Vai al contenuto
  • Rudolf
    Rudolf

    25 luglio 2017 : fine della ricreazione

    Il 25 luglio 1917 l'allora Presidente di Mitsubishi versava il capitale sociale di una nuova società destinata a lasciare il segno prima in campo ottico e poi in quello fotografico.
    Il suo nome diventerà successivamente Nikon e per i 100 anni a venire, sarà all'avanguardia nella tecnologia civile e militare in tutti i campi dell'ottica, della fotografia, della ricerca scientifica e della produzione di microtecnologia elettronica.

    Solo martedì scorso Nikon ha celebrato i ... suoi primi 100 anni di vita.
    Una vita ricca e densa di avvenimenti che noi abbiamo tratteggiato nei nostri articoli sulla storia Nikon (qui).
     
    Chi sta scrivendo ha vissuto di pari passo con Nikon gli ultimi 35 anni della sua vita.
    Era fine estate nel 1982, a pochi passi da dove sono adesso, che acquistavo la mia prima reflex. Una Nikon FE2 nuova.
     
    Tutta la mia storia fotografica è legata in via esclusiva al marchio Nikon. Ho avuto la fortuna di poter realizzare molti dei miei sogni fotografici con Nikon e grazie al materiale fotografico Nikon. Potendomi permettere il meglio della sua offerta, comprese praticamente tutte le ammiraglie dalla Nikon F5 alla Nikon D5. E moltissimi dei suoi migliori obiettivi.
     
    Nikon è ed è stata nell'immaginario collettivo del dopoguerra sinonimo di fotografia.
    Ma non solo, di fotografia di qualità, ai più alti livelli.
    In tutti gli angoli del mondo, da quello più sviluppato a quello meno fortunato di noi, Nikon significa immagine. Significa qualità. Significa sicurezza di risultato.
    Nikon è andata sulla Luna ed è presente con gran parte delle sue attrezzature sulle stazioni orbitali.
    Se in un giorno non troppo lontano, l'uomo andrà veramente su Marte o alla conquista dello spazio, molto probabilmente - anzi, io ne sono certo - lo farà portandosi dietro attrezzature Nikon per poter registrare quello che i suoi occhi gli permetteranno di vedere.
     

    Immagine Allegata: nikons.gif

     
     
    E' quello che faccio anche io, ogni volta che posso, nel mio piccolo.
     
    Nell'ultimo periodo, lo abbiamo lungamente dibattuto su queste pagine, Nikon ha vissuto un momento di appannamento innegabile.
    Io ho assistito ad altri due momenti simili, quello a cavallo dell'introduzione dell'autofocus ad inizio anni '90 e quello successivo alla prima generazione di fotocamere digitali, ad inizio anni '2000.
    Sono stati momenti di passaggio, dovuti all'introduzione di nuove tecnologie.
    Da cui Nikon è sempre uscita - non senza pause di riflessione - con prodotti sensazionali.
     
    Cito tra tutti la Nikon F5 ai tempi della pellicola e la Nikon D3 con il digitale.
     
    Adesso viviamo una fase di piena maturità del media digitale e al contempo una contrazione del mercato. Siamo a meno di un sesto del bacino di utenza possibile 10 anni fa.
    E siamo anche in un momento di rinnovamento tecnologico più spinto del passato, dove l'intervento dell'elettronica e dell'informatica stanno diventando preponderanti su quella che è l'eredità che Nikon si porta con sé sin dal 1917, la squisita capacità tecnologica in campo ottico.
     
    C'è un altro elemento temibile che oggi sposta facilmente gli equilibri, forma opinioni, crea aspettative. E' la voce del web, i social media, youtube.
    Quello che un tempo era indotto con la pubblicità cartacea e le manifestazioni fieristiche e consolidato in decenni, adesso può essere creato o distrutto da pochi annunci supportati da campagne di informazione ben orchestrate in pochi giorni.
     
    Ecco che le novità in tema mirrorless e l'impeto delle società concorrenti nel mirare ad occupare lo spazio di mercato tradizionalmente in solido dominio di Nikon, unite ad alcune decisioni commerciali e strategiche infauste di Nikon hanno alimentato nell'ultimo anno le voci più strane e incontrollate.
     
    Nikon sta fallendo. Nikon sta chiudendo. Nikon sta licenziando il personale. Nikon sta chiudendo le succursali. Nikon sta lasciando il mercato fotografico. Nikon sta per essere acquisita da Fujifilm Holdings ...
     
    Voci esagerate e in larghissima parte prive di fondamento (il bilancio Nikon è solido e dietro a Nikon c'è l'appoggio di un gruppo finanziario e industriale di enorme rilevanza per il Giappone anche se un pò appannato nell'ultimo lustro).
     
    Ma se c'è un punto dove nella realtà Nikon ha peccato è nell'aver deluso le giuste aspettative della clientela più fedele andando invece alla ricerca di fantomatici nuovi mercati, dimenticando che nessuna grande azienda può prosperare se perde il contatto con chi la fa crescere.
     
    Nel tempo Nikon ha risposto male o poco alle azioni dei concorrenti, spesso capaci di assecondare bisogni reali (piccolo e leggero, purtroppo, si associa ad anziano e stanco, maturando i fotografi, come i prodotti fotografici) o presunti (tecnologia non sempre matura e funzionale come nelle prime generazioni di mirrorless).
    Ma soprattutto ha mancato di ascoltare e farsi ascoltare dai suoi clienti.
     
    Ecco perchè io ho visto con estremo favore le successive recenti uscite dei due esponenti principali di Nikon, il Presidente Ushida che ha affermato che Nikon non sta lasciando nessun mercato e che sta sviluppando prodotti nuovi (mirrorless) all'altezza delle aspettative dei Nikonisti veri, competendo con tutti per il dominio del mercato di fascia alta
     

    Immagine Allegata: c01.newswitch.jp.jpg

     

     
    e a distanza di pochi giorni, il responsabile della business unit immagine di Nikon, Gokyu che ha anticipato che sarebbe stata presto presentata un'altra fotocamera destinata alla fascia più esigente della clientela, dopo la Nikon D7500
     

    Immagine Allegata: Shinyoshimi-Gokyu--768x576.jpg

     

    giusto pochi giorni prima della celebrazione del centenario, il 25 luglio 2017, giorno in cui, oltre alle altre iniziative, è partita la campagna di lancio della prossima Nikon D850.

     

    Immagine Allegata: Nikon-D850-camera-announcement-for-100-years.jpg

     

    anticipata da un prologo video pubblicato su youtube che avvolge nel mistero la maggior parte delle caratteristiche della futura macchina
     

    Immagine Allegata: Nikon-D850-DSLR-camera-coming-soon-1.jpg

     

    e che ha finalmente riportato l'attenzione del pubblico su Nikon e sulle sue mosse.
    Una macchina che - viene anticipato - soddisferà i più entusiasti nikonisti.
     

    Immagine Allegata: mqdefault.jpg

     
    credo che non sarà sfuggito ai più attenti che il titolo del filmatino "Hercules rising" suona un pò come una sfida.
    Ercole è tra gli eroi mitologici quello che più di tutti ha sempre conquistato la stima degli ... umani, per la sua tenacia, perseveranza, pazienza, forza e capacità di raggiungere - pur a pena di sforzi sovrumani - i suoi obiettivi, superando le prove più invincibili.
     
    Ushida e Gokyu prima e poi il teaser della D850 hanno creato giuste aspettative.
    Non credo che loro siano disposti a metterci la faccia se non sono certi di quello che sarà il prossimo futuro di Nikon. I tempi scelti non sono frutto di scelte casuali.
    Nikon si sta risvegliando e noi ci crediamo.
     
    Ecco, perchè per Nikonland è il momento del ritorno alle origini.
     
    Negli ultimi anni abbiamo dedicato molto tempo al mondo mirrorless degli altri produttori.
    Io l'ho fatto per curiosità e per non farmi più trovare impreparato e spiazzato come fu ai tempi dell'autofocus (che io adottai forse 10 anni dopo la sua introduzione ... per pigrizia). Non per necessità.
     
    Perchè nulla come una Nikon, può soddisfare un vero Nikonista.
     
    Questo è un manifesto. La barra per Nikonland ritorna al centro. Con l'orgoglio di non essere mai stati diversi da quello che siamo oggi.
    Ma la ricreazione adesso è finita.
     
    Grazie a tutti.
     

    • Mi piace ! 1



    Feedback utente

    Recommended Comments

    Finita la ricreazione, si ritorna ai compiti:

    quelli per Nikonland sono ben chiari, scavalcano le logiche commerciali e campanilistiche, trattano del meglio disponibile

    (raramente troverete test che parlano male di un obiettivo o di un corpo macchina, perche' sarebbe stato un...incidente di percorso) e trattano il meglio disponibile al meglio delle nostre capacita' valutative, talvolta aggiornando a distanza di tempo il nostro punto di vista al riguardo, perche'... e' cambiato col passare del tempo.

     

    Nessuna pretesa, ma molta ambizione: quella di consolidare il ruolo di questo sito nel panorama che lo concerne, in termini di equilibrio nei giudizi e nei consigli, capacita' esplicativa in termini di chiarezza, pressing su distributori, importatori e Marchi al fine di riconoscere che il nostro apporto (intendo di tutti i siti che si occupino con altrettanta serieta' e passione dei temi connessi) oggi e' diventato insostituibile per supportare un recupero di mercato che questo settore auspica al fine della continuita' delle Case nella progettazione e realizzazione di apparecchiature nelle quali sia trasfusa tutta la tecnologia della quale siano capaci.

    Senza lasciare nulla o quasi nei cassetti...

     

    Noi, Nikonland, ci siamo...

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Uso con continuità, passione e divertimento costante nell'imparare NIKON da trent'anni.
    Esattamente nel 1987 la mia F301 con uno zoom AF in bundle.
    Che esistono ancora perfettamente funzionanti pur con i segni del loro utilizzo.

    Ma il mio fotografare non ha mai avuto limiti né preclusioni nell utilizzare attrezzature delle più varie e funzionali (nel bene e nel male)
    Di tutto ciò è composto il mio know-how:
    negli ultimi quattro anni, pur munito delle migliori attrezzature (per le mie esigenze) marchiate Nikon, ho attraversato una molteplicità di esperienze con macchine ed obiettivi affini o addirittura opposti, per senso, modi ed impostazioni da ciò che conosco meglio.

    Mi sento come Ulisse (per restare nel mito) che combatte nemici e sirene per capire se stia tornando o meno ad Itaca.

    Questo centenario mi fa comprendere come i canti delle sirene stiano perdendo fascino rispetto al grido della coscienza che mi riporta a casa.

    Telemaco, Penelope, Argo... armatemi contro i Proci e sarò pronto allo sbarco! Aiutatemi...
    Immagine Allegata: OdysseusArgos.jpg

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    Il 4/8/2017 at 08:56, Max Aquila dice:

    Finita la ricreazione, si ritorna ai compiti:

    quelli per Nikonland sono ben chiari, scavalcano le logiche commerciali e campanilistiche, trattano del meglio disponibile

    (raramente troverete test che parlano male di un obiettivo o di un corpo macchina, perche' sarebbe stato un...incidente di percorso) e trattano il meglio disponibile al meglio delle nostre capacita' valutative, talvolta aggiornando a distanza di tempo il nostro punto di vista al riguardo, perche'... e' cambiato col passare del tempo.

     

    Nessuna pretesa, ma molta ambizione: quella di consolidare il ruolo di questo sito nel panorama che lo concerne, in termini di equilibrio nei giudizi e nei consigli, capacita' esplicativa in termini di chiarezza, pressing su distributori, importatori e Marchi al fine di riconoscere che il nostro apporto (intendo di tutti i siti che si occupino con altrettanta serieta' e passione dei temi connessi) oggi e' diventato insostituibile per supportare un recupero di mercato che questo settore auspica al fine della continuita' delle Case nella progettazione e realizzazione di apparecchiature nelle quali sia trasfusa tutta la tecnologia della quale siano capaci.

    Senza lasciare nulla o quasi nei cassetti...

     

    Noi, Nikonland, ci siamo...

    assolutamente si !

    5aabec9e10972_10116032018-_D5K0315MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.a8c9b3b403fe448cea3e3c0d249afda5.jpg

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Ad un anno da questo editoriale, Nikon prepara il secondo tassello della rinascita in vista del prossimo secolo della sua storia iniziata nel lontano 1917.

    Noi, essendo umani, non abbiamo queste aspettative ma ci siamo accorti che per certi versi abbiamo continuato in un certo qual modo a stare in ricreazione, nonostante tutto.

    Me l'ha ricordato stamattina un amico.

    E' giunto il momento di cominciare a giocare il secondo tempo della partita di Nikonland. L'ultimo. Quello che conta.

    __________________________________________
    Il Patriottico Admin di Nikonland

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    ...abbiamo a disposizione tutto ciò che può farci sentire dei re nella nostra attività del fotografare. Qualunque sia il genere.

    Approfitteremo di questo potere !

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    You need to be a member in order to leave a comment

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×