Jump to content
  • M&M
    M&M

    Mini Tester USB-C MakerHawk : per i malati di elettrotecnica

    L'altro giorno al telefono con Max ci domandavamo cosa avremmo fatto da ragazzi se avessimo avuto tutti gli aggeggi, attrezzi, dispositivi, apparecchi che oggi possiamo trovare - spesso per due soldi - online e che in tantissimi casi ci risolvono problemi e problemini o più semplicemente ci agevolano la vita.
    Saremmo impazziti. Ma non c'erano. Non c'era Internet e noi avevamo pochi soldi.

    Oggi, a parte i soldi - ma spesso questi cosi costano proprio due euro - manca probabilmente l'intraprendenza o la curiosità. Almeno a qualcuno o, purtroppo, ad una gran parte delle nostre conoscenze.
    Oppure è solo perché pochi hanno voglia di condividere le proprie "imprese" che non ne veniamo a conoscenza.
    Come sia, leggendo su un forum americano, ho scoperto che esistono apparecchietti tipo pennetta USB in grado di misurare tutte le grandezze elettriche durante una ricarica via porta USB-C.
    Trovata una serie su Amazon, non ho resistito ed ho comprato quello che ho trovato più simpatico e conveniente, questo MakerHawk da 16 euro e novanta di cui vi parlo.

    A cosa serve ?

    Per moltissimi probabilmente non serve a niente, soldi buttati.
    Non per me che sono curioso.

    In pratica dentro quella che sembra una pennetta USB-C lunga più del solito, abbiamo un tester. Ovvero un misuratore digitale di grandezze elettriche. Avete presente i Volt, i Watt, gli Ampere, gli Ohm ? Ecco, quella roba li.

    ZFC_3964.thumb.JPG.e3d9da166c641ae4bdfc32e63ec76e62.JPG

    é piccolissimo, qui messo a confronto con la spina USB-C standard.
    ZFC_3968.thumb.JPG.a1e788dc7471bf1a8d024d98852d253d.JPG

    sul retro ci sono le specifiche : da 4 a 30 V, 0-5 Ampere.

    Funziona semplicemente mettendolo in serie tra l'alimentatore - che deve essere con una porta USB-C Power Delivery per supportare quelle specifiche - e l'apparecchio da ricaricare.

    ZFC_3970.thumb.JPG.096183919d0abb3a29571cfc6abf78ee.JPG

    in dotazione c'è solo questo foglietto con le specifiche e le spiegazioni per leggere i valori.
    Che sono resi su un chiarissimo mini-display LCD OLED a colori. Per € 16.90, mi spiego ?

    Ai miei tempi, un tester analogico - di quelli con la lancetta - per misurare queste cose costava uno sproposito e ce l'avevano solo i professionisti e gli artigiani più seri.
    Oggi lo ordini su Amazon e ti arriva domani. Oppure oggi stesso, se fai in fretta !

    Come funziona ?

    ZFC_3971.thumb.JPG.cfbff9138afa39c51a0bc97d38161a02.JPG

    banalmente si infila da una parte nella presa del dispositivo da ricaricare, mentre dall'altra parte si infila il cavo che arriva dall'alimentatore.

    Qui vedete il mio Anker da 45W con porta USB-C PD più altre porte USB standard, il mini tester e la mia Z9.
    Si perché io la Z9 la ricarico così.

    ZFC_3973.thumb.JPG.cbcb47b6301f20f06376ac984441aad3.JPG

    ficcando il tester nella presa USB-C della Z9 si illumina il display.
    Le misure devono stabilizzarsi per qualche secondo e così leggiamo :

    ZFC_3974.thumb.JPG.00e1c663b9e95a96053ed870097058cf.JPG

    che a quella porta l'alimentatore consegna circa 20 Volt per 0.717 Ampere, corrispndenti a circa 14 Watt.
    La macchina mostra una impedenza apparente di poco più di 29 Ohm, mentre la batteria assorbe 12 mAh per 186 mwh.
    La temperatura in questo momento è un modesto 29 °C.

    Mentre scrivo sto ricaricando la Z9 per aggiornare il firmware. Sono passati 17 minuti (la T in alto in bianco è il tempo complessivo di ricarica).
    I mAh sono 233 e i mwh 4507.

    Per curiosità ho misurato anche il caricabatterie Nikon MH-33 in dotazione alla Z9

    ZFC_3976.thumb.JPG.dd82c0bc005f07bf6fa89ade2a56869c.JPG

    con sopra una vecchia EN-18b della ancor più vecchia Nikon D500 del 2016.
    Che per la cronaca io ricarico regolarmente via Nikon MH-33 alimentato dal mio Anker via presa di potenza.

    Qui a parità di watt - sempre circa 14~15 - abbiamo una più bassa tensione di entrata di 8.579 V e un amperaggio di 1.711 A. In particolare una impedenza molto più bassa.
    Ma come vedete le quantità in gioco sono equivalenti per la legge di Ohm.

    ZFC_3977.thumb.JPG.b448d351f8ce865e36349f378c096496.JPG

    Anche la piccola Nikon Zfc si è prestata a questo esperimento :

    ZFC_3980.thumb.JPG.2476870b08700f60a84f00d16b464de0.JPG

    evidenziando una tensione più bassa di meno di 5 V e una potenza di circa 5 Watt.

    Ovviamente non solo fotografia ma qualsiasi cosa si possa ricaricare o alimentare via USB-C.
    Come le mie nuove HIFIMAN DEVA PRO che hanno un ricevitore BT/DAC integrato con batteria al litio ricaricabile via USB-C

    ZFC_3982.thumb.JPG.77518e6d0bb2d62d09c8d01dda7fc868.JPG

    qui naturalmente le potenze e le intensità di corrente sono molto più basse ma il discorso di base è lo stesso.

     

    Conclusioni

    Per me è un divertimento. Ma con questo apparecchietto, facile da usare (ma anche da perdere nel mio casino !) potrò sempre misurare capacità di carica e grandezze in gioco, per valutare se un sistema sia adeguato alle mie necessità.
    Per i più sarà tutto un discorso superfluo. Lo posso capire ....

    ZFC_3967.JPG

    User Feedback

    Recommended Comments

    • Administrator

    La Z9 dopo 4 minuti

    ZFC_3983.thumb.JPG.99ac5459da00879a3cbb8f5b9944aead.JPG

    50 minuti

    ZFC_3984.thumb.JPG.404eaca035e53b936ddf45bb581aad8c.JPG

    1h e 57 minuti a fine carica

    ZFC_3985.thumb.JPG.dd0806cd636e4f3daa2947e6a0366212.JPG

     

    All'inizio la batteria era carica per circa il 53%. E come sappiamo ha una capacità di 3300 mAh e 36.000 mwh.
    La resistenza a 999.99 Ohm significa che la batteria non "ne prende più" e che la quantità di carica trasferita è ZERO (0.000A).

    • Like 2
    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    No Mauro ci hai ragione, molto tempo fà una cosa del genere era di fatto impossibile o quasi.. e chi per le più varie ragioni voleva avere determinati dati, era da correre.. tra strumenti non a tutti possibili.. anni fà quasi una ventina.. ho avuto un problema con i differenziali di casa e il problema poteva essere generato dal compressore del frigorifero, poter visualizzare il consumo delle stesso in funzione è stata un'impresa.. per poi vedere e capire che il problema era un'altro.. e lo risolsi.. 

    Bene.. il fatto di acquistare un amperometro che mi leggesse la corrente alternata che mi passava nel cavo, senza interruzione dello stesso ebbe un costo, ma questo era già decisamente più basso rispetto ad anni prima.. 

    ora si fanno faville se si vuole..

    • Haha 1
    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Onore alla tua curiosita', competenza e voglia di condividere, oltre che all'attenzione di ogni dettaglio ; purtroppo io l'esame di elettrotecnica non l'ho mai passato...:x4x:

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

    Se non fossi capace di contenermi sai la roba che avrei in casa.
    Ne capissi di elettronica probabilmente saprei la vera utilità di quei dati.

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander

    molto interessante,ritorna utile in diverse occasioni anche per valutare nel tempo la condizione della batteria,di interesse poi anche la lettura della temperatura,se risultasse troppo alta ne deriverebbe che c'è qualche problema.quindi ricarichi le macchine direttamente dalla presa usb? pensavo togliessi sempre la batteria e usassi il caricatore.

    mi hai invogliato nell'acquisto e nel weekend farò un giro sul web.....

    grazie della segnalazione

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator
    1 ora fa, Tanker ha scritto:

    1) di interesse poi anche la lettura della temperatura,se risultasse troppo alta ne deriverebbe che c'è qualche problema.

    2) quindi ricarichi le macchine direttamente dalla presa usb? pensavo togliessi sempre la batteria e usassi il caricatore.

    1) giusta osservazione. Nelle istruzioni infatti c'è scritto di interrompere subito la ricarica se la temperatura supera i 45 °C
    2) Z9 e Zfc si, sempre via USB-C e via alimentatore PD, salvo che per la Z9 non mi venga chiesto di fare la calibrazione, possibile solo via Nikon MH-33

    Link to comment
    Share on other sites

    • Administrator

    tra le mie curiosità, dopo trent'anni di ricarica di batterie ricaricabili, c'è sempre stata quella di misurare l'efficienza dei vari charger.

    Oggi ancora più importante, essendo devoluti a caricare batterie proprietarie e non più singoli elementi AA/AAA facilmente sostituibili se fallati.

    Ottima segnalazione: ho visto che, come al solito, su Amazon abbondano i marchi differenti dello stesso prodotto. Con prezzi simili, al massimo differenti per qualche euro.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...