Jump to content
  • George Bailey
    George Bailey

    Cambiate prospettiva. La parola d'ordine è Z mount, non Nikon Z !

    Trascurando la Nikon D5, ammiraglia affidabile ma concepita per dare il meglio di se con i superteleobiettivi Nikkor e venduta in quantità troppo limitate per far gridare al miracolo, l'ultimo grande successo commerciale per una reflex Nikon è quello della D850.

    Era il dicembre 2017 ed assistevamo a liste di attesa presso i rivenditori che arrivarono a durare anche 90 giorni per poter avere, finalmente, quell'oggetto dei desideri.

     

    D5H_1771.thumb.jpg.af8402df0ea7d86160688fa8531ffed6.thumb.jpg.23f3f2d73c2d1eec872c831bae209a39.jpg

    E ci chiedevamo se il successo - forse inaspettato, tanto da suscitare persino articoli su giornali generalistici come La Repubblica, usualmente più attenti ad altri fenomeni di costume - potesse in qualche modo essere pregiudicato da un corredo di ottiche non propriamente all'altezza di quel gioiello delle reflex (scrivemmo, e lo sottoscriviamo ancora oggi, la migliore reflex Nikon fino a quel momento).

    La D850 è un successo ma il suo corredo è alla sua altezza ?

    perchè andando ad astrarci dalle peculiarità avanzate della fotocamera, ognuno di noi si ritrovava ad utilizzarla con le stesse ottiche di prima e, purtroppo, non sempre quelle più adatte a valorizzarla al massimo.

    Nella realtà, tolti gli ultimissimi grandi obiettivi Nikon - penso al Nikon 70-200/2.8E FL, al 105/1.4E, al 28/1.4E e al PC-Nikkor 19/4 - il resto del corredo (esclusi i supertele) era intanto invecchiato precocemente, incalzato anche da una concorrenza che non aspettava che i piani per il futuro pensati da Nikon vedessero la luce.

    Quindi la D850 aveva uno zoom standard decisamente sotto alle aspettative - il 24-70/2.8E VR, un pachiderma dai piedi d'argilla - uno zoom superwide lanciato con la D3 - il 14-24/2.8 si ricorda dell'ultimo titolo mondiale vinto dalla Ferrari in F1 - mezzi tele con ancora la ghiera dei diaframmi e dalle prestazioni pensate per la pellicola - 135/2 DC e 180/2.8ED - macro che erano stati testati ancora con macchine in formato DX da 10 megapixel ( 60/2.8, 105/2.8 per tacere di sopravvissuti all'ultima glaciazione come il 200/4).
    Stendiamo un generoso drappo sui fissi d'attacco, decisamente scelte economiche rispetto ... ai Sigma Art o agli Zeiss, piuttosto che ai Nikon di fascia più alta (penso a 50/1.4, 35/1.8, 28/1.8 & co.).
     

    Un panorama abbastanza desolante che ha fatto migrare molti di noi verso Sigma che, invece, con i suo ART e SPORTS di prima e seconda generazione, ci ha permesso di spingere al massimo le qualità della D850.

    Un corredo di obiettivi non all'altezza del corpo macchina - anche se è un grande successo ed è fatta maledettamente bene come è la Nikon D850 - è una mina che ha rotto gli ormeggi.
    Ed è uno dei principali motivi, non l'ultimo, per cui stiamo assistendo ad una precoce messa in vendita di tante D850 con meno di due anni di vita.

    Adesso ne possiamo parlare apertamente perchè Nikon ha mostrato quello che era il vero disegno di fondo. La Nikon D850 è stato un grande modello difensivo, inserito al momento giusto per sostenere le vendite, ma è rimasta sola a fronteggiare le orde dei barbari in attesa di quello che sarebbe stata la rivoluzione epocale.

    D5X_3767.thumb.jpg.716304f165ef082d1d002cfc2c1552c4.jpg.40a8fd61e9ca89734aee2f1115d43a1d.jpg

    Di che ? Delle mirrorless direte voi.

    Ebbene, non proprio o, meglio, solo in parte.

    Perchè si, è vero, noi tutti aspettavamo come assetati nel deserto l'arrivo delle mitiche mirrorless full-frame di Nikon tanto da far passare un pò in secondo piano la comunicazione Nikon e il battage pubblicitario dei primi giorni (parliamo di circa un anno fa se vi ricordate).
    Nikon insisteva sulla luce che attraversava il nuovo bocchettone.

    Il nuovo bocchettone Z che è si montato sulle mirrorless Z ma che piuttosto è la ragione d'essere delle ottiche Nikkor Z.

    Non lo rinnego, la mia reazione di fronte alle Nikon Z - a parole e qui su Nikonland - fu di delusione l'anno scorso.

    Le Nikon Z7 e Z6 sono brutte, più scomode delle nostre reflex, sono di taglio amatoriale nelle scelte progettuali. Non sono mai state e mai saranno lo stato dell'arte in termini di prestazioni nel loro segmento di riferimento nonostante gli sforzi di aggiornamento firmware che le raffineranno ma non ne faranno mai dei cigni.

     

    Nikon-Nikkor-Z-mirrorless-lenses.jpg.768d54be3cef203c42bf5eccce33f4a5.thumb.jpg.a93fe96362dd6c1ceeb350e7b8e7e51f.jpg

    Ma se le vediamo per quello che sono realmente ... dei dorsi digitali senza specchio atti a sdoganare sul mercato i Nikkor Z, allora la prospettiva cambia del tutto.

    E' vero, abbiamo quella gran comodità dell'adattatore FTZ che ci consente di usare decine e decine di obiettivi da reflex sulle nostre Z.
    Ma in fondo arriveremo tutti ad ammettere che è un palliativo destinato a durare poco tempo.

    Non ci credete ? Pazientate e lo dimostrerete nei fatti, quando entro 18-24 mesi - se già avete comprato una Nikon Z, passerete praticamente per intero a soluzioni ottiche native, pensate per le Nikon Z. Non ho nemmeno bisogno di scommetterci perchè già le riprove le leggo tutti i giorni su queste stesse pagine.

    Gli obiettivi presentati da Nikon per ora sono pochi, è vero. Ma praticamente tutti - sinora solo il 35/1.8 S non mi ha suscitato particolari sensazioni - sono già oggi, alla prova dei fatti, migliori di ogni obiettivo dello stesso tipo presentato da Nikon per reflex, a prescindere dalla fascia di prezzo. E generano ogni volta in chi le prova un effetto WOW! che la pur degnissima D850 non suscitava con gli obiettivi Nikkor F.

    Lo è in particolar modo per il 50/1.8 S sin da dicembre 2018. Lo è ancora di più - perchè il confronto è con un obiettivo superprofessionale -  il Nikkor Z 24-70/2.8 S che mi ha veramente molto impressionato, benchè io non sia particolarmente attratto dagli zoom 24-70.
    Per tacere del nuovo 85mm che sta arrivando sul mercato e che dal primo contatto è un obiettivo che realmente renderà molto, molto difficile giustificare l'acquisto di un 85mm di costo superiore ...

    Usare il nuovo 85/1.8 S con l'EYE-AF su una Z è una goduria, non si sbaglia un colpo a qualsiasi diaframma ed ogni foto viene magicamente come l'abbiamo vista, potendo comporre come ci pare senza pensare ad altro che alla nostra foto. La nitidezza è addirittura eccessiva. State attenti se cercherete di fotografare la vostra dolce metà ...

    _Z6H6878.thumb.jpg.03aee509e9b0e7f181abece3b4ad139e.jpg
     

    E il tanto criticato Nikkor Z 14-30/4 S, avrà pure qualche compromesso, ma quando mai in qualunque dei vostri più inconfessabili sogni avreste mai immaginato uno zoom 14-30mm full-frame lungo 8 centimetri e di poco più di 400 grammi ?

    20190523.thumb.jpeg.8aa369d5e63b1f1ed06528942b2648e5.jpeg

    E siamo solo all'inizio, perchè certamente l'anno prossimo la coppia 14-24/2.8 S e 70-200/2.8 S raggiungerà vette superiori.

    E poi ci saranno i fissi f/1.2 che potranno essere pensati anche per soddisfare aspettative artistiche più che per sole prestazioni eccezionalmente lineari. Come ci hanno fatto intravvedere i due 105/1.4E e 28/1.4E, vero canto del cigno dei Nikkor F che pur non si possono avvantaggiare delle meraviglie permesse dall'attacco Z (tiraggio ridotto a 16mm, bocchettone ampio più del necessario, multifocusing e motori di messa a fuoco silenziosi e lineari) tanto che il mio 105/1.4E ma nettamente meglio sulla mia Z7 che sulla mia D850 !

    Presi gli obiettivi che ci servono, centellinati sul mercato da Nikon anche per consentire agli appassionati di affrontarne la spesa, l'eventuale passaggio a mirrorless di fascia superiore sarà l'opposto di quello accaduto alla D850. Non andremo ad inserire un corpo fantastico nel nostro corredo datato per scoprire di dover cambiare tutti gli obiettivi in nostro possesso per poterlo valorizzare, al contrario avremo finalmente dei corpi in grado di valorizzare al massimo, ottiche di qualità superlativa, pensate già con in mente sensori da 100 megapixel, autofocus ultrasofisticati, stabilizzatori integrati ad alte prestazioni, pixel-shift e tutte le meraviglie che i tecnici Nikon vorranno inserire nelle future Nikon Z8 e Nikon Z9.

    Abbiamo iniziato un nuovo percorso e realmente Nikon è entrata - finalmente ! - nel 21° secolo.

    E per noi, al netto delle spese inerenti, sarà solo puro divertimento !

    Era il 1976 e la compianta Lima aveva pensato questo slogan per promuovere una linea di trenini dedicata a superare il periodo post-crisi petrolifera : "un divertimento che non finisce mai"

    235344775_7629novembre1976.thumb.jpg.829c36adc261c4a2229e75f82371988b.jpg

    io mettevo via quelle 2-3000 lire alla volta per arrivare con pazienza alle 30-40.000 lire che costava una locomotiva elettrica.

    E ogni giorno che facevo girare i miei trenini, mi sembrava Natale.

    Oggi abbiamo gli euro e le cifre sono ... più o meno le stesse (al netto del cambio !) ma mi sembra Natale ogni giorno anche oggi, ogni volta che prendo in mano una Z.

    E voi che ne pensate ? Non sarà che questa volta Nikon ha preso la strada giusta ?

    Edited by James T. Spock



    User Feedback

    Recommended Comments



    Un grande, uno dei pochi per cui valga leggere i commenti nei forum di DPreview, ha scritto per le Nikon Z :

    I came for the bodies, stay for the lenses

    sottoscrivo.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Sottoscrivo parola per parola, anche se al sottoscritto le Z 6/7 piacciono e non vedo l’ora di prenotare il 70/200 per potermi liberare dallo FTZ e godere di un’altra ottica performante e silenziosa.

    Si credo anch’io che la strada intrapresa da Nikon sia quella giusta, almeno lo spero.

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Effettivamente la penso così anche io: i corpi Z6 e Z7, almeno sotto il profilo meramente fisico delle dimensioni  e nella maturità del firmware avrebbero dovuto essere migliori, ma le ottiche sono da buone a eccellenti (di quello che ho provato: 24-70/4 e 14-30/4 buone; 50/1.8 e 85/1.8 eccellenti).
    E si, non vedo l'ora di affrancarmi dall'adattatore anche se per potere farlo veramente per me la strada non sarà breve perché passa da alienazione della D5. Ma nemmeno così tanto lunga, possibile già nel 2021!

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    No, un'ibrida non ha senso. Rischia di avere, più che la somma dei pregi di entrambi i mondi, i loro difetti. 
    Terrò la D5 fino a che le ML non la supereranno - 2021?, poi la metterò a riposo e con lei tutte le ottiche F sostituibili dalle Z.

    Il mio problema, che impatta la durata del processo, sono i viaggi che faccio con 2 corpi sia per avere sempre pronte due lenti - es. Supertele e zoom tele, sia per esigenze di backup. Per questo - avere un backup - ho l'irrinunciabile bisogno che le ottiche principali possano essere montate su tutti i corpi. Quindi, fino a che terrò la D5, non è semplice immaginare la sostituzione di 70-200 o 80-400 con i futuri modelli Z. E per questo, nell'ultimo viaggio, ho portato due D5 (una in prestito).

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    In pratica ti serviranno 2 Z8/Z9 con un paio di tele Z a corredo...
    Vero che il 70-200 è già in arrivo, ma per un tele più lungo credo ci sarà da aspettare un po, se guardiamo a quanto ci ha messo Sony per coprire quella fascia di obiettivi.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Perchè se Nikon avesse messo in vendita ieri : Z9, 500/4 S, 70-200/2.8 S, 13-24/2.8 S, 105/1.2 S, 300/2.8 S ... ci saremmo comprati tutto insieme, magari due esemplari per tipo ?

    Dubito. Quindi meglio avere pazienza.

    In quanto alla D6, sarà una reflex tradizionale e si venderà a poche centinaia di pezzi.
    La questione portata all'attenzione in questo articolo vuole sottolineare, per chi già non se ne sia reso conto (semplicemente perchè non possiede una Z con i suoi obiettivi) di quanta sia la differenza visibile senza uso di strumentazione scientifica rispetto allo stesso materiale F.
    Il punto sta tutto attorno a questa lettera : Z !

    • Haha 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Non sono così sicuro di quanto affermi. Certamente la scommessa Nikon non è l'ML ma l'attacco Z.  Però il percorso è molto, troppo lungo, per i fotografi amatoriali. Hai citato 14-24, 70-200, 24-70, quella che era 10 anni fa la sacra triade Nikon F. Ma parliamo di ottiche non alla portata di tutti, piuttosto elitarie. Se Nikon spera di vendere tante Z deve includere gli amatori di fascia un poco più bassa. E non credo lo possa fare con f/1.8 da 1000€. 

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    A questo punto mi sorgono alcune domande:

    Se nei rumors sono annunciate Nikon Z con sensore DX, di fascia più economica queste (se i rumours sono veri), avranno baionetta Z "larga" tal quale le Z a pieno formato?

    Verranno mai prodotte ottiche  Z con copertura Dx per questo sensore più piccolo?

    Se no,  Nikon proporrebbe un corpo relativamente economico, ma non delle ottiche  economiche tali da attrarre la fascia di mercato a cui queste Z "minori" si dovrebbero rivolgere, per cui queste Z (dx) non avrebbero tanto senso, se le ottiche disponibili fossero solo costose "superior" .  A meno che queste Z5 o come si chiameranno, potranno essere usate solo con FTZ che a questo punto potrebbe essere anche incorporato (stile SIGMA Sd).

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    44 minuti fa, Silvio Renesto dice:

    A questo punto mi sorgono alcune domande:

    1) Se nei rumors sono annunciate Nikon Z con sensore DX, di fascia più economica queste (se i rumours sono veri), avranno baionetta Z "larga" tal quale le Z a pieno formato?

    2) Verranno mai prodotte ottiche  Z con copertura Dx per questo sensore più piccolo?

    Se no,  Nikon proporrebbe un corpo relativamente economico, ma non delle ottiche  economiche tali da attrarre la fascia di mercato a cui queste Z "minori" si dovrebbero rivolgere, per cui queste Z (dx) non avrebbero tanto senso, se le ottiche disponibili fossero solo costose "superior" .  A meno che queste Z5 o come si chiameranno, potranno essere usate solo con FTZ che a questo punto potrebbe essere anche incorporato (stile SIGMA Sd).

     

    1) l'attacco sarà il Nikon Z, comune a full-frame e DX
    2) ci saranno ANCHE obiettivi Nikkor Z con copertura DX
    3) ci saranno anche ottiche Nikkor Z più economiche delle S

    l'articolazione del sistema Nikon Z si definirà nell'arco di un triennio 2020-2022.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Certo Silvio, concordo con le tue tesi. Non penso Nikon svilupperà un parco ottiche Dx per una piccola Zeta. Forse uno o due obiettivi mediocri da kit, per raccogliere l'interesse dei neofiti che approdano alla fotografia. Poi chiaramente la piccola zeta potrà essere utilizzata con ben altri risultati da fotografi esperti, un po' come la piccola Nikon EM fu utilizzata insieme alla Nikon f Photomic. 

    Dal punto di vista Marketing, la scelta di Nikon non fa una piega. Penso, però, che  chi voglia effettivamente utilizzare il formato DX, in maniera più decisa, non si orienterà su Nikon , nè tantomeno su Sony, ma su Fuji, come chi voglia pensare al M43, sceglierà olympus.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Una Fuji XT-3 viaggia sui 1200/1300 euro solo corpo, al netto di offerte particolari.
    Non mi sembra impossibile per Nikon offrire una Z3 con sensore DX equivalente ad un prezzo concorrenziale, la Canon RP è li a dimostrarlo.
    Buttare dentro due o tre lenti specifiche mi sembra facile da fare, poi se il discorso è che senza un 56 f1.2 equivalente la Z3 non vende, sinceramente non sono d'accordo.
     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Si nikon può fare 2 o 3 lenti specifiche ma non certo un corredo completo, e non credo voglia farle qualitativamente come questi ultimi obiettivi  per Z6 e Z7, perchè il prezzo sarebbe il medesimo (dx o fx che siano) e allora una zeta dx con un 35mm 1,8 per dx, costerebbe non poco.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Il 23 f1.4 di Fuji costa 800/900 euro, dici che Nikon non riesce ad essere competitiva ?
    Perché da come scrivi sembra che gli altri le lenti le regalano.

    • Haha 2

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    4 ore fa, Sakurambo dice:

    Una Fuji XT-3 viaggia sui 1200/1300 euro solo corpo, al netto di offerte particolari.
    Non mi sembra impossibile per Nikon offrire una Z3 con sensore DX equivalente ad un prezzo concorrenziale, la Canon RP è li a dimostrarlo.
    Buttare dentro due o tre lenti specifiche mi sembra facile da fare, poi se il discorso è che senza un 56 f1.2 equivalente la Z3 non vende, sinceramente non sono d'accordo.
     

     

    1 ora fa, Sakurambo dice:

    Il 23 f1.4 di Fuji costa 800/900 euro, dici che Nikon non riesce ad essere competitiva ?
    Perché da come scrivi sembra che gli altri le lenti le regalano.

    Sono ben d accordo.

    Da parecchi mesi non faccio che ribadire a chi ritiene care le Nikon Z e i relativi obiettivi che a casa degli altri i prodotti analoghi non costano diversamente.

    Ma questa non vuole certamente essere una scusa per evitare di dare il via ad una moralizzazione del comparto, decisamente orientato a politiche allucinanti e ingiustificate nei prezzi

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Nikkor Z 85mm f/1.8 su Nikon Z6, per strada a Milano, vicino ad una parte qualsiasi, messa a fuoco automatica sull'occhio, b&n in macchina, sviluppo conseguente in LR senza interventi particolari.

    _Z6H4367.thumb.jpg.1b49abec925fd42cf7fb8de6857bcc07.jpg

    la parola d'ordine è Z, non Fuji. Io nell'articolo non ho citato altro che Nikon.

    Questo è Nikonland !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    2 ore fa, Sakurambo dice:

    Il 23 f1.4 di Fuji costa 800/900 euro, dici che Nikon non riesce ad essere competitiva ?
    Perché da come scrivi sembra che gli altri le lenti le regalano.

    ma te l'immagini una dx a 800 euro con un obiettivo che costa altrettanto? Comunque secondo me il 23 1,4 fuji costa troppo ma il 23 f2 lo prendi a 450 euro ed è una signora lente. Finora Nikon ha venduto a poco solo il 28-70 f4, perchè era in kit, ma giustamente la qualità costa. Non credo che nikon non ci riesca, ma almeno con la serie F non l'ha mai fatto, poi sono felice di potermi sbagliare.

    Io comunque ho espresso la mia opinione. Credo che per Dx nikon farà solo pochissime lenti di media qualità. Sarò comunque contento di sbagliarmi.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    26 minuti fa, bergat dice:

    Io comunque ho espresso la mia opinione. Credo che per Dx nikon farà solo pochissime lenti di media qualità. Sarò comunque contento di sbagliarmi.

    No, no, hai perfettamente ragione. Nikon farà Z DX esattamente come ha fatto reflex DX.

    Ciò non toglie che saranno con attacco Z e quindi perfettamente integrate nel nuovo sistema Z ... di Nikon !

    _Z6H3755.thumb.jpg.d154b8ef230af0f0bf5dce90b4ffa76f.jpg

    Nikon Z 85mm f/1.8 S su Nikon Z6 a tutta apertura, messa a fuoco automatica sull'occhio destro, sotto agli occhiali.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Ribadisco che una Z dx da 30mpx a doppio slot anche sd, dietro al mio 200-500/5,6 o al 135/1,8 art...sono molto interessato a vedermela tra le mani. Specie costasse entro i 1000euro

    • Thanks 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    59 minuti fa, Max Aquila dice:

    Ribadisco che una Z dx da 30mpx a doppio slot anche sd, dietro al mio 200-500/5,6 o al 135/1,8 art...sono molto interessato a vedermela tra le mani. Specie costasse entro i 1000euro

    Concordo, e anche dietro al 70-300 P + 5T,  ... ;)

    Il futuro si fa interessante.

     

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    E dietro ad un nuovo Nikkor Z 105/2.8 S 1:1 ? :sorriso:
    Perchè se non è l'anno prossimo, nel seguente almeno un macro uscirà, nativo, per Z.
    Se avete visto la capacità di riproduzione del 85/1.8 S che macro non è .... E allora altro che i vostri supercannoni nebulari ... :tie:

    Cambiate prospettiva : Z non F !

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Onestamente.. invidio  " Voi " Giovanotti.. per le possibilità che tra un paio d'anni potrete usufruire...  ma, togliermi un paio di decenni.. non è cosa possibile; quindi è già un piacere vedere cosa combinate con i vostri nuovi giocattoli..

    • Like 1

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...