foto 25 mi ricordavo l'evento e credevo di aver fatto qualche foto interessante e quindi .. si la scelta non è stata casuale. Per le regolazioni in PP non sono affatto sicuro di aver fatto il meglio ...  anzi vorrei proprio imparare a 
    fare di più. Fare vedere le foto degli ultimi 12 mesi ... magari in questo periodo di Covid-19 mi riprometto di spulciare
    tutto l'Hard Disk in cerca di qualcosa di presentabile ... anche se essendo principalmente un generalista, trovare un 
    filo conduttore comune non è semplice.. ma ci proverò

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Massimo dice anche : DARE per RICEVERE ;)

    PS : non cancelliamo nessuno, salvo gli impertinenti. Ma se uno si iscrive deve capire che deve avere un ruolo attivo su questo sito, altrimenti non ha senso.

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione

    Si, senza ruolo attivo mirato alla COSTRUZIONE COMUNE di qualcosa che abbia un VALORE COMUNE è meglio non iscriversi o farsi cancellare. Non lo vogliamo, noi VOGLIAMO MILLE MILA NIKONLANDER, che scrivono, condividono fotografie, commentano con profondità e proprietà e che ci fanno crescere mentre crescono. Ma OGNUNO deve GUARDARE DENTRO DI SE E CAPIRE COME VUOLE PORSI in relazione a Nikonland 3.0! Lettore? bene! Contributore? benissimo!

    Ma l'esperienza vuole che non si possa progredire senza metterci del proprio, a dire che passivamente non si impara nulla. Posso leggere articoli, guardare podcast, seguire tutorial. Ma se non esercito anche un ruolo attivo non progredisco.
    I nostri figli studenti, che seguono le lezioni ma fanno compiti ed esercizi, ce lo insegnano; chi ha provato ad imparare una lingua straniera lo sa..... Uno dei commentatori più interessanti al mio ultimo articolo ha scritto: c'è il tempo del sapere, quello del fare e poi quello del saper fare...

     

    Link to comment
    Share on other sites

    Sono un nuovo iscritto da gennaio, e purtroppo non potrò essere attivo come richiesto, quindi se la redazione intende cancellare la mia iscrizione, non ci sono problemi, anzi da parte mia continuerò a seguirvi ogni giorno piu di prima come ospite.

    Grazie di tutto quello che fate.

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ritengo che gli amministratori di un sito abbiano tutto il diritto di indirizzarlo secondo la linea editoriale e successive modifiche che sentano il bisogno di effettuare. Credo che la richiesta di rigore e partecipazione corretta dei partecpanti sia condivisibile. Personalmente cerco di migliorare ed imparare, magari in modo sistematico per quanto posso. Detto ciò, avendo orrore della prolissità, intendo proporre  immagini corredate da dati e considerazioni, magari mostrando con immagini il processo che ha condotto, per errrori al risultato. Mi appello alla clemenza severità della Corte.🙂

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    10 ore fa, Saverio Antinori dice:

    Ritengo che gli amministratori di un sito abbiano tutto il diritto di indirizzarlo secondo la linea editoriale [...]

    Grazie, si, ne siamo convinti.
    Ma sia chiaro che è nell'interesse di tutti. Per noi sarebbe 1000 volte più semplice chiudere tutto e lasciare solo la parte articoli (con o senza poter commentare).
    E' tutta la libertà che abbiamo ritenuto di offrire agli iscritti che ci piacerebbe fosse meglio indirizzata.
    A loro (e a nostro) vantaggio formativo.

    Ribadisco che non ci interessa cancellare l'account di nessuno ma solo far riflettere chi si vuole iscrivere del senso che noi diamo all'iscrizione e per i già iscritti, cosa viene richiesto.
    Un utente inattivo, che sia iscritto o meno, è sostanzialmente lo stesso ai fini pratici. Ha solo sprecato 5 minuti del suo tempo per farlo e resta solo la curiosità del perchè l'abbia fatto.

    MENTRE : un fotografo (che si definisca tale in senso impegnativo) che non si impegna per migliorare la sua fotografia sta sprecando tutto il suo tempo, non solo 5 minuti !
    Noi diamo la possibilità, magari in modo a volte un pò ruvido, di farlo insieme.

    Liberi di approfittarne o meno. Ma senza abusare del nostro impegno senza farci vedere che c'è il medesimo da parte di chi interviene (a qualunque titolo, con un commento, con una immagine, con un elaborato di livello universitario).

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione
    11 ore fa, SilvanoO dice:

    Sono un nuovo iscritto da gennaio, e purtroppo non potrò essere attivo come richiesto, quindi se la redazione intende cancellare la mia iscrizione, non ci sono problemi, anzi da parte mia continuerò a seguirvi ogni giorno piu di prima come ospite.

    L'invito forte di Mauro (mi smentisca se interpreto male) è ad autovalutarsi e vedere se si riesce a diventare attivi. A meno che uno non crei problemi, con polemiche gratuite,  flame ecc., nessuno  pensa di cancellare tout court degli iscritti, perlomeno in questa prima fase di avvio. Sei proprio  sicuro di non poter partecipare, almeno con delle foto in cui spieghi il come e il perchè delle stesse., con con un blog in cui descrivi qualche tua uscita fotografica, un tuo progettino? Non è richiesto a tutti di scrivere articoli approfonditi, anche perchè è una cosa che richiede una certa esperienza, ma si può cominciare benissimo anche con il condividere criticamente ciò che si fa. Quello che si deve fare è non essere assenti, limitarsi a mettere foto  foto asettiche in una galleria, così, senza una selezione critica e prive di una spiegazione, una motivazione a corredo. Oltre a proporre, si può anche  stare dalla parte di chi chiede, per migliorare le proprie capacità in fase di ripresa o di postproduzione, purchè le domande siano sensate non elementare e ci sia comunque  una  certa base di conoscenza. Ciò che si vuole evitare è la stagnazione e la puerilità, immagini mute, discussioni sterili su chi(nel senso di marca, obiettivo ecc.) è meglio di chi, o richieste su aspetti che un fotografo amatore dovrebbe già sapere altrimenti non sarebbe un fotoamatore, ad esempio, a cosa serve la tal rotellina...

    Se invece si intende il forum come altri ben noti, ossia vetrine in cui limitarsi solamente a mettere immagini e raccogliere faccine o complimenti, allora conviene ripensarci. Non che le faccine (e i complimenti ecc., faccio per dire) siano vietate, ma non devono essere  l'unica attività.

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    OK buona la spinta !! 

    sono andato vedere la prima mail che segnalava  la risposta  ad un mio post : 29/12/2019 (quindi da pochissimo)

    Subito non avevo capito ma poi mi sono messo in "riga" e ho cominciato a partecipare  con entusiasmo, (pubblicare foto  farle criticare e anche apprezzare)  con argomenti che capivo 

    non potevano essere banalissimi ... viste le competenze delle persone che partecipano al BLOG.

    Vi dirò che da qualche gg (3..4) sono un poco depresso, e impaurito .. non riesco a prendere in mano la macchina foto , nemmeno per vedere se la pila è carica ..

    Però questa chiamata alle armi mi fa piacere!!

    Ciao tutti 

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Credevo che il discorso della Regina fosse il più motivante dall'assedio di Gondor a questa parte, ma dopo nemmeno 24 ore devo ricredermi.

    Capisco perfettamente quanto hai scritto, Mauro, considerato tutt l'impegno e la costanza che hai riversato nella "creatura" in tutti questi anni. Mi domando solo se ne sarò all'altezza.

    Ultimamente, e già da prima della quarantena, ho ridotto parecchio la mia presenza qui (non che sia mai stata fondamentale), ora poi figuriamoci. Ad ogni modo, approfitterò del punto di svolta per partecipare di più, nei limiti delle mie capacità, almeno andando a scoperchiare gli anfratti del mio archivio.

    Lunga vita a Nikonland.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Redazione
    43 minuti fa, Gabriele Castelli dice:

    Mi domando solo se ne sarò all'altezza.

    Cito spudoratamente Mauro quando cita "il" Bonaparte:
    Ogni soldato francese porta nella sua giberna il bastone di maresciallo di Francia.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Ultimamente in giberna ci porto più medicinali di mia nonna buonanima. Per fortuna vanno tutti d'accordo con una birretta e un prosecco di tanto in tanto, se no 'sta reclusione rischia di diventare davvero una cosa triste.

    Però prometto di cercare meglio. :D

     

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    Ragazzi, mi assento per un mese scarso e scoppia la rivoluzione! Mi piace la nuova linea. Io sono uno di quelli che legge, risponde di tanto in tanto, mette faccine... Ma pubblica nulla. Sarà difficile riuscire a farlo nel breve, questa quarantena ci sta massacrando, siamo penso tra i pochi che hanno visto svanire ogni velleità di tempo libero. Ma prometto di partecipare di più secondo i nuovi princìpi, appena riuscirò. 

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Non sarà semplice, in questo nuovo corso di Nikonland, partecipare.
    Ci proverò, io ho imparato molto leggendovi in questi ultimi 5 anni.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    Ho letto svariati interventi nei Club di amici che non si sentirebbero all'altezza "dei canoni di Nikonland 3.0".

    Non uno ma diversi da diverse persone.

    Ci deve essere stato un difetto di comunicazione da parte mia. Cercherà "Il Professore" di Nikonland di chiarire il concetto ma vorrei anticipare in modo più semplice il discorso.

    Non si chiede a nessuno di fare interventi editoriali da Premio Pulitzer

    Soltanto di dare valore aggiunto ogni volta che si interviene su Nikonland 3.0

    Non dovrebbe essere difficile, ma se lo fosse, un passettino alla volta, a passettini successivi si arriva dove si vuole arrivare.
    L'importante è di NON entrare in "silent mode" perchè si ha paura di non essere adeguati.
    Mica siamo ai master del MIT !

    Non si chiede a nessuno di pubblicare fotografie da Premio Pulitzer

    Soltanto di mostrarci che si trae profitto da quello che si dice su queste pagine.
    Postando oggi, una foto meglio di ieri. E domani, sforzarsi di fare in modo che la foto di domani, sia ancora meglio di quella di oggi.
    Un passettino alla volta, a passettini successivi e senza fare come i gamberi.

    Qualche settimana fa abbiamo visto pubblicate foto di un .... amico molto maturo che sinceramente riteniamo siano - agli occhi di chiunque - definibili con una parola sola : inguardabili.

    Non è un problema. Ma se non si percepisce che c'è un percorso di qualità, vedendo che le prossime saranno meglio, magari ci convinceremo che quanto scriviamo, testiamo, proviamo, non giunga ... agli occhi di chi ci legge.
    E questo potrebbe farci decidere che quanto facciamo è sbagliato.

    Il miglior feedback per la redazione (tutta, non solo per il sottoscritto) è vedere che c'è una corale partecipazione, unitaria nello spirito.

    Nessuno nasce imparato e nessuno nasce grande fotografo.
    C'è sempre tempo per fotografare.

    Se uno oggi, si ostina a fare ancora fotografie "scarse" come le faceva 50 anni fa e ne è soddisfatto, meglio per lui. Ma noi ci dissociamo.
    Se invece ci fa vedere di aver capito il punto e comincia a mostrarci qualche cosa di meglio. Oggi, domani, tra un mese, tra sei mesi, allora siamo contenti.

    Nikonland esiste oramai da 14 anni e contiamo di arrivare almeno a 20.

    Vorremmo raccogliere qualche cosa di quanto abbiamo seminato, se non altro in termini di riscontro di fotografie pubblicate su Nikonland in linea con il tempo che passa.

    Crediamo che per ogni fotografo dovrebbe essere basilare impegnarsi per fotografare meglio, oggi più di ieri e domani ancora di più.
    Se non fosse così, vuol dire che abbiamo perso tempo e sbagliato "mestiere".

    :x6x:

    Se uno si sente troppo vecchio per imparare, noi speriamo di morire prima di ammettere una cosa del genere.
    Ma ancora di più, speriamo che quelli più giovani colgano l'occasione per mettere a frutto il progresso fotografico che ci è stato messo a disposizione.

    :sono_muto:

    Se non fosse abbastanza chiaro, siamo qui per chiarirlo.

    Ma i feedback che ci aspettiamo sono nei due Club di Nikonland.
    Intervenite, chiedete, postate fotografie, raccontateci la vostra esperienza, anche se negativa, chiedete aiuto, parlateci.
    Non mordiamo (almeno, non sempre)

    :x1x:

    Link to comment
    Share on other sites



×
×
  • Create New...